Creato da moleschott il 29/05/2008
piccole storie di piccola orribile provincia

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

moleschottpsicologiaforenseocchi_digattastreet.hassleVerainvisibilepaneghessami.descrivoComPensAzioneadoro_il_kenyanitida_menteprovadocsurtemiamickyciupaciupa_1
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

L''ARRIVO DEL NUOVO (VICE) PASTORE

Post n°132 pubblicato il 01 Maggio 2015 da moleschott
 

Salve.

Buongiorno..

Lei, dunque, è il nuovo pastore..

Vice-pastore, per così dire.

In vista di una futura successione...

Naturalmente.

Senta, il Suo principale, in più e più occasioni pubbliche, ha stimato e lamentato al 5% circa dei residenti nel paesotto i fruitori dei servizi offerti dalla Vostra ditta...potrebbe darci un profilo di questi utenti?

Si riferisce al fatto che il nostro pubblico in grande prevalenza è femminile?

Beh, non solo...anzi, non mi riferivo tanto ad una questione di genere, ma di ceto sociale, di collocazione nella scala...

Guardi, non saprei che dirle...il nostro messaggio è rivolto a tutti, è universale, quindi non vi sono limitazioni o discriminazioni..

Senz'altro, non lo metto in dubbio, ma, in punto di fatto sembra che le pecorelle, che più o meno costantemente Vi seguono, appartengano ad una...

Ad una...

Ecco, se mi passa l'osservazione formulata in termini forse un po' crudi, direi a una piccola borghesia in via di putrefazione...

Ah...guardi, direi che in fondo quel che Lei dice non è distante dal vero...per diversi motivi, non ci filano tanto, o ci filano ben poco, sia i benestanti di un certo livello, sia i declassati, mentre tra color che son sospesi..

...mietete ancora un certo, sia pur notevolmente ridotto, tasso di attenzione. Senta, ma Lei ritiene produttivo il prodigarsi ancora per il mantenimento e la diffusione di visioni prescientifiche del mondo? Non Le sembra che questi borghesucci, che costituiscono tanta parte del Vostro uditorio, possano essere indirizzati verso tematiche con un maggiore aggancio alla realtà, particolarmente sociale e politica, anziché essere cloroformizzati con le solite vecchie storie, più o meno riverniciate?

Vede, deve almeno lasciare che noi si possa fare quello per cui siamo pagati...in fondo, siamo anche noi lavoratori dipendenti, subordinati, e dobbiamo adempiere al contratto...

Ha un rimarchevole senso del dovere...

La ringrazio per l'apprezzamento.

E io per l'intervista.

Prego, si figuri, non c'è di che.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

UNA MERITATA STANCHEZZA

Post n°131 pubblicato il 19 Marzo 2012 da moleschott
 

- Salve.

- Buongiorno.

- Recentemente Lei ha dichiarato di provare stanchezza per la politica, adombrando l'intenzione di ritirarsene. Eppure, benché anche Lei abbia i Suoi anni, non è ancora al livello di altri matusalemme...

- Guardi, ormai gli obiettivi..

-...sono stati raggiunti...

- Già, direi che l'essenziale, con quelle antenne, ormai è fatto, e quindi non c'è più bisogno...

- Si riferisce ai canoni di cospicuo importo che le assicura l'impianto di quelle antenne su terreni di Sua proprietà?

- Sì, esatto.

- Senza poi dimenticare quell'esercizio commerciale di recente apertura "in curva", con implicito rinvio a qualche futura "disgrazia stradale"...

- Bisogna sempre avere fiducia nel futuro...

- Specialmente se hai da capitalizzare entrate stabili. Grazie del colloquio.

- Prego, non c'è di che. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

ANCORA PROBLEMI CON I DISCENDENTI DIRETTI

Post n°130 pubblicato il 11 Febbraio 2012 da moleschott
 

- Salve.

- Buongiorno.

- Anche Lei...

- Guardi, a differenza di quello di cui al post precedente io di figliuoli ne ho solo due.

- Anche a Lei, voglio dire, non mancano problemi, però...

- Non posso negarlo. Sa, il maschio ha avuto un curriculum studiorum non proprio brillante...naturalmente aggiungo che ha preso dal lato materno...

- Naturalmente...

- Poi v'è la figliuola, il cui problema è stampato..

- Come?

- In volto, intendo dire. Sa, per dirla eufemisticamente, non è un sole...

- Capisco.

- L'altro non è il massimo della simpatia come aspetto, con quel ghigno perenne da bulletto di provincia...

- O di paesotto...

- ...ma si può guardare in faccia. Comunque, nessun timore. Con la pecunia e con qualche buono studio doverosamente finanziato, una collocazione sociale decente la si potrà trovare.

- Comprendo. E per l'altra?

- Beh, c'è sempre la chirurgia plastica.

- Stante il mistero dell'aspetto, forse non se ne accorgeranno neanche..

- Ha detto bene.

- Grazie del colloquio.

- Prego, non c'è di che.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

I FIGLI SO' PIEZZ'E CORE (SI DICE COSI', NO?)

Post n°129 pubblicato il 07 Febbraio 2012 da moleschott
 

- Salve.

- Buongiorno.

- Senta, per quanto concerne quel matrimonio con il quale Lei si è legato a quella famiglia sulla quale aleggiava qualche sospetto..

- ...per tassi troppo alti, vuol dire?

- Sì, ecco, mi riferivo a quello.

- Mah, guardi, quando c'è il problema di piazzare un figliolo poco brillante, diciamo così, ogni occasione è la benvenuta. Oltretutto sono anche dirimpettai...

- Un legame senza difficoltà logistiche, quindi...

- Già, e senza costi, direi, il che esalta il momento del guadagno...

- Denaro da denaro...

- Consuoceri siffatti vocano il ragioniere, la competenza commercialistica...

- Insomma: cacio sui maccheroni...

- Proprio così.

- Senta: qualche piccolo fastidioso scrupolo?

- Guardi, le dirò, si metta in testa che ciò che conta nella vita è la rispettabilità esteriore, che spesso, o quasi sempre, è in relazione con la dotazione pecuniaria.

- Perciò...

- ...il problema non si pone.

- Bene, La ringrazio...

- Ah, Le dirò un'altra cosa: il figliuolo non troppo dotato ora ha una tranquilla sinecura: alla cassa del trafficato locale potrà condurre un'esistenza lontana dai marosi della concorrenza.

- Con l'uxore, naturalmente...

- Beh, oltre al cassiere ci vuole anche la cassiera, no?

- Grazie per il colloquio.

- Prego, non c'è di che.  

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

TARALLUCCI E VINO

Post n°128 pubblicato il 22 Gennaio 2012 da moleschott
 

Salve...

Buongiorno.

Quindi, ecco, Lei politicamente...

Guardi, destra, sinistra...io sono estraneo a queste prospettive, per me si tratta di concetti divisivi...

E i diversi modi di guardare al mondo, le diverse idee sulla soluzione dei problemi sociali...

Guardi, secondo me sono tutti modi di creare divisioni..che poi fanno comodo..

Non si sa bene a chi...

Sì, beh...

Forse ai rettiliani?

Mah, non è che abbia molta importanza. L'importante è che non ci si coinvolga in quelle storie divisive...

Ho capito. Niente niente Lei è il figlio di quello che al post precedente sbiancava al sentire con qualche dettaglio la storia delle lottizzazioni abusive?

Come fa a saperlo?

Sa, un po' d'intuito...grazie per il colloquio, comunque.

Prego, non c'è di che.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »