Creato da: NoirNapoletano il 28/01/2011
FERMIAMOCI QUI UN MOMENTO ... MI DISSE
Translate Italian to EnglishTranslate Italian to GermanTranslate Italian to FrenchTranslate Italian to PortugueseTranslate Italian to SpanishTranslate Italian to Russian
gadGet by genialFactory
 

Contatta l'autore

Nickname: NoirNapoletano
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 9
Prov: NA
 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 40
 

 

Ultime visite al Blog

lascrivanamaracicciaNoirNapoletanodonadam68gio123vanniMissdaye_d_e_l_w_e_i_s_ss.t.e.f.y5EMMEGRACENuvola_volafran6319Estelle_ksono_io2010FLEURBLUE1
 

Ultimi commenti

Lacrime di pioggia di Venditti ci può stare.notte di note...
Inviato da: lascrivana
il 28/05/2017 alle 21:09
 
e la respiro...ingordo,,^__^sera Noir
Inviato da: maraciccia
il 28/05/2017 alle 21:04
 
^____*
Inviato da: donadam68
il 28/05/2017 alle 19:04
 
e il video la rende ancora più bella
Inviato da: NoirNapoletano
il 28/05/2017 alle 17:58
 
..sono iniziate le partite ...questo è...
Inviato da: NoirNapoletano
il 28/05/2017 alle 17:57
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Messaggi del 15/05/2017

 

LETTERA D'AMORE

Post n°633 pubblicato il 15 Maggio 2017 da NoirNapoletano

Noi che siamo il tempo, ci chiamano amanti. Siamo senza bagagli, solo briciole, pensieri e forse, di nuovo e solo avanzi. Noi siamo il passaggio, siamo gli attimi degli istanti. Siamo le eterne promesse date come croci a martirio nel candore selvaggio. Noi e solo noi, siamo e rimaniamo silloge di goccia intrisa del senso della vita nella sua più intensa emozione. Abbi cura di te, ed io di me, mentre ti copro la bocca e ti dico: Taci. Perché il mio cuore già porta il tuo nome, impossibile amore. Perché di te voglio tutto, e tutto ciò che dietro agli occhi si nasconde. Al di fuori ed oltre ogni sentire, lasciami un segno, te ne prego .. un tuo segno d’amore

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

ORMAI E' SERA

Post n°632 pubblicato il 15 Maggio 2017 da NoirNapoletano

Opera tratta da Paolo Troilo

Tutto intorno palazzi, in scala troppe volte me, grigi e scuriti nel tempo da ventennali patine di fumo. Queste strutture solide da ammirare tutte, ed i miei piccoli assaggi tattili sui rilievi dei muri, sulle superfici più rovinate, sono parte integrante di una giornata qualunque in un'ora qualunque qui, proprio in questa città. Guardami bene: io striscio le mani sulle pareti di ogni stanza di ogni mondo, di ogni anima, di ogni porto. Sono innocuo. Affondo le mani sulla sabbia nera di lava, poco lontana in effetti dai san pietrini in centro. C'è un contrasto cromatico che proietta altrove la mia attenzione, mi da' l'impressione di avere dita più lunghe e sottili, più pallide. Ed è proprio un peccato che sia ormai sera, che sia buio qui, che non possa guardarti bene in viso mentre ... ad occhi chiusi ... mi fai a pezzi.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

OLTRE

Post n°631 pubblicato il 15 Maggio 2017 da NoirNapoletano

Tu sei oltre ogni mio sentire, sei l’attimo fuggito dai margini del cuore. Il senso di una frase vissuta senza respiro. Il soffio sulla pelle e pelle da sussurrare. Sei l’apice di ogni cima, il tonfo nel fondo, una vita tra le dita.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

RISVEGLI

Post n°630 pubblicato il 15 Maggio 2017 da NoirNapoletano

Opera di Paolo Troilo

Mi piace sostare ai confini del tuo spazio. Alle derive del tempo per un viaggio che da solo, musica il pensiero. Lo faccio ancora e poi ancora una volta, anzi, forse sempre, così come nelle albe e poi, come nei tramonti. Sfiorami, come se ora fosse il presente di ogni istante, o come io già voglio, fosse giusto, l’attimo del sogno. Amo la tua dolce malinconia, l'eleganza della tua solitudine che esalta la delicatezza della tua voce. Amo pensarti, tra il profumo del caffè bollente e il respiro del mio cercarti, lasciato sull'orlo del mio cuscino. E ogni volta che andrai via dal mio pensiero, scriverò forte il tuo nome, perchè al di la degli spazi, oltre ogni distanza, ci sarai solo tu, splendida emozione, nel più maestoso incanto del tendersi nel nulla

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso