Yusuke Yukuta

Post n°1153 pubblicato il 02 Marzo 2015 da press10
 
Foto di press10

Genere Musicale: Pop


Yusuke Yukuta - Mother Shape (Cd - Nature Bliss Inc. - 2015)

Basilare intendimento della musica (pop)olare. Il giapponese (di Tokyo) Yusuke Yukuta ci regala la sua personale creazione. "Mother Shape" è il titolo dell'opera, ed il contenuto è un mirabile incontro tra il pop ed il folk. Yusuke riesce, con abile maestria, a coniugare due differenti stili musicali. La sua chitarra acustica drappeggia ghirigori esplicativi di dolente musicalità. Rimango letteralmente affascinato dalla bellezza di pezzi quali "The Sun" e "Mabara Bara". Composizioni che aprono e chiudono questo cd, un cd malinconico e autunnale...da assaporare un pochino alla volta. Bisogna lasciarsi sorprendere e conquistare dalle soavi melodie di "Mother Shape". Disco dai contorni grigi, che fa scappare la classica lacrimuccia. Una celeste lacrima che sfiora il viso di una bella donna dai biondi capelli. Esageratamente tutto molto grazioso.

Sito Web: www.naturebliss.jp

Claudio Baroni 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Martin Schulte

Post n°1152 pubblicato il 01 Marzo 2015 da press10
 
Foto di press10

Genere Musicale: Electronic


Martin Schulte - Forest (Cd - LANTERN - 2014)

Martin Schulte sposta, inevitabilmente, gli equilibri della musica electronica. La sua techno è un "qualcosa" di soffuso e difficilmente descrivibile. "Forest" ondeggia tra mente e cuore. Emozioni che arrivano al cervello e si ripercuotono per tutto il corpo. Si viene avviluppati dall'arte sublime di questo solerte musicista. Si cammina per una strada oscura e nascosta, nelle orecchie "rimbombano" le note di Martin. Le sue composizioni centrifugano amabilmente ogni singolo pentagramma, e rendono illogico un gioco razionale. Gioco che si fa pesante, gioco per menti aperte, gioco per adulti. Il sound di Schulte non è per tutti, ma viene veicolato per una ristretta cerchia di mirabili ascoltatori. Ascoltatori che hanno la voglia ed il coraggio di lasciarsi andare, di essere catapultati nell'esistenza di questo artista. Godetevelo senza inutili preclusioni.

Sito Web: www.naturebliss.jp

Claudio Baroni

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Stilllife

Post n°1151 pubblicato il 01 Marzo 2015 da press10
 
Foto di press10

Genere Musicale: Microsuoni


Stilllife - Yoru No Catalog (Cd - the ETHNORTH GALLERY - 2014)

Sono varie e differenti le strade della sperimentazione. Ci regalano una pregevole spinta in avanti gli artisti Takashi e Hiroki (in arte Stilllife). Il loro "Yoru No Catalog" è il perfetto esempio di clangore emotivo. Brani oscuri, difficili da digerire e comprendere. E forse proprio nella impervia difficoltà risiede tutta la pregevole beltà di questo ostico prodotto. Lavoro che si esprime cercando i lati meno chiari della mente. Amplifica pensieri ostili, manifesta una precisa malinconia. Il pentagramma ci regala rigurgiti di acqua della sorgente, il tintinnare di pendoli nascosti. Tutto il cd è una selva di sorprese. Bisogna avere una capacità immensa, la capacità di immergersi in questo microcosmo di suoni inestricabili. Buttarsi a capofitto dentro questo mondo capovolto e strambo. Solo in questo modo si potrà capire e percepire ogni più recondito significato di questo album. 

Sito Web: www.naturebliss.jp

Claudio Baroni  

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Prettiest Eyes

Post n°1150 pubblicato il 28 Febbraio 2015 da press10
 
Foto di press10

Genere Musicale: Indie Rock


Prettiest Eyes - Looks (Cd - Aagoo Records - Data Di Pubblicazione: 9 Marzo 2015)

Alcune volte, durante la giornata, si desidera un po' di sana violenza musicale. Una violenza musicale che viene esercita in "Looks" il disco dei Prettiest Eyes. Poco meno di mezz'ora di suoni, suoni incazzati, suoni esacerbati dove il rock si fonde con un blues torbido ed ombroso. I Prettiest Eyes sono il perfetto esempio di band indipendente, che suona rock malandato e di rottura. Nove brani in cui il concetto di rock music viene estrapolato ai massimi livelli. In alcuni momenti questi musicisti mi ricordano veramente tanto i The Chesterfield Kings. Un sound dove gli strumenti vengono tormentati in un coacervo di note disturbate. Disco interessante e dai contorni alquanto inaccessibili, ma desideroso di farsi scoprire. 

Sito Web: www.aagoo.com

Claudio Baroni 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Picastro

Post n°1149 pubblicato il 27 Febbraio 2015 da press10
 
Foto di press10

Genere Musicale: Pop


Picastro - You (Cd - Function Records - 2014)

I mirabili Picastro svolgono una solerte attività di intensa intermediazione tra la notte ed il giorno. Questi interessanti musicisti, con la loro musica, sono i fedeli testimoni dei sogni più reconditi. Sogni belli che appagano la mente ed il corpo. Quando si sogna si perde, inevitabilmente, il contatto con la realtà. E' la nitida sensazione che l'arte dei Picastro inoltra nella psiche dell'ascoltatore. Strumenti appena suonati, pizzicati con una magica tensione. Canzoni che si arrampicano sulle corde delle emozioni più nitide e pure. Atmosfere malinconiche per un mood che soddisfa in pieno. Musica leggera, musica soffusa ed altamente matura. Note che amplificano il concetto di depressa esistenza. Amo farmi sfiorare da questo interessante pentagramma, per sprofondare in un mondo di oceani inesplorati. E per ora va bene così.

Sito Web: www.picastro.wordpress.com

               www.functionrecords.com

Claudio Baroni

Date Del Tour:
- 22 Marzo Zero Branco / Altroquando con Khora
- 23 Marzo Genova / Garage 1517 con Khora
- 24 Marzo Perugia / Postmodernissimo
- 25 Marzo Roma / Dal Verme
- 26 Marzo Bologna / Freak Out Club 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Gil Hockman

Post n°1148 pubblicato il 26 Febbraio 2015 da press10
 
Foto di press10

Genere Musicale: Folk


Gil Hockman - Dolorous (Cd - Self Released - 2014)

Amo delibertamente perdermi negli spazi minimali della musica di Gil Hockman. L'artista in questione ama fondere assieme una vagonata di folk con un bacio di pop music. "Dolorous" è uno di quei dischi che si ascoltano, e si consumano, lentamente. Non c'è fretta, tutto (ogni cosa) deve rimanere immobile. Scappate fuori di casa con un paio di cuffie, e fatevi irradiare dalle "melodiche" melodie di queste incantevoli canzoni. Ogni pezzo in questo album appare incredibilmente semplice, di una semplicità alquanto disarmante. Potrei paragonare questo cd ad un discreto acquerello dai colori tenui e teneramente depressi. Le colature dell'acquerello sono le lacrime di "Dolorous", lacrime quasi mai razionali che sprofondano in una tenera malinconia. I brani contenuti in questo lp ti si attaccano alla pelle e non vogliono più andare via. La nebbia della depressione è il minimo comune denominatore che lega il mood esistenziale di questa opera. Opera che difficilmente si scorderà, è compito (infatti) dell'ascoltatore non dimenticare questa musica...

Sito Web: www.gilhockman.com

Claudio Baroni

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Surf City

Post n°1147 pubblicato il 19 Febbraio 2015 da press10
 
Foto di press10

Genere Musicale: Indie Rock


Surf City - Jekyll Island (Cd - Fire Records - Data Di Pubblicazione: 23 Marzo 2015)

Ci sono attimi che si rincorrono, ci sono attimi che non si fermano mai e poi ci sono ancora attimi...Gli attimi dei Surf City rimandano al passato, al passato glorioso di un certo tipo di rock britannico. Accolgo con interesse il loro nuovo album intitolato "Jekyll Island", in quanto tutto il disco si rifà al sound dei mitici Spacemen 3. Ascoltare per credere il loop concentrico del brano iniziale "Beat The Summer Heat". Chitarra che rincorre un basso, una batteria avviluppata nella psichedelia più pura e nostrana. Tutto "suona" terribilmente bene in questa opera. I suoni di "Jekyll island" sono veri, nostrani e notevolmente attuali. Sì è giusto questa band si rifà ad un certo passato, ma il loro sound non "puzza" di antico, in quanto tutte le canzoni di questo cd sono attualizzate in un contesto moderno. Ogni brano regala all'ascoltatore un'emozione differente, con un pentagramma ricercato e mai banale. La varietà è la costante, il forte collante, che lega indissolubilmente ogni singola canzone di questo lp. Si consiglia vivamente un ascolto ad alto volume, la primavera è alle porte e le finestre musicali vanno aperte...

Sito Web: www.firerecords.com

Claudio Baroni

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Orka

Post n°1146 pubblicato il 12 Febbraio 2015 da press10
 
Foto di press10

Genere Musicale: Electronic


Orka - Leipzig (Cd - Tutl/Cargo Records - 2014)

Jens L. Thomsen (meglio conosciuto come Orka) amplifica al massimo il concetto di musica della mente tanto caro ai poliedrici Orbital. "Leipzig" descrive in maniera lineare un'evoluta musica electronica. I brani contenuti in questa preziosa opera sono coesi e fortemente legati tra loro. C'è un sottile, ed importante, filo rosso che unisce ogni singola nota. Ogni brano rimanda a quello precedente, accendendo la curiosità e la fantasia dell'ascoltatore. Durante la fruizione di questo album i neuroni si espandono in mille rivoli, alla ricerca di nuovi territori. Vie inesplorate della mente, psiche che vaga per la stanza. Non tutto appare semplice e nitido al primo ascolto. Per cui il mio personale consiglio è quello di avvicinarsi poco alla volta a questo cd. Tutto deve rimanere, necessariamente, fermo e controllato. Razionalizzate i movimenti e godetevi "Leipzig" con somma curiosità.     

Sito Web: www.tutl.com

               www.orkaonline.com

Claudio Baroni

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Natalie Prass

Post n°1145 pubblicato il 11 Febbraio 2015 da press10
 
Foto di press10

Genere Musicale: Pop


Natalie Prass - Natalie Prass (Cd - Spacebomb/Caroline Records - 2015)

L'album di Natalie Prass rappresenta, per il sottoscritto, una preziosa boccata di ossigeno. Puro ossigeno, aria vera e salutare. Quaranta minuti (circa) di musica "buona", dove le emozioni divampano ed avvampano all'improvviso. La voce della bella Natalie è quella che vorresti sempre sentire al mattino al risveglio. Una voce che non può che essere "la voce" per antonomasia, una voce brillante che non ti stancheresti mai di ascoltare. Le canzoni contenute in questo disco sono sapientemente brillanti e di una delicatezza disarmante. La Prass sa colpire al cuore degli animi gentili. Una gentilezza che risponde al nome di un brano come "Your Fool", uno sciocco che l'artista in questione rende quasi simpatico. Parole e musica, questo è il connubio perfetto di Natalie per rendere più che godibile la sua arte. Questa musicista ci vuole meravigliare regalandoci un po' del suo mondo, un mondo ed una realtà velata da una tristezza immacolata come i testi che essa scrive. Cd da ascoltare fino allo sfinimento.

Sito Web: www.natalieprass.com

Claudio Baroni

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Re-UP

Post n°1144 pubblicato il 11 Febbraio 2015 da press10
 
Foto di press10

Genere Musicale: Altrisuoni


Re-UP - Nelcorpo (Cd - Dissonant - 2015)

Leo ed Omar (in arte Re-UP) ci conducono -amabilmente- nel loro personale sogno di musica electronica. "Nelcorpo" sposta neuroni a non finire, disco brillante e per nulla banale. La musica, altamente interessante, di questi musicisti mi ricorda certi film di Jean-Luc Godard (nello splendido bianco e nero) contorti ed intricati...Re-UP amano rimescolare le carte, e non rendere mai nulla razionale. La loro arte sublime si basa sulla mirata imprevidibilità. Del domani non c'è certezza, per cui cerchiamo di vivere al meglio il presente. Un presente che non fa sconti, un presente ostico dove si lotta e si combatte per vivere...I battiti di questo lavoro sono aspri e coinvolgenti. I due musicisti non lasciano nulla al caso, e l'ispirazione viaggia su percorsi inesplorati. Diciamo che Omar e Leo cercano (con sforzi immani) di regalarci una nuova via (sempre più intricata) di musica electronica. Una nuova via dove non esistono barriere di concetto, un mondo senza restrizioni dove l'incerto viene accettato senza eccessivi problemi...

Sito Web: www.dissonant.com

Claudio Baroni

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 19
 

Ultime visite al Blog

DJ_Ponhzipress10lorenzoemanueoversize47occhineriocchineriQUELSETTIMONICKantropoeticolinovenaarc_in_cielfudinamiteblaluboporowell06call.me.Ishmaelchristie_malrydeosoe
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom