Community
 
pazzaserial...
   
 
Creato da pazzaserialkiller666 il 24/12/2008

†Serial Killer!?

... Una ipertrofica sovraesposizione a questo blog può causare Hexakosioihexekontahexafobia ...

 

Giudizi

Post n°2023 pubblicato il 30 Luglio 2014 da pazzaserialkiller666
 

Ciaoooo!!

Oggi torno a postarvi un articolo perchè mi è piaciuto, quindi eccovelo:

"...Chi è ok? E chi è meglio di chi? Passiamo gran parte del nostro tempo a dare giudizi di valore sugli altri, anche se ci è stato insegnato fin da piccoli che “non si fa”. L’uguaglianza, infatti, è un principio fondamentale della società occidentale, ed è considerato politicamente scorretto costruire gerarchie sociali.

Secondo un team di ricercatori della University of Virginia, costruire gerarchie sociali sulla base di giudizi di valore – in altre parole definire la propria e l’altrui superiorità o inferiorità – sembra essere una pratica comune, anche se non esplicita. Le regole di superiorità e inferiorità plasmano sottilmente i nostri giudizi su razza, religione e, sorprendentemente, anche quelli sull’età.

I ricercatori hanno usato l’Implicit Association Test per studiare come le persone giudicano, inconsapevolmente, gruppi razziali, religiosi e d’età, compresi i propri: in tre studi separati, è stato intervistato un ampio campione di persone per scoprire la loro posizione rispetto a razza, religione ed età. Poi i partecipanti hanno completato una versione dello IAT per indagare i loro sentimenti inconsci verso gli stessi gruppi. L’idea era di vedere come il favoritismo nei confronti del proprio gruppo, gli ideali espliciti di equità e i pregiudizi interagiscono tra loro nel modellare le dinamiche di gruppo di oggi.

I risultati sono stati interessati. Infatti nonostante la disapprovazione formale della società nei confronti della costruzione di gerarchie di status sociale, le persone, inconsciamente, lo fanno ugualmente. Inoltre queste gerarchie sembrano essere costanti, indipendentemente da chi compie la valutazione.

I risultati nel loro insieme suggeriscono che le gerarchie sociali sono incorporate stabilmente nella nostra mente sociale, nonostante l’educazione lo scoraggi esplicitamente... ".

Articolo preso da: click

Kill 

 
 
 

Sindrome di de Clérambault

Post n°2022 pubblicato il 29 Luglio 2014 da pazzaserialkiller666
 

Ehilà!!!

Ecco un bel post interessante, riguardante la cosiddetta Sindrome di de Clérambault, vediamo cos'è:

L'amore ossessivo non corrisposto, viene oggi definito, in psichiatria, erotomania o sindrome di de Clérambault e la sua caratteristica principale è una fissazione amorosa non corrisposta.

In psichiatria, l'erotomania è uno stato delirante connotato dalla convinzione del soggetto che ne è affetto di essere corrisposto in una relazione amorosa appassionata da una persona che non ha mai manifestato un tale interesse. Possono essere presenti anche altri contenuti deliranti di tipo persecutorio o rivendicativo.

In una variante di questo delirio, il presunto amante è una persona famosa; questa variante viene chiamata sindrome di de Clerambault, dallo psichiatra francese De Clerambault (1872–1934), che nel 1921 pubblicò un trattato sull'argomento. Sarebbero affette, da questa sindrome prevalentemente donne, irresistibilmente attratte da uomini con una posizione sociale più elevata o rispettata, perfino personaggi pubblici o celebrità. Nella sua forma pura, riferiscono gli esperti, la sindrome di de Clérambault non ha sicuramente una frequenza elevata.

Già nell'antichità, autori come Ippocrate, Plutarco e Galeno fecero riferimenti a casi oggi classificabili come erotomania.

Nel linguaggio comune, il termine "erotomania" viene usato in modo improprio anche per riferirsi a atteggiamenti ossessivi in campo amoroso o sessuale.

La convinzione di essere amati segretamente da qualcuno, che definisce l'erotomania, è spesso accompagnata da un sistema di false credenze collegate a quella principale. Quasi invariabilmente, il "malato" è convinto che sia stato l'altro a innamorarsi e a dichiararsi per primo, e che tale dichiarazione sia troppo sottile perché gli altri possano coglierla, oppure venga inviata nella forma di un messaggio cifrato che soltanto il soggetto può comprendere. Una volta che il "soggetto" ha etichettato come amoroso il comportamento dell'oggetto, lei (o lui) ricambierà il sentimento. Se viene respinto, escogiterà delle ragioni per spiegare (o scusare) il comportamento dell'oggetto. Spesso queste giustificazioni risultano diabolicamente complesse, ma in definitiva permettono al soggetto di continuare a credere nell'amore dell'oggetto. Si tratta di un'efficace forma di difesa, in grado di ridurre alla completa impotenza qualsiasi rifiuto, per quanto esplicito ed estremo. A parte la loro fissazione amorosa di fondo, per tutto il resto i pazienti erotomani o della sindrome di “de Clérambault” si comportano in modo normale.

In casi più conclamati, il paziente può essere convinto che il suo presunto amante comunichi con lui con messaggi nascosti, come particolari posture del corpo oppure (nel caso si tratti di una persona famosa) attraverso indizi inviati attraverso i media. In genere, l'oggetto del delirio erotomane non ha alcuna particolare relazione con la persona affetta da questa sindrome, e in alcuni casi può persino trattarsi di un personaggio immaginario.

L'erotomania può essere un sintomo di altre patologie mentali, come la schizofrenia. I casi più gravi possono portare a un comportamento penalmente perseguibile da parte del paziente, che può per esempio adottare comportamenti configurabili come molestia.

Nel caso delle molestie il molestatore ha la convinzione morbosa di essere amato e mantiene tale credenza benché il molestato non faccia nulla per incoraggiarla o mantenerla; al contrario, se ne ha la possibilità, il molestato cerca di chiarire l'equivoco senza esito positivo, perché le sue parole e azioni sono reinterpretate dal molestatore come conferma della reciprocità dell'interesse.

Info prese da: click

Killerrrr 

 
 
 

Libertàààààààààà xD

Post n°2021 pubblicato il 28 Luglio 2014 da pazzaserialkiller666
 

Oggi ho tentato Statistica II, ordunque? 22!!! Non ci posso credere, gente! Non avevo avuto molto tempo, avevo studiato così alla veloce e avevo fatto pochi esercizi per i miei gusti, ma son riuscita lo stesso a passarlo e con un voto nemmeno così basso... Finito l'orale mi aspettavo un 18 xD.

Comunque sia, da oggi sono ufficialmente in vacanza! Liberaaaaaaaaaaaa per un pò xD.

Inoltre mi manca solo un esame del terzo anno *^* ... E un pò del secondo, ma facciamo finta di nulla xD.

Da domani torno con più regolarità sul blog, se il pc non viene occupato da tutti, ovviamente XD. Comunque ho un bel pò di arretrati in mente da farvi come post, muahahah xD.

Killer 

 
 
 

xD

Post n°2020 pubblicato il 27 Luglio 2014 da pazzaserialkiller666
 
Tag: Cazzate, Psk

Ciao gente!!

Forse ho trovato un pò di ispirazioni, direi venute per caso eh, ma pur sempre riguardanti quello che io adoro - chissà cosa xD .

Comunque sia, da domani sono ufficialmente in fancazzo, quindi qualunque cosa accada... VACANZA PER UN PO' XD XD.

Sto morendo xD.

Ciao!

Killer 

 
 
 

Meh meh meh :D

Post n°2019 pubblicato il 26 Luglio 2014 da pazzaserialkiller666
 

Hellooooo!!

Penso che le seguenti foto non abbiamo bisogno di spiegazioni xD :

Oooooooooh <3

Meeeh u.u

Buon week-end!! ^^

Kill

 
 
 
Successivi »
 

CONTATTA L'AUTORE

Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 22
Prov: BS
 

INDICE DEI POST - IN AGGIORNAMENTO!

Qui di seguito riporto i link di alcuni post che ho scritto riguardo ad argomenti quali: Psichiatria, Psicologia e Criminologia. Ovviamente non sono tutti, ne ho fatti molti altri che, se vi interessano, troverete tra i tags ;). Buona lettura!!

 

AREA PERSONALE

 

Dov’era la luna? ché il cielo
notava in un’alba di perla,
ed ergersi il mandorlo e il melo
parevano a meglio vederla.
Venivano soffi di lampi
da un nero di nubi laggiù;
veniva una voce dai campi:
chiù...

Le stelle lucevano rare
tra mezzo alla nebbia di latte:
sentivo il cullare del mare,
sentivo un fru fru tra le fratte;
sentivo nel cuore un sussulto,
com’eco d’un grido che fu.
Sonava lontano il singulto:
chiù...

Su tutte le lucide vette
tremava un sospiro di vento:
squassavano le cavallette
finissimi sistri d’argento
(tintinni a invisibili porte
che forse non s’aprono più?...);
e c’era quel pianto di morte...
chiù...

( L'assiuolo - Pascoli )

 

LEXOMIL

Il mio gattino

 
Citazioni nei Blog Amici: 110
 

I MIEI LINK PREFERITI