ZEN

riflessioni, meditazione, contemplazione e consapevolezza

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: zen_boy
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 38
Prov: BS
 

TEMPIO ANGELO ENERGIA

ANGELO 

 

ENERGIA

---

energia mentale

Jing: "forza essenziale"

Qi: "Energia interna"

 Shen: "energia mentale"

 

LINK SAVITRI E ATISHA

SAVITRI

 Chi e' Savitri? 

Savitri  e' il nome sanscrito che si ispira all’omonima figura mitologica di una dea dell’India vedica, figlia del Sole che assume sembianze umane per portare, attraverso l’amore, luce e calore sulla Terra. Simboleggia la Parola Divina, la figlia del Sole, la dea della Suprema Verità che discende e nasce per salvare l'umanita', attraverso l'amore.

Concediti un momento di quiete da dedicare a te stesso...

 

         CLICCAMI E RESPIRA   L' AMORE

---

A t i s h a

meditazione e consapevolezza

clicca qui per entrare in te stesso!

(http://blog.libero.it/Atisha)

(http://atishamed.blogspot.com/)

 

I MIEI BLOG AMICI

- a t i s h a
- CHE SARA? shantiom
- PENSIERI DI LUCE, ali di farfalla
- Le Vie dellAcqua, drashta
- PENSIERI E PAROLE, viola del pensier
- Carezze di Luce, hunkapi4
- Pensieri - liebe88
- Arcobaleno dAmore, savitri5
- Mare infinito, neeraja
- Rinascere - caddj
- * LA MIA ISOLA* joannas
- LInafferrabile S&egrave, Ionegalaxy
- Esprimendomicosi LADY-DANA
- ESSENZE DI LUCE kether61
- Pensieri sereni ^_^ ZEA
- MUSICAL-MENTE... IO-aquila
- AMORE UNIVERSALE - SALVATORE.RAVAS
- jungometro davideandrea78
- Duplicita - ancienshifu
- SavitriSiamoNoi
- Reiki e Angeli -AntonellaEsse
- Riflessioni-bristollx
- Il vero se-morbida1dgl
- VENTO DI PENSIERI felicedambrosio
- Le Vie DellOriente-TIGGRE RUGGENTE
- il senso della vita LUCE1001
- SAGGEZZA aquilagrigia
- Second life best life
- Zen Mind - BLAZE ZEN
- La mente e lanima
- #AtTEnzIONe# fRAgILe BATTITO DALI
- Essere o non Essere - tipharet
- stella doriente
- sciolta e naturale VIOLETTE51
- LIO interiore GRAZIANO2008
- OMBRA/LUCE lella291
- HENGEL-STATION-LOVE
- INCANCELLABILE_IO
- Spirito della Terra FLORIANAPORTA
- suoni nel silenzio ROSSANA
- storia-mito IPOSTASIdelTEMPO
- ViaggiandoInsieme-AMICOVIAGGIATORE
- Raccolta video-PRINCE79
- abhaya/ad ANTONELLA.2009
- il mio blog FLUIDO
- ..JE SIMPLEMENT.. giugio
- Le vent NELLA.LUCE
- QUESTA E LA VITA... delfino43
- Zazen - blazau zen
- IL VOLO DEL GABBIANO - alphard.3
- Bruna Verdone
- NewDimension RAYANLOVE
- Il Muro NANYAUNO
- Dentro lAnima WHITE ANGEL
- pendrakon
- Syllabus...
- .. Anima e Cuore .. aquila.azzurra
- Gocce di Cristallo MAREINTEMPESTA
- il piccolo buddha PAKAR
- Namaste - maitica
 
Citazioni nei Blog Amici: 48
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

DIMENTICATO IL BUE

Post n°167 pubblicato il 04 Aprile 2011 da zen_boy
 

 
VII°) Dimenticato il Bue, l'Uomo è in Pace. Tutti i dharma sono l’Uno ed il bue è simbolico. Quando si sa che ciò di cui si ha bisogno non è la trappola o la rete, ma la lepre o il pesce, è come quando si separa l’oro dalla scoria, è come la luna che sorge fuori dalle nubi. L’unico raggio di luce splende sereno e penetrante, perfino prima dei giorni della creazione.

Cavalcando l'animale, lui finalmente ritorna nella sua casa, 

Dove, ecco! il bue non c’è più; l'uomo siede da solo serenamente. 

Sebbene il rosso sole sia alto su nel cielo, lui sta ancora sognando quietamente, 

Sotto un tetto di paglia è la sua frusta e lega con corde giacendo inattivamente. 

 

7. Lasciar Andare 

Il torrente nel sole serale fluisce languidamente lungo le rive piene di salici, 

Nell'atmosfera offuscata l'erba del prato cresce folta a vista d’occhio; 

Quando è affamato il bue pascola, quando è assetato beve, il tempo passa piacevole, 

Mentre il ragazzo sul masso sonnecchia per ore, non curandosi di ciò che accade.

 
 
 

DOMARE IL BUE

Post n°166 pubblicato il 15 Marzo 2011 da zen_boy
 

V°) Domare il Bue. Quando un pensiero si muove, un altro segue, e poi un altro-ancora. Un treno senza fine di pensieri è così risvegliato. Con l’illuminazione tutto si trasforma in verità; ma la falsità è asserita quando è la confusione che prevale. Le cose ci opprimono non per colpa del mondo oggettivo, ma a causa della mente auto-illusa. Non lasciate che si allenti il freno, tenetela stretta, e non permettete alcun vacillamento. 

 Il ragazzo non deve separarsi dalla frusta e dalle corde, 

Affinché l'animale non corra via in un mondo contaminato; 

Quando il bue è propriamente domato, diventerà puro e docile; 

Senza catene, e nulla che lo leghi, lui seguirà da solo il mandriano. 

 

5. Addomesticato 

Sotto l'albero di salice verde vicino all’antico torrente di montagna, 

Il bue è messo in libertà per intraprendere i suoi propri piaceri; 

Alla sera quando una nebbia grigia sta discendendo sul pascolo, 

Il ragazzo inizia la sua Via del ritorno con l'animale che quietamente lo segue. 

 
 
 

RITORNO A CASA

Post n°165 pubblicato il 17 Febbraio 2011 da zen_boy
 
Foto di zen_boy

VI°) Ritorno a Casa con il Bue. La lotta è finita; l'uomo non è più interessato al guadagno o perdita. Egli canticchia un rustico motivo, canta le canzoni semplici di quand’era ragazzo. Spingendo il bue, i suoi occhi si fissano sulle cose terrene, ma che non sono della terra. Anche se viene chiamato, lui non girerà la testa; e pure se adescato, egli non si fermerà più. 

 Cavalcando l'animale, egli si dirige comodamente verso casa:  Avvolto nella nebbia serale, accordando il suo flauto, la fa svanire! 

Cantando e battendo il tempo, il suo cuore è pieno di indescrivibile gioia! 

Poiché egli ora è uno di quelli che sanno, c’è bisogno di dirlo? 

6. Finalmente Libero 

Sul verde campo la bestia giace contenta oziando via il suo tempo, 

Di nessuna frusta ora c’è bisogno, né alcun genere di limitazione; 

Anche il ragazzo è comodamente seduto sotto l'albero di pino, 

Suonando col flauto un motivo di pace, inondandosi di gioia. 

 
 
 

HAIKU ZEN

Post n°164 pubblicato il 10 Febbraio 2011 da zen_boy

Nuovo blog dedicato agli amanti dell'haiku zen:

http://blog.libero.it/corryhaiku

 
 
 

catturare il bue

Post n°163 pubblicato il 07 Febbraio 2011 da zen_boy
 
Foto di zen_boy

IV°) Catturare il Bue. A lungo disperso nella landa selvaggia, il ragazzo alla fine ha trovato il bue e le sue mani sono su di esso. Ma, a causa della opprimente pressione del mondo esteriore, il bue è duro da tenere sotto controllo. Esso desidera sempre ardentemente il vecchio campo pieno di profumi. La sua natura selvatica è ancora indisciplinata, e rifiuta totalmente di essere cambiata. Se il mandriano desidera vedere il bue completamente in armonia con se stesso, egli dovà certamente usare la frusta liberamente.

 Con l'energia di tutto il suo essere, il ragazzo alla fine ha ripreso il bue:Ma com’è selvatica la sua volontà, com’è ingovernabile il suo potere!E mentre si pavoneggia su un altopiano, quando ecco! Egli è di nuovo perso nell’impenetrabile nebbia di un passo di montagna.

 4. Faccia a Faccia

Dopo lunghi giorni di addestramento, il risultato si comincia a vedere ed il bue è affrontato

Finalmente una natura così selvatica è trasformata, il bue è diventato più gentile;

Ma il mandriano non gli ha dato ancora tutta la sua piena fiducia,

Tiene ancora la sua corda con la quale il bue è ora allacciato ad un albero.

 
 
 

vedere il bue

Post n°162 pubblicato il 31 Gennaio 2011 da zen_boy
 
Foto di zen_boy

III°) Vedere il Bue. Il ragazzo trova la Via dal suono che sente; egli quindi vede dentro l'origine delle cose, e tutti i suoi sensi sono in armonioso ordine. In tutte le sue attività, egli è manifestamente presente. È come il sale nell’acqua e la colla nel colore[che sono là, anche se non distinguibili come entità individuali]. Quando l'occhio è diretto propriamente, egli troverà che non c’è altro che lui stesso,

 Su di un ramo di pesco c’è quell'usignolo che canta allegramente;

Il sole è caldo, ed una calma brezza soffia, sulla sponda i salici sono verdi;

Il bue è là da solo, non c’è nessun luogo in cui può nascondersi;

La splendida testa ornata da grandiose corna, quale pittore può riprodurlo?

 3. Messo in sicurezza

Gradualmente messa in sicurezza la bestia ora è contenta di essere aggiogata nel naso,

Traversando il fiume, camminando lungo la montagna, segue ogni passo del mandriano;

Il padrone tiene ermeticamente la corda nella sua mano, e non la lascia mai andare,

Egli sta sull'attenti tutto il giorno, quasi inconsapevole della fatica che fa.

 
 
 

LE TRACCE DEL BUE

Post n°161 pubblicato il 24 Gennaio 2011 da zen_boy
 
Foto di zen_boy

II°) Vederne le Tracce. Con l'aiuto dei sutra e le dottrine, egli è arrivato a capire qualcosa, lui ha trovato le tracce. Egli ora sa che tutti i vasi, di qualunque tipo, sono tutti fatti di oro, e che il mondo oggettivo è un riflesso del Sé. Eppure, egli non è capace di distinguere ciò che è buono da ciò che non lo è, la sua mente è ancora confusa riguardo a ciò che è vero e ciò che è falso. Poiché egli non ha ancora varcato la porta, provvisoriamente si dice che egli ha visto le tracce.

 Le tracce dell’animale disperso sono celate dal fiume e dagli alberi;

Le erbe dolcemente profumate sono cresciute folte - trovò egli la Via?

Comunque la bestia può vagare remota sulle colline e via lontano,

Il suo naso può arrivare ai cieli e nessuno può nasconderglieli.

 2. Comincia la disciplina

Io sono in possesso di una corda di paglia, e la passo attraverso il suo naso,

E lui subito fa un frenetico tentativo di fuggire, ma viene severamente frustato e frustato;

La bestia resiste all'addestramento con tutto il potere che c'è in una natura selvatica,

Ma il rude mandriano mai non rilascia la sua pastoia tirata e la frusta sempre-pronta.

 
 
 

CERCARE IL BUE

Post n°160 pubblicato il 19 Gennaio 2011 da zen_boy
 
Foto di zen_boy

I°) L’animale non è mai andato fuori strada, e qual’è lo scopo di cercarlo? La ragione per cui il mandriano non è in intimità con esso, è perché egli ha violato la sua intima natura stessa. L’animale si è perso, perché il mandriano l'aveva condotto fuori dalla Via tramite i suoi ingannevoli sensi. La sua casa è ormai lontana, e incroci e scorciatoie l’hanno reso sempre più confuso. Desideri di guadagno e paure di perdite bruciano come lampi di fuoco; idee di giusto e sbagliato scoppiano nella mente come falangi di guerra.

 Da solo nella regione selvaggia, perduto nella giungla, il ragazzo sta cercando, cercando!

Nei gonfi fiumi, su per le montagne, un percorso senza fine;

Esausto e disperato, il poverino non sa più dove andare,

Egli sente solamente le cicale che cantano di sera nei boschi di acero.

 

1. Indisciplinato

Con le sue corna ferocemente proiettate in aria, la bestia sbuffa,

Correndo pazzamente sui sentieri di montagna, sempre più lontano va fuori strada!

Una nube scura è apparsa attraverso l'ingresso della valle,

E chi sa quanta fresca e delicata erba è calpestata sotto il suo selvatico zoccolo!

 
 
 

BUON NATALE

Post n°159 pubblicato il 19 Dicembre 2010 da zen_boy
 

buon natale

 
 
 

Ritorno da Sambo ji

Post n°158 pubblicato il 09 Dicembre 2010 da zen_boy
 

Un esperienza unica ed esclusiva di pratica zen.

 
 
 

Frasi e Aforismi

Post n°157 pubblicato il 26 Novembre 2010 da zen_boy
 

Una raccolta delle frasi e degli aforismi su cui, secondo me, dovremmo fermarci a riflettere.

luna


1. Il vero viaggio di scoperta, non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi.

2. L'uomo stolto cerca la felicità lontano, il saggio la fa crescere sotto i propri piedi.

3. La stupidità deriva dall'avere una risposta per ogni cosa. La saggezza deriva dall'avere una domanda per ogni cosa.

4. Infelici sono quelli che hanno tanto cervello da vedere la loro stupidita'.

5. C'e' un sentiero che si forma a mano a mano che il terreno e' sgombrato dall'importanza che davamo alle cose.

6. Il cinismo e' l'arte di vedere le cose come sono, non come dovrebbero essere.

7. Chi legge sa molto; chi osserva sa molto di piu'.

8. Chi confessa la propria ignoranza la mostra una volta, chi non la confessa, infinite.

9. La cosa seccante di questo mondo è che gli imbecilli sono sicuri di sé, mentre le persone intelligenti sono piene di dubbi.

10. Meglio tacere e far finta di essere stupidi piuttosto che parlare e togliere ogni dubbio.

11. Ricco è colui che basta a se stesso.

12. L'esperienza e' il tipo di insegnante piu' difficile. Prima ti fa l'esame, e poi ti spiega la lezione.

13. Mentre si perde tempo a decidere, spesso si perde loccasione favorevole.

14. Il tempo e la pazienza possono più della forza o della rabbia.

15. Uno sciocco trova sempre uno piu' sciocco che lo ammira.

16. Solo gli idioti sono sempre sicuri di quello che dicono.

17. Il denaro puo' migliorare la vita ma non le persone. Alcune persone pensano di essere migliori solo perche' sono ricche e questo li rovina.

18. Pensa da uomo d'azione e agisci da uomo di pensiero.

19. Felicita' sta nel conoscere i propri limiti ed amarli.

20. Spesso si prende la decisione piu' semplice, non la piu' giusta : di cio' godono ,quindi , gli approfittatori.

21. Ci vuole tutta una vita per capire che non e' necessario capire tutto.

22. La paura della morte ci impedisce di vivere, non di morire.

 
 
 

Entrare nello Zen

Post n°156 pubblicato il 25 Ottobre 2010 da zen_boy
 

ruscello

Un novizio disse al maestro Gensha:

"Sono appena giunto in questo monastero:

vorrei essere istruito su come entrare nello Zen"

Gensha disse:

"Lo senti il mormorio del ruscello?"

"Si" rispose il novizio.

"Entra nello Zen da lì", rispose il maestro.

 
 
 

IL TEMPO SCORRE

Post n°154 pubblicato il 03 Agosto 2010 da zen_boy
 

Il tempo scorre inesorabilmente!

Molte cose sembrano un ricordo lontano, quasi svanito nel tempo,

una parentesi della vita che si è chiusa come tante altre,

una pagina girata per scrivere un altro capitolo della nostra storia!

Tutto ciò che era “ieri” ci appare sempre più come un piccolo punto nero,

una macchia di inchiostro su un foglio bianco...

Tutto scorre e tutto va…

Restano le gioie dei momenti felici e

restano le amarezze per non aver colto l'attimo magico

(“Carpe Diem”… ma questa è un’altra storia…).

A volte gli avvenimenti della nostra esistenza compiono un lungo giro

e poi te li ritrovi addosso…

Ma in quel momento sei tu che sei mutato e forse nemmeno li riconosci!

Più di duemila anni fa, il filosofo greco Eraclito  sosteneva che

“non ci si bagna mai due volte nella stessa acqua di un fiume”.

Ciò che più di tutto colpisce Eraclito è il “divenire”:

“la realtà è mutevole; tutto cambia (= “panta rei”) e sotto ogni aspetto…

“La realtà è divenire; è il divenire, il mutare”.


image

Siamo come “gocce d’acqua mutevoli” trasportate

dalla corrente di un fiume:

la seguiamo quella corrente,

ci lasciamo trasportare e poco possiamo fare se

un evento ne cambierà il corso!

“Immergendosi due volte nello stesso fiume

non ci si bagna mai con la stessa acqua”…

"Tutto scorre”, come il tempo sulle lancette di un orologio,

come la sabbia che cade inesorabile in una clessidra.

Ecco allora apparire nelle più svariate sfaccettature

un mondo effimero,

nulla resta come è, in cui tutto scivola e vola via!

Ogni attimo della nostra esistenza non è mai uguale all’altro

e noi non siamo mai gli stessi da un istante all’altro,

da un tempo all’altro!

Tutto cambia dentro e fuori di noi,

da un istante all’altro è sempre diverso

e noi viviamo in questa continua diversità

e di questa continua diversità!

In noi nasce e muore qualcosa in ogni istante della nostra vita

ed in ogni momento noi non siamo più quello

che eravamo un minuto prima:

il nostro corpo è cambiato,

ma soprattutto la nostra mente è cambiata;

il nostro pensiero è un altro pensiero!!

Sensazioni, idee, affanni, felicità espressi o nascosti…

Perdiamo i nostri ricordi,

sommersi da altri che continuamente nascono,

che si sovrappongono...

Il nostro pensiero non sarà mai capace di trattenere

per un solo attimo il nostro “continuo e muto divenire”...

Tutto corre via in fretta,

come quando vediamo correre via veloce ogni cosa

da dietro un finestrino di un treno e di cui

ben poco riusciamo a trattenere!

“Panta rei”… Tutto scorre, tutto passa!

Passano gli anni; passano i mesi e le stagioni;

anche il cielo cambia… cambiano i venti e le maree,

i sogni e le aspirazioni!

Sembra che non ci rimanga altro da fare che stare ad osservare

come tutto ci sfugga dalle mani, come un fiume inesorabile

che scorre via e trascina con se mille pietre colorate

 che, inermi, si fanno smuovere e trasportare dalla corrente…

Tutto passa… e non lo si può fermare!

Nell’acqua di quel fiume puoi vedere quello che vuoi vedere,

quello che ti fa piacere vedere,

perché il dolce dondolio delle onde ti riporta alla mente

quando eri ancora “acqua nell’acqua”,

un corpuscolo di vita nel grembo materno…

E quando quell’acqua ti ha lasciato

hai desiderato uscire alla ricerca di un’altra vita

e di una nuova luce...

Sei nato, hai sognato, hai continuato a sognare….

Siamo acqua... sudore... lacrima... goccia...

sapore… odore… colore…

e goccia dopo goccia nel tempo diventeremo mare,

diventeremo qualsiasi cosa vorremo diventare,

al di la di quello che abbiamo dentro;

perché era tutto acqua, era solo acqua...

Tutto scorre....

e quell'acqua può scorrere e trascinare lontano

i “tronchi” dei nostri pensieri

e la bellezza ritorna e rivive in noi, in qualsiasi tempo,

in qualsiasi giorno della vita!!

Eppure, c'è sempre ciò che rimane oltre il tempo,

qualcosa che il tempo stesso non può vincere,

non può cancellare… può solo migliorare, consolidare!

IL SENTIMENTO DELL’ESSERCI, per se stessi e per gli altri,

un sentimento che, quantunque passi il tempo,

non può che essere vivo e incorruttibile!

L’AMORE:

non può passare, perché c’è o non c’è,

“perché si ama o non si ama affatto”

e non si accresce né diminuisce col passare del tempo…

L’AMORE non si misura in quantità;

è solo una questione di qualità, di modalità…

“Panta rei”… Tutto passa… Ma l’amore non passerà mai!

 
 
 

L'ORA DELLA TERRA

Post n°153 pubblicato il 25 Marzo 2010 da zen_boy
 

L'Ora della Terra, l'ora di farsi sentire

Quando si parla di clima, i governi di tutto il mondo latitano. Ma il pianeta non può attendere e noi del WWF non molliamo. Dopo l’esito deludente del vertice di Copenaghen, continuiamo a chiedere obiettivi concreti e davvero consistenti di riduzione delle emissioni di gas serra. Per il terzo anno consecutivo, il 27 marzo dalle 20.30, tutto il pianeta si spegnerà per un’ora nel grande evento mondiale organizzato dal WWF:
L’Ora della Terra.
Per essere ascoltati dobbiamo essere in centinaia, migliaia a spegnere le luci. Dalla risposta dei leader mondiali dipende il destino di tutta l’Umanità.

A fianco del WWF per l’iniziativa Earth Hour 2010 anche RTL 102,5, che inviterà gli ascoltatori a partecipare tramite spot radiofonici e promozione sul proprio sito e Animal Planet, il canale parte del gruppo Discovery Networks distribuito sulla piattaforma SKY, che parteciperà attivamente all'Earth Hour 2010 trasmettendo lo spot dell’iniziativa su tutti e sei i canali del portfolio, e spegnendo le luci dei suoi uffici dalle ore 20.30 alle 21.30.

ADERITE QUI!

SU FACEBOOK: http://www.facebook.com/home.php?#!/event.php?eid=321113353731&ref=ts

SUL SITO WWF: http://www.wwf.it/oradellaterra/

 
 
 

meditazione

Post n°152 pubblicato il 05 Marzo 2010 da zen_boy

 
 
 

VIDEO DI STORIELLE ZEN

Post n°151 pubblicato il 19 Gennaio 2010 da zen_boy
 

RINGRAZIANDOVI PER LA VISITA VI PROPONGO I SEGUENTI VIDEO CHE RACCHIUDONO DELLE PICCOLE PERLE DI SAGGEZZA CHE AIUTANO A COMPRENDERE LO ZEN: Per poterli vedere vi suggerisco di fermare l'audio musicale qui sopra a Dx.

BUONA VISIONE! zen

    

    

    

    

    

 
 
 

Nel parco con Dio

Post n°150 pubblicato il 14 Gennaio 2010 da zen_boy
 

nonno e bambino

Un ragazzino voleva incontrare Dio. Sapeva che c'era molta strada da fare per giungere dove Egli viveva, così preparò la sua valigetta con un pacco di biscotti e sei bibite ed intraprese il suo viaggio.
Aveva percorso circa tre isolati quando incontrò un anziano. L'uomo era seduto nel parco e stava dando da mangiare ad alcuni piccioni.
Il bambino si sedette accanto a lui ed aprì la sua valigetta. Stava per bere un sorso della sua bibita quando si accorse che l'uomo sembrava affamato, così gli offrì un biscotto.

L'uomo l'accettò con gratitudine e sorrise al bambino. Il suo sorriso era così dolce che il bambino volle vederlo ancora, così gli offrì una bibita.
L'uomo gli sorrise nuovamente. Il ragazzino era deliziato! Rimasero là tutto il pomeriggio, a mangiare e sorridere, ma non pronunciarono mai una parola.

Quando imbrunì, il bambino si rese conto di quanto fosse stanco, così si alzò per andarsene, ma dopo pochi passi, si voltò, ritornò verso l'uomo e lo abbracciò. L'uomo gli rivolse il più radioso dei sorrisi...
Quando aprì la porta di casa, poco tempo dopo, la mamma fu sorpresa dallo sguardo di gioia sul suo volto. Gli chiese: "Che cosa hai fatto oggi che ti ha reso così felice?"

Egli rispose: "Ho mangiato con Dio!" Ma prima che la mamma potesse replicare, aggiunse: "La sai una cosa? Dio ha il più bel sorriso che io abbia mai visto!"

Nel frattempo, anche l'uomo anziano, raggiante di gioia, era ritornato a casa. Suo figlio fu meravigliato dall'espressione di pace che aveva sul volto e gli chiese: "Papà. Che cosa hai fatto oggi che ti ha reso così felice?"

Egli rispose: "Ho mangiato dei biscotti nel parco con Dio!" Tuttavia, prima che il figlio replicasse, aggiunse: "Sai, è molto più giovane di quanto mi aspettassi!"

Troppo spesso, sottovalutiamo il potere di un tocco, un sorriso, una parola gentile, un orecchio disposto ad ascoltare, un complimento sincero, o una piccola attenzione, tutte cose che hanno il potere di cambiare una vita. Le persone entrano nella nostra vita per una ragione, una stagione, o per tutta la vita. Abbracciatele tutte ugualmente!

 
 
 

BUON ANNO 2010

Post n°149 pubblicato il 01 Gennaio 2010 da zen_boy
 

sboccia il loto

Stà sbocciando il 2010, che in questo NUOVO ANNO:

"Possa il Vostro cuore essere felice,
possa il Vostro corpo essere in salute,
possiate essere liberi da pericoli interni ed esterni,
possa esserci agio nella Vostra vita".

Un gioioso saluto ed un caldo abbraccio a TUTTI Voi!

zen

 
 
 

BUON NATALE

Post n°148 pubblicato il 19 Dicembre 2009 da zen_boy
 

Il mio miglior augurio di buon Natale e buone feste.

Colgo l'occasione per ringraziarvi dei Vostri!

Un abbraccio.

zen

auguri

Che la Luce della tua stella ti illumini la via. Buon Natale!

 
 
 

IL PESCIOLINO

Post n°147 pubblicato il 12 Dicembre 2009 da zen_boy
 

acquario

Un giorno un pesciolino chiese a sua madre:

"Tutti fanno un gran parlare del "mare" ma dov'è questo mare, che io non lo vedo?"

Lo Zen per noi è come il mare per il pesciolino.

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: zen_boy
Data di creazione: 08/07/2007
 

BUDDHA BAR NATURE

Clicca sul video per accompagnare la tua navigazione!

 

INTRODUZIONE ALLO ZEN

(Video di zensoul)

Lo Zen è la nostra vera vita, libera e incondizionata, quella che nel buddismo si chiama natura di Buddha. Tutti siamo liberi e incondizionati in origine, dobbiamo solo tornare a fare questa esperienza, e lo zen ci può indicare come.

(testo estatto da Zen/Emozioni/ning)

 

IL NETTARE DELLA VITA E VIDEO

IL MEGLIO DI TE

UN VIAGGIO

AVRO' CURA DI TE

 

 

OM MANI PADME HUM

" O gioiello sul fior di loto, concedimi tutte le realizzazioni"

oppure

" Concedimi l'ispirazione per ottenere l'unione di metodo e saggezza".

OM purifica tutte le impressioni dannose sorte dall'orgoglio

MA purifica tutte le impressioni dannose sorte dall'invidia e dalla gelosia

NI purifica tutte le impressioni dannose sorte dall'attaccamento e dal desiderio

PE purifica tutte le impressioni dannose sorte dall'ignoranza

ME purifica tutte le impressioni dannose sorte dall'avidità e dall'avarizia

HUNG purifica tutte le impressioni dannose sorte dalla rabbia e dall'odio


 

GAYATRI MANTRA

Om

Bhur Buvaha Suvaha

Thath Savathur Varenyam

Bhargo Devasya Demahi

Dhiyo Yonaha Prachodayath

ॐ भूर्भुव: स्व: तत्सवितुर्वरेण्यं ।

भर्गो देवस्य धीमहि, धीयो यो न: प्रचोदयात् ।।

 

PENSIERI

LA NOSTRA MENTE... I NOSTRI PENSIERI... LA NOSTRA VITA...

 

MASSIMO RISPETTO

Simbolismo religioso (Da Wikipedia, l'enciclopedia libera).
Essendo il simbolo un elemento dell'astrazione e della comunicazione umana, il simbolismo religioso acquista una notevole importanza nelle religioni. Esso è costituito da segni ed oggetti che rappresentano e mettono in particolare evidenza aspetti importanti delle religioni.

Ad esempio nella religione cristiana la croce è un simbolo di Gesù Cristo. Nell'Islam la mezzaluna è un tipico simbolo. Nella religione ebraica la stella a sei punte ci riporta a Davide e più in generale a tutta la religione ebraica.

simboli di alcune religioni
simboli di alcune religioni

Ciascuno di noi può avere idee differenti ma, alla base di tutto c'è il rispetto reciproco... non ha senso lottare per il proprio credo, ci arricchiremmo di più condividendo i nostri pensieri ed imparando a conoscere le idee degli altri.

zen

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

ULTIMI COMMENTI

tanti cari auguri
Inviato da: xxxangela
il 15/12/2015 alle 07:04
 
Vorrei tornare indietro nel tempo e cambiare alcuni miei...
Inviato da: silvia79dgl1
il 29/05/2013 alle 00:19
 
Delizioso questo racconto, un grande insegnamento! :-)
Inviato da: jula1976
il 30/08/2012 alle 21:18
 
che meraviglia
Inviato da: xxxangela
il 07/01/2012 alle 10:24
 
grazie, ANCHE A TE. Buon Natale!
Inviato da: zen_boy
il 24/12/2011 alle 21:39
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom