Community
 
a111andrea
   
 
Creato da a111andrea il 12/04/2008

Il neurone single

Un povero neurone solo e con poco ossigeno... eppure genera pensieri

 

 

« Cielo sotto terra sopraMemoria »

Let the wind carry you home Blackbird

Post n°120 pubblicato il 14 Febbraio 2011 da a111andrea

Lentamente mi sfilo la pelle. Non è dolore che provo, piuttosto sconcerto. Coprire ora la mia carne nuda m’impedirebbe di capire. L’aria è densa e nera, l’anima esala i suoi vapori. Resto così, in attesa di vento.

Let the wind carry you home Blackbird

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/neuronesolo/trackback.php?msg=9880656

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
mpt2003
mpt2003 il 14/02/11 alle 09:20 via WEB
ci sono momenti in cui bisogna aspettare solo il vento e mentre si aspetta lasciare che quello che dobbiamo capire si fermi sulla nostra pelle anche a costo di farci male...:)ciao! mp
 
 
a111andrea
a111andrea il 14/02/11 alle 19:11 via WEB
Già, sembra proprio così. Ciao, Andrea
 
conocchicrudeli
conocchicrudeli il 15/02/11 alle 09:37 via WEB
Accade che si resti fissi, pietrificati in una smorfia che non ci appartiene. Ci si pone in attesa di un vento che smuova seppur impercettibilmente le fibre della carne, per tornare a raccontarci che stiamo vivendo, esistiamo.
Let the wind...
 
 
a111andrea
a111andrea il 15/02/11 alle 19:53 via WEB
OK, hai vinto, mi arrendo. Ma ci riproverò con il prossimo post (di entrambi) :)
Ciao
 
   
conocchicrudeli
conocchicrudeli il 15/02/11 alle 23:00 via WEB
:)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.