Creato da: NoirNapoletano il 28/01/2011
FERMIAMOCI QUI UN MOMENTO ... MI DISSE
Translate Italian to EnglishTranslate Italian to GermanTranslate Italian to FrenchTranslate Italian to PortugueseTranslate Italian to SpanishTranslate Italian to Russian
gadGet by genialFactory
 

Contatta l'autore

Nickname: NoirNapoletano
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 9
Prov: NA
 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 40
 

 

Ultime visite al Blog

lascrivanamaracicciaNoirNapoletanodonadam68gio123vanniMissdaye_d_e_l_w_e_i_s_ss.t.e.f.y5EMMEGRACENuvola_volafran6319Estelle_ksono_io2010FLEURBLUE1
 

Ultimi commenti

e la respiro...ingordo,,^__^sera Noir
Inviato da: maraciccia
il 28/05/2017 alle 21:04
 
^____*
Inviato da: donadam68
il 28/05/2017 alle 19:04
 
e il video la rende ancora più bella
Inviato da: NoirNapoletano
il 28/05/2017 alle 17:58
 
..sono iniziate le partite ...questo è...
Inviato da: NoirNapoletano
il 28/05/2017 alle 17:57
 
..alcuni si e alcuni no..l'importante è stare bene con...
Inviato da: NoirNapoletano
il 28/05/2017 alle 17:55
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Messaggi del 11/05/2017

 

COME QUANDO FUORI PIOVE

Post n°621 pubblicato il 11 Maggio 2017 da NoirNapoletano

“E mi allontano da te

e dal mio continuo pensarti

nel sentirti muovere

dentro i miei attimi.

E mi allontano da te

perchè ho visto oltre i miei occhi

il tempo e lo spazio che sarà

in questo senso di assenza

che mi ruba l’anima

e cancella il mio sorriso.

Ho mal di te

e ho solo questo cuore

avvolto nella camicia

mentre attonito e incessante

scrivo e parlo nei tuoi silenzi.”

Noir

Non ho nulla da regalarti, nulla da offrirti, se non queste uniche e stupide parole. Perché lo sai, è come sentire di non aver altro dentro il cuore se non questo immancabile senso di te. Il sol desiderio di un tuo bacio, mi lascia contezza di non averti. Così, io mi vesto di te. Ai margini dei tuoi occhi, il mio sguardo dondola sui pensieri e mi trascino lento, fiato nel fiato, mentre ti lego agli orli del sogno, fra i lembi di un’emozione. Se è vero che mi guardi, mi leggerei Amore e non avrei silenzi e né distanze, solo il rumore del tuo cuore, all’ascolto del mio respiro. Perchè leggero è il mio pensiero, come quando fuori piove, come la neve sulle tue parole, come il mare dentro il cuore .. ma nell’anima, questo eterno stupido senso del dolore...


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

... MA IL CIELO E' SEMPRE PIU' BLU

Post n°620 pubblicato il 11 Maggio 2017 da NoirNapoletano

Alzati

non senti questo vento

che ti soffia ai margini del cuore

il profumo dell’estate

i miei occhi che brillano

mentre ti spettino i pensieri

“è l’urlo dell’amore"

l'amore che scappa dal mondo

e avvolge il tuo sentire 

Alzati  

che se c’è qualcosa da fare

l’ascolterai viva senza freni nei tuoi attimi

 

Io sono la mia voce assonnata al mattino, non il tuo nome o il colore dei tuoi capelli. Perché tu sei tutti i libri che ho letto e tutte le parole che ascolto nel cuore nonostante i sorrisi che ancora provi a nascondere. Sei la dolcezza delle tue risate, una canzone urlata a gran voce, quando fui, ero e sono rimasto solo. Ecco sei nei posti in cui sono stato e ciò che io, chiamo casa. Sei la foto nel mio telefonino e il futuro che dipingo. Sei fatta di così tanta bellezza anche quando mi parli di ragione e io non voglio ascoltarti. E così mi hai detto che si muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su bianco e i puntini sulle “i” piuttosto che un insieme di emozioni, proprio quelle che fanno brillare gli occhi della gente, quelle che fanno di uno sbadiglio, un sorriso nell’anima, quelle che fanno battere il cuore davanti all’errore e ai rimorsi nei sentimenti. Eggià, lentamente si muore e io lo so. Volevo dirti che sto bene in ogni posto ma non sono al posto giusto se non ci sei tu. E allora ti regalerei anche i miei momenti estremi in cui sento e ho bisogno di scappare dal mondo, quelli che sono aria per me, esigenza. E se ci perderemo, non ti perdoneperché tanto lo so che tu non mi perderai. Perché alla fine ci sono tramonti che non tramontano mai... e allora seguimi nel mio sguardo che io sono già dietro all’arcobaleno, così lontano dalle cose inutili all’amore ma dentro il mio e il tuo sentire perché il cielo ... è sempre più blu


 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

RESPIRARSI DENTRO

Post n°619 pubblicato il 11 Maggio 2017 da NoirNapoletano

 

Darsi la buonanotte e poi il buongiorno con le piccolezze delle cose grandi. Lo so, sei un telefono senza filo. Ma parole e nemmeno quelle giuste, non quelle che invece cercano la tua voce, il tuo profumo. Dalla mia bocca nulla che perfida continua a fare finta di nulla mentre tu, mi abiti dentro e nei miei spazi l’universo mi fa spasimare. Mi respiri dentro, mi sospiri ed io vivo il sogno del tuo esistere. Ti stringo in questo attimo che scivola dalla mia mente e naufrago in un’illusione del tempo. Vivo la passione, il desiderio di questo tuo non capire. Ti amo come si amano certe cose oscure, segretamente, tra l'ombra e l'anima. T'amo senza sapere come, ne' quando, ne' da dove, ma ti amo direttamente senza problemi ne' orgoglio e i tuoi occhi, lo sai, si chiudono col mio sonno. Mi fa impazzire la nudità del tuo vento e di come soffia forte il tuo nome e mi fa volare alto, il desiderio di arrivare in silenzio da te, per rubarti un bacio


 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

LA DISTANZA DI UN SOGNO

Post n°618 pubblicato il 11 Maggio 2017 da NoirNapoletano

A distanza da qui, lungo il passo di un sogno ci sei Tu. Tu con quel tuo sorriso che immagino, mi manchi e sorrido se ascolto la tua voce. Eccoti, ti parlo ma non so cosa dico perchè la tua voce  mi sfiora subito con questo attimo eterno che mi invade. E’ come un lenzuolo di fresca seta, che scivola sul mio corpo e sono istanti rubati sulla linea della nostra lontananza che regalano al mio volto questi baci di passione. Già, la tua voce mi avvolge come un alito profumato di vento. Ti ascolto incantato e t’immagino, rubando i miei occhi ogni angolo di te, per non dimenticare il tuo sorriso che dissolve le nuvole spalancando le porte del mondo. Mi hai rapito non smettere di parlarmi …

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso