Creato da paoloalbert il 20/12/2009

CHIMICA sperimentale

Esperienze in home-lab: considerazioni di chimica sperimentale e altro

 

 

« 150 KiloClickMissione compiuta! »

Aspettando l'occasione...

Post n°352 pubblicato il 09 Giugno 2016 da paoloalbert

Aspettando l'occasione di tornare a sporcare un po' di provette (prima o poi l'occasione arriverà, un po' di fiducia...) girovagando in rete in chi m'imbatto?
In Sambuugiin Pürevjav!
E chi è costui? Quello che vedete nell'immagine di Wiki (a sinistra).

Altai S.P.  Altai 2006


Ma non sarà "uno dei miei mongoli"?, mi dico.
E vado a verificare nelle mie vecchie foto... sì, è lui! (a destra).
Con il suo inseparabile morin khuur, la chitarra mongola a due corde!
No, non sono impazzito, ora accendo la luce.
Il fatto è che io amo la musica etnica, di dovunque essa sia.

Esattamente 10 anni fa dunque mi trovavo a Parigi, vicino al Beaubourg, ritrovo di tutti gli artisti di strada d'ogni parte del mondo.
Con l'occasione mi deliziai ad ascoltare un quartetto musicale mongolo, gli Altai Khairkhan, ed era come avere un pezzo di Mongolia a portata di mano, anzi, di orecchio.
Il loro canto è famoso per le variegate sonorità musicali prodotte "di gola", che s'intrecciano strettamente con quelle delle due minimali corde del morin.
Coraggiosamente (fra poco capirete il perchè dell'avverbio) acquistai pure un loro CD.

Ecco un brano, che s'intitola Chinggis Khaanii Magtaal (lodando Gengis Khan; in Mongolia Gengis Khan è sempre dovunque e comunque...):


Se resistete tutti i quattro minuti e magari vi piace la moderna musica angloamericana, beh, allora avete capito l'avverbio e... abbiate pietà di me!

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

ULTIME VISITE AL BLOG

paoloalbertteomerilandiantonia2010casandreanilafarmaciadepocaMontagna_Biancafrancesca632gaidochantalElemento.Scostanteletizia_arcuriamorino11robi19700simonemangiameli78oscardellestelleanastomosidisabbia
 
 

I MIEI LINK PREFERITI

AREA PERSONALE