Creato da banditosenzaluna il 07/10/2009
scomodi risvolti ordinari
 

Ultimi Commenti

banditosenzaluna
banditosenzaluna il 18/06/10 alle 17:32 via WEB
io vestitini di seta non ne ho. ma un paio di belle scarpetteblu le metterei volentieri. p.s. ovviamente l'adieu non vale per tutti.
 
lacuradgl0
lacuradgl0 il 18/06/10 alle 05:51 via WEB
Nonostante gli sgretolamenti quotidiani, colmi vuoti, li gonfi a dismisura, e te ne vai. Oggi mi vesto di seta, e indosso scarpetteblu. Abbandono parole strozzate e mi aggrappo alle perdenti necessità. Mai comoda. Mai soddisfatta. Aspettando chi è aspettato... p.s.Siddu pi zitu tu scegli a mia,io ti maritu quannu voi tu
 
lacuradgl0
lacuradgl0 il 21/05/10 alle 13:38 via WEB
http://www.youtube.com/watch?v=UzzZa5o1q5k
 
Blackkdestiny
Blackkdestiny il 15/05/10 alle 13:33 via WEB
non tutti possono
 
banditosenzaluna
banditosenzaluna il 11/05/10 alle 23:08 via WEB
non ci provo. io sono dei relitti.
 
tessa.t
tessa.t il 11/05/10 alle 21:34 via WEB
il punto è che se ti prendi a cuore tutto quello che non condividi di questo mondo, ti viene l'acqua alla gola, annaspi, ti isoli, soffri...e non vivi. Tu ci provi in che modo? ;-)
 
claranera
claranera il 02/05/10 alle 18:41 via WEB
.....bellissimo!!!!
 
Blackkdestiny
Blackkdestiny il 19/04/10 alle 11:03 via WEB
musica da leggere...sei molto bravo
 
elbirah
elbirah il 18/04/10 alle 15:46 via WEB
sperare serve anche a chi ha buona volontà ma qui mi fermo; so molto poco al riguardo della categoria, io sto nel girone degli indolentim insieme alla materia inanimata o__o
 
lacuradgl0
lacuradgl0 il 17/04/10 alle 10:43 via WEB
Il dolce profumo di un grande dispiacere aleggia sopra la terra, sbuffi di fumo si sollevano e si confondono nel cielo cupo, un uomo sta disteso e sogna campi verdi e fiumi ma si sveglia il mattino senza alcun motivo per svegliarsi. È perseguitato dal ricordo di un paradiso perduto nella sua gioventù oppure in un sogno, non sa essere preciso, è incatenato per sempre ad un mondo perduto. Non è abbastanza, non è abbastanza. Il suo sangue si è ghiacciato, rappreso per il terrore, le sue ginocchia hanno tremato e ceduto nella notte, la sua mano si è indebolita al momento della verità, il suo passo ha vacillato. Un mondo, un'anima, il tempo passa, il fiume scorre. E lui parla al fiume dell’amore perduto e della fedeltà, e silenziose risposte che turbinano inviti scivolano scure e turbate in un mare oleoso, un sinistro presagio di quello che deve accadere. C’e’ un vento incessante che spazza questa notte e c'e' polvere nei miei occhi che acceca la vista e silenzio che parla molto più forte delle parole di promesse non mantenute.
 
Successivi »
 

Area personale

 

Ultime visite al Blog

Lady.Boleynpsicologiaforensehors.de.concoursbal_zacsoundwave_wWIDE_REDdoublelleDONNADISTRADAstrong_passionle_videlost4mostofitallyeahpauline7V_I_N_C_E_N_TDuoadunamamma1
 
 

stiamo fuggendo in

 

Ultimi commenti

io vestitini di seta non ne ho. ma un paio di belle...
Inviato da: banditosenzaluna
il 18/06/2010 alle 17:32
 
Nonostante gli sgretolamenti quotidiani, colmi vuoti, li...
Inviato da: lacuradgl0
il 18/06/2010 alle 05:51
 
http://www.youtube.com/watch?v=UzzZa5o1q5k
Inviato da: lacuradgl0
il 21/05/2010 alle 13:38
 
forse è davvero l'importante il saperlo
Inviato da: Blackkdestiny
il 18/05/2010 alle 21:36
 
non tutti possono
Inviato da: Blackkdestiny
il 15/05/2010 alle 13:33
 
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 9
 

Migliori Siti

 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 


Motori ricerca

 

 

Mi sembra il gioco di un
pagliaccio, ma poi mi volto
e mi duole ammetterlo:
non mi scorderò mai
quell'attimo e quella posa,
e quella falsa attitudine
alla sopportazione.
Ma più di tutto, dico,
non scorderò mai
quella voglia irresistibile
di abbandonarsi all'inedia,
e la parola frastuono
detta in silenzio tra i denti.
E il giorno che capirò
cosa vuol dire perdersi
o trovarsi, sarà troppo tardi
forse, ancora
per addormentarsi.