Creato da virtute81 il 01/07/2008

Moderna Odissea

Ricordati di osare sempre

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

 

Decisioni importanti

Post n°1302 pubblicato il 27 Luglio 2015 da virtute81
 

Tante cose che in italia non avrei immaginato qui stanno diventando piccoli sogni e grandi passi; sembrano realizzabili e questo fa una grande differenza: la capacita' di guardare lontano. Ricordo che in italia navigavo a vista e la mancanza di prospettive e di speranze, mi portava ad uno stato mentale che guardando al mio futuro, mi stava ben stretto.

Un salto di quasi 10 anni business coach, psicologa e tante cose di cui non riuscivo a capirne il significato e che addirittura ritenevo inutili. Dopo quasi 10 anni di tutto cio' ieri approfittando della pioggia, sono andato ad una conferenze per coltivare qualcosa di buono, in un futuro che sento vicino. Un discorso di un'oretta su come prendere decisioni.

Non so quel che verra'. Mi accorgo che piccoli cambiamenti hanno portato per ora qualche risultato, magari in futuro un grande differenza.

La conferenza di ieri e' stata piena di spunti. Una donna della mia eta', il grande capo di una compagnia che dopo 9 anni ha deciso di cambiare rotta e condividere la sua esperienza con il pubblico.

E' stato interessante sapere che lei sentiva "semplicemente" che era arrivato il momento di cambiare che si e' presa il suo tempo per decidere; ora non sa cosa fara' da qui ad un anno, condividendo nel discorso, dubbi speranze e modus operandi.

 Cosa interessantassima vedere come lei, semplificava tutte le dicisioni, ricorrrendo a pochi semplici trucchi. Una domanda del pubblico tuttavia e' stata la cosa (al di sopra delle normali procedure e strutture decisionali) che mi ha colpito, e la sua risposta ancora di piu'.

Dicendo che tutte le decisioni nella vita dipendono da noi... effettivamente a livello legale funziona cosi'. E' curioso di quante volte sono riuscito a dimenticare che io sono autore e responsabile di tutte le mie decisioni e di quante volte ne ho prese per i piu' svariati motivi dimenticando tutto cio. Decisioni e e da questo le conseguenze che ne vengono ci appartengono.

La domanda verteva sul come nelle relazioni di coppia cio che ho appena detto diventa vero in parte. Come rapportarci le decisioni con il partner?

E la donna al microfono sorridente e spigliata: mi fa piacere che tu me l'abbia chiesto; queste sono tra le decisioni piu' difficili da prendere; non per sminuire le altre, anzi. Proprio per i discorsi fatti in precedenza, richiedono piu' attenzioni e risorse.

Posso risponderti che tutto quello che ho detto sopra e' importante da valutare con il partner e ancora di piu' creare una procedura, dove insieme, indipendentemente da quale sia l'esito della singola scelta che una coppia prende, assicuratevi che la relazioni ne esca rafforzata.

E con questa perla di saggezza vi saluto e  vi auguro un buon inizio settimana

(fotina di ieri)

 
 
 

Navigare a vista

Post n°1301 pubblicato il 20 Luglio 2015 da virtute81
 

Impariamo sempre dai nostri errori. Mollare e' una cosa che fanno gli adulti e che i bambini spesso ne non conosco il significato.

Sembra che loro continuino a chiedersi come fare... quando noi mettiamo un punto.

Tante cose ci sembrano impossibili e poi arriva qualcuno che le fa con naturalezza.

Spesso ci sono anni di tentavi, magari da parte di chi ha trasformato questi tentativi in insegnamenti e poi tramandati; passano quasi come fili invisibili dalla semplicita' di chi esegue e dallo sguardo di chi fa da spettatore, e a volte da goffo apprendista di un gioco dalle regole quasi ignote.

Un enorme circo in cui qualcosa siamo maestri in altre spettatori altri goffi teatranti.
Di sicuro una domanda ho imparato a pormela piu' spesso di quanto non facessi: sono felice?

Perche' poi certe cose rimangono dentro di me, e un tentativo, un gioco e un sorriso,vale sempre la pena.
Questo con voi lo codividido volentieri!  

Buon inizio settimana

 
 
 

spiccioli di coscienza

Post n°1300 pubblicato il 06 Luglio 2015 da virtute81
 

Un paio di giorni fa, in un grande supermercato di londra sento padre e figlio discutere tra il di nascosto e il soppiatto: lascia a me, ci penso io. No papa' qui ci fanno pagare tutto...

Le poche parole percepite e i gesti visti a malapena di sfuggita erano chiari abbastanza per fare capire la scena: il padre non voleva pagare dei prodotti e stava provando a nasconderseli nelle tasche e sotto la maglia, inconsapevole delle tacche elettroniche che qui
spesso si trovano anche sul cibo e il figlio provava a dissuaderlo.

Semplice cosi' mentre facevo spesa, pronto per andare a casa e magari fortunato e viziato potendo indulgere su quel che mi piace.  Sono tante le riflessioni e le sensazioni.

Ero sorpreso di questo signore ormai anziano che veramente non voleva sentir ragione di pagare delle latte dal costo di pochi centesimi, e ancora per quale motivo anche cibo da pochi centesimi sia sorvegliato con telecamere.

Ho avuto la fortuna di vedere al paese dei miei nonni, un posto senza inferiate e le chiavi alla porta delle case. I cancelli aperti e le chiavi nelle auto. 

Se rubare danneggia la nostra comunita' e tocca tutti noi, poter mangiare e' un bisogno e un diritto di ogni essere umano.

buon inizio settimana

 
 
 

Rientro a casa

Post n°1299 pubblicato il 29 Giugno 2015 da virtute81
 

Le vacanze brasiliane sono durate un pizzico. Sono stato benissimo, consciuto un Brasile turistico e uno reale. 
Come societa' ci piace guardare la parte ricca, le spiagge di copagabana e ipanema, molto meno "addentrarci" nei piccoli spaccati di vita quotidiana.

Li chiamo piccoli spaccati, senza entrare nei dettagli (e tanto meno avvicinarmi alle favelas) sono contento di quel che ho visto. Molto toccante, molto interessante.

Si vive in maniera diversa. La musica e' la prima cosa con cui mi piacerebbe contagiare il mondo di noi "europei". Cosa ci perdiamo!
E' bellissimo vedere gente di tutte le eta' che canta e balla per strada. Indipendentemente da ceto sociale e situazione una canzone e un balletto si vedono dappertutto.

Per le foto.. diciamo che l'obiettivo era conoscere la famiglia e gli amici di kelly. E' chiaro che la mela non e' caduta lontano dall'albero. I genitori sono fantastici e gli amici altrettanto. Mi sono sentito accolto e abbracciato da tutti loro. 
Dicevo, le foto sono piu' di un migliaio e ieri ho caricato su facebook quelle con gli amici. Di foto spettacolari non ne ho fatte. Ci vuole tempo e concentrazione. Questa volta l'obiettivo era ben altro e son sicuro che in Brasile ritornero'.

Vi do un anteprima, qualcuno che conosco e che scrive questo blog sta seriamente pensando di sposarsi..... e detto questo vi lascio un saluto e un buon inizio settimana. 
A presto

 

S.

 
 
 

Presente - vacanze brasiliane

Post n°1298 pubblicato il 18 Giugno 2015 da virtute81
 

Lunedì avevo scritto un post, molto diverso da questo.
Ho iniziato un nuovo lavoro e paradossalmente ho più’ tempo per il blog.

Praticamente mi hanno preso su un progetto per iniziare super subito e poi hanno acconsentito a sei giorni lavorativi (11 totali per chi sa aggiungere i week end). Come e’ diverso lavorare qui. Questi ragazzi fino ad ora hanno ispirato il meglio di me.

Sono dei pozzi di sapere assurdi e mi sento un principiante vicino a loro. Di solito non mi sento proprio cosi' nel mio campo. Va bene, e' sicuramente un altro bel salto nella mia carriera, in questo punto della mia vita.

Prendo la palla al balzo e faccio le mie considerazioni. Mi accorgo di quanto questi ragazzi siano presenti anima, corpo, cuore e cervello su questi progetti.
Sanno tutti nei minimi particolari, ognuno nella sua area di competenza (e spesso molto di piu').  Sono PRESENTI e i risultati si vedono, da quel che fanno, da come lo fanno, da quanto sono felici e e da quanto questo porta ottimi risultati.
A pensarci in maniera semplice e’ la nostra vita e ogni attimo merita di essere vissuto. Anche a lavoro...che qualcosa di buono ne esce 

Quindi tra i buoni propositi per questo nuovo progetto c’e’ lavorare per bene. Lavorare con gli occhi contenti e attenti per creare qualcosa di migliore perche’ anche questa e’ la mia vita, e il lavoro e’ un terzo della mia giornata.

 

Detto questo il pomeriggio qui e’ bellissimo, siamo stati a pranzo al parco; una societa’ che in questa settimana iniziale mi ha viziato in tutti i modi… 

E va bene cosi. Si parte con un’altro mese un’altra estate che questa bella vita mi dona.

Un saluto per ora; domani mattina presto sarò’ in viaggio per il Brazil a conoscere la famiglia della mia lei, magari scattare qualche foto e per il resto vi terrò’ aggiornati.

Buon fine settimana ragazzi, a presto 

 
 
 
Successivi »
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

TAG

 

ULTIME VISITE AL BLOG

cile54enrico505BridigalaHydraulisthesunshiine0antropoeticovirtute81ACE.OF.SPADESmonellaccio19to_revivelubopoPhoenix_from_Marspsicologiaforensestudio.marinbric
 

MAPPA