Creato da ossimora il 20/10/2004
Juliet Berto: "Bisogna tenere a mente il colore della propria ferita per farlo risplendere al sole"

vignetta del giorno

 

Area personale

 

antonia nella notte

 

blog in inglese

immagine

IL MIO BLOG

IN INGLESE

(più o meno...)

 

Tag

 

Ultime visite al Blog

spageticostanzatorrelli46Rosecestlaviearchetyponmpt2003merizeta21laboratorioatheneoFajrjeanlouis_delislestudiodentisticoestepsico_craziagratiasalavidabvbtendeRiccardoPennaEwideS
 

Ultimi commenti

comprendo che tu sia addolorata, ma in ogni caso il tuo...
Inviato da: Luxxil
il 06/02/2017 alle 18:32
 
MANCHI.
Inviato da: Roberta_dgl8
il 11/01/2017 alle 13:52
 
non commento leggo e comprendo
Inviato da: angiolhgt
il 14/12/2016 alle 23:28
 
le Favole al telefono, qualcuna era infilata nel libro di...
Inviato da: several1
il 06/10/2016 alle 17:29
 
Hai ragione , proprio così, ancora non mi capacito di cosa...
Inviato da: ossimora
il 30/09/2016 alle 20:02
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 313
 

ICONE

 

 

 

 

 

          

          

 

 

 

kill your television

                     

 

 

 

 
 
     Blog counter

    Registra il tuo sito nei motori di ricerca

     Blog Directory

Migliori Siti

 

 

 

     Libertarian Political Blogs Blogs - BlogCatalog Blog Directory

 

Messaggi di Gennaio 2007

Post N° 754

Post n°754 pubblicato il 31 Gennaio 2007 da ossimora
 

Non avevo più intenzione di scrivere  di pacs. (ufff...)

Le dichiarazioni dei cattolici , e non solo,stanno arrivando a dei livelli  veramente irritanti e mi spingono ad un’ulteriore riflessione.

 Hanno l'arroganza di ricattare il governo, in nome di "principi" di credenza e di

"patti che non sono mai stati sottoscritti".

Ruini è passato nelle retrovie adesso è la volta di  Betori il quale ulula che si danneggia la famiglia,ed è “superflua”,afferma,una nuova legge.

Parli per lui e per la sua immorale Sacra Rota;parli per lui.

(Intanto i rotisti,tanto per gradire, si arrichiscono anche con gli annullamenti dei matrimoni pregressi dei gay...)

Poi c'è tutta la pletora di "salvatori ed incensatori della "famigghia",che ci  debbono spiegare che è lei che si deve difendere ...ma da che cosa?           Da chi?      Chi minaccia cosa?               Possibile che la FAMIGLIA,con la maiuscolona sia così indifesa da sentirsi minacciata dall'estensione dei diritti...quasi viene il sospetto che minacciato sia solo il loro potere e portafoglio.

Non capisco .La famiglia naturale ??? Ci spieghino cosa intendono per famiglia naturale.Loro  ne sanno tanto.

Ma io ci sono mai andata fuori dalle loro  chiese a pubblicizzare i miei stili di vita???

E se ci andassi che fine farei?immagine

Non è bastato la barbarie  dell’astensionismo cleropilotato al referendum sulla ricerca sulle staminali.

Non basta che ogni due per tre si facciano editti di odore medioevale.

Ovviamente, il mondo della sinistra, ovviamente laica(?),ovviamente che non conta una cippa ( e che semmai si allinea buona buona ...), si indigna giustamente e ascolta le conferenze e gli interventi e i dibattiti sui Pacs senza intervenire con una voce forte ed unanime a difesa di noi che i pacs li aspettiamo .

Io li aspetto perché  mi servono e mi sono davvero stufata ogni volta che lo affermo  di sentirmi rispondere :

”Sposati no?Convivi da 25 anni,lo puoi fare!” .

Sono stufa di sentirmi dire ,ma che sarà mai ,vai in comune ,esponi le pubblicazioni (perché è obbligatorio),ti trovi i testimoni  ed è fatta. Questa cosa mi manda su tutte le furie .

Non voglio dare spiegazioni ,cerco dei diritti di cui  se fossi in tutto il resto d’Europa non Talebana  ,già godrei tranquillamente. E basta.

Sento in giro lezioncine sui diritti ed i doveri ;io i miei li conosco fin troppo e non ne voglio di lezioni .Tanto meno dai clericali ,democristi,celoduristi vari .

Li aspetto anche e sopratutto per i miei amici uomo/uomo-donna/donna,che si trovano spesso a vivere situazioni assurde nei momenti topici della vita ,come l’acquisto di bene comune o la malattia .

Anche loro nel resto d’Europa sarebbero più tranquilli e non soggetti alla pecoreccia propaganda clericodestrorsa.

immagine

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

incipit

Post n°753 pubblicato il 29 Gennaio 2007 da ossimora
 

immagineIn chat, già ci incontrammo in chat nel secolo scorso.

Sorridevo del mezzo -chat ,mi sembrava un roba da ragazzini ed in effetti fu la figlia di un'amica che mi fece vedere come funzionava la sua chat C6...mi divertii una serata intera con lei a rispondere a tutti sti uomini ai quali bastava un nick da donna per arrivare come formicuzze da decine di finestre impazzite... spesso con domande che definir banali è davvero essere buoni.( ...In verità mi faceva molto ridere chi chiede la taglia di reggiseno o la struttura della mutanderia..eh eh,se la cantano e se la suonano!!!)

Durante le feste natalizie di fine millennio ,con maggior tempo libero e quella sana curiosità che la cosa ,mi aveva suscitato ,mi scaricai la chat ,mi regalai un  bel nick (rubato alla mitologia )e mi misi a parlare /scrivere.

Era divertente !

Il tempo scorreva ma nessuno dei diversi amici che velocemente mi cercavano ad ogni mio comparire mi dava nulla se non un pò di chiacchiericcio ,rilassante ,a tratti divertente , niente fremiti.

Fino a te ...

"Chi furon li pari tuoi"?...

ti presentasti  così e dopo un rapido,anomalo ,intenso scambio di frasi,piene di ironia e senza nessuno degli ammiccamenti noiosi/prevedibili/soliti  ,mi raccontasti che odiavi la chat e d eri un neofita, che  la trovavi ansiolizzante .Scherzasti sui tuoi anni e certamente senza rendertene ben conto ( o forse si...un copione?)mi colmasti di trovate pirotecniche di lepidezze insolite e tanta delicata attenzione.

Esultando perchè ti raccontai che scrivevo poesie proponesti uno scambio e frettolosamente mi lasciasti la tua mail.

 Sarebbe melodrammatico affermare che da subito fui turbata , certo è che provai un lieve brivido di eccitazione.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Gesti mimici e gesti simbolici

Post n°752 pubblicato il 26 Gennaio 2007 da ossimora
 

immagine

                                                                    immagine

 Fini, l'erede.(26- 01-07)

 "Penso che il candidato più prestigioso e autorevole, per succedermi alla guida del futuro partito unico dei moderati potrebbe essere Gianfranco Fini, che giustamente si sta imponendo con una certa autorevolezza".

Il giorno dopo...

Cdl, insieme in ordine sparso Berlusconi non abdica più

                              

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 751

Post n°751 pubblicato il 25 Gennaio 2007 da ossimora
 

immagine

In un periodo di grande efficienza psico empatica ho fatto un maglione verde smeraldo.

 Da uomo. Un bel maglione morbido con le trecce sulle calature alla raglan .A dire il vero ,per quelle (le calature)che erano la parte più complicata del manufatto mi aiutò mia madre che è da sempre un vero portento di destrezza e precisione nell’artigianato femminile.

Già quello stesso artigianato che io evito ed ho sempre evitato come la peste.

Preziosi filet all’uncinetto coi putti e i cesti di frutta,fuselli a tombolo,jacquard,tessitura finemente intrecciata non mi hanno mai attratto minimamente ,anzi,quando assisto a conversazioni più o meno esaltate o meravigliate eccitazioni davanti a questo o quel lavoro mi allontano al volo prima di manifestare indifferenza o peggio un certo disgustino.

Eppure a quel maglione verde ho lavorato alacremente e vederlo indossato (egregiamente …)da lui mi rese felice.

A distanza di tempo ,rimuginando e guardando certe foto credo…che ciò che mi mosse ad avvicinarmi a ferri e gomitoli fu …la voglia di sfilarglielo.Ehm.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 750

Post n°750 pubblicato il 24 Gennaio 2007 da ossimora
 
Tag: Utility

immagine

Ho trovato questo luogo :un progetto di un gruppo di alcune  persone che selezionano racconti ,raccolti in vari blog ,scritti in varie lingue  e li traducono in ...ITALIANO...

BURAN

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Pour moi

Post n°749 pubblicato il 23 Gennaio 2007 da ossimora
 

Jean-Baptiste Para


Una febbre leggera

Perdere quel che avrebbe potuto essere
ha lasciato una traccia,
una parola mancante
nel lato del fogliame
in cui gocciola il tempo.
L’inerte ha in sé una velocità
che non raggiungerò mai.
È la nostra stanza sulla strada.
Vorrei guardarti in viso
nell’attimo in cui il mondo prende fuoco.
Ma tutto ciò che è
soffre ad essere tradotto.
Chi potrebbe separare le ombre
perché tornino a conoscere l’attesa?
La poesia s’impara
strisciando fra le ortiche.
So bene che devo soffocare la mia voce.

Traduzione di Lucio Mariani


Poesia n. 212 Gennaio 2007
Jean-Baptiste Para
Poesia, nel profondo

a cura di Lucio Mariani
Crocetti Editore 2007

immagine

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 748

Post n°748 pubblicato il 21 Gennaio 2007 da ossimora
 

immagine

Ho trovato qui, l’invito a definire con 2000 battute che cosa è secondo ognuno di noi un Blog.Io ci provo.

Riavvolgendo il tags “bloggherie”ho trovato alcune risposte che già mi ero data.

 E’ forse utile chiarirsi cosa un blog non è.

Intanto trovo oltremodo irritante l’idea (che spesso aleggia),che chi scrive in un blog è  solo un misantropo,persona priva di contatto con la realtà ,narcisista ,autocelebrantesi, rannicchiato in se stesso.In certi casi può essere vero , tanto quanto è vero che lo possa essere chiunque in qualsiasi sua espressione quotidiana.

Non credo che il blog si possa definire un diario/sfogatoio nel senso reale dei termini ;si scrive qui sempre e comunque sapendo di essere letti ,consci spesso di non essere compresi o di esserlo in parte (è la stessa magia della scrittura …del resto) e sapere di essere certamente letti ( da un amico o da molti ,benevolmente/ accoglievolmente o malevolmente poco importa )modifica per forza contenuti e stili comunicativi.

L’antitesi stessa del diario che diventa pubblico soltanto nelle sue forme letterarie.

Cose private stanno nelle cartelle sparse:file in ciabatte,il blog ha i tacchi a spillo...

La mia idea primigenia è che il blog sia soprattutto un PIACEVOLE passatempo e finchè lo  rimane lo si cura e ci si diverte a farlo.

Una opportunità più facile da gestire di un vero sito web.

Un occasione per scremare in mezzo a  tante notizie della cronaca ,politica quelle che maggiormente investono i pensieri e le giornate .Si scremano priorità.Si sedimentano le riflessioni.Si lasciano post it  . Pizzini.

A volte una palestra di scrittura da confrontare con gli altri ,per affinità,simpatia,energia,stimolandosi a vicenda ,offrendosi spunti…e spuntini.

 Si creano relazioni interessanti,da sperimentare ed inventare .

 Descrizioni di blog in 2000 caratteri:

Gtrev
Humanitech
Ubik
Sapientone
Alessandro Ronchi
Gennario Carotenuto
Marlenek
Gigi Tagliapietra
Lele Tainesi
Catepol
Sid05
Maje
Luca Lorenzetti ***

LIBERANTE

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 747

Post n°747 pubblicato il 20 Gennaio 2007 da ossimora
 

L'umore che fluttua ,immagine 

ribellandosi alla

contrazione del tempo dilatato che tanto amo e stento a riacchiappare  riporta i pensieri al senso di commistione che abbiamo venerato assieme come catarsi profonda delle nostre esistenze.

La fusione totale dei nostri pensieri e delle risate scroscianti ed incomprensibili

(ridere e ridere e ridere come bambini senza alcun senso logico)

non è stata così  potente da farcela a mescolare le nostre esistenze.

Io volevo stare ore ed ore a letto a parlare ,

mangiare ,chiacchierare ,dormire,ascoltare musica ,leggerci storie,tu avevi cose da vedere assieme ,passeggiate per scordare il tuo perenne stato di stress;

dromomaniaco ,ipercinetico.

 Io annebbiata di anelante stasi.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 746

Post n°746 pubblicato il 20 Gennaio 2007 da ossimora
 
Tag: Di me

immagine

La ragazza è andata al  suo concerto .

Io   ascolto e continuiamo  a scambiarci le musiche.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

OSSIMORI

Post n°745 pubblicato il 19 Gennaio 2007 da ossimora
 

immagine

«Vogliamo sviluppare tecnologia militare a scopo pacifico»
[Re Abdallah di Giordania.
RaiNews24 19/01/07]

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Esopo

Post n°744 pubblicato il 18 Gennaio 2007 da ossimora

immagine

LA VOLPE E IL SERPENTE

Una volpe, vedendo un serpente coricato, fu presa d’invidia per la sua lunghezza, e le venne voglia di uguagliarlo: si stese giù vicino a lui e cercò di tendersi, fino a che, per gli eccessivi sforzi, la malaccorta crepò.

  Questo capita a coloro che si mettono a gareggiare coi più forti: prima di poterli raggiungere, vanno in malora.

 ***

«Il governo non si oppone all’ampliamento della base americana a Vicenza ( impegnata attivamente in operazioni militari in Iraq e Afghanistan,)ribadisce  e sottolinea che “la decisione è stata presa dall’esecutivo precedente e dal Comune di Vicenza”»(???quindi...)
[
Corriere della Sera 16/01/07]

 Ampliamento ?

34.452 morti civili in Iraq e 4.299 in Afghanistan solo nel 2006 non sono abbastanza ?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 743

Post n°743 pubblicato il 17 Gennaio 2007 da ossimora
 

...Michel ama i posti dove c'è gente del popolo e si lascia andare ad una smania che lo porta a scappare dall'algida Svizzera e dagli amici dai quali cerca forse assoluzione ,fino all'Algeria dove Marceline muore e dove lui racconta la sua storia in prima persona .

"...se almeno i nostri mediocri cervelli sapessero imbalsamare i ricordi!

Ma questi si conservano male.

I ricordi più delicati appassiscono.

I più voluttuosi marciscono,i più incantevoli sono i più pericolosi per il futuro.

Ciò di cui ci si pente un tempo era delizioso"

...Ah Michel,ogni gioia è simile alla manna del deserto che dopo un giorno si guasta ;è simile all'acqua del fiume dell' Averno  che come racconta Platone ,non si poteva raccogliere in nessun vaso.

Auguriamoci che ciascun istante porti via tutto ciò che aveva portato con sè"

Da "l'Immoralista" di Andrè Gide

Quando i sogni

durante la notte

ti rincorrono,

per riproporre,ansie,

brandelli che hai riposto

accuratamente nascosti,

vorresti scacciarli

impedirgli di usarti violenza,

di costringerti ad ascoltarli,

di permetterti di ricordare.

Quando al luce ti colpisce

-sollievo-

tenti di allontanarli

provi a non pensarli

credi che non ti appartengano

illudendoti che siano metafisici.

A.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

E lui parla di Buscccccccccc!!!

Post n°742 pubblicato il 15 Gennaio 2007 da ossimora
 

Presunti fondi neri Mediasetimmagine
prescrizione per Berlusconi

(La "Cirielli "al lavoro)

MILANO - Reati prescritti per Silvio Berlusconi fino al luglio del 1999 nel processo sui presunti fondi neri di Mediaset che vede imputati anche il presidente della società, Fedele Confalonieri, l'avvocato inglese David Mills e una decina di altre persone accusate a vario titolo di appropriazione indebita, falso in bilancio, frode fiscale, ricettazione e riciclaggio.

Il presidente della prima sezione del Tribunale di Milano, Edoardo D'Avossa, con un'ordinanza ha decretato il non luogo a procedere, per intervenuta prescrizione, relativamente all'appropriazione indebita (fino al luglio del 1999), al falso in bilancio (fino al 1998), alla frode fiscale (fino al 1998), i tre reati contestati a Berlusconi. Restano per il leader di Forza Italia i reati di falso in bilancio e frode fiscale per il 1999 e l'appropriazione indebita relativa ad alcuni mesi.

Il reato di ricettazione, contestato a Mills e al banchiere Paolo Del Bue, è andato prescritto fino al 1993.

*E lui è tornato a parlare di politica estera (e ci credo),già deve avere parecchio sul gozzo D'Alema tout court... che poi se ne viaggia fra israeliani e palestinesi,va in Brasile,  in Iran ed alla Casa bianca,si permette persino di dissentire e dettappetinizzarsi....non fa le corna ...non offende donne capo di stato ...questo è troppo per lui e viene proprio a pallino...in previsione di questa "prescrizioncella ...no??".

Farebbero meglio le sirene stonate della destra oltre tutto a fare due conti e considerando che Georgedabliù e la sua politica estera sono deprecati dai tre quarti degli americani ,considerare che gli antiamericani veri...sono loro !

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 741

Post n°741 pubblicato il 14 Gennaio 2007 da ossimora
 

immagine

E’ imminente il compleanno di mia nonna. (il giorno preciso non è chiaro,pare che ai tempi,sopratutto per chi viveva in campagna e della campagna, la registrazione anagrafica avvenisse quando le questioni pratiche lo permettevano.)

Compie 99 anni ed entra nel suo secolo di vita.

100 anni!

Sono fiera di lei,della sua lucidità(...e laicità...),del suo inforcare gli occhiali e leggersi il quotidiano ogni giorno,della sua risata squillante e del suo pragmatismo senza fronzoli.

Non si lascia mai andare a nostalgie e quando sente qualcuno che rimpiange”il bel tempo passato”,storce la bocca e in pochi lampi esplicita il suo pensiero:

Si stava meglio prima?”

”Voi siete matti! La prima guerra ,la fame,la mancanza di comodità,il burattino(….così definisce il duce…) che ha affamato e depresso l’Italia fino a trascinarla in una guerra sciagurata ,la donna senza libertà ,senza diritti né di voto né altro…le giovani spose che entravano in famiglie nelle quali dovevano soltanto subire ordini e divieti…non scherziamo!”

Non è stata una vita facile la sua ,mi racconta quando il giorno prima di partorire mia madre, se ne andò alla macchia a fare le legne ,scivolando col pancione senza troppo curarsene .

Mi racconta della guerra ,gli  odiati zoccoli di legno,la tessera annonaria ,la paura per il marito socialista e discriminato,lo sfollamento ,il pernottare nei fossi .

Il sognare e risognare ossessivamente il rumore dei bombardieri .

Le “bare volanti”.

Mi racconta delle ultime retroguardie dell’esercito tedesco che bussavano alla sua porta ,ragazzini giovanissimi e spaventati ai quali lei cucì dei cappotti con le coperte militari .

Poi ,giovane vedova  , vissuta sempre con le due figlie ,solo per poco ha avuto una casa davvero sua .

Ma è una roccia ,non indurita nei sentimenti  ,ma saldamente incapace di abbattersi.

Mi fa morire dal ridere quando parla dei giovani;ne ha una grande stima , per ovvia estensione ,quindi, ha stima per tutti ...già ... l'altro giorno abbiamo visto dei manifesti funebri di un signore di 88 anni e lei mi ha detto...

"Poverino! Era ancora giovane!"

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Bufale

Post n°740 pubblicato il 12 Gennaio 2007 da ossimora
 

immagine

X è una bambina delicata e sensibile.

Fin  troppo ,piccola...

La sensibilità di ognuno è il suo genio deve aver detto qualcuno… ma i tempi sono quello che sono e la continua e reiterata esposizione dei peggiori orrori operata dalle  più accessibili fonti mediatiche  (leggi tv-giornaletti ) votate alla permanente ricerca di scoop e informazione  mostruosa, genera  sempre più spesso reazioni di turbamento o peggio di vero e proprio disagio.

In primis sui bambini.

Stamattina X è arrivata strana e quando le ho chiesto cosa avesse mi ha detto:

”Sai che rubano gli occhi ai morti?”

Ho capito immediatamente a che cosa si riferisse ,avevo visto proprio ieri la copertina dell’Espresso con quelle parole testuali in prima pagina che devono essere rimbalzate pari pari in televisione .

Lei si è tenuta dentro questa cosa senza capire.

Ho  cercato di parlare a lei ed agli altri  dell’accaduto, evitando,per quanto possibile,  la ricerca dell’orrore ,focalizzando il discorso sul trapianto ,sulla donazione degli organi ,cercando di portare ad un discorso almeno più articolato,che superasse l’orrido a vantaggio di un’analisi a tutto tondo.

Non voglio entrare nel merito della questione,leggendo gli articoli sull'accadimento pare proprio oltre tutto che la notizia non sia vera ma scaturita da un servizio di sorveglianza messo in atto ,che ha portato alla deduzione che la cosa sarebbe , forse ,potuta accadere.

In ogni caso quel titolo è acerebrato e molto più scandaloso dei vari culi di bellocce.

Io credo davvero che ci sia bisogno da parte di tutti di una riflessione sull'uso ed il frequente abuso di questa reiterata vetrina del pessimo.

Sono stata abbonata a lungo all'Espresso ma  sono contenta di non esserlo più .

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 739

Post n°739 pubblicato il 12 Gennaio 2007 da ossimora
 
Tag: Di me

Auden diceva che scrivere è come grattare la polvere da una vecchia roccia per leggere l’inscrizione nascosta.

Scrivere di getto senza sapere dove si andrà a parare ;una cosa automatica che tenta di percepire il borbottio interiore e di farlo affiorare in mezzo alle giornate che ti stropicciano e ti rubano il tuo tempo strizzandoti,accartocciandoti e lasciandoti estraneamento ,stanchezza.

Non è male  mettersi davanti alla tastiera e lasciarsi andare ad un flusso che è in se stesso meditazione,ricerca di pace e di connessione con le parole e con il tempo negato.

Non importa nè cercare una storia ,né il ritmo ,né altro.

La  scrittura stessa diventa piacere ,un esercizio silente.immagine

 Mi sono negata il gironzolio  attraverso i miei luoghi di informazione,(l’eco delle follie che si abbattono su di noi,più o meno violentemente arriva comunque-difficile tacitarlo)  i commenti,i pensieri d’altri,;ho ripreso in mano storie avviate,abbozzi,rielaborato vecchie cose,cercando di mettere ordine fra  le parole e di attualizzarle per me ,per questi miei giorni.

Lentamente la tensione si scioglie ,diventa flusso onirico e mi incanto a guardare la spirale di legno che rotea sul muro al mio fianco.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 738

Post n°738 pubblicato il 11 Gennaio 2007 da ossimora
 

immagine

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Roma ladrona

Post n°737 pubblicato il 10 Gennaio 2007 da ossimora
 

immagine

Finalmente anche la  Lega ,invece di prendersela con chi chiede la laicità delle istituzioni repubblicane (i soliti comunisti senza dio perlopiù) se la prende con i vescovi veneti .

Già ,perché ,una volta tanto  si sono permessi di trovare  disdicevole “,la spesa di circa cinquecentomila euro,investiti per rinnovare il parco macchine della giunta veneta e del suo governatore Galan.

Devo dire che sarebbe ora di archiviarla la pratica “lega”;e non mi riferisco ad operazioni di particolare forza,basterebbe un po’ di normale buon senso ,ovviamente  in primis ,da parte dei suoi elettori stessi ma ,anche di chi ha responsabilità di governo.

I signori “Roma ladrona ,la lega non perdona”hanno reiterato più volte il progetto di riconoscimento del Parlamento Padano,hanno occupato nella scorsa ed anche nella attuale legislatura incarichi di rilievo e di peso economico .

Significativo è il Frankestein della pedemontana  l’attuale Calderoli che ha sostituito al “tricolore nel cesso”di bossiana memoria ,il tricolore nel cassetto(di Fini?) mantenendo intatti però tutti i suoi tratti di immondezzaio morale,di sudiciume ideologico che  ogni qualvolta si presenta l’occasione si offre chiaro parlando della pena di morte ,o attraverso  gli attacchi di bieco razzismo penecefalo.(indimenticabile " la signorina abbronzata parlando di Rula Jebral"...sopratutto confrontata con l'atteggiamento di totale tappetinismo nei confronti della Rice)

Secessione ed immunità parlamentare.

Roma ladrona e stipendi d’oro.

Offese continue alla storia repubblicana e bivacchi al transatlantico.

Leggere questa cosa di Galan m'ha rinfrescato l'indignazione per certi stipendi che paghiamo.

Sana indignazione.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 

Riprendo da lei...

Post n°735 pubblicato il 07 Gennaio 2007 da ossimora
 

immagine

Donne che scrivono:

 Clarice Lispector

" Nel colloquio privilegiato con l'altra faccia del reale…i personaggi quotidiani di questa straordinaria scrittrice sono esseri angelici che hanno compiuto un miracolo del quale raccontano il banale e sovversivo segreto …dare senso all'insensato che ci circonda "

Antonio Tabucchi

….La sua scrittura fosforescente, lunare, non è il frutto di un lavoro metodico. Scrive all'improvviso, magari nel mezzo della notte; cadendo in uno stato di trance - come disse lei stessa in una delle rare interviste concesse: "Scrivo quando sono posseduta, al punto che l'atto creativo dimora in me come qualcosa di assolutamente estraneo, misterioso". Fors'anche per questo si è parlato tanto del rapporto della Lispector con la magia, avvalorato dalla sua partecipazione a convegni di maghi dove andava leggendo i suoi racconti.

 Ma la sua visione magica non ha alcun rapporto con fenomeni soprannaturali; piuttosto va ricercata nel quotidiano.

 Una giornata di depressione o di angoscia placata dalla benefica energia della pioggia, è per lei "frutto di una relazione magica".

Nacque in Ucrania a Tchetchelnik (1925-1977) da una famiglia ebrea. Trascorre l'infanzia a Recife e, all'età di 13 anni, si trasferisce con la famiglia a Rio de Janeiro. Nel 1944 esordisce col romanzo Perto do Coracao Selvagem, subito notato dalla critica per la sua carica innovativa all'interno del panorama della letteratura brasiliana.
La sua scrittura è una continua autoanalisi: meditazione meticolosa e unidirezionale sul valore dell'esistenza umana, ricerca di cosa significhi "essere nel mondo".

 Ha studiato Giurisprudenza e si è sposata nel 1943 con Maury Valente, diplomatico, con il quale ha vissuto fuori dal Brasile, tra il 1944 e 1960, a Napoli, Berna e negli Stati Uniti; ha avuto due figli, si è separata dal marito nel 1959. Ha tradotto in Portoghese Oscar Wilde, Edgar Allan Poe, Jack London, Bella Chagall, Agatha Christie, John Farris, Anne Rice; sono state traduzioni fatte per sopravvivere. Ha scritto anche per diversi periodici.  È morta di cancro nel 1977 a cinquantadue anni. Postumo, è uscito il suo ultimo romanzo, A Hora da Estrela.

Dovrò morire di nuovo per di nuovo nascere?

Accetto. (…)

 Mi sto creando.

E andare nell’oscurità completa in cerca di noi stessi è quello che facciamo.

Fa male.

 Ma è dolore di parto: nasce una cosa che è.

Si-è.”

 Altre sue opere sono: Legami familiari (1960), Felicità clandestina (1971).

Oggi Clarice Lispector è considerata una delle maggiori narratrici brasiliane del Novecento, ha pubblicato una ventina di volumi fra romanzi, racconti e soprattutto prose letterarie,

tutte dirette alla ricerca della parola-cosa essenziale. 

Clarice Lispector ha  anche scritto diversi racconti -leggende per bambini

Come ha sottolineato uno dei tanti critici della Lispector, immaginazione è un nome composto dal verbo «immaginare» più il sostantivo «azione».

Il tema principale è sempre lo stesso: mostrare le limitazioni umane e una sete di libertà illimitata ma che, paradossalmente, è ciò che finisce per rendere l’uomo infelice. Nel caso del coniglio Giovannino questa tematica si trasforma in una storia infantile molto creativa nella quale Lispector trasporta le sue fantasie e, contemporaneamente, trasferisce il mondo incantato dei bambini nella vita reale, riscattando anche il bambino che esiste in ogni adulto. Infatti questa storia racconta il più divertente e poetico mistero `conigliesco` mai sottoposto a un bambino (ma anche agli adulti!).

 Link:
Clarice Lispector. I titoli in lingua italiana, su iBS
Clarice Lispector. I titoli in lingua inglese, su iBS
"Il segreto" di Clarice Lispector. La recensione su Café Letterario

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso