Creato da princesssweet il 10/03/2014
Il mio blog libero
 

 

Come capire se un cibo è ancora buono?

Post n°416 pubblicato il 15 Luglio 2017 da princesssweet

Ogni anno in Italia si buttano via 5 milioni di tonnellate di prodotti alimentari. Molti sarebbero ancora buoni: è per questo che presso mercati e supermercati si organizzano raccolte di alimenti in scadenza, mentre quasi tutti i ristoranti offrono ormai la doggy bag. Ma la lotta allo spreco può cominciare dalla cucina di casa. Secondo alcune statistiche, in media le famiglie italiane buttano nella spazzatura circa 2 chili di cibo al mese: si tratta di avanzi, di prodotti scaduti e di alimenti che non hanno più un bell’aspetto. L’ideale sarebbe ovviamente comprare solo ciò che serve: ma quando capita di fare acquisti in eccesso, dopo averli stipati nel frigo ad attendere il loro turno è importante sapere riconoscere il cibo che è ancora buono e quello che non lo è più. A meno che non abbiate fatto scorta di formaggi o di prodotti esotici, la regola dell’odore è quasi sempre valida: ciò che ha un cattivo odore non è più commestibile. Ma in caso di dubbi, aguzzate la vista e gli altri sensi per capire cosa si può ancora mangiare, ricordando alcune semplici regole. Frutta e verdura annerite, afflosciate o ammaccate. L’annerimento di frutta e ortaggi, specie se già sbucciati, è parte del processo naturale di ossidazione, che non ne compromette il gusto: uno spicchio di mela che dà sul marrone o una banana dalla buccia macchiata sono perfettamente commestibili. Se l’annerimento vi fa proprio passare l’appetito, potete prevenirlo spruzzando sulla frutta già tagliata succo di limone, oppure immergendo le patate spezzettate in acqua fresca, in attesa della cottura. L’acqua molto fredda è anche un rimedio per l’afflosciamento: broccoli, ravanelli e carote pronti per il pinzimonio possono ritrovare tono e colore con un veloce bagno nell’acqua ghiacciata. Per quanto riguarda le ammaccature, il consiglio è di consumare al più presto il frutto o l’ortaggio danneggiato, evitando così che nella parte colpita si sviluppino muffe. Muffa. La muffa è formata da minuscoli funghi che possono sviluppare tossine e portare frutta e verdura ad andare a male molto velocemente. Se vi accorgete che un ortaggio, un frutto o un formaggio dalla consistenza compatta inizia ad ammuffire, eliminate la parte colpita e cercate di consumarlo al più presto. Se invece ad essere colpito è un alimento dalla consistenza liquida o morbida, come un succo di frutta, un formaggio fresco o lo yogurt, il cibo non è più recuperabile. L’eccezione alla regola è costituita dalla marmellata: l’alta quantità di zucchero evita la diffusione delle tossine. A meno che non si tratti di una confettura light, con zuccheri fin troppo ridotti, sarà sufficiente eliminare lo strato superficiale. Latte acido e yogurt scaduto. Il latte pastorizzato non sviluppa di norma microorganismi pericolosi per l’uomo: se avete bevuto per sbaglio un caffellatte inacidito, con ogni probabilità non vi accadrà nulla di male (anche se il sapore non è certo dei migliori). Il processo che porta il latte a inacidire e cagliare è in realtà lo stesso che permette di produrre formaggi e yogurt: questi ultimi, in particolare, possono essere consumati fino a sette giorni dopo la data di scadenza. Ricordate però che più tempo passa dalla produzione dello yogurt, meno vitali saranno i batteri che lo rendono un alimento tanto speciale. Olio rancido. Se invece è l’olio ad aver acquisito un cattivo odore, il consumo alimentare è decisamente sconsigliato. L’irrancidimento dell’olio è dovuto all’ossidazione: per evitarla, in futuro, scegliete olio d’oliva in bottiglie scure e conservatele in un luogo buio e fresco, lontano da fonti di calore. L’olio irrancidito potete invece utilizzarlo per scopi non alimentari, come la produzione di sapone. Uova scadute. Su ogni confezione di uova è impressa la data di scadenza; potete superarla di qualche giorno, se avete conservato le uova in frigo. In caso di dubbi, fate il test del galleggiamento: se l’uovo galleggia in una ciotola piena di acqua fresca, al suo interno ha sviluppato molti gas e il consumo non è consigliato. La regola non vale per le...Continua a leggere >>

 
 
 

I cristalli di tempo: una nuova forma della materia

Post n°415 pubblicato il 15 Luglio 2017 da princesssweet

È stato scoperto un nuovo stato della materia in cui il tempo può essere rinchiuso nei cristalli: la ricerca è di due università americane: Harvard e Maryland Esiste un nuovo stato della materia in cui anche il tempo può essere ingabbiato in cristallo. A darne annuncio su Nature due gruppi distinti di ricercatori delle Università americane di Harvard e del Maryland che hanno annunciato di essere riusciti a costruire "cristalli di tempo". Questo particolare condizione della materia era stata prevista già nel 2012 dall'allora Premio Nobel per la Fisica, Frank Wilczek. Principale autore della ricerca è Christopher Monroe dell'Università del Maryland. È stato lui che, lavorando su alcuni cristalli di itterbio, è riuscito a creare le condizioni per...Continua a leggere >>

 
 
 

Julius

Post n°414 pubblicato il 01 Luglio 2017 da princesssweet

Luglio è il settimo mese dell’anno nel Calendario Gregoriano, e per i popoli a nord dell’equatore (emisfero boreale) rappresenta il secondo mese dell’estate, per quelli a sud (emisfero australe) il secondo dell’inverno.

Conta 31 giorni e segna il periodo dell’anno di maggiore floridezza della natura: è da sempre considerato il mese di massima fioritura e di abbondante raccolta dei frutti della terra.

 Per questo motivo i Romani lo consacrarono a Giove, padre di tutti gli dei. Dal punto di vista astronomico, è un periodo favorevole all’osservazione del cielo, in particolare della Via Lattea particolarmente luminosa, e di numerosi campi stellari

Julius

Per gli...Continua a leggere >>

 
 
 

La Lenticchia

Post n°413 pubblicato il 28 Giugno 2017 da princesssweet

Tra i suoi piatti tipici, semplici e gustosi della tradizione, la nostra terra vanta la lenticchia. Essa viene impiegata in preparazioni non elaborate, che hanno tutto il sapore del mondo contadino. il suo sapore è inconfondibile! Lenticchia è il diminutivo dialettale, ormai entrato nell’uso, di lente, nel 1800, la lente ottica fu così chiamata proprio per la sua forma, del tutto simile a questo legume.

   La Lenticchia è il seme di una pianta erbacea rampicante contenuto in un baccello schiacciato e piccolo (un baccello contiene appena 3 o 4 semi). La lenticchia è piccola, discoidale, di colore che varia tra verde-grigio, giallastro, nero, rossastro e bruno. Viene seminata alla fine dell’inverno, fiorisce tra maggio e agosto e viene raccolta verso la fine di luglio. Anticamente, questa operazione, definita la “carpitura”, veniva eseguita a mano dalle donne, le “carpirine”, con un lungo e faticoso lavoro. Dopo la raccolta vengono essiccate e messe in commercio. Le varietà prendono il nome dai luoghi di origine. Le “lenticchie di Castelluccio di Norcia” (Perugia), riconoscibili, perché i semi sono molto piccoli e variegati nel colore, hanno ottenuto l’IGP nel 1996. Le proprietà: Le lenticchie sono molto importanti nell’alimentazione: hanno un buon valore nutritivo, sono ricche di proteine, fosforo, ferro e vitamina B. La lenticchia possiede buone qualità nutrizionali: le sue vitamine, fibre e sali minerali la rendono giusta per una alimentazione ricca di potassio, mentre è povera di grassi. Insomma, la lenticchia è un alimento assai nutriente   CURIOSITÀ Ricerche archeologiche hanno evidenziato che probabilmente la lenticchia è il legume più antico; risalirebbe addirittura al...Continua a leggere >>

 
 
 

La Lenticchia

Post n°412 pubblicato il 28 Giugno 2017 da princesssweet

Tra i suoi piatti tipici, semplici e gustosi della tradizione, la nostra terra vanta la lenticchia. Essa viene impiegata in preparazioni non elaborate, che hanno tutto il sapore del mondo contadino. il suo sapore è inconfondibile! Lenticchia è il diminutivo dialettale, ormai entrato nell’uso, di lente, nel 1800, la lente ottica fu così chiamata proprio per la sua forma, del tutto simile a questo legume.   La Lenticchia è il seme di una pianta erbacea rampicante contenuto in un baccello schiacciato e piccolo (un baccello contiene appena 3 o 4 semi). La lenticchia è piccola, discoidale, di colore che varia tra verde-grigio, giallastro, nero, rossastro e bruno. Viene seminata alla fine dell’inverno, fiorisce tra maggio e agosto e viene raccolta verso la fine di luglio. Anticamente, questa operazione, definita la “carpitura”, veniva eseguita a mano dalle donne, le “carpirine”, con un lungo e faticoso lavoro. Dopo la raccolta vengono essiccate e messe in commercio. Le varietà prendono il nome dai luoghi di origine. Le “lenticchie di Castelluccio di Norcia” (Perugia), riconoscibili, perché i semi sono molto piccoli e variegati nel colore, hanno ottenuto l’IGP nel 1996. Le proprietà: Le lenticchie sono molto importanti nell’alimentazione: hanno un buon valore nutritivo, sono ricche di proteine, fosforo, ferro e vitamina B. La lenticchia possiede buone qualità nutrizionali: le sue vitamine, fibre e sali minerali la rendono giusta per una alimentazione ricca di potassio, mentre è povera di grassi. Insomma, la lenticchia è un alimento assai nutriente   CURIOSITÀ Ricerche archeologiche hanno evidenziato che probabilmente la lenticchia è il legume più antico; risalirebbe addirittura al...Continua a leggere >>

 
 
 
Successivi »
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

SEGUIMI SU TWITTER

SEGUIMI SU PINTEREST

http://25.media.tumblr.com/tumblr_lxiwruNvRn1r98qw7o1_500.gif

 

 

Premio Blog Affidabile

Il Blog Affidabile

 

 

Ultime visite al Blog

princesssweetpaneghessailmonakolacky.procinomgf70Newman26Elemento.Scostantecile54les_mots_de_sableslavkoradicmoschettiere62acer.250ali.555gigisveglioSky_Eagle
 
 

Chi mi segue?

 

visitor stats

 

 

 

Licenza e Copyright

Licenza Creative Commons

Orme dell'Anima blog by princesssweet

is licensed under Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.

Based on a work at blog.libero.it/ormeanima

Permissions beyond the scope of this license may be available at http://blog.libero.it/ormeanima

 

Contatta l'autore

Nickname: princesssweet
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 31
Prov: BR
 

Blog d'argento

 

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.

Si ricorda però che l’art. 21 della Costituzione italiana recita: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

Alcune immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarmelo via E-mail. Saranno immediatamente rimossi non appena si verrà a conoscenza della suddetta violazione.

Il resto del materiale è di proprietà dell’autrire del blog ed è coperto da copyright. Non è consentita alcuna loro riproduzione, nemmeno parziale (su stampa o in digitale) senza il consenso esplicito dell’autrice.

L’autrice del blog non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.

 

10000 punti ottenuti

 

In classifica

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31