Creato da Giur il 15/09/2006
blog per alunni (e famiglie) che si avvalgono dell'ora di religione

Chi sono

Mi chiamo Giovanni Giuranna. Sono un insegnante di religione cattolica in servizio presso l'I.C. Salvatore Quasimodo (15 ore) e la S.M.S. Via Moscati-Mameli (3 ore) di Milano.

Reli John è un blog rivolto agli alunni (e alle loro famiglie) su cui pubblico i materiali e gli strumenti di approfondimento proposti durante l’anno scolastico (testi, brevi video, link di approfondimento, ecc...).

Per contattarmi: e-mail

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2016 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

 

 

ANNO NUOVO, NUOVO BLOG

Post n°542 pubblicato il 22 Ottobre 2013 da Giur

Per l'anno scolastico 2013 - 14 il Blog di religione si trasferisce:


chitrovacerca.blogspot.com

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 

CLASSI PRIME: VISITA ALLA SINAGOGA DI NAPOLI

Post n°540 pubblicato il 11 Marzo 2013 da Giur
 

 

Per scoprire la SINAGOGA EBRAICA studia le pagine 81 e 82 del libro di testo.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CLASSI TERZE: PATOLOGIE DELLE RELIGIONI

Post n°539 pubblicato il 03 Dicembre 2012 da Giur
 

 

Le religioni possono ammalarsi, lo sapevi?

Due patologie particolarmente preoccupanti che deformano e inquinano la fede religiosa sono il fondamentalismo e l'integralismo.

Per capire di che cosa si tratta studia la scheda tratta dalla rivista salesiana mondoerre.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CLASSI SECONDE: IL RACCONTO DELLA PENTECOSTE

Post n°538 pubblicato il 18 Novembre 2012 da Giur
 

PENTECOSTE (acquarello 1988)
(bozzetto per mosaico cm 368x242 - Parrocchia S. Biagio, Caltanissetta)

 

 

QUALCHE CHIAVE DI LETTURA

per interpretare il racconto della Pentecoste

(Atti degli Apostoli cap. 2)

 

 

Alla base del racconto c'è un FATTO

Gli apostoli hanno ricevuto il dono dello Spirito Santo

e sono cambiati profondamente


  • avevano paura di fare la fine di Gesù e lo Spirito li ha resi coraggiosi

  • erano disorientati e lo Spirito ha fatto loro capire il senso di quello che stavano vivendo

  • erano chiusi nel cenacolo e lo Spirito li ha fatti uscire e li ha resi missionari

  • erano divisi e lo Spirito li ha uniti...


QUESTO FATTO VIENE RACCONTATO dall'evangelista Luca

non con il linguaggio preciso della cronaca, ma attraverso una libera elaborazione teologica

"Venne all'improvviso dal cielo un fragore, quasi un vento che si abbatte impetuoso, e riempì tutta la casa dove stavano. Apparvero loro lingue come di fuoco, che si dividevano, e si posarono su ciascuno di loro, e tutti furono colmati di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue, nel modo in cui lo Spirito dava loro il potere di esprimersi" (At 2,2-4).


Per un lettore che conosce le storie della Bibbia questa descrizione fa pensare

alla TEOFANIA (=manifestazione di Dio) sul monte Sinai. La maggioranza degli studiosi della Bibbia considera il vento, il fuoco e il rumore non come fenomeni naturali, ma come un mezzo espressivo per dire con parole umane il mistero indicibile. Quello che è avvenuto tanto tempo fa sul monte Sinai succede di nuovo per chi crede in Gesù. Come un tempo Dio ha donato a Mosè la Legge (su tavole di pietra) adesso dona la nuova Legge (cioè lo Spirito nei cuori)...

Esodo 19,16-19: 16Il terzo giorno, sul far del mattino, vi furono tuoni e lampi, una nube densa sul monte e un suono fortissimo di corno: tutto il popolo che era nell'accampamento fu scosso da tremore. 17Allora Mosè fece uscire il popolo dall'accampamento incontro a Dio. Essi stettero in piedi alle falde del monte. 18Il monte Sinai era tutto fumante, perché su di esso era sceso il Signore nel fuoco, e ne saliva il fumo come il fumo di una fornace: tutto il monte tremava molto. 19Il suono del corno diventava sempre più intenso: Mosè parlava e Dio gli rispondeva con una voce [=in ebraico la parola qol significa contemporaneamente "voce" e "tuono"]

Secondo un'interpretazione giudaica dell'alleanza del Sinai, la voce divina si divideva in 70 lingue, quanti erano i popoli conosciuti. L'evangelista Luca allora vuol far capire che il Vangelo di Gesù non è solo per il popolo di Israele ma è un dono destinato a tutti i popoli e a tutte le lingue.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »


 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Istruzioni per l'uso

Seleziona la tua classe tra i "tags" qui sotto.

Il primo "post" che compare è l'ultimo pubblicato in ordine di tempo.

 

Tag

 

 

Area personale