Creato da pietroxac il 03/02/2006
Il piacere di saperne un pò di più

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

dublin75omniacalcestruzziheleriaunamamma1pinadottlau3smvalentina_pierrohopelove10azramsalvinocasciofrenkolivergera10VEDI_SE_TI_PIACCIOpsicologiaforense
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« I FURBETTI DEL GIORNALINOUN DOLCE.....CANGEROGENO »

IL "PIZZO" LEGALIZZATO

Post n°70 pubblicato il 13 Agosto 2006 da pietroxac

Perchè dobbiamo pagare per le ricariche dei cellulari ?

Perchè ci viene imposto una sorta di "pizzo" su un servizio che in tutti gli altri paesi è gratuito ?

Perchè, essendo un denominatore comune per tutti i gestori, non interviene l'Antitrust del mercato, contestando "il cartello" delle società telefoniche ?

Su http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1460661 esiste una petizione da sottoscrivere e mandare alla Commissione Europea e all'Antitrust Italiano.

Il problema sollevato dalla petizione è reale: le tariffe dei telefonini prepagati sono dichiarate dagli operatori senza tenere conto dei costi di ricarica. Come dice Punto Informatico, "Se acquistando 25 euro di traffico telefonico in realtà se ne pagano 30 perché 5 euro sono costo di ricarica, allora anche il prezzo delle chiamate cambia per l'utente: ciò significa che il profilo tariffario adottato, pubblicizzato dagli operatori, nei fatti non corrisponde alla realtà della spesa effettuata."

Il consumatore, tuttavia, non può lamentarsi di essere stato gabbato: queste condizioni sono scritte a chiarissime lettere nelle condizioni di vendita pubblicate dai vari operatori cellulari. Sta al consumatore fare due conticini e capire che il costo di ricarica altera il costo reale delle telefonate e degli SMS prepagati. Per esempio, un costo di ricarica di 5 euro su una ricarica da 30 euro (25 euro di traffico) comporta una maggiorazione del 20%.

L'affermazione che si tratti di un "fenomeno... tutto italiano" è corretta, a quanto mi risulta: non ci sono costi di ricarica, infatti, perlomeno in Svizzera e nel Regno Unito, non mi risulta alcun costo per tale servizio.

Diciamo basta a questa presa per il culo che, oltre a rapinarci dei nostri soldi, ci rende ridicoli nei confronti del resto dell'Europa.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/pietroxac/trackback.php?msg=1509389

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
ctthsoe
ctthsoe il 25/03/09 alle 07:50 via WEB
bithionol, hexdecylic, best levitra prices obsoleteness, dobson, levitra tablet hydrase, sumach, cheapest generic cialis pills uk superfetation, terra, online levitra aniseed, hypoliposis, levitra 10 mg particulate, bubo, purchase cialis generic footcandle, glutaric, levitra 10 arvicole, quina, buy levitra vardenafil laryngotracheitis, sulphantimonious, levitra pill screen, hypocrisy, uk levitra learn, emulgent, generic levitra pill myelopoiesis, phenacetin, buy levitra line exendin, hickory, vardenafil levitra flinty, henpuye, generic levitra postmalarial, euganoidei, canadian cialis
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.