Creato da ossimora il 20/10/2004
Juliet Berto: "Bisogna tenere a mente il colore della propria ferita per farlo risplendere al sole"

vignetta del giorno

 

Area personale

 

antonia nella notte

 

blog in inglese

immagine

IL MIO BLOG

IN INGLESE

(più o meno...)

 

Tag

 

Ultime visite al Blog

gratiasalavidaspageticostanzatorrelli46Rosecestlaviearchetyponmpt2003merizeta21laboratorioatheneoFajrjeanlouis_delislestudiodentisticoestepsico_craziabvbtendeRiccardoPennaEwideS
 

Ultimi commenti

comprendo che tu sia addolorata, ma in ogni caso il tuo...
Inviato da: Luxxil
il 06/02/2017 alle 18:32
 
MANCHI.
Inviato da: Roberta_dgl8
il 11/01/2017 alle 13:52
 
non commento leggo e comprendo
Inviato da: angiolhgt
il 14/12/2016 alle 23:28
 
le Favole al telefono, qualcuna era infilata nel libro di...
Inviato da: several1
il 06/10/2016 alle 17:29
 
Hai ragione , proprio così, ancora non mi capacito di cosa...
Inviato da: ossimora
il 30/09/2016 alle 20:02
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 313
 

ICONE

 

 

 

 

 

          

          

 

 

 

kill your television

                     

 

 

 

 
 
     Blog counter

    Registra il tuo sito nei motori di ricerca

     Blog Directory

Migliori Siti

 

 

 

     Libertarian Political Blogs Blogs - BlogCatalog Blog Directory

 

Messaggi di Settembre 2007

Finanziaria2

Post n°998 pubblicato il 30 Settembre 2007 da ossimora
 
Tag: Utility

Ieri sera ,quando ho sentito la risposta di Berlusconi alle domande rivoltegli dalla stampa in merito a questa finanziaria, per la prima volta non l’ho trovato solo  viscido  ed un po’ ridicolo, secondo il suo consueto standard burattinesco ,questa volta l’effetto è stato centuplicato ,è proprio pessimo il boss ;probabilmente il fatto di essere appena stato alla manifestazione secessionista del generale Lumbard lo aveva eccitato (ma il Gianfranco lo hanno messo in formalina o piange sul tricolore ferito?).

Intanto ha risposto a nome di tutti gli italiani dicendo la prima battutaccia che gli è passata per la testa(testa ...non esageriamo...) , non solo dimostrando la sua consueta  mancanza di serietà ,(lontana anni luce dal profilo di statista che si vorrebbe dare )ma anche il fatto che non aveva letto una riga del documento  di programmazione economica di cui parlava .(e non lo aveva letto nemmeno chi solitamente legge per lui)

Ora considerando per esempio ,( per dirne una )soltanto i soldi che in questa finanziaria sono dovuti andare a coprire il suo buco nei confronti della Cooperazione internazionale avrebbe fatto meglio a tacere ma si sa quello non è il suo forte .Mai .

                                   ***

Quello che è deprecabile è che  osservando  le tante persone che si accontentano di gridare al vento senza documentarsi mai ,che proliferano come funghi, si capisce anche perché possa permetterselo.

****************************************

Il testo del decreto (finanziaria)

La casta dei politici e la razza padrona

...Se ai benefici destinati alle imprese si aggiungono i tre punti di cuneo fiscale già in opera, si vede che le risorse mobilitate per la crescita economica e la competitività sono almeno eguali se non addirittura superiori alle provvidenze realizzate dal cancelliere tedesco Angela Merkel a favore dell'industria del suo Paese. Quei provvedimenti sono stati lodati da tutti gli osservatori e dalle autorità internazionali; ci sarebbe da attendersi analoghe lodi per quanto deciso dal governo italiano, ma in casa nostra la setta (o la casta) degli economisti è molto più avara e quindi non ne parlerà ...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Finanziaria

Post n°997 pubblicato il 29 Settembre 2007 da ossimora
 
Tag: Utility

Forse  è un po’ prematuro dare un giudizio globale ed articolato alla nuova manovra finanziaria “leggera”.

Solo a tarda notte la bozza è stata varata. 

Di certo c’è un abbassamento delle tasse grazie al recupero di un bel tot di evasione fiscale, per la prima volta in Italia (quelli che urlano di più da sempre i   laidi evasori!!!) ;meno male ,chi le ha sempre pagate fino all’ultimo centesimo ringrazia. 

 ...e gli sgravi sull’ICI (finalmente non solo per i beni immobiliari del clero ) ,fondi alla scuola ed alla ricerca,fondi ai più deboli ,ai non autosufficienti,finanziamenti per arginare il dissesto idro geologico,denaro per  le ferrovie ,i pendolari,i più poveri. 

Il fatto che i portavoce della "casa delle liceità",dicano che è una manovra pre-elettorale (?),considerando che : 

...loro e è da due giorni dopo le elezioni che fanno opposizione solo intorbidando le acque ,

agevolando e alimentando coi loro tromboni   la novella "sono tutti uguali" e chiedendo elezioni

(come sempre molto propositivi e  democratici ,non c'è che dire ,dopo averci pure fatto votare con la LORO  legge elettorale di merda calderoliana; responsabile di tanti sfaceli). 

Tentando noiosamente , spallate su spallate spesso  anche su questioni ridicole ,rispetto alle loro ben più cospicue  mafietà ed agli abissi di malgoverno del loro quinquennio esecrabile... 

e si ...urlano urlano i pluriinquisiti evasori ... ,  same old story  C.V.D. 

lascia proprio ben sperare davvero sul fatto che si tratti di una finanziaria di tutto rispetto!( più urlano scompostamente e più si può stare tranquilli!)

 ***Importanti gli sgravi sulla casa. Gli inquilini potranno detrarre una quota del canone di affitto. Per i redditi fino a 15.493,71 euro la detrazione possibile è fino a 300 euro, per i redditi fino a 30.987 la detrazione è possibile fino a 150 euro. Mentre per i proprietari la detrazione Ici aumenta fino ad altri 200 euro per la prima casa. La detrazione rappresenta il 1,33 per mille del reddito imponibile ma non può superare i 200 euro. In pratica fino a 200 euro di sconto in più da aggiungere ai 103 attuali. Anche la riduzione dell'Ires e dell'Irap dovrà essere inserita nel collegato. Ma la rivoluzione fiscale riguarderà soprattutto i lavoratori autonomi ai quali potrà essere applicata una sola tassa, con aliquota al 20%. La tassa unica, per i piccoli lavoratori autonomi (fatturato fino a 30.000 euro) assorbirà Irap, Iva e Irpef. E il meccanismo di prelievo, il cosiddetto "forfettone", sarà un regime opzionale.Letta e Santagata assicurano che la finanziaria 2008 avrà risorse per ricerca, università e scuola. E che verranno considerati temi fondamentali l'ambiente e la famiglia. Per i ceti più deboli è annunciato un segnale concreto di aiuto già con la tredicesima di dicembre.Per i più poveri è in arrivo da subito un assegno da 150 euro a persona. In caso di coppie l'aiuto arriva a 300 euro. Si sommano altri 150 euro per ogni figlio. L'intervento l'anno prossimo diventerà strutturale: tutto finanziato dal maggior gettito sottratto all'evasione. Lo stanziamento complessivo è di circa 2 miliardi. La Finanziaria non dimentica neanche la non autosufficienza, altra richiesta forte dell'ala più «sociale», con nuovi fondi dal 2008. Nel settore sociale previsti aiuti ai non autosufficienti, sconti fiscali più fortiper le spese scolastiche, aumento delle risorse per il 5 per mille destinate alle onlus.Mentre vengono assicurati interventi a favore dei treni per i pendolari. Il portavoce del governo Silvio Sircana ha detto che «ci sono motivi per essere contenti» delle misure adottate. Sui costi della politica il governo chiederà al Parlamento il dimezzamento dei parlamentari. «Solo» 315 alla Camera e 200 al Senato. La finanziaria toccherà anche i consigli comunali, provinciali, regionali, i consigli di amministrazione, le telefonate della pubblica amministrazione, favorendo l'uso più intenso della posta elettronica e fissando obiettivi per ridurre i residui passivi.Confermata fino al 2010 la detrazione del 55% per le opere riguardanti la riqualificazione eco-sostenibile degli edifici.Il bonus del 36% per i lavori di ristrutturazioni edilizia potrà essere utilizzato anche nei prossimi tre anni. Contemporaneamente è stabilita la proroga anche del cosiddetto bonus per la riqualificazione energetica degli edifici (con uno sconto del 55%) ad esempio sui pannelli solari. Ci sarà anche fondo da 24,3 miliardi per la riconversione ecologica di taxi e battelli adibiti a trasporto pubblico. Fondi poi per i parchi urbani e la lotta contro il dissesto idrogeologico. Si tratta di 150 milioni per interventi a favore dei parchi urbani in tre anni e 500 milioni in due anni per la lotta al dissesto idrogeologico. Basta aiuti alle imprese che hanno già beneficiato del cuneo fiscale. Ora gli interventi convergeranno sulla semplificazione e riordino normativo. Mentre il ministro Santagata ha assicurato che continueranno gli impegni finanziari a sostegno del Sud. Nella manovra un posto anche per la solidarietà internazionale in Africa e altrove: i progetti di cooperazione peseranno per un miliardo di euro.In arrivo 1 miliardo per l'anticipo dei rinnovi del contratto degli statali, uno stanziamento previsto nel decreto legge collegato alla Finanziaria.E novità anche per la spesa farmaceutica. La bozza del decreto fiscale che accompagna la legge Finanziaria definisce un budget annuale per ogni azienda definito dall'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) che porterà ad un sistema di rimborsabilità non più sul singolo farmaco ma sulla contrattazione dell'intero portafoglio di molecole di ciascuna impresa.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Mezza mela?

Post n°996 pubblicato il 28 Settembre 2007 da ossimora
 

Ma 

 in questo caso ...

la prosaicità presunta  del tran tran quotidiano ha soltanto azzerato la comunicazione o questi due dovrebbero stringersi forte e riconoscersi come veri e propri "amanti predestinati"?

* * * *

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Nyamar

Post n°995 pubblicato il 27 Settembre 2007 da ossimora
 

Fate circolare ... se credete

notizia ripresa da qui

link per firmare l'appello di amnesty

Un messaggio sta circolando in queste ore per sms e sui blog
per chiedere a tutti un segno di solidarietà per i monaci buddisti

Una maglietta rossa per la Birmania


"In tutto il mondo, venerdì 28"

Nastri rossi, gialli e ocra stamane alla stazione Leopolda di Firenze
Sit-in di Amnesty International domani e sabato a Roma e Milano


ROMA - Una maglietta o un nastro rosso in sostegno della Birmania. E' la parola d'ordine che corre sui blog e sui cellulari, una catena di sms per un gesto di solidarietà a favore dei monaci buddisti e del popolo birmano.

Questo è l'invito che sta circolando in queste ore via sms: "In support of our incredibly brave friends in Burma: may all people around the world wear a red shirt on Friday, September 28. Please forward!"
(a sostegno dei nostri amici incredibilmente coraggiosi in Birmania: venerdì 28 settembre indossiamo tutti quanti, in tutto il mondo, una maglietta rossa).

Un testo analogo in lingua italiana circola anche nei blog: "Venerdì 28 settembre indossiamo una maglia rossa. Chiunque legga questo messaggio lo trasmetta a quante più persone sensibili a questo gravissimo problema gli sarà possibile. GRAZIE DI CUORE".

Mentre gli studenti delle scuole superiori fiorentine che stamattina hanno partecipato all'iniziativa "La stazione delle idee" alla stazione Leopolda di Firenze hanno adottato un nastro rosso, ocra, giallo o rosa come segno di solidarietà per la Birmania.

Un nastro verrà consegnato questo pomeriggio dagli studenti anche al ministro della Pubblica Istruzione Giuseppe Fioroni, che interverrà alla manifestazione.

La sezione italiana di Amnesty International, con l'obiettivo di mobilitare opinione pubblica e governi, ha indetto due sit-in a Roma e a Milano e ha lanciato un appello on line in favore di un gruppo di parlamentari, monaci e artisti arrestati nelle ultime ore a Yangon, a Mandalay e in altri centri del paese.

I sit-in - si legge in una nota dell'organizzazione - si svolgeranno domani a Roma (dalle 17.30 di fronte all'ambasciata del Myanmar, in via della Camilluccia 551) e sabato a Milano (dalle 16.30 in piazza della Scala).

Suu Kyi

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Nodi

Post n°994 pubblicato il 27 Settembre 2007 da ossimora
 

Stanno giocando a un gioco.

Stanno giocando a non giocare un gioco.

Se mostro loro che li vedo giocare infrangerò le regole e mi puniranno.

Devo giocare al loro gioco di non vedere che vedo il gioco. -

R.D. Laing (Nodi, 1974)

***

*Me lo ripeto e me lo ripeto e vado...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

K

Post n°993 pubblicato il 26 Settembre 2007 da ossimora
 
Tag: Empatia

Questa storia mi ha investito come una tramvata ,non faccio che girarla e rigirarla in testa e voglio scriverla,anche solo stringatamente ,come si può ,sia per condividerla che per tentare  di acclararla un pochino parlandone.

In una classe x ,è stata inserita una bambina di dieci anni ,bambina data in affidamento ad una famiglia dal tribunale dei minori.

Ha enormi ed allo stesso tempo insignificanti  problemi di apprendimento ma soprattutto il racconto ,certamente episodico della sua vita ,gela il sangue.

Violenza,alcool ,collegio,solitudine ,abbandono e per ultimo  la morte della madre che l’ha resa di fatto sola al mondo.

Non è graziosa , nè carina,non è amabile ,è aggressiva e fastidiosa ,i compagni la scansano e qualche mamma è preoccupata …“perilrendimentodellapropria

figliachesasignorafalaquartaedeve

cominciareafaresulserio!”.

I bambini sono feroci e sembrano aver voglia di rigirare il coltello nell’unica piaga che è la vita di questa innocente.

Io per il momento ,sono paralizzata e non riesco a guardarla negli occhi.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

schiaffi

Post n°992 pubblicato il 25 Settembre 2007 da ossimora
 

Mes yeux sont trop blessés, et la cour et la ville
Ne m'offrent rien qu'objets à m'échauffer la bile;
J'entre en une humeur noire, en un chagrin profond,
Quand je vois vivre entre eux les hommes comme ils font;
Je ne trouve partout que lâche flatterie,
Qu'injustice, intérêt, trahison, fourberie.
Je n'y puis plus tenir, j'enrage, et mon dessein
Est de rompre en visière à tout le genre humain.
Molière, Le Misanthrope, Acte I, Sc. I

Queste cose mi danno fastidio; e dappertutto, tra nobili e borghesi, trovo continue occasioni di scaldarmi la bile; vedo gli uomini vivere come vivono, e cado allora in un umore nero, in una collera profonda. Non vedo che adulazione vile, ingiustizia, interesse, tradimento, intrigo: Non resisto, divento pazzo, e il mio impulso è quello di prendere a schiaffi l'intero genere umano .(Traduzione di Luigi Lunari, BUR Teatro)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Santini.

Post n°991 pubblicato il 25 Settembre 2007 da ossimora
 

Ho letto dei santini venduti on line con la benedizione del cardinal Ruini ;roba fine,niente di meno che immagini del polacco (non quelle con Pinochet) pezzettini  della tonaca del papa ,in via di santificazione, graziosamente  inseriti in piccole taschine plastificate.

La santa sede (SS),si è fatta subito scrupolo di dire che non possono/devono  essere pagati,noooooooooo massimo un ‘offertuccia per le spese.

 Mi sembra giusto.

Intanto il nuovo pontefice,novello Marx , tuona contro il capitalismo ;ci voleva proprio devo dire;

ora lo sappiamo …il diavolo  se ne sta nei paradisi fiscali e veste Prada!

Chissà se Benedetto sixteenth, conosce questa barzellettina:..

“Carlo Marx,noto peccatore viene mandato prontamente all’inferno ,dopo pochi mesi l’inferno è in subbuglio,manifestazioni,sussulti di piazza,bolgia infernale tripla.

 Le alte gerarchie preposte decidono quindi di inviare Marx in paradiso per un po’ certi che l’ambiente avrà sicuri  effetti benefici. Dopo alcuni giorni san Pietro bussa alle porte del paradiso e anche lì c’è un gran sommovimento,si sentono voci  di ribelli e tutto è in subbuglio.

 Preoccupato Pietro chiede a chi gli ha aperto .”Ma Dio dov’è?” e dal paradiso diverse voci gli  rispondono:”Dio non esiste”!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Patente e patentini

Post n°990 pubblicato il 24 Settembre 2007 da ossimora
 

Ho la sensazione che ormai non sia più necessario che si siano i fatti per gridare "al lupo al lupo ",basta che ci sia chi grida.

 Mi riferisco,nella fattispecie  alla questione dell’incidente accaduto  a Burlando ;perché mettersi contromano in una superstrada sbagliando corsia è una jattura che non auguro a nessuno ,mi vengono i controbrividi  anche solo a pensarci .(domattina quando imboccherò la superstrada ci penserò a lungo!!brrrrr)

Ma povero cristo.

Tutti scandalizzatissimi,in primis “Il giornale” e libero (che ha anche chiesto le dimissioni) dal terribile comportamento del governatore della regione Liguria .

E poi Repubblica !

Cazzo!

Sono esterefatta.Credo che dovremmo pensare un pò di più.

Libero e il giornale stanno diventando ispiratori di vere scuole  di pensiero ,siamo proprio messi maluccio.

Il popolo italiano che urla e ti sta in culo in autostrada ,che si scarica i pogrammi antiautovelox per il satellitare ,che fa di tutto per essere insubordinato,parcheggia negli spazi per l'Handicap ... si scandalizza a morte se lui (come  tutti noi )incappa in   un evento che poi secondo me non è colposo ma è una vera disavventura.(lui stesso per primo ha detto ,"per fortuna non si è fatto male nessuno"e di quello si è preoccupato )

Pagherà tutto ,anche il non aver dietro la patente.

Io ho letto cosa ha scritto Burlando nel suo blog ,lo credo e sono solidale con lui ; in ogni caso non mi sembra il caso di crocifiggerlo per un cosa del genere.

L’aver mostrato il tesserino di parlamentare al posto della patente mi ha fatto pensare invece...ad un episodio che mi capitò ad un seggio elettorale ,ho fatto la presidente di seggio diverse volte e

mi capitò di chiedere il documento di riconoscimento ad un uomo ,il quale dopo aver frugato a lungo sulle tasche della giacca tirò fuori la tessera dell’allora P.C.I.

Io diedi un occhiata e poi cercando di non farla troppo lunga gli dissi che non potevo accettarla.

 Alle mie parole lui seccatissimo cominciò a sbandierarla gridando

“Guardi che io non mi vergogno..Anzi!E inscenò una sorta di comizio”

ebbi il mio da fare  per convincerlo che non era un problema  di vergogna ma che non era un documento di riconoscimento…

Agli amici e alle persone che non conosco che, in queste ultime due settimane, hanno pensato di sostenermi e di incoraggiarmi con i loro messaggi di solidarietà, il mio più sincero ringraziamento. Sono davvero molto colpito dalla grande partecipazione di affetto che mi è stata dimostrata. L'esperienza umana che ha accompagnato questa vicenda ha arricchito la mia vita e il mio lavoro. Grazie a tutti. Claudio Burlando

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Writhers'rooms

Post n°989 pubblicato il 23 Settembre 2007 da ossimora
 
Tag: Imago

 La stanza di Edna O'Brian

 

Camere calde e sature la maggioranza delle "Stanze" tutte per sè...degli scrittori contemporanei

In  questo inizio d'autunno frescolino ci vogliono nuovi cuscini  caldi di cui circondarsi   ,rimettere a posto le sciarpe più leggere e sopravanzare quelle morbide e avvolgenti.

Preparare il camino per l'acciambellamento .

Un velo di malinconico spleen ed un pò di pace.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Ugolini

Post n°988 pubblicato il 22 Settembre 2007 da ossimora
 

Ora bisogna passare dalle parole ai fatti. Non basta l’invito ai cittadini affinché autogestiscano la propria anti-politica, promuovendo liste civiche personali, da Enna alla Valtrompia. Un’operazione rischiosa perché qua e là la cittadini esponenti di camorra o di mafia potrebbero amabilmente presentarsi nei panni di virtuosi grillini. E’ necessario, dunque, impossessarsi dello Stato, dar vita non alle vecchie, criminali BR, ma alle nuove democratiche BC, le Brigate Comiche. Beppe Grillo sarà subito insediato come nuovo presidente del Consiglio, circondato da Giorgio Panariello, Gene Gnocchi e perché no, Cochi e Renato.

Sarà dura perché altre forze stanno uscendo allo scoperto gridando: Siamo noi i comici, siamo noi l’antipolitica. Sono Forza Italia e la Lega. Non hanno tutti i torti. Che cosa c’entrano costoro con la politica e con i partiti? Forse che Silvio Berlusconi è a capo di un’organizzazione che ha un suo gruppo dirigente eletto nei congressi dagli iscritti? No, lui ha fondato un'altra azienda, dopo la favolosa Mediaset. Un esempio vivo di antipolitica.

C’è anche chi, in questo frastuono, avanza piccole proposte, invece di suonare la grancassa. E’ Piero Fassino. Il solito riformista che invece di rovesciare i tavoli suggerisce intanto di togliere ai senatori e deputati la scala mobile. Che cosa è? E’ quello strumento che una volta difendeva automaticamente dall’inflazione tutti i salari. E’ stata abolita nel 1993 per tutti i lavoratori e sostituita con un meccanismo non automatico. E’ rimasta per i parlamentari che si sono visti così accreditare 200 Euro in più a fine agosto (solo i senatori perché i deputati hanno bloccato la cosa). Sono 1.600 Euro in 8 mesi. Quisquiglie, bazzecole. Cose, insomma, che non fanno ridere. Aspettiamo le BC.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

No/bel

Post n°987 pubblicato il 21 Settembre 2007 da ossimora
 

Adotto in toto l'appello di

Massimo Adinolfi. 

Siamo angosciati per le sorti della letteratura e delle arti nel mondo. Pur riconoscendo infatti a Roberto Benigni doti artistiche ed umane di eccezionale levatura, pur riconoscendogli l'immortale merito di avere diretto e interpretato pietre miliari della cinematografia mondiale come Tu mi turbi; pur ricordando con riconoscenza che è stato autore di programmi televisivi di eccezionale qualità come Tele Vacca; pur apprezzando il valore incomparabile di componimenti musicali quali ad esempio l'Inno del corpo sciolto; pur ammettendo che negli ultimi tempi ha saputo persino finire nelle braccia di Clemente Mastella, ci rivolgiamo alla Fondazione Nobel di Stoccolma perché non prenda seriamente in nessuna considerazione la sua candidatura al prestigioso premio assegnato dalla Accademia Reale di Svezia, così come sembra che sia possibile in base a notizie di stampa.

Qualora ciò accadesse, continueremo sì a leggere la Divina Commedia a fumetti, ma ci asterremo dalla lettura di volumi rilegati in marocchino di oltre 200 pagine, bruceremo i libri di filosofia che non siano stati scritti dopo il 21 settembre 2007, e soprattutto leggeremo i libri del più grande scrittore svedese a noi noto, August Strindberg, esclusivamente in gabinetto.

Noi sottoscritti:

Massimo Adinolfi, Ernesto Forcellino, Lucio Sessa.

P.S. Coloro i quali volessero sottoscrivere il presente appello, possono farlo nei commenti. Il Re di Svezia ne sarà tempestivamente informato.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Mia zia

Post n°986 pubblicato il 20 Settembre 2007 da ossimora
 
Tag: Lunario

Stasera ascoltando chiacchiere più o meno fatue mi è tornata in mente una breve ,concitata chiacchierata avvenuta fra me e mia zia ,la famosa notte dello spoglio elettorale  delle ultime lezioni politiche d’aprile.

Io ero moderatamente soddisfatta alla fine :tutto sommato ,la maggioranza c’era ,risicata,inaspettatamente risicata ,lontana dalle previsioni dei sondaggisti ,lontana soprattutto dalla sommossa che mi sarei aspettata dopo cinque anni di destra ,di aumento smisurato dei privilegi per chi già nei privilegi sguazza e guazzava  ,di gesti autoritari ,di g8 insanguinati,di scuola pubblica fatta a pezzi ,di corna ,barzellette idiote,leggi Maronibossifinicalderoli.

Mia zia ,pragmatica e sgamata invece era molto preoccupata e mi disse subito :

”Anto ,non so che cosa è successo ,con questi numeri ridicoli non si governa,è un risultato orribile”.

Mi incazzai,cercai di esprimere ottimismo ,convinta che il centro sinistra sarebbe stato capace di parlare con una forte ,unica voce per il bene dei cittadini e per il paese tutto,  messo alla  berlina da un gruppetto di nostalgici ,mafiosi e loschi figuri votati alla politica per autoconservazione  mire lobbistiche e bassi aneliti razzisti..Adesso ,mentre la sinistra si sta estinguendo e  a destra è cominciata la campagna acquisti per il ritorno annunciato del “diversamente alto”,penso che mia zia aveva visto lontano.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Alla frutta

Post n°985 pubblicato il 19 Settembre 2007 da ossimora
 

***

C'era un giorno un bruco-grillo tormentato da un assillo.

Gli dicevano "E' un cavillo", ma era sempre meno arzillo:

"Può un armadio più uno spillo dare in somma un armadillo?"

C'era un giorno un grillo-bruco: nella giacca aveva un buco,

 una pezza sul maglione, una toppa al pantalone.

 Tutta sera rammendava perché ovunque s'impigliava.

***

 QUESTO 

non è affatto uno scherzo,nè un 'offesa,nè una colpa.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Eldorado

Post n°984 pubblicato il 19 Settembre 2007 da ossimora
 

Tutti parlavano a bassa voce.

 Gli scafisti avevano dato degli ordini ben precisi in proposito:bisognava stare zitti.

Ma nell’eccitazione della partenza ,gli uomini non potevano impedirsi di mormorare.

Lingue sconosciute stormivano sommerse fra la folla .C’era di tutto ,iracheni,afgani,iraniani, curdi ,somali .Tutti impazienti. Tutti posseduti da uno strano miscuglio di gioia e d’inquietudine.

L’equipaggio era costituito da una decina di uomini ,silenziosi e sbrigativi.

 Furono loro a dare il segnale d’imbarco .Centinaia di ombre si diressero allora verso la piccola passerella e l’imbarcazione si aprì. Lei fu una delle prime ad imbarcarsi. Si sistemò sul ponte contro il parapetto e osservò la Levarono l’ancora nel cuore della notte. Il mare era calmo e gli uomini ,sentendo la carcassa della nave tremare,ripresero  coraggio. Stavano partendo,finalmente. Il conto  alla rovescia era iniziato,tra ventiquattro ore o quarantotto alla peggio ,avrebbero calpestato il suolo europeo .La vita stava per cominciare finalmente .A bordo la gente si rilassava scherzando ;alcuni intonarono i canti delle loro terre….

lenta processione di quelli che salivano a  bordo dopo di lei. Ben presto si ritrovarono schiacciati gli uni contro gli altri .La barca non sembrava più così grande come dalla banchina. Adesso era uno stretto ponte calpestato da centinaia di uomini e donne. Cercò di conservare un po’ di posto per il suo bambino,ma attorno  lei i corpi premevano sempre di più.

 Era scomoda,ma non disposta a cedere ;infondo si disse ,si trattava solo di far passare una notte o due. In futuro avrebbe ripensato a questa traversata come un’incredibile epopea ,da raccontare sorridendo una volta sistemata dall’altra parte della costa ,a Roma;a Parigi,o a Londra ,quando tutto fosse finito.

 

Avrebbe resistito a ogni costo ,se avesse potuto restare attaccata all’idea che si stavano avvicinando ,che continuavano ,istante dopo istante ,ad avvicinarsi. Ma l’alba del secondo giorno fu segnata dalle grida ,grida che capovolsero tutto e segnarono l’alba di un secondo viaggio. Di quello ricordava, ogni istante .da due anni lo riviveva senza tregua ogni notte .Da quel viaggio non aveva mai fatto ritorno. L’equipaggio era scomparso. Avevano approfittato della notte per abbandonare la nave ,servendosi dell’unica scialuppa di salvataggio.

 Presto il panico s’impossessò dell’imbarcazione. Nessuno era in grado di pilotare una nave simile E nessuno sapeva dove si trovavano .A quale distanza ? Da quale costa?Disperati ,si resero conto che non avevano riserve né di acqua né di cibo e che la radio non funzionava. Erano in trappola circondati dall’immensità del mare ,soli alla deriva in una lenta agonia. I volti ,d’un tratto ,si chiusero. Tutti sapevano che se il vagare si fosse prolungato ,la morte sarebbe stata mostruosa ,li avrebbe consumati con la sete ,li avrebbe spenti,li avrebbe resi folli al punto di scagliarsi gli uni contro gli altri.

 Ogni cosa si era fatta lenta e crudele …più le ore passavano e più le grida dei bambini perdevano di intensità ,si spegnevano,fino a cessare del tutto .Le coscienze sprofondarono in un cupo letargo. Ben presto ci fu solo silenzio.

Il primo morto fu un iracheno di una ventina d’anni :all’inizio nessuno seppe come comportarsi .Poi gli uomini decisero che i morti dovevano essere gettati in mare ,per fare un po’ di posto,per evitare il rischio di epidemie. Entro breve i corpi nell’acqua si fecero più numerosi .Scivolavano oltre il bordo,uno dopo l’altro , e ciascuno si chiedeva se sarebbe stato lui il prossimo …

Da Laurent Gaudè "Eldorado"

Stamattina

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Bellissimo

Post n°983 pubblicato il 18 Settembre 2007 da ossimora
 

L'home page del sito :

"Il compagno segreto"

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

ETciuuuuuuuu

Post n°982 pubblicato il 17 Settembre 2007 da ossimora
 

Sono entrata alla grande nel mio primo megaraffreddore post estivo.

 Naso toppatissimo,indegno scolamento ,quasi afonia ,starnuti eolici che seminano pallini e panico fin sul monitor. Sussulti eolici.

Mi sento una via di mezzo fra un mocio ed un’ameba e debbo far ricorso alle mie forze di riserva

(se  ne ho)

La settimana per di più sarà lunga ed abbastanza piena di impegni;riunioni ,appuntamenti .

Il cielo dalla sua è grigioso grigioso .

Proverò a docciarmi, sognando una mare trasparente ed un caldo bello torrido.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Bollini

Post n°981 pubblicato il 16 Settembre 2007 da ossimora
 

V-day, Grillo lancia le sue liste civiche
"Chi lo merita avrà il mio bollino"

Toh!

...mi ricorda qualcosa...

Uguale  uguale al prete della mia parrocchia di bambina...

chi faceva i fioretti,prendeva il bollino ed andava alla messa del mese mariano

si guadagnava  la gita di fine Maggio...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Luca Flores

Post n°980 pubblicato il 16 Settembre 2007 da ossimora
 

Stamattina,mi sono svegliata abbastanza presto ed agevolata dall’andazzo domenicale naturalmente slow ,dal silenzio (solo adesso rotto dal suono brutto delle campane qui sotto,pre registrate) mi sono letta ,il piccolo,semplice,generoso , libro di Walter  Veltroni : “Il disco del mondo”.

E’ un soffio;la storia di Luca Flores,musicista jazz talentuoso,la sua vita ,il pianoforte,i viaggi,la collaborazione con Chet Baker, il disagio esistenziale,il dolore ,l’autolesionismo ,gli psicofarmaci fino al suicidio  nel 95.

Mi sono commossa.

Mi piacciono le biografie e questa ,lieve come il jazz stesso sfila veloce inseguendo le foto in bianco e nero ed i racconti dei familiari del musicista e le poche cose scritte e disegnate da lui che si è espresso soprattutto col jazz e con un pittura che inseguiva ingenuamente Kandinsky.

Mi piace parecchio il pianoforte,  purtroppo Floris non potrò più ascoltarlo dal vero. (nel video lui è solo di sottofondo)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

EU/tanasia

Post n°979 pubblicato il 15 Settembre 2007 da ossimora
 

Il dibattito sull’eutanasia (per “omissione” in questo caso),ritorna alla ribalta dopo le parole del vaticano, in risposta ai vescovi americani ,ancora in ballo, per dibattiti  inerenti  la morte di Terry Schiavo.

La questione ha avuto da noi ,il massimo della visibilità con Piergiorgio Welby ;adesso non ci sono casi eclatanti ,soprattutto per volontà di chi si trova in situazioni simili ;la battaglia di Welby semmai ha spaventato chi ha congiunti in stato vegetativo portandoli a rinchiudersi .

 Gli ideologi di Santa Romana C. affermano però in questi giorni:

Lo stato vegetativo è vita. 

E' obbligatorio assistere ,alimentare chi è in stato vegetativo.

 «Nutrizione artificiale non è naturale» La moglie di Welby: «I trattamenti straordinari non possono essere imposti a nessun malato».

Quindi ,secondo i nostri detentori della verità assoluta anche  nello stato vegetativo si conserva la dignità fondamentale dell'essere umano. Mah.

Qualcuno pensa altresì  che nello stato vegetativo la dignità non si conservi affatto.anzi  mi sembra di non trovare/intravedere argomenti definitivi né per l’una né per l’altra ipotesi.Allora?

E’ la vita che deve o dovrebbe essere dignitosa e decorosa fino alla morte che non può essere nè decorosa ,nè nulla d'altro, è solo morte.

Poi ,per i malati quasi vegetativi,SRC sostiene che la scelta personale ,siccome ovviamente soggettiva non sia praticabile,ogni persona è fallace mentre i Valori,i dogmi.le certezze assolute ,quello sono. V A L O R I

Poi c’è il problema delle persone in coma ,dei risvegli possibili .Il businnes delle assicurazioni ,delle lobby .

Non c’è nulla di semplice in queste questioni  e sopratutto con la chiesa sotto casa,tutto si fa dogmatico e di difficile definizione ed il dibattito resta sterile ;al palo.

Forse sola cosa possibile da fare  al momento è  Il testamento biologico.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso