Creato da francy_62 il 23/10/2008
pensieri in libertà

IL MIO NUOVO BLOG (sbagliato) SU VIRGILIO

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

AMICI PRESENTI AL PRANZO DI DOMENICA 15-4-12

Francy_62
nuovavita2011
vogliorivivere1
gattoficcanaso (e gentile signora)
pennydog
bionda66
dolceelfa75
germano.capoverde

 

BRAZIR

Haiku:

occhi al cielo
cercando una strega
vidi la rana

 

ISRY

Parodia:

 occhi al letto
cercando una rana
vidi un pi ci

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 83
 

TRAFFICO

 

 

RADIO DG.VOICE

 

 

SALIRE IN MACCHINA? Sì... No... Boh!

Post n°884 pubblicato il 26 Agosto 2015 da francy_62

Ma siamo sicuri che quando entriamo in macchina, noi "saliamo" in macchina?

Perchè, di solito, quando ci accomodiamo sui sedili di una vettura normale, noi "scendiamo" in macchina, dal momento che ci abbassiamo.

A meno di non "salire" effettivamente sulla mia Multipla o altre auto simili, dove i sedili sono davvero in alto e quasi, ci vorrebbe la scaletta! 

No?

Che dipenda dal fatto che una volta si doveva davvero "salire" sul predellino di auto così?

Buon fine freddo agosto (e che chi soffre il caldo non si lamenti, che l'autunno si sta portando avanti! Grrrrrrrr....) Cra cra

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

OPZIONI....

Post n°883 pubblicato il 23 Agosto 2015 da francy_62

Tra l'opzione 1:

arrivare in spiaggia in bicicletta alle 8:30 di mattina

già sudando come a mezzogiorno

non vedere l'ora di entrare in acqua perché già calda

senza sentire nemmeno un brividino quando arriva nei punti critici

restando a mollo per ore senza aver freddo

e l'opzione 2:

arrivare in spiaggia alle 10

indossando una felpa

e fare una passeggiata a riva completamente vestita

con una strategica sciarpina al collo

senza bagnarsi nemmeno un alluce perché l'acqua è gelida tagliente

.........

indovinate quale preferisco?

Ufffff....

Notte nottina.

Cra cra

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

"PRONTO, CHI PARLA?".... "QUI CASA PENELOPE..." :-(

Post n°882 pubblicato il 08 Agosto 2015 da francy_62

Qui si tesse... E qualcuno disfa.

Si tesse e si disfa.

Qualche sera fa, il figliolo comunica che l'indomani avrebbe raggiunto la sua bella. Di mattina. Mattina presto. Doveva prendere il pullman alle 7:40..

Dunque... considerando che avrebbero passato tutta la giornata assieme, mi pareva un po' troppo presto.  Propongo di prendere il pullman successivo... macché,  la risposta è stata uno sbuffo che significava chiaramente: fatti i...... tuoi. 

Poi aggiunge che si alzerà alle 7:15 (ma come fa a pensare di far colazione, di prepararsi, andare in bici alla fermata, fare pure i biglietti.... in nemmeno mezz'ora? Ah, beh... ma forse si alza già vestito e deodorato di suo... Vero.)

Chiedo se devo svegliarlo (ok, ok... potevo evitare) e mi risponde ringhiando che ci pensa da solo a puntare la sveglia.

Benissimo.

L'indomani io alle 7 sono già operativa da un pezzo... Poi si alza il rospo consorte, che era in ferie

Si fanno le 7:15... Ma anche le 7:20... Le 7:30... Le 7:45...

Non si alza nessuno.

Pazienza. O i due piccioni hanno cambiato programmi, o il pollo arriverà tardi. Ammesso che si svegli.

Il consorte lo vuole svegliare. Non voglio. Sono categorica: si arrangia. Gli avevo proposto di svegliarlo, no? Ha risposto da cani? Affari suoi. Chissà che impari a stare al mondo.

Il guaio è stato che io alle 8:00 sono uscita di casa. E il rospo consorte dopo un minuto netto lo ha chiamato. E in fretta e furia il bell'addormentato nel letto, è riuscito a prendere il pullman delle 8:40 (cose che so perché mi ha avvisato).

Ora........

Quale sarà il messaggio che è passato nella testa del giovane addormentato?

"Mamma non mi ha chiamato quando ha visto che non mi ero alzato: è una carogna. Invece papà...................."

Ah, gente mia, che fatica! 

Cra cra 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

COS'HO FATTO DI MALE NELLA MIA VITA? (2^ parte)

Post n°881 pubblicato il 02 Agosto 2015 da francy_62

Quando si parte, si cerca sempre di prevedere cosa potrà servire, specialmente se si va all'estero. Soprattutto se ci va il 'figliuolo' da solo. Che quello mica va a comprarsi i cerotti, per dire.

Così lo coinvolgi e metti in valigia tutto quello che ritieni opportuno. Già l'agenzia viaggi e la prof che li accompagnava, ci avevano fornito la lista di ciò che era necessario portare, dai capi d'abbigliamento, ai medicinali...

Tornato dal soggiorno inglese, disfatto la valigia scopro che:

- i pigiami erano ancora completamente piegati e stirati ("Ma come hai dormito?" "Il primo giorno senza nulla, poi era freddo e sono stato con i vestiti che indossavo");

- la confezione di fermenti lattici era intonsa ("Ah, mi sono dimenticato di prenderli");

- il flacone del sapone liquido, idem ("Tanto le mani me le sciacquavo solo, non serviva");

- il gel lavamani e le salviette umidificate, idem come sopra;

- il flacone del detergente intimo era troppo pesante,  secondo me ("Ma quello, cos'è? ");

- il tubetto del dentifricio era poco 'strapazzato' e non ho valutato il livello del bagnoschiuma/shampoo.

Ora................ forse nemmeno nei campi profughi si comportano così. 

Sembra sia cresciuto in una porcilaia...

Che tristezza... Cra cra 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

COS'HO FATTO DI MALE NELLA MIA VITA? (1^ parte)

Post n°880 pubblicato il 31 Luglio 2015 da francy_62

È mezzanotte passata... sono a letto e... vorrei essere dall'altra parte della terra. O forse sotto terra. Sarebbe meglio.

Il mio ex girino, è tornato ieri da due settimane di soggiorno in un college vicino a Londra. E già lo avrei voluto disintegrare più volte. E non è detto che prima o poi non lo faccia davvero.

Ieri son partita alle 13 per andarlo a prendere in aeroporto a Venezia.  È arrivato ore 17 circa e tra una cosa e l'altra, siamo ripartiti alle 18. Il navigatore segnalava code per lavori in corso e arrivo a casa ora stimata 21 circa.

Appena partiti, mi dice che vuole andare a cena con la sua morosina di Cesena e che lo aspetta là, in un tal locale dove c'era la serata della paella. Per cui, via verso Cesena direttamente e senza passare dal via... ehm , da casa . Poi a casa, lo riporta la mamma di lei.

Ok... tanto chi se ne frega se io avevo cucinato e suo babbo lo aspettava? Evito di fate la mamma rompi.

A Cesena arriviamo alle 21,20... La principessa non c'è. Non risponde né a messaggi né al telefono per un quarto d'ora... Poi si degna. Era ancora a casa. Dall'altra parte della città . Attendiamo altri venti minuti..... e io metto piede in casa che sono quasi le 22,30 senza aver mangiato... Ma a quel punto la fame mi è già passata.

Faccio doccia e mi stendo a letto. Il rospo consorte riesce a contattarlo solo dopo mezzanotte per sapete se stesse tornando, ma no... È presto. E se ne va a letto.

Alle 00,35 mio figlio mi manda un messaggio: "Puoi venirmi a prendere tra tre quarti d'ora? Poi ti spiego."

Grrrrrrr..... Ok. Ma subito! Non tra tre quarti d'ora! 

Assonnata, alzati, rivestiti e riparti per andare a Cesena.

Sapete perché la mamma non lo ha riaccompagnato? Perché era tardi e il giorno dopo lavorava!

Ma deficiente lei, la figlia e pure mio figlio!

Ma prima non lo sapevi?

E fai tornare indietro me, all'1,00 di notte che ho fatto Ravenna-Venezia, Venezia-Ravenna-Cesena-Ravenna?

Ma non è finita.... È che ora ho sonno...

Cra cra 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

3- PENSIERI SOTTO L'OMBRELLONE...

Post n°879 pubblicato il 27 Luglio 2015 da francy_62

Discutere in spiaggia:

e chi avrà mai discusso in spiaggia?

Due noiosi vicini di ombrellone? Il bagnino con alcuni clienti ubriachi? Turisti con i vu cumprà insistenti? Le bariste indaffarate che perdevano l'ordine delle ordinazioni? Qualcuno disturbato dal cane del vicino o dai bambini chiassosi? Ragazzi per contendersi il campo dei racchettoni? Mamme impazzite per il turno sulle altalene? Le cameriere ai tavoli del ristorante? La Polizia con gli abusivi?

Ma nooooo !

Io! Io ho discusso! Con niente popò di meno che... l'istruttore di una scuola di catamarano !

Allora... sicuramente avrei potuto farmi un pentolino di... boe mie, ma non sono proprio riuscita a star zitta.

Da qualche giorno il tempo è cambiato (domenica ci sono state pure due trombe d'aria...), per cui mi va grassa se riesco al mattino presto a fare la mia chilometrica nuotata in andata. Poi di solito cambia il vento, il mare ingrossa, si rinforza la corrente, ed io buona buona, zitta zitta, torno verso riva e nuoto dove tocco (mica voglio restare alle boe).

Bene... l'altro giorno, il mare si era particolarmente arrabbiato. Sapete, quelle giornate in cui, è tutto un'onda, di quelle alte, schiumose che ti danno di quegli schiaffoni da sommergerti e ribaltarti. Uno spasso, fare il bagno con le onde! Un po' meno nuotare.

Ovviamente c'era bandiera rossa... Ma vedo che stanno mettendo in acqua due catamarani: uno grande per gli adulti e uno mignon, per far scuola/noleggio ai bambini. Dietro ad entrambi, i due istruttori col giubbotto di salvataggio nero.

Guardo bene: sul catamarano grande, due uomini col giubbotto di salvataggio arancione, su quello piccolo, due bambini di circa 8-10 anni, senza nulla! Mi son sentita male! Difatti, a 10m da riva, alla prima onda grossa, i bimbi sono stati sbalzati in acqua. Si toccava e son subito risaliti, mentre l'istruttore spingeva il natante in mare.

Ho accelerato il passo e l'ho raggiunto, chiedendogli se era pazzo ad andar per mare con due bimbi senza metterli in sicurezza (che poi.... visto le onde e la forte corrente, secondo me era proprio meglio non uscire,  dato che c'era pure bandiera rossa). 

Comunque,  questi, un ragazzo di forse nemmeno 25 anni, mi dice che lui sta eseguendo degli ordini, che i giubbotti sono a bordo e che se gli dicono di uscire così, lui lo fa. Che devo parlare al suo capo.

Bene. Raggiungo il grande capo, e ribadisco il concetto. Mi risponde spavaldo che i giubbotti sono a bordo e non è obbligatorio indossarli. E che lui conosce la normativa. Inoltre i genitori sono d'accordo.

"Bene, lei saprà pure la normativa, ma è comunque un incosciente. E se i genitori non capiscono nulla, lei dovrebbe capire più di loro. Con questo mare e con questa corrente, manda per mare due adulti col giubbotto di salvataggio e due bambini senza! Ma se fanno mettere il giubbotto anche per le escursioni nei canali delle saline! Poi succedono le disgrazie e si finisce sui giornali."

Vi assicuro che ero molto alterata. E sono venuta via.

Girandomi indietro, ho visto che il piccolo catamarano era stato riportato a riva. 

Ne ho poi parlato con alcuni bagnini di salvataggio. Tutti concordi con me. Uno solo ha sdrammatizzato dicendo: "Avranno avuto una buona assicurazione!"

Ufffffffffffff . ..

Cra cra 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

2- PENSIERI SOTTO L'OMBRELLONE...

Post n°878 pubblicato il 21 Luglio 2015 da francy_62

I grandi nuotatori (imbecilli):

si sa, sono una ranocchia e quindi, quando nuoto, come potrei mai farlo? Ma a stile ranocchia, ovviamente. Perché dire "a rana" è una parola moooooolto grossa per me, dal momento che non metto la testa sotto e indosso categoricamente gli occhiali da sole (che poi sono anche da vista). In effetti, io non nuoto: galleggio e mi sposto.

Detto questo, però, io tutte le mattine arrivo alla boa arancione dei 300/350 m, e poi di boa in boa parallelamente alla costa, ne raggiungo una decina e torno. Il tutto in circa tre ore perché vado velocissimamente veloce! Eh sì. Come una paperella. Anzi, una ranella *__* Comunque vado e torno (almeno per ora! Visto che non sono mai rimasta là!)

E mentre "veleggio", osservo i nuotatori esperti. Quelli bravi. Quelli che non devono chiedere mai! Che delle volte, se chiedessero, sarebbe anche meglio... per la loro salute. 

Difatti ci sono quelli che armati di occhialini o maschera, si tuffano quando l'acqua arriva al ginocchio e via! Una bracciata dopo l'altra, diritti fino alla boa arancione. E oltre. Fino a quella bianca. E oltre.  Fino a quell'altra boa bianca che sta a 500 m dalla costa. Sì , però la costa della Croazia! Perché 'sti furbi, troppo intenti a nuotare, non si rendono nemmeno conto di oltrepassare il limite oltre il quale la balneazione è vietata. Ma loro sono oltre!

Poi ci sono quelli che nuotano davvero a scheggia... Senti uno sciacquio dietro a te, ti affiancano e in un attimo sono lontanissimi. Poi, nel mezzo della scia schiumosa che lasciano, si intravede un bel paio di pinne! Eh, ma allora ditelo! Così son buona anch'io! Son quelli che vogliono vincere facile.

C'è anche una categoria molto pericolosa: quelli che nuotano senza guardare dove vanno. Stile libero o dorso. Loro vanno! È tanto grande il mare, là al largo... vuoi mica che sulla loro traiettoria si possa mai trovare qualcuno? Eh, no! Solo loro hanno l'ardire di allontanarsi tanto da riva. Il guaio è che viaggiano come foglie al vento. Tutti storti. Per cui, vedendoli o sentendoli arrivare, non puoi nemmeno prevedere da che parte vadano... E proprio sul più bello, eccoli che virano e a 20 o 30 m da te, sono in perfetta rotta di collisione! Ma che gli venisse un bene!!! Allora incominci a urlare, calcolando il momento in cui riemergono per respirare ed hanno almeno un orecchio fuori dall'acqua. Voi non ci credete, ma non ci si può distrarre un attimo!

Ci sono anche i nuotatori in branco. E possono essere 4 o 5 ragazzi, o magari anche solo due, che già fan branco e le cazzate del caso. Questi in genere, nuotano tranquilli fino a 50 m dalla boa, poi fanno a gara a chi arriva primo. Il primo ovviamente, si appropria del trofeo (la boa) e cerca di salirci sopra, ci si aggrappa, a volte la usa come pungiball (?) da prendere a pugni... salvo poi sentire qualche bestemmia perché si ritrova la mano, l'addome o le gambe sanguinanti (dal momento che la parte sommersa delle boe è sempre piena di incrostazioni di molluschi... Oppure piena di pulci d'acqua che pizzicano che è un piacere. Del resto, se stanno a vivere là, è perché sanno che tanto qualcuno arriverà a farsi beccare, no?)

L'ultima categoria, è costituita dal bravo nuotatore, quello che sa tutti gli stili e si allena come un forsennato in tutti quanti. O che deve dimostrare agli altri, quanto è bravo. Per cui lo senti arrivare a tutta birra, ti supera, e dopo dieci bracciate, si ferma a prender fiato... ed ansima come se qualcuno lo avesse strangolato. Sta fermo qualche minuto buono rantolando, tanto che ho il tempo di raggiungerlo con il mio plic plic plic. Poi riparte a rana: qualche bracciata a tutto spiano, poi si ferma a recuperare. Ed io plic plic, lo raggiungo. Riparte a delfino... E la storia si ripete... Finché o lui o io, torniamo indietro.

La categoria migliore, tuttavia, è quella delle mie amiche. *___*  Sono bravissime nello stile da lettino sotto l'ombrellone o al sole. Oppure nello stile a bagno Maria. Perché il massimo, è arrivare al largo dove sguazzano i bambini e stare immerse nell'acqua... Che lì, non è nemmeno limpida.

Pazienza. Tanto mi sto rassegnando ad una vita in solitaria. Quasi tutto ciò che faccio, lo devo fare da sola. Oddio, da sola ci sto anche bene, ma sinceramente,  soprattutto in questo periodo, che vedo famiglie o comitive di amici che si divertono e se la spassano,  mi girano anche un po' le.... boe! Ecco. Cra cra 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

1- PENSIERI SOTTO L'OMBRELLONE...

Post n°877 pubblicato il 18 Luglio 2015 da francy_62

Ormai ho capito che questo è l'unico modo per scrivere qualcosa: col cellulare dalla spiaggia....

Incongruenze da bar:

- Caffè: costa 1,10 euro. Quei dieci cent mi scocciano, ma pazienza.

- Cappuccino: costa 1,50. Tutto sommato, quaranta cent per bersi un bel cappuccino, ne valgono la pena, anche se di latte ce n'è pochino.

- Latte macchiato: caldo o freddo che sia, costa come il cappuccino. Solo che c'è un gran bicchiere di latte e un caffè espresso. Rispetto al cappuccino, dovrebbe costare di più... Ma mica mi lamento e glielo vado a dire!

- Cornetto vuoto: 1 euro. 

- Cornetto alla crema/cioccolata /marmellata: 1 euro.

- Bombolone alla crema/cioccolata/Nutella: 1 euro.

- Cornetto integrale al miele: 1 euro.

- Sfogliate alla crema e frutta: 1 euro.

Ora.... o il cornetto vuoto è caro, o le altre brioche sono quasi regalate.

Io, comunque, ultimamente, col figlio in Inghilterra,  vado in spiaggia molto presto, faccio colazione con un latte macchiato freddo e un cornetto vuoto. Poi passeggio per chilometri con l'acqua alla vita e dopo faccio una nuotata per più di due ore. Ormai mi trasformo in un pesce . Anzi.... in una balenottera.  Ma è l'unico modo per sopravvivere al caldo di questi giorni.

Un bacio da sotto l'ombrellone: sono le 19:00 e finalmente si respira. Cra cra 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

INVIDIE E RIPICCHE DA SCUOLA MATERNA!

Post n°876 pubblicato il 28 Giugno 2015 da francy_62

Ah, ma che bella famigliola che mi ritrovo!

Stavo preparando la cena solo per i rospi, visto che io stasera esco con le mie amiche.

Mezz'ora fa, rientra il consorte dalla spiaggia, e confabula col figlio. Poi arriva il figliolo e mi dice: "Senti, tutto questo lo mangio domani. Adesso esco con papà che mi porta a mangiare il sushi."

Bene... andate con Dio!

Proprio stasera, eh?

Mica domani. No stasera che io esco.
Io che insisto sempre per andare in quei posti perchè al pargolo piace, ed il consorte che come unica e categorica risposta dice sempre: NO.
Proprio stasera che è domenica sera, e che ci metteranno un'ora per fare tre chilometri, con tutti quelli che rientrano da una giornata in spiaggia... lui che detesta le file.

Ma vaffan****!

Buona serata! Cra cra

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

PREGA PER....

Post n°875 pubblicato il 25 Giugno 2015 da francy_62

Nel giro di nemmeno una settimana, una mia amica ha ricoverato il marito ed ha saputo che è affetto da una gravissima malattia, quasi fulminante.

Sono una coppia molto affiatata, ed è disperata.

In un messaggio mi scrive: "Prega per il mio ****"

Io... ecco... non ci riesco.

Le ho offerto la mia disponibilità per qualsiasi cosa di cui abbia bisogno, dal fare la spola in ospedale, al prepararle da mangiare, stirare, far venire qui i suoi figli... tutto... ma pregare non riesco.

So che scandalizzerò molti di voi, ma io non credo nelle preghiere. Sarei ipocrita.

Non credo che qualcuno si possa salvare se si prega per lui, o morire se non lo si fa.

A quel punto, tutti si dovrebbero salvare, perché chi ha un parente ammalato, non farebbe altro che pregare. 

Se qualcuno si salva, è solo merito dei medici, delle cure e di come reagisce l'organismo.

Non credo nemmeno nelle preghiere del Papa. Se "funzionassero" tanti orrori sulla terra non ci sarebbero.

E se mai un Dio dovesse esistere, non mi piace pensarlo che salva solo chi riceve più preghiere...

Scusatemi... ma sono messa così.

Notte nottina. Cra cra

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

LA BUSTA SENZA FONDO

Post n°874 pubblicato il 20 Giugno 2015 da francy_62

Per Natale e compleanni vari, i miei ci hanno sempre fatto una busta con dei soldi, per tutti e tre.
Da un paio d'anni però, visto ciò che si merita il rospo consorte, i miei hanno optato per fare il regalo solo al nipote. Ufficialmente.
Perchè ufficiosamente, a me la busta hanno continuato a darla ugualmente. Solo che NON me la danno direttamente, ma la tengono loro e quando vado a trovarli e sono un po' a secco, "prelevo" un centinaio di euro alla volta. Ignara.

Ignara del fatto che i mille euro iniziali... a tutt'oggi, nonostante i "prelievi", siano ancora mille! *__^
Me ne sono resa conto ieri, quando prelevando ho notato la consistenza del contenuto...

Non male avere una busta senza fondo, no? *__*

Buon fine settimana.
Io ancora in molte faccende affaccendata! Cra cra


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

HAI VOLUTO LA BICICLETTA? ORA PEDALA !

Post n°873 pubblicato il 09 Giugno 2015 da francy_62

Lo so... qualcuno dirà che mi lamento del brodo grasso. Ma nella mia pentola bolle questo brodo, per cui di questo mi lamento.
Poi ci sarà anche chi non ha il brodo e nemmeno la pentola.... Ma io parlo della mia via.
Che se mi confrontassi con una donna che vive nei paesi di guerra o in un villaggio africano, ecco che potrei anche chiudere baracca e burattini.
Per cui so di essere fortunata comunque.

 

Comunque... dunque... orbene... ed anche ordunque!

La scuola è finita e non punto più la sveglia alle 6,30; ed anche quando devo andare alle riunioni, non iniziano mai prima delle 9:00 per cui: sveglia abolita! *__*

Tuttavia mi alzo quasi sempre verso le 7,30  pur amando molto starmene nel letto al mattino.

E perché?

Perché altrimenti le ore che mi sono concesse in una giornata, non bastano.

Tra quando mi alzo e quando finisco di sistemare le tartarughe ed innaffiare le piante, minimo vi vuole un'ora e mezza. E siamo già arrivati alle 9:00.

Poi mi dovrò pure lavare e fare un briciolo di colazione? Anche solo un caffè, ma seduta.

Poi... Un minimo si deve riordinare casa. Ma proprio un minimo. E si arriva alle 10 comodi comodi.

Un po' di spesa o qualche commissione, no?
Ad andar di corsa si passano le 11 che è un piacere e si arriva quasi a mezzogiorno

E quando si va in spiaggia? Mah...

E per bontà, tralascio le incombenze del pranzo, del pomeriggio e della cena con dopocena annesso! Ufff...

Certo, immagino chi al mattino fa le corse per andare in ufficio cosa starà pensando! 

Ma io, nella prossima vita voglio vivere in un camper, dove il massimo del giardino da innaffiare sia una piantina di gerani.

Perché è pur vero che ho voluto la bicicletta e che mi tocca pedalare, ma la prossima volta non la voglio più! Ribadisco: voglio un camper.
Perché qui la bici si è trasformata in uno di quei rischiò cinesi, trainati da quei poveri disgraziati. 
E, francamente, mi sono anche stancata di fare il mulo.
In fondo, sono una rana! E cacchio! *__^  Cra cra

  

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

FINE

Post n°872 pubblicato il 06 Giugno 2015 da francy_62

Ecco!
Anche quest'anno siamo arrivati alla fine dell'anno scolastico!
Oggi alle 12:30 li ho rispediti a casa.
Tutti.
Tutti sani e salvi!
Nessuno escluso! *___^
Perchè comunque, vi assicuro, che il peso della responsabilità del "sani e salvi" con dei bambini non è cosa da poco.
Fiùùùùùùùù! Anche per stavolta, l'ho scampata!

Certo, ora rimane la parte peggiore dell'anno scolastico, quelle riunioni burocratiche e perditempo che ci tocca fare. Ma il più è fatto.

Qui il caldo è feroce, sembra di essere già sotto il solleone di piena estate: un'afa pazzesca che ti toglie il fiato e ti ammazza le gambe.
Che faccia caldo, va bene dopo tanta acqua, freddo e disastri di proporzioni bibliche|
Ma ora il problema è opposto!
Caspita... la mezza misura mai?
No.
Mai, mai e poi mai!!!
Ora si devono annaffiare piante e giardini quotidianamente, altrimenti la desertificazione avanza! Tutto secca in breve tempo.
In compenso, il caldo umido, determina il proliferare a dismisura delle zanzare.
Impossibile pensare di passare 5 minuti in giardino!
Appena ci si mette piede, si alza una nuvola di zanzare!
Un tempo, quando ero bambina (ok, nell'altro millennio!) ogni tanto di notte, passavano con la disinfestazione aerea e si viveva in pace.
Ora non più, perchè i Verdi anni fa si opposero. Però ora non si può più stare all'aperto: pinete, parchi, giardini e pure le zone vicino al porto sono infestate.... Sarà mai possibile?
O impariamo a catturarle e a farle fritte, o siamo fritti noi. :-((

Ora vado a far sparire dallo studio tutto il materiale di quest'anno: almeno per qualche mese non voglio vedere libri, quaderni, schede, eserciziari...
E chissà che di sera/notte non riesca a riprendere a leggere anzichè correggere e preparare le attività per il giorno seguente.

Non sono ancora in vacanza... ma la mente è già più leggera! *___*
Io invece no, mannaggia! Devo cercare di alleggerirmi di almeno una decina di chili! Uffissima! :-((

Buon fine settimana. Cra cra


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

BUONGIORNO - SALVE - CIAO etc etc

Post n°871 pubblicato il 01 Giugno 2015 da francy_62

I saluti.

Ognuno ha un significato proprio e si adatta a persone e situazioni diverse.

Il CIAO è ovviamente quello più confidenziale, riservato ad amici, parenti, conoscenti con i quali ci si dà amichevolmente del TU.

Il BUONGIORNO è decisamente più formale, sempre usato con persone alle quali si dà del LEI, oppure a conoscenti, ma per sottintendere proprio l'augurio di una buona giornata.

Il SALVE  invece, è quella forma di saluto che io uso quando non so bene se posso permettermi il CIAO ed il BUONGIORNO mi pare eccessivo. Una via di mezzo, insomma. Riferito tipo ai miei suoceri, con i quali non sono mai passata al TU o a conoscenti che non vedo da molto e con i quali ormai la confidenza è andata a farsi friggere. Ora... non starete pensando che sia io quella che debba andare a farsi friggere, vero? Ah, ecco.... mi pareva! *__^

Poi ci sono i gesti. Gli italiani gesticolano molto.... ma per tutti ormai è palese che l'agitare la manina equivalga al CIAO-CIAO. Lo si insegna anche ai bimbi piccoli, come pure aprire e chiudere le dita della mano.

Di solito, il CIAO-CIAO agitando la manina, lo si fa in quelle situazioni in cui si saluta qualcuno che è lontano, tipo in mezzo alla folla, o che sta partendo in treno o in macchina ove urlare non avrebbe senso. Resta comunque un saluto confidenziale.

Ma ora, mi domando e dico: quando incontri una persona a cui per rispetto e posizione di ruoli, dai per forza di cose del LEI... quando la incontri stando in macchina e salutandola non ti sentirebbe... quando avendo visto che pure lei ti ha visto e vai per salutarla con un semplice sorriso ed un cenno del capo..... e lei ti saluta col CIAO-CIAO della manina, ti viene automatico fare altrettano.
Ecco che di botto il distacco, il saluto referenziale, vanno.... a farsi friggere! *___* (Che volete... avrò voglia di mangiare qualcosa di fritto!)

Perchè questa riflessione?
Perchè stamattina ho dovuto accompagnare mio figlio a scuola (sì, dovuto. Perchè la sveglia, dopo averla spenta ha smesso di suonare invece di darmi una martellata in testa e farmi alzare! Per cui, mio figlio ha perso il pullman... Ah! 'Sti figli che perdono il pullman! Che gioventù irresponsabbbbbile!).
Dicevo...
Davanti al liceo c'era una professoressa e dopo il suo saluto con la manina, dalla macchina pure io l'ho salutata col CIAO-CIAO. E mi è sembrata una cosa molto strana.

Come? Dite che ho dormito male? Uhmmmmm...
Va bene.... vado a svegliarmi meglio facendo colazione con un bel bombolone!
Visto che avevo voglia di fritto? *___^ Cra cra


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

UNA GENIALISSIMA IDEA GENIALE DI UN VERO GENIO! *___*

Post n°870 pubblicato il 25 Maggio 2015 da francy_62

Murare il portone basculante del garage, riempire di terra la rampa di accesso al garage che non esiste più, piastrellare e parcheggiarvi sopra le auto.

Perchè?

Perchè fuori non abbiamo posti auto ed in garage ce ne stanno solo due; quando ne avremo tre, una anche per il rospetto, non ci staranno tutte. Quindi si elimina il garage e si parcheggiano tutte e tre fuori.

Che genialata, vero?

Vi regalo "un mongolino d'oro" se indovinate l'autore di questa pensata da premio oscar.

Buona settimana a tutti. Cra cra


(Foto web)

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

PORTALE CHE VAI, BLOG CHE TROVI.... Ufff...

Post n°869 pubblicato il 22 Maggio 2015 da francy_62

Ok... mi sono arresa alla curiosità di vedere come funzionasse su Virgilio, visto che è una delle TANTE cose che ci tocca accettare, o meglio, subire.

Differenze?

Nessuna. Nel senso che se uno vuole proseguire col proprio stile, di là lo può fare. Se poi vuole essere il primo della classe.... nin so.

Aprire un blog è facile... inserire foto, anche... modificare le impostazioni di sfondo, caratteri, colori, profilo.... pure.

Insomma.... tutto come qui, appunto.

Ho solo dovuto cambiare il nick perchè ovviamente esiste già una francy_62.

Amen... mi sono chiamata cra-cra62
Che fantasia, vero?

In teoria, da qui, cliccando nella barra di sopra, in BLOG, si apre una tendina dove dovreste poter scegliere se aprire questo blog o andare nel nuovo blog su Virgilio.

Questo fatto a me riesce nei blog degli altri, non nel mio: non mi appare la freccina che mi apre la finestra.
Ci posso entrare solo tramite login nel portale Virgilio.
Oppure con il collegamento che ho messo in un box laterale a sinistra.

Di là ho creato anche un gruppo, per tutti quelli di Libero che passano di là, in modo da non perderci d'occhio.

COMUNQUE.... io da qui non mi sposto! Chiaro stu fattu? *___^ Cra cra

Aggiornamento:

ho capito dove sta l'inghippo che non mi permette il collegamento diretto con il mio alterblog: avendo creato un nuovo nick (perchè così mi era stato richiesto in via di registrazione), il portale mi vede come due persone diverse. Devo rifare tutto! :-(

 

E il nostro Rospetto me lo ha confermato, dandomi le dritte per fare esattamente la procedura.

Rospo_Brianzolo Rospo_Brianz… ti ha scritto:     

Inviato il 22/05/15 alle 19:09:05

Devi andare sul post di Mondo Blog o andare qui www.myblog.it (loggata come Libero), inserisci il nome del blog in minuscolo e tutto attaccato (servirà per comporre l'indirizzo es: maidiremai.myblog.it). Segui le istruzioni e scegli quella che ti permette di creare un blog mantenendo lo stesso nick (praticamente una copia del tuo blog senza sostituirlo).
Creane un altro seguendo le istruzioni o un domani non potrai trasferire tutti i contenuti.

Ora ci provo... Cra cra

Aggiornamento n° 2:

Fatto!
Già!
Già fatto!

Ma cosa? Il mio secondo blog dall'altra parte!
Certo che, per essere una che vuole caparbiamente restare di qua, aver creato già due blog di là in poche ore, non è male! Ahahahahah...

Coooooooomunque:
1- ora il collegamento funziona;
2- il primo blog su Virgilio resterà a vagare nel nulla, come quelle navicelle spaziali destinate a disperdersi nell'universo;
3- il collegamento del box laterale ormai ha poco senso;
4- mi scuso con chi ha già cammentato di là.

Amennnnnnnnnn!

Cra cra

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

FAMOLO VELOCE...

Post n°868 pubblicato il 17 Maggio 2015 da francy_62

Che cosa?

Il post.... ma anche un dolce! *___*

L'altra domenica ho accompagnato il rospetto in provincia di Bologna dove la sua bella doveva disputare un torneo di pallamano.

Dopo aver passato tre ore nel palazzetto, guardando le partite, pausa pranzo.... e libera uscita fino alle 17:00 quando si sarebbe disputata la finale.

Tutti quanti (allenatore, atlete, parenti, rospetto...) sono rimasti in loco, con pranzo al sacco.

Io sinceramente, non avevo voglia di stare ancora chiusa in gabbia, anche perchè mi sentivo un po' troppo estranea a tutti quanti.

Per cui, ho esplorato i dintorni, su cui mi ero già documentata, ed ho visitato l'abbazia di Monteveglio:


 


   
(foto web....... lo fo veloce, no?)

Prima però dovevo rifocillarmi e strada facendo, mi sono fermata in una trattoria dall'aspetto invitante: pranzo a base di tigelle, crescentine, affettati, formaggi...
Una cosa tipo questa, ma anche di più:


(foto web)


Poi, per sfizio.... mi faccio elencare i dolci, i soliti: mascarpone, tiramisù, zuppa inglese, torta di ricotta, fragole con panna, torta di pane....
Torta di pane???!!
Cioè?
"Una torta fatta col pan grattato, amaretti, cioccolato.... molto morbida..."

Bene! Aggiudicato!

Forse è la torta più banale del mondo che conoscerete tutti.... ma io ne ignoravo l'esistenza.
Era, ovviamente, squisita! Manco a dirlo! *___*

Quindi a casa ho ricercato la ricetta in internet e mi si è aperto un mondo!

Tra tutte quelle trovate, "a naso" ho scelto quella che più mi sembrava simile a quella mangiata al ristorante, ed in settimana l'ho fatta.

Squisita? DI PIU'! Manco a dirlo.... *__*

Ed è semplicisssssssima! *__^


(foto web)

Torta di pane, amaretti e cioccolato:

Ingredienti:

        2  uova
180 g  zucchero
200 g  pan grattato
200 g  cioccolato fondente grattugiato grossolanamente
200 g  amaretti sbriciolati grossolanamente
250 g  panna fresca (o 200 panna vegetale e 100 latte)
         1  bustina lievito
1/2 bicchierino liquore (a piacere tra: Strega, Sassolino,
       al cioccolato, Rhum...)

Procedimento:

- montare con uno sbattitore uova e zucchero;
- unire panna, latte e liquore (io avevo il rhum), sempre montando con lo sbattitore;
- mettere amaretti, cioccolato e lievito e mischiare bene;
- da ultimo il pane.

Ne risulta un impasto molto morbido, come una crema.
Mettere in una tortiera (diametro 26 cm) foderata di carta forno, infornare a 180° per 45'.

Da cotta, lasciar intiepidire prima di toglierla dallo stampo. Sta bene spolverizzata di zucchero a velo.

Ora.................................... da me, dopo 45', dentro era ancora praticamente cruda ed ho quasi raddoppiato il tempo. Penso dipenda molto dal tipo di forno. Voi controllate con il classico stecchino: deve uscire asciutto.

La torta è rustica, per cui sia amaretti, che cioccolato e pan grattato non devono essere molto fini.

Ha ottenuto molto successo, anche tra le colleghe. Addirittura, una che storceva il naso perchè non gradisce gli amaretti, ha fatto il bis. Se gli piacevano, si mangiava tutta la torta?

Ora vi lassssssssio e vi chiedo scusa per l'assenza... ma C'HO DA FA'!

Cra cra

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

POST LAMPO: musical "ROMEO E GIULIETTA"

Post n°867 pubblicato il 03 Maggio 2015 da francy_62

Sono tornata da poco da Pesaro, dove con due amiche sono stata all'Adriatic Arena ad assistere al musical "Romeo e Giulietta - Ama e cambia il mondo".

Un vero spettacolo!

Voci incredibili ed una scenografia in continuo mutamento.

Bello ed entusiasmante!

Sono ormai due anni di repliche... forse anche di più. Tant'è che Romeo che ho visto stasera non è lo stesso del video che vi lascio. 

E' uno spezzone con la canzone più nota, che gira anche in radio. 

Notte nottina. Cra cra

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

POST LAMPO: le temperature esterne

Post n°866 pubblicato il 30 Aprile 2015 da francy_62

Ok, siamo ormai a maggio...

Ok, dovrebbe far caldo... 

Ma voi, al mattino per vestirvi, guardate il calendario o fuori dalla finestra?

Perchè allora, se piove e ci sono 7° come a febbraio, vedo in giro donne (ragazze ma anche non) con i sandali e baldi uomini in maglietta a mezza manica senza uno straccio d'ombrello?

I 7° di adesso sono meno freddi di quelli di febbraio? La pioggia ora non bagna come in inverno?

Mah!

Buon caldo! Cra cra 

  
Voi siete così?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

POST LAMPO: nemmeno il minimo sindacale

Post n°865 pubblicato il 25 Aprile 2015 da francy_62

Che nello stagno, non si parli come in tutte le famiglie normali, è appurato da anni.

Però, un minimo sindacale, per le questioni urgenti, contingenti, quotidiane, necessarie al vivere... pensavo (=mi illudevo) di sì. Invece...

Dopo l'incidente del rospo consorte, ci fu questo dialogo (più o meno il succo era questo), iniziato da me (ma chi me l'ha fatto fare?):

"Vuoi portare l'auto dal mio carrozziere, o ne hai uno tuo di fiducia?"

"Non ho nessuno..."

"OK, allora passo e lo avviso. Però stavolta gli dico di chiamarci solo quando ha l'auto sostitutiva, tanto non hai fretta".

......... silenzio....

Bon.

Un pomeriggio mi reco dal carrozziere, gli spiego la faccenda e mi dice che l'auto è già a disposizione, deve rientrare e si assicura che l'operaio arrivi. Ma alle 18:00 chiudono.

Ottimo! Per non perder tempo, siccome ho le chiavi dell'auto del consorte sempre con me, lo chiamo e lo avviso che vado a prendergli la macchina e che se all'uscita dal lavoro non la trova, non è che gliel'abbiano rubata.

Sua risposta con voce alterata: "TU NON FAI PROPRIO NIENTE! TI HO CHIESTO QUALCOSA? PENSA AI FATTI TUOI CHE IO MI ARRANGIO DA SOLO. NON HO BISOGNO DI TE, A MENO CHE NON MI ROMPA UNA GAMBA O UN BRACCIO."

Ora........ al di là della figura di merda (e scusate il francesismo, ma ci vuole tutto) che ho fatto col carrozziere....... mi spiegate se questo è un comportamento normale? :-(

Poi.... mille terribili pensieri, conditi da rabbia e infinita tristezza.

Ma sapete qual è l'amarezza più grande?
Il figlio che dà piena ragione al padre: "Mica ti ha detto di fare nulla. Sei tu che sei voluta andare dal carrozziere".

Come si dice? Cornuta e mazziata? Ecco, appunto!

Cra cra

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »

FRANCY CRA CRA

 

IN QUANTI SIETE ORA?

 

 

ARCHIVIO POST 2008

ARCHIVIO POST 2009

 

ARCHIVIO POST 2010

LE MIE RICETTE

fOCACCIA RIPIENA DI
SCAROLA E PORRI
post n° 696

QUADRUCCIOLI AGLI SPINACI
post n° 645

TAGLIATELLE, CIPOLLA, PANNA
E SPECK
post n° 645

OLIVE VERDI SOTT'OLIO
post n° 628

OLIVE VERDI IN SALAMOIA
post n° 626

STINCO DI MAIALE AL FORNO
post n° 617

INVOLTINI
post n° 607

CROSTINO TOSCANO
post n°  599

YOGURT ALLA CANNELLA
(per regolarizzare la glicemia)
post n°  597

FRIGGIONE
post n°  591

RAGU' BIANCO ALLA UMBRA
post n° 588

TORTA DI ALBUMI
post n°  581

ZUPPA INGLESE
post n° 544

STROZZAPRETI VONGOLE E ASPARAGI
post n° 544

CIABATTE VELOCI
post n° 523

PANINI DI PASTA DURA
post n° 519

CASTAGNOLE ALLA RICOTTA
post n° 516

 

...segue...

CANTUCCI
post n°  493

PASTA E BROCCOLETTI
post n°  475

PEPERONI RIPIENI
post n°  459

SALE AROMATIZZATO
post n°  430

FICHI CARAMELLATI
post n°  427

VERDURE GRATINATE AL FORNO
post n° 423

BARCHETTE DI MELANZANE
post n° 408

FUNGHI E RUCOLA
post n° 390

IL MIO RISOTTINO PRIMAVERA
post n° 369

RISOTTO AGLI ASPARAGI SELVATICI
post n° 354

ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE
post n° 336

GATTEAU DI PATATE
post n° 322

CIME DI RAPA ALLA CRA CRA
post n° 304

 

...segue...

TORTA PAESANA
post n°  288

MARMELLATA DI MELONE BIANCO
post n°  266

SEMIFREDDO DI CACHI
post n°  263

MARMELLATA DI CASTAGNE
post n° 263

FICHI CARAMELLATI
post n° 217

VERDURE PASTELLATE 
post n° 237

PASSATA DI POMODORO
post n° 224

CIAMBELLA
post n° 228

DOLCE AL CAFFE'
post n° 196

AGNOLOTTI
post n 130

CHIACCHIERE DI CARNEVALE
post n° 142

ANGUILLA IN FOGLIE DI VITE
post n°242

PIADINA
post n° 132

 

Ultime visite al Blog

gioia58_rfrancy_62melen.mekalenivivodipanciabrazirAfroditemagicaarw3n63mrnsllcall.me.IshmaelCiaoGi_57lumil_0Rospo_Brianzolosagredo58iodicesilvana.s
 
 

MIA MARTINI

Il video di una canzone che amo a ricordo della stupenda artista che era e dei 15 anni trascorsi dalla sua scomparsa:

 

 

ALLELUIA

  

 

Ultimi commenti

 

Cerca in questo Blog

  Trova