Community
 
lacky.procino
   
 
Creato da lacky.procino il 07/05/2010

A MODO MIO

Guardo, Leggo, Sorrido E,

 

« tutti in carrozza... si riparte!è il mio compleanno e pu... »

Tiriamo il sipario, la farsa è finita!

Post n°368 pubblicato il 05 Settembre 2011 da lacky.procino

 

 

 

Commenti al Post:
professore.50
professore.50 il 05/09/11 alle 13:38 via WEB
Forse la gente richiede di nuovo la "pena capitale" solo per puntualizzare che comunque ci vorrebbe la "certezza della pena" Ognuno deve scontare la giusta punizione per dare cercezza al diritto alle norme e alla loro applicazione. Buon inizio settimama a te.
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 07/09/11 alle 12:53 via WEB
veramente caro Michele, gli italiani trovano ragioni diverse a sostegno della loro tesi, ragioni di ordine etico, sociale, anche economico.
partono dal presupposto che compito fondamentale dello Stato sia difendere ad ogni costo i singoli individui e la comunità, che chi rispetta la legge ha diritto ad una tutela maggiore rispetto a chi la disattende, che chi commette reati deve pagare, che esistono colpe per cui nessuna pena, tranne la morte, costituisca la giusta punizione.
Sarebbe quindi un'esigenza di giustizia a sostenere le loro ragioni.
 
   
dottor101
dottor101 il 07/09/11 alle 14:25 via WEB

In USA che si definisce lo Stato modello più democratico di tutti, la pena di morte è ancora in vigore. Cosa pretendiamo dall'Italia? Se è tutto il mondo a funzionare male...
 
     
lacky.procino
lacky.procino il 07/09/11 alle 16:30 via WEB
che tutto il mondo funzioni male, è vero, ma gli stati uniti nn sn degli stati modello...
nn sn stati democratici..
è la gente che è fissata con qst pensiero errato e ha un'alta considerazione x qst ‘America...
 
   
dglsonia4578
dglsonia4578 il 08/09/11 alle 08:24 via WEB
Ma non ho ben capito se sei un si oppure un no alla pena di morte sai?Io con l'attuale sistema sarei favorevole all'introduzione della pena capitale anche in Italia. E' così difficile da capire?
 
     
lacky.procino
lacky.procino il 08/09/11 alle 09:06 via WEB
e cosa vuoi da me?
mi vuoi condannare a morte?!
 
     
marika878956
marika878956 il 08/09/11 alle 17:10 via WEB
ciao lacky, chi uccide merita di essere ucciso.PS- potresti anche avvisarmi con un messaggino quando posti, ho solo te e altri 2 come amici. ciaaaao
 
 
kamilia28
kamilia28 il 19/09/11 alle 17:03 via WEB
ciao tesoro, che casino, ma perchè non potevi accettare direttamente il mio invito? meno male che ti ho vista nelle classifiche di libero, fin'ora non so ancora il tuo nick di preciso e continuavo a sbagliare, l'importante che ci siamo ritrovate
 
pisicchiodenis
pisicchiodenis il 05/09/11 alle 13:45 via WEB
Dare un parere alla pena capitale non è facile il discorso e complesso, se parliamo di pena capitale cominata per reati gravi come l'omicidio alcuni diranno che è giusto altri che è sbagliato, a mio pesonale parere non è giusto o sbagliato, tenendo conto che una legge data molti secoli fa assieme ad altre 10 diceva che uccidere e sbagliato ogni uno tragga le sue conclusioni
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 08/09/11 alle 09:13 via WEB
è giusto dividersi su temi come la pena di morte.
nn c'è una via di mezzo:
o si ritiene che determinati criminali debbano essere soppressi al termine di un regolare processo che li condanni,
oppure si ritiene che, qualunque sia stata la loro efferatezza abbiano diritto a quella vita, con la possibilità anche di tornare liberi, che hanno sottratto alle loro vittime.
 
   
lucy.111
lucy.111 il 08/09/11 alle 10:17 via WEB

sono x il no, guarda ad esempio il livello di esecuzioni in America, è altissimo, al 31 agosto eravamo già a 78 (158 nel 2007, record mondiale per numero di abitanti terzo posto in assoluto dopo Cina e Iran, ma il tasso criminalità non diminuisce.
nessuno ha il diritto di decidere della vita o della morte di chicchessia, quindi no ALLA PENA DI MORTE!
 
     
lacky.procino
lacky.procino il 08/09/11 alle 11:45 via WEB
ok...
 
     
stefano5274
stefano5274 il 11/09/11 alle 00:02 via WEB
per far diminuire i reati secondo il mio parere non servono ne ergastolo ne pena di morte.....l'unica cs positiva della pena di morte è ke almeno ki sbaglia paga... una soluzione potrebbero essere a seconda della gravità del reato i lavori forzati notte e giorno....e poi la pen adi morte per le stragi e la castrazione chimica x gli stupratori, la razza più SCHIFOSA di qst mondo.........
 
     
claudia_696
claudia_696 il 13/09/11 alle 02:26 via WEB
bravissima, è tutto perfetto, mi piace, sei un genioooooooooo!!!!!
 
massalbaya
massalbaya il 05/09/11 alle 13:50 via WEB
...le prime riflessioni da te scritte mi vedono totalmente daccordo.La parte dove parli di carcere a vita e/o lavori forzati, un po meno. Purtroppo lo spazio non acconsente una riflessione approfondita(sic)però una considerazione su la società che è malata da millenni e che negli ultimi 500 anni si è aggravata la farei;Credo che all'origine dei delitti(di qualsiasi genere)ci sia una grossa componente determinata dalla volontà(necessità auto-indotta)di possedere,accumulure,ostentare ecc.Di conseguenza chi non ottiene ciò, psichicamente diventa potenzialmente pronto a tutto pur di ottenerlo ed omologarsi al sistema trita tutto del produci,consuma. Ultimo col dire che alla base di ogni ricchezza c'è un crimine,più è la ricchezza(sic)più è efferato il crimine.Mass-(A)critica
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 08/09/11 alle 09:19 via WEB
ok... a volte, penso... certamente sul piano economico essa rappresenta un sistema di punizione molto meno gravoso di una lunga detenzione e dell'ergastolo, e quindi vantaggioso x la comunità.
Il fatto che la pena di morte sia irreparabile e nn si possa risarcire chi sia stato condannato ingiustamente, nn sarebbe una ragione sufficiente x sopprimerla: basterebbe applicarla solo nei casi in cui ci sia la matematica certezza della colpevolezza dell'imputato; tanto più che esiste un'ulteriore garanzia:
il potere di ogni capo di stato di concedere la grazia in caso di dubbio, commutandola in ergastolo o altra pena detentiva.
ma qst è solo uno dei miei numerosi pensieri.....
 
TunklaV
TunklaV il 05/09/11 alle 14:08 via WEB
Provo a focalizzare uno dei punti che hai esposto: la pena certa. In Italia manca la certezza che chi commette un reato e viene condannato resti in carcere per il periodo previsto e così, quando vedi che un camionista ha ucciso perchè ubriaco, ti schieri con quel 58%.
Se chi è condannato a 30 anni rimanesse in carcere 30 anni, forse quel 42% di contrari alla pena di morte crescerebbe.
Non sono favorevole alla pena di morte ma se qualcuno uccidesse un mio familiare probabilmente il mio desiderio sarebbe quello di vendicarmi..... Poi, in realtà, è necessario viverle certe esperienze per rendersi conto se la morte del colpevole è proprio ciò che si vuole.
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 08/09/11 alle 11:45 via WEB
bravo... pienamente d’accordo!^^
 
klud2009
klud2009 il 05/09/11 alle 14:09 via WEB
Linea più che condivisibile la tua! Lavorare una vita intera per espiare un grave errore.. secondo il diritto, per quanto in carcere, il lavoro non deve ledere la dignità dell'uomo, quindi turni regolari, vitto alloggio e ..beneficienza verso chi ha subito lo sbaglio! che sia la famiglia, una società, uno stato, un sistema o un simbolo. Lavoro efficiente, magari gestito da chi occupa posti "elargiti" da un certo tipo di politica ed assolutamente inutili! Anche la sofferenza di chi ha fatto soffrire può dimostrarsi sterile. Una bella e capiente pala dietro una macchina asfaltatrice in mano a chi ha rubato falsificando appalti per costruire strade.. bastano 4 ore al giorno per una settimana e per l'esperto contabile ...altro che sofferenza, questo sarebbe MARTIRIO!!! CIAO!
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 08/09/11 alle 11:46 via WEB
direi di pensare prima alla dignità della vittima e dei suoi famigliari, e solo dopo, a quella dell’ergastolano!...personalmente, nn trovo sbagliato, in relazione alla pena di morte le teorie sulla funzione della pena che si possono ricondurre a due filoni fondamentali:
quello della retribuzione e quello della prevenzione.
x il primo la pena è un male che interviene cm reazione morale e giuridica al male che è stato commesso con il reato, alla cui gravità è proporzionato, in modo da configurarsi cm castigo morale e nn cm vendetta
x il secondo lo stato nn restituisce male con male, ma si limita a difendere la società dalla pericolosità degli autori dei reati, cercando attraverso la pena di impedire che soggetti socialmente pericolosi commettano altri reati.
I sostenitori della pena di morte infatti assegnano ad essa una funzione deterrente, in qnto sn convinti che la durezza della pena sia sufficiente in molti casi ad evitare che il reato venga commesso
detto ciò, io rimango ugualmente nella mia posizione, tra il SI e il NO!
 
alialiasmf
alialiasmf il 05/09/11 alle 14:25 via WEB
ideale sarebbe non generalizzare, ma trattare ogni caso specificamente; ma chi ha la responsabilità deve normare, e chi norma deve ... generalizzare: che senso ha tutto ciò? difficile tenere una posizione ferma, tutti amazzeremmo chi ci uccide un figlio ma tutti difenderemmo nostro figlio se fosse lui ad uccidere: le regole vanno date e fatte rispettare da chi è al di sopra delle parti e se non ci sono risposte certe a certe domande, forse bisogna rassegnarsi
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 08/09/11 alle 11:46 via WEB
d’accordo su tutto... anche se la parola “rassegnarsi ” è bruttissima!
 
nadir13l
nadir13l il 05/09/11 alle 14:27 via WEB
contrario,ci sono molti modi per castigare una persona colpevole,se colpevole.......la morte.....solo Dio decide quando è la tua ora....kiss Sara
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 08/09/11 alle 11:47 via WEB
bè nadir, e del si cattolico alla pena di morte?!
 
   
DONT_ENTER
DONT_ENTER il 11/09/11 alle 15:56 via WEB
Dal 1990, 55 paesi hanno abolito la pena di morte ogni reato. Il Gabon, già abolizionista per i reati ordinari, è diventato completamente abolizionista nel 2010: è il 96° paese al mondo e il 16° nell'Unione Africana ad aver messo fine a questa pratica.La pena di morte viola il diritto alla vita, è irrevocabile e può essere inflitta a innocenti. Non ha effetto deterrente e il suo uso sproporzionato contro poveri ed emarginati è sinonimo di discriminazione e repressione.
 
vanderdecker
vanderdecker il 05/09/11 alle 14:28 via WEB
io sono contro la pena di morte: nessuno tocchi caino. Uno Stato civile non si può mettere alla stessa stregua di un delinquente colpevole di omicidio. Lo Stato ha il dovere di comminare pene severissime per i delitti più efferati, ma ha hanche il compito di tentare il recupero anche di chi si è macchiato di un crimine orrendo. Negli Stati ove ancora oggi c'è la pena di morte, i delitti per i quali è prevista non sono diminuiti. Con la legge bibblica del taglione, non si va da nessuna parte.
 
valerioborghetti
valerioborghetti il 05/09/11 alle 14:47 via WEB
Ciao, ho letto con piacere i post precedenti, gli argomenti sono tanti e complessi, credo comunque che molto sia figlio di costruzioni culturali, spesse lontane dai bisogni e dai diritti reali inderogabili dell'uomo...si uccide essenzialmente per il capitale e per il potere anche religioso, sono forse bisogni primari dell'uomo..?
 
jigendaisuke
jigendaisuke il 05/09/11 alle 14:54 via WEB
Io sono contrario alla pena di morte, per principio! Perchè credo che aveva ragione Gandhi, quando diceva "occhio per occhio e il mondo diventa cieco". Perchè credo che chi commetta un reato grave, deve pagare per quello che ha fatto.. ma non con l'omicidio di stato, la vendetta o la perdita della dignità umana. Deve scontare tutta la sua pena, ripagando la società per il male che lui ha provocato. Intanto in italietta, le vittime dei terroristi sono guardate come appestati, mentre chi ha provocato loro dolore viene osannato!
 
marcopolo2005
marcopolo2005 il 05/09/11 alle 15:11 via WEB
Vedi? ci sono sempre due facce della medaglia, se sei famigliare della vita potresti essere per la pena di morte , se invece sei famigliare di chi ha dato la morte sei contro la pena di morte.....Si è vero a volte gli italiani ammettono di essere per la pena capitale ma....credo che lo dicano solo sapendo che comunque in Italia tale pena non c'è !!!! ed io....? io sono contro ogni tipo di violenza, sono per la rieducazione e per la prevenzione......Ciao brando
 
avvbia
avvbia il 05/09/11 alle 15:13 via WEB
scrivo SUBITO e mi riprometto di tornare 1 sono CONTRARIO alla pena di morte 2 feci un primo psot mi pare il terzo o quarto in proposito 3 barbari gli stati che l'ammettono. ripeto tornerò..gino. ciao
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 07/09/11 alle 16:35 via WEB
aspetto il tuo ritorno dunque!^^
 
   
mara.siii
mara.siii il 08/09/11 alle 07:04 via WEB
nessuno ha il diritto di decidere della vita o della morte di chicchessia, Ma chi uccide ha il diritto di decidere della morte della sua vittima però!!! Se le leggi sono assenti, se non si ha voglia di applicarle, si applichi la pena di morte, è pratica, veloce e costa pochi soldi e poca fatica allo stato che non ha voglia di fare un cazzo.
 
skystar1973
skystar1973 il 05/09/11 alle 15:28 via WEB
Ciao,sono pienamente d'accordo con quello che hai scritto;complimenti per le bellissime immagini che hai nei tuoi blog,sei veramente brava!!!
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 07/09/11 alle 16:34 via WEB
si ma nn hai detto se sei un SI oppure un NO alla pena di morte!!!
grazie sky!^^
 
   
nicol127
nicol127 il 08/09/11 alle 10:20 via WEB

La pena di morte viene usata per impedire che i criminali possano commettere delitti più crudeli di quelli che hanno già commesso.
Per dissuadere la popolazione dal commettere analoghi crimini.
Per dimostrare alla popolazione che la giustizia funziona.
Per rispondere all'esigenza di giustizia dei parenti della vittima.
E per eliminare fisicamente l'avversario politico del governo in carica.
tutti ottime motivazioni per essere favorevoli alla pena di morte! Sono sicuramente e decisamente un si!
 
cerco_sarah5674
cerco_sarah5674 il 05/09/11 alle 15:31 via WEB
Di fronte a chi sostiene che la pena capitale è l’unico mezzo veramente efficace per contrastare le forme più gravi di delinquenza e taluni reati particolarmente efferati, stanno considerazioni ben più fondate di ordine statistico, morale e sociale. Intanto, nei Paesi dove la pena di morte esiste, il numero dei reati gravi non è affatto minore che negli altri Paesi, anzi. Infatti, una larghissima parte di omicidi avviene in momenti di particolare ira oppure sotto l’effetto di droghe o alcool: in queste condizioni di scarsa lucidità, non è pensabile che la pena di morte possa agire come deterrente. Non c’è alcuna relazione tra pena di morte e delinquenza. PS-io devo farmi un nuovo profilo, tutti che mi chiedono se sono daniel, se cerco o trovato sarah uff
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 07/09/11 alle 12:57 via WEB
sn d'accordo, nn x il profilo xò!
sn anni che ce l'hai! tienilo, ne parliamo stasera^^
 
   
cerco_sarah5674
cerco_sarah5674 il 07/09/11 alle 18:13 via WEB
ok ma mi riprendo il mio profilo, in pratica, io sarò den e lui sarà me, attenta che ci sarà un pò di confusione, al meno finchè non vedremo le foto-profilo- ciao tesoro!
 
     
lacky.procino
lacky.procino il 07/09/11 alle 18:21 via WEB
ci sarà molta confusione alex, ma starò attenta^^
 
     
ccsabrina1452
ccsabrina1452 il 08/09/11 alle 08:45 via WEB
Solo x il fatto o la possibilità che si possano uccidere innocenti per reati non commessi, non posso che essere per il no alla pena di morte. Ciao lacky da sabry
 
     
lacky.procino
lacky.procino il 08/09/11 alle 09:06 via WEB
effettivamente, ci sn stati tanti casi di innocenti uccisi ingiustamente, cm nel caso Ryan Matthews, nel 2004 è diventato il 115° condannato a morte degli Usa ad essere rimesso in libertà xké innocente.
era stato condannato nel 1999 in Louisiana x un omicidio qndo aveva 17 anni.
un giudice federale ha annullato la condanna poiché la pubblica accusa aveva nascosto alcune prove nel corso del processo e l’esame del Dna aveva stabilito che l’omicida era un’altra persona!
 
     
solo.sara
solo.sara il 08/09/11 alle 09:08 via WEB

Che Ryan Matthews sia stato rimesso in libertà vuol dire che il sistema di garanzie funziona e che la pena di morte è legittima (aggiungerei: giusta) quando è applicata in una nazione che conosce e applica la civiltà giuridica in un sistema politico democratico.
Quanti sono invece gli assassini che vengono rimessi in libertà per amnistie, buona condotta, grazia etc. ?
 
     
lacky.procino
lacky.procino il 08/09/11 alle 11:54 via WEB
molti...
 
solo.sara
solo.sara il 05/09/11 alle 16:10 via WEB

La pena di morte è l'uccisione premeditata e a sangue freddo di un essere umano compiuta dallo Stato.
Può lo Stato avere il diritto di sopprimere una vita?
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 07/09/11 alle 12:54 via WEB
potrebbe anche concedere la grazia... sei un SI, oppure un NO?
 
   
solo.sara
solo.sara il 07/09/11 alle 13:18 via WEB

Un si si e siiiii
 
     
lacky.procino
lacky.procino il 07/09/11 alle 16:32 via WEB
tre volte?!
se nn altro, sei convinta!
ciao sara!^^
 
DOTTOR_10
DOTTOR_10 il 05/09/11 alle 16:26 via WEB
Io come te non riesco a determinare la mia posizione riguardo alla pena di morte, sono tra il sì e il no, non si può non infliggere la giusta punizione a chi commette reati, come non si può punire la crudeltà con la crudeltà. I codici penali non prevedono la violenza carnale per gli stupratori o l'incendio delle case per i piromani. Perché dunque fare un'eccezione per l'omicida?
 
decisamente.decisa
decisamente.decisa il 05/09/11 alle 16:32 via WEB
se gli assassini vengono spesso liberati dopo qlk anno di prigione e il sistema, come giustamente dici tu, non funziona, che dobbiamo fare nel frattempo? continuare a vivere in una società già marcia del suo, e anche con assassini???dobbiamo permettere e lasciare che i nostri bambini vivono vicino ai pedofili? No cara lacky, in attesa che le leggi vengano aggiustate e rese uguali x tutti, Io sono x la pena di morte, applichiamo la pena di morte.
 
vascob66
vascob66 il 05/09/11 alle 16:41 via WEB
ciao e ben tornata...... nessuno ha il diritto di togliere la vita.... ma ki la toglie deve pagare con la sua....
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 07/09/11 alle 16:33 via WEB
breve e deciso!
grazie vasco!^^
 
l.c2010
l.c2010 il 05/09/11 alle 16:43 via WEB
I reati per cui la pena di morte è oggi introdotta più di frequente sono quelli correlati al narcotraffico. Più di 20 nazioni l’hanno fatto (10 negli ultimi dieci anni). In MALAYSIA e a SINGAPORE, p. es., c’è la pena di morte per il possesso di una quantità di eroina superiore ai 15 gr. Su questo non sono d’accordo, per quanto riguarda i reati gravi, sono certamente x il taglione, quello che l’assassino fa subire alla sua vittima, deve subire anche l’assassino.
 
lauravera1959
lauravera1959 il 05/09/11 alle 17:27 via WEB
Credo che la pena capitale sia inutile e inefficace per risolvere i problemi legati alla violenza che esiste nelle persone che compiono gesti così gravi come tu hai descritto!E' vero queste persone andrebbero comunque tenute lontano dalle comunità e quindi chiuse in luoghi dove posso espiare la loro pena e seguite da persone forti e sensibili,preparate per far loro comprendere la gravità di ciò che hanno compiuto ....cioè secondo il mio parere dovrebbero rendersi conto ...sono generalmente non coscienti di ciò che hanno fatto e spesso non sanno nemmeno il perchè!Non che voglia difenderli ,ma la vera giustizia la si può applicare solo attraverso il capire fino in fondo e incominciando a smettere di giudicare,iniziando una sorta di trasformare!Il dolore non si placa mai attraverso la vendetta!Grazie e un caro saluto,Laura
 
giovasimba
giovasimba il 05/09/11 alle 18:11 via WEB
no!! io sono contrario alla pena di morte e ad qualunque forma di violenza chi ha sbagliato deve pagare...ma non con il criterio di occhio x occhio ecc.. credo che x reati gravi, basti tenere il carcere a vita...dico a vita...il colpevole!!! ciao lacki
 
cerco_sarah124578
cerco_sarah124578 il 05/09/11 alle 22:36 via WEB
Lo Stato fa la sua sporca parte, la giustizia Italiana fa pietà e gioca con infinite leggi tra codici che si annullano l'una con l'altra. Troppa elasticità troppi girotondi e al centro di essi il Vaticano che gioca un ruolo rilevante in merito alle pene distorte dai PM. Chi uccide deve pagare con la sua stessa vita PUNTO!
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 08/09/11 alle 11:55 via WEB
chiaro...
 
mel12
mel12 il 06/09/11 alle 00:15 via WEB
argomento molto delicato...ci penso e poi commento. Le pene capitali comunque non risolvono un bel niente...
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 08/09/11 alle 11:56 via WEB
si, ci pensi e poi torni al prossimo post... ormai ti conosco bene!
ciao enzo!^^
 
   
mel12
mel12 il 10/09/11 alle 08:27 via WEB
si forse hai ragione..ma lo sai quanto è difficile giudicare? nei paesi in cui vige la pena di morte probabilmente è il modo di togliersi dai piedi il condannato...colpevole o innocente che sia...
 
maria.la.fantastica
maria.la.fantastica il 06/09/11 alle 00:47 via WEB
Forse per il fatto che sono cresciuta in un paese dove non c'è pena di morte mi riesce difficile concepire un simile trattamento per chiunque... forse potrei ammetterla soltanto per quei pazzi furiosi criminali violenti che sono psicolabili e irrecuperabili (tipo i serial killer) o per dittatori come Gheddafi..... insomma...... cioè meglio la morte di un criminale che di tante persone innocenti vittime della loro pazzia
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 06/09/11 alle 16:12 via WEB
nn ricominciare a sputare sentenze e cazzate qua e là maria!
Che ne sai del colonello libico? nn sei nella condizione di giudicare lui o altri!
 
   
maria.la.fantastica
maria.la.fantastica il 06/09/11 alle 16:13 via WEB
Perché ti arrabbi tanto? Lui è un dittatore, lo sanno tutti!
 
     
lacky.procino
lacky.procino il 06/09/11 alle 16:22 via WEB
xkè tu, hai al comando “democratici” vero?
 
     
maria.la.fantastica
maria.la.fantastica il 06/09/11 alle 16:23 via WEB
Beh, di certo non abbiamo dittatori in Italia!
 
     
lacky.procino
lacky.procino il 06/09/11 alle 16:26 via WEB
la conosci la storia del tuo Berlusconi e di chi l’ha messo al comando, o parli tanto x chiacchierare?
la differenza tra dittatura e democrazia è che in democrazia prima si vota e poi si prendono ordini.
in dittatura nn dobbiamo sprecare il Ns tempo andando a votare!
 
     
maria.la.fantastica
maria.la.fantastica il 06/09/11 alle 16:52 via WEB
ooops, io non sapevo di quella cosa della mafia e berlusconi, ovviamente prima di giudicare, bisogna prima guardare in casa propria e poi in casa degli altri. Ciao!
 
     
lacky.procino
lacky.procino il 06/09/11 alle 17:00 via WEB
l’ho già scritto nel post precedente, la pena di morte nn si giustifica nemmeno in presenza di delitti cm il genocidio.
i responsabili delle dittature, anche di quelle più sanguinose, nn sn mai solo i dittatori ma anche le masse che li hanno attivamente appoggiati e quelle che nn hanno saputo contrastarli con la dovuta fermezza!
NB: ho controllato, devi inserire i dati giusti x nn avere problemi. nn rispondere qui ciao!^^
 
     
mony2222
mony2222 il 06/09/11 alle 18:53 via WEB

ciao sa!
Con l'attuale sistema giudiziario, con gli assassini che girano liberi in licenza premio, con gli sconti di pena che mettono in librertà i criminali dopo pochi anni, preferisco che vengano eliminati una volta per tutte. E non per punirli, ma per scongiurare il pericolo di rivederli in libertà.
 
     
bill_young
bill_young il 06/09/11 alle 19:09 via WEB
Siamo tutti civili, siamo tutti buoni, la pena di morte è una barbarie... Poi, nella nostra infinita bontà, mandiamo gli assassini in licenza, in modo che possano continuare ad uccidere... Non c’è comunque modo di sapere con sicurezza se un detenuto, una volta scarcerato, non ripeterà il crimine. Nel dubbio preferisco la pena di morte.
 
ghita4
ghita4 il 06/09/11 alle 09:02 via WEB
Con la pena di morte, legalizzi una forma di vendetta. Non solo: ti metti nello stesso piano di chi hai ucciso. Perchè, legalizzata o meno, sempre di togliere la vita ad un essere umano si tratta. Perchè gli italiani son favorevoli?Perchè son convinti che sia un buon deterrente per la criminalità. Anche negli USA è praticata, eppure anche i ragazzini sparano senza troppi problemi. Molto più comodo eliminare il singolo problema, che inventare strategie sociali per limitare il malessere. E noi italiani, com'è noto, siamo campioni nel "tira a campa'"
 
agox3
agox3 il 06/09/11 alle 12:47 via WEB
la pena di morte la darei a quelle persone che intenzionalmente fanno morire la gente come i criminali che ammazzano per strada o uccidono le proprie vittime magari per rapina, altro è invece quando un militare sta in guerra, quello normalmente ubbidisce a degli ordini vedi gli olocausti e le ss che però hanno avuto ordini dai superiori e qui mi fermo che ce ne sarebbe di carne al fuoco
 
dueoreper1Nick
dueoreper1Nick il 06/09/11 alle 13:52 via WEB
Post interessante ma non è semplice rispondere: dipende dai casi. Non che un crimine sia meno grave rispetto ad un altro...ma ci sono indubbiamente delitti efferati e mostruosamente crudeli e senza giustificazione alcuna... Non credo nel pentimento, dichiarato solo per ottenere sconti di pena. Chi e' tanto malvagio da togliere la vita ad un innocente, per esempio, non si pentira' mai veramente... E le pene, almeno in Italia, sono ridicole: solo per citare Erika e Omar che,sterminarono mamma e fratellino...tra poco in liberta'... Vergogna! Difficile rispondere: dipende dai casi...cmq Un saluto :)
 
VIRTUALE.PERSA
VIRTUALE.PERSA il 06/09/11 alle 15:06 via WEB

Sara sara sara saraaaaaaaaaa
Perché non rispondi alle mail?
Mi sei mancata un casinoooooo
sono tornata poco fa
Se non accetti il mio invito, non possiamo comunicare
Ma hai capito chi sono veroooo?????
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 06/09/11 alle 16:47 via WEB
nn so cosa farò da grande.
seconda stella a destra, questo è il cammino e poi dritto, fino al mattino, poi la strada la trovi da te, porta all'isola che non c'è.....
ma qndo la finirai di farti sospendere?!
 
   
VIRTUALE.PERSA
VIRTUALE.PERSA il 06/09/11 alle 17:06 via WEB
Forse questo ti sembrerà strano, ma la ragione , ti ha un po' preso la mano , ed ora sei quasi convinto che non può esistere un'isola che non c'èèèèèèèèè. Promesso! È l’ultima volta:-))
 
VIRTUALE.PERSA
VIRTUALE.PERSA il 06/09/11 alle 15:07 via WEB
la maggior parte dei crimini crudeli e insensati vengono compiuti da persone con serie anomalie mentali, incapaci di prevedere le conseguenze delle loro azioni. Molti omicidi vengono commessi sotto l'influsso dell'alcool o della droga, oppure in momenti di panico, ciò che in altre situazioni o condizioni di vita non si farebbe mai… questo è uno dei motivi x i quali mi trovo più x il no che x il si.
 
YOU.ARE.MINE
YOU.ARE.MINE il 06/09/11 alle 17:21 via WEB
Finchè La legge non sarà uguale per tutti, si si e si alla pena di morte.
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 07/09/11 alle 12:58 via WEB
l’ho smp detto e pensato:
“la legge è uguale x tutti"
è solo una buffonata scritta sui muri delle corti d'appello!
 
   
monic1289
monic1289 il 07/09/11 alle 18:46 via WEB

sono barbari gli altri stati come gli usa, iran cina, arabia saudita ecc... che applicano la pena di morte, noi siamo civili rispetto a loro.
 
     
lacky.procino
lacky.procino il 08/09/11 alle 09:10 via WEB
nessuna “civiltà” è migliore di altre, sn solo differenti tra di loro
anche loro, i paesi dove in vigore la pena capitale, pensano di aver ragione, e di essere nel giusto, e sperano che anche noi si diventi abbastanza illuminati da sentirci orgogliosi di ricevere loro, esponenti di una civiltà superiore.
esattissimamente cm pensiamo noi qndo pretendiamo di esportare “civiltà” e la "superiore democrazia" fuori dai Ns confini, e lo facciamo non presentandoci esuli, ma con i fucili in mano e i carrarmati "di pace"!!
inoltre, nn siamo molto lontani dal "divorzio all'italiana", il "delitto d'onore" abrogato x legge da nemmeno una generazione!
è ancora praticato in certe frange dei nostri figli, e tanti, purtroppo ancora troppi, ancora sperano nel ripristino della pena di morte.
all'epoca mancava la legge sul divorzio e il codice penale regolava il delitto d'onore, il tradimento lo si considerava una regola x gli uomini.
x gli uomini era segno di virilità ma x le donne era vietatissimo e si puniva con la morte con le mani del marito e nel modo che sceglieva il marito!
poteva massacrare la sua donna cm meglio gli piaceva e attenzione, tante, tantissime donne innocenti sn state massacrate dai mariti x adulterio mai avvenuto(:o)
e poi... ce lo rinfacciano anche loro; nella loro cultura si ammazzano donne e uomini "colpevoli" di adulterio, mentre nel Ns, con molta più disinvoltura si ammazzano i figli indesiderati, "colpevoli" solo di voler nascere!
e i/le/ loro assassini spesso fanno solo la presenza nel carcere, poi li vedi fuori a piede libero a commettere altri omicidi!
tutto sommato, chi è più barbaro?!
 
     
monic1289
monic1289 il 08/09/11 alle 10:03 via WEB

tutti quanti! tutti gli uomini lo sono!che mondo di cacca... ciao sa!
 
     
lacky.procino
lacky.procino il 08/09/11 alle 11:51 via WEB
già....
 
mora1500
mora1500 il 07/09/11 alle 11:37 via WEB

La pena di morte inoltre, soddisfacendo il risentimento delle vittime e dei loro parenti, eliminerebbe la tentazione di vendette private ed il manifestarsi di disordini sociali.
questo e altro mi porta a sostenere la pena di morte. ciao tesora:)
 
monic2112
monic2112 il 07/09/11 alle 11:44 via WEB

L'eliminazione definitiva di un delinquente eviterebbe poi il ripetersi di altri reati da parte dello stesso
Sono un si secco alla pena capitale..
ciao saaaaaaaaa
 
tu6mio666
tu6mio666 il 07/09/11 alle 11:49 via WEB

La pena di morte non è una barbarie
Barbarie è l’omicidio, la violenza cui spesso segue l’uccisione della vittima,
la strage perpetrata per instillare il terrore nei cittadini,
l’assassinio di rappresentanti delle istituzioni democratiche.
Sono a favore al 100 x 100. Ciao sariiiii baci bacissimiiiii
 
VIRTUALE.PERSA
VIRTUALE.PERSA il 07/09/11 alle 12:25 via WEB

Saaaaaaaaa!
Perché non rispondi ai messaggi?
Il punto A si trova alla stessa distanza dal punto B e dal punto C.
Il punto D si trova in mezzo al punto B e il punto C, e alla stessa distanza dal punto B e C.
Adesso amore, come fa il punto D a raggiungere il punto A???
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 07/09/11 alle 12:27 via WEB
stendendo una riga diritta dal punto D al punto A?
mi sembra troppo scontato xò!
ai msg rispondo con calma in serata.
e nn chiamarmi amore viv!
 
   
VIRTUALE.PERSA
VIRTUALE.PERSA il 07/09/11 alle 12:30 via WEB

Io ti chiamo come mi pare amore! !!!!
Si inefetti era troppo scontato, mi sono dimenticata di dirti che non si può usare una riga dritta. Allora???
 
     
lacky.procino
lacky.procino il 07/09/11 alle 12:33 via WEB
allora la (D) chiede ospitalità alla (B) oppure alla (C), in modo da nn usare righe dritte e arriva alla (A)!
 
     
VIRTUALE.PERSA
VIRTUALE.PERSA il 07/09/11 alle 12:34 via WEB

Esattoooooooooo! Usami tesoro, ti farò da scood e riuscirò anche a divertirmi facendolo eh?
 
     
lacky.procino
lacky.procino il 07/09/11 alle 12:36 via WEB
nn mi sembra il caso ma ci penserò!!
ciao!^^
 
sonostancodime
sonostancodime il 07/09/11 alle 13:57 via WEB
ciao...ho fatto ocme mi hai chiesto....hai un blog e un profilo davvero interessante e anche se sono spesso restio a lasciare segni del mio passaggio, stavolta ne ho voluto lasciare uno....ciao buona giornata
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 07/09/11 alle 16:40 via WEB
ed io cm promesso, ti ho fatto l'invito!
ti ringrazio... a presto^__^
 
virtual_jack
virtual_jack il 07/09/11 alle 14:23 via WEB
io penso che sia da introdurre anche in Italia per i casi accertati di omicidi, la troverei utile anche per furti abbastanza gravi. Abbiamo le carceri piene e noi contribuenti dobbiamo mantenere detenuti nullafacenti.
 
crazy_einstein_x
crazy_einstein_x il 07/09/11 alle 15:17 via WEB
l'ergastolo non è una punizione meno terribile della sentenza capitale: oltre ai problemi psicologici ch'esso può creare, facilmente può trasformare un criminale da dilettante a professionista. Il problema principale resta quello della capacità di recupero che la società può dimostrare nei confronti del criminale. Non si cancella una vita umana come fosse un errore di grammatica. Se c'è un delitto bisogna capirne le cause ed eliminarle
 
ASSOLUTAMENTE_NO_NO
ASSOLUTAMENTE_NO_NO il 07/09/11 alle 15:19 via WEB
purtroppo in molti altri paesi questo metodo, a mio parere giusto, non funziona. in America, nonostante la pena di morte in parecchi stati, il numero di omicidi non diminuisce. la gente non ha più paura di niente. IO SONO FAVOREVOLE.
 
ANGEL.FREE
ANGEL.FREE il 07/09/11 alle 21:59 via WEB
Buona serata cara Lacky, eccomi qui sono rientrato, io sono contro la pena di morte, ci sono punizioni che durano molto più a lungo, rinunce per cui si sta peggio, la morte è una cosa che passa subito, levato il pensiero... e fine!un abbraccio con affetto Alessandro ( click )
 
ronn6
ronn6 il 07/09/11 alle 23:06 via WEB
credo che come tutte le persone del mondo siamo capaci di cambiare opinione sulle cose in rispetto a quel che ci succede, sull'onda di emozioni particolari magari siamo favorevoli, poi a mente fredda non piu..e questo fa capire quanto siamo impressionabili, e quanto chi diffonde notizie abbia su di noi un influsso evidente..---chi sbaglia deve pagare, su questo non c'e' dubbio,ci sono pene che, se scontate,danno una sicurezza anche a noi..certo che vivendo in italia dove vedi che in galera ci vanno quelli che rubano le mele..,bisognerebbe riflettere piu sul fatto che ci vuole la certezza della pena sulla certezza del reato che non sulla pena di morte...da li non si torna indietro..e non ammette errori..
 
mirco.mitico
mirco.mitico il 08/09/11 alle 07:55 via WEB

Sono a favore ma trovo pesante lapidare una persona e godersi lo spettacolo mentre quella muore
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 08/09/11 alle 09:09 via WEB
qndo in America c'è un' esecuzione x un omicidio, c'è una tribuna munita di sedie dove si accomodano i parenti della vittima per assistere allo "spettacolo".
Dov’è la differenza? Nessuna!
sembra che il fatto che s'ammazzi la gente è secondario... purché sia fatto con stile!
 
sandrona788978
sandrona788978 il 08/09/11 alle 08:11 via WEB
La pena di morte è una barbarie e va abolita. In tutto il mondo.
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 08/09/11 alle 09:11 via WEB
e nn sarebbe anche il caso di aboilire gli sconti di pena e le licenze premio?!
 
my.love63524196
my.love63524196 il 08/09/11 alle 08:22 via WEB
La pena di morte va ripudiata soprattutto contro gli assassini. "E nessuno tocchi Caino", ricordi? Un conto sono i diritti umani, inalienabili. Un altro sono il diritto alla sicurezza e le questioni di ordine pubblico. Non possiamo condizionare i primi ai secondi.
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 08/09/11 alle 09:11 via WEB
benissimo!
xkè nn cominciamo con i secondi?!!
 
marco4196
marco4196 il 08/09/11 alle 11:05 via WEB
Io credo che la pena di morte sia sì un modo barbaro di fare giustizia, ma cosa dovremmo dire sul reato commesso da chi si meriterebbe tale pena? Sicuramente ha fatto qualcosa di talmente grave che nessun'altra pena sarebbe abbastanza. Chiaro che le vite perse non tornerebbero in vita, ma con la pena. Capitale nelle possibili pene alle quali si potrebbe essere condannati, molti reati sarebbero azzerati. Parto dal concetto che se uno ti dà uno schiaffo e gli si risponde "non farlo più", questo lo rifarà fin quando ne ha voglia. Se invece di tali sterili parole, si fosse usato un calcio nelle palle, seguito da un tono duro ed incazzato che scandiva la frase "se lo rifai, t'ammazzo", vedi come non lo rifà più. Quindi a volte la diplomazia va applicata con le varianti del buonsenso e non sempre del buonismo a prescindere.
 
tolleranza.zero52
tolleranza.zero52 il 08/09/11 alle 11:19 via WEB

E Il “sì” cattolico alla pena di morte???
Certo, negli ultimi anni abbiamo potuto assistere alla svolta «modernista» di Giovanni Paolo II, e la sala stampa del Vaticano ha cominciato, con ritmo crescente, a promuovere documenti ufficiali di condanna delle sentenze capitali. Ma encicliche, discorsi e omelie, una volta esaminati criticamente, evidenziano più che abbondantemente quanto la condanna della pena di morte sia ancora ben lungi dall’essere assoluta: come opportunamente ricorda l’autore, «la dottrina non si evolve, si chiarisce».
 
 
lacky.procino
lacky.procino il 08/09/11 alle 11:48 via WEB
la chiesa nn ha mai criticato le esecuzioni capitali, praticandole peraltro frequentemente all’interno del proprio stato:
si è smp limitata ad offrire il conforto spirituale al condannato, onde facilitargli il transito nell’aldilà!
 
non_fa_x_me
non_fa_x_me il 08/09/11 alle 12:55 via WEB
dobbiamo pensare che la vita umana deve essere rispettata a prescindere se si tratti di un santo o di uno stupratore. la pena capitale è più uno spettacolo macabro pubblico che una punizione privata, bensì esemplare, credendo che se un potenziale criminale avesse visto un proprio simile legato mani e piedi a 4 carrozze che corrono in direzioni contrarie si sarebbe astenuto, ma ripeto, se esiste il crimine oggi, la pena di morte non è servita mai a niente, se non a uccidere.
 
daniel5237
daniel5237 il 08/09/11 alle 13:04 via WEB
Io sono d'accordo con l'abolizione della pena di morte, a condizione che, contemporaneamente, si aboliscano anche gli sconti di pena e le licenze... nelfratempo, sono un si. ciao bellissima!
 
criss11119
criss11119 il 08/09/11 alle 15:33 via WEB
Bhè, almeno le persone che hanno fatto del male vengono punite. A me basta questo...
 
kimberly45
kimberly45 il 08/09/11 alle 16:51 via WEB
io sono favorevole, chi sbaglia paga con la propria vita ciao.
 
sammmyz1981
sammmyz1981 il 08/09/11 alle 17:57 via WEB
condivido questo post-bello ma soprattutto veritiero ma la guerra per i troppi interessi e per la troppa ignoranza della mente umana dovuta alla ristretezza temo non finirà mai
 
miky954187
miky954187 il 08/09/11 alle 18:12 via WEB
ciao lacky, ho letto il messaggio riguado il problema di non poter + gestire le richieste di amicizia, allora me lo farai tu l'invito? x la pena di morte, sono un si, la vita è sacra, chi non la rispetta, deve pagare con la sua. grazie e buon pomeriggio, ps pubblica pure questo mio messaggio, mi farà piacere.
 
siro8574
siro8574 il 08/09/11 alle 18:35 via WEB
sangue chiama sangue. ciao meraviglia!
 
maxim1961
maxim1961 il 08/09/11 alle 22:56 via WEB
La faccio molto semplice ma è una linea guida non ci si può allontanare. Bisogna distinguere ciò che è causato da una società basata sull'economia e la malattia! Un economia che continua a dividere, ricco dal povero-chi ha e chi non ha-potere ai pochi, vedi tutti i video ZEITGEIST se avete voglia e tempo http://www.youtube.com/watch?v=SaD5A7frtgU. e i malati. La percentuale più alta di delimquenza è causata da questo il resto è malattia. Da quì la linea guida sono i giusti supporti per seguire e curare i casi con i mezzi idonei. Certamente tutto ha il sapote dell'utopia anche se ci consideriamo società moderna dove la tecnologia è ha mille ma solo per cazzate.... ipod, iphone e altre mille diavolerie tecnologiche che ci danno la possibilità di vivere meglio ma sfruttate per deviare i nostri pensieri, per renderci sempre più addomesticati, gestibili. Certemente rimanendo a cavallo della situazione caotica dell'oggi la galera accompagnata ai lavori forzati e allo stesso tempo socialmente utili è una soluzione ottimale. Ma il problema è, soprattutto da noi, la chiesa!!! Padrona non solo delle nostre anime ma di capitali che sono immensi come gli scheletri nei loro armadi!!!!
 
thewinner0
thewinner0 il 09/09/11 alle 09:49 via WEB
interessante..pienamente d'accordo..:-)
 
sergio3164
sergio3164 il 09/09/11 alle 10:09 via WEB
Il rischio di mettere a morte una persona innocente resta legato in modo indissolubile alla pena di morte. Negli Usa, le confessioni sono spesso estorte sotto tortura. Inoltre, sono più di 130 le persone che sono state rilasciate dal braccio della morte a seguito di sviluppi che ne hanno dimostrato l'innocenza dopo la chiusura del processo. Diversi altri condannati, invece, sono stati messi a morte nonostante la presenza di forti dubbi sulla loro colpevolezza. Una difesa legale inadeguata, le false testimonianze e le irregolarità commesse da polizia e accusa sono tra i principali fattori che determinano la condanna a morte di un innocente. In altri paesi, il segreto di Stato che circonda la pena capitale impedisce una corretta valutazione di questo fenomeno.
 
vivaildivertimento
vivaildivertimento il 09/09/11 alle 16:56 via WEB
Fiuuuu... Direi che sei particolarmente diretta... Ok, ok... Ad ogni modo condordo. Per il resto mi sembra di essere stato sufficientemente avvertito...
 
massalbaya
massalbaya il 09/09/11 alle 23:11 via WEB
oi saretta .... e se parlassimo di omicidi di stato?... degli stati TUTTI? potremmo esordire con la storia di Bartolomeo Vanzetti e di Nicola Sacco... Temo che tedierebbe i più.... un lieve bacio
 
walkker5682
walkker5682 il 10/09/11 alle 13:04 via WEB
un'esecuzione costituisce una forma estrema di aggressione fisica e mentale nei confronti di un individuo. La sofferenza fisica causata dall'azione di uccidere un essere umano non può essere quantificata, né può esserlo la sofferenza mentale causata dalla previsione della morte che verrà per mano dello Stato. Sebbene le autorità dei paesi mantenitori continuino a cercare procedure sempre più efficaci per eseguire una condanna a morte, è chiaro che non potrà mai esistere un metodo umano per uccidere.
 
farfallanarrante
farfallanarrante il 10/09/11 alle 16:05 via WEB
Una pena di morte cosa cambia? Se colui che osa uccidere un altro uomo è già peccatore? Non sono d'accordo a compiere queste barbarie, chi sbaglia deve pagare con un processo non con altro sangue. Un saluto Farfalla
 
vicky.x.sempre
vicky.x.sempre il 10/09/11 alle 17:35 via WEB
La pena di morte è usata in modo sproporzionato contro le persone più svantaggiate. Chi appartiene a una classe sociale povera non dispone mai dei mezzi economici necessari per affrontare un processo capitale. Una difesa d'ufficio non sempre si rivela essere adeguata. La pena di morte è spesso sinonimo di discriminazione razziale, religiosa ed etnica. È usata nei confronti di persone affette da disturbi mentali e minorenni all'epoca del reato. Nelle mani di regimi autoritari, la pena capitale è uno strumento di minaccia e repressione che riduce al silenzio gli oppositori politici.
 
luca7391
luca7391 il 10/09/11 alle 19:00 via WEB
La pena di morte è un sintomo di una cultura di violenza, non una soluzione a essa. Eseguendo una condanna a morte, lo stato commette un omicidio e dimostra la stessa prontezza del criminale nell'uso della violenza fisica
 
sposatoincalore
sposatoincalore il 10/09/11 alle 19:07 via WEB
..basta che non date la pena di morte a chi fa le corna...mi va bene tutto!!
 
lauravera1959
lauravera1959 il 10/09/11 alle 22:03 via WEB
Chi aggredisce...a sua volta è stato aggredito e forse in qualche modo ....ucciso dentro!!!!Non sta a noi giudicare!!!A noi viene riservato un compito molto più difficile,quello di cercare di capire e alla fine,perdonare !!!!Entriamo in noi ,e con molta onestà ....lavoriamo sulla possibilità di rivedere il tutto con un cuore aperto e davvero PURO!!!!Grazie e un caro saluto,Laura
 
saturno.leo
saturno.leo il 10/09/11 alle 23:39 via WEB
no alla pena di morte, troppo comodo morire e un lusso ormai,bisogna farli soffrire a vita come ai vecchi tempi. LAVORI FORZATI E TORTURE. CIAO
 
luca7391
luca7391 il 11/09/11 alle 00:00 via WEB
La pena di morte è un sintomo di una cultura di violenza, non una soluzione a essa. Eseguendo una condanna a morte, lo stato commette un omicidio e dimostra la stessa prontezza del criminale nell'uso della violenza fisica
 
max3298
max3298 il 11/09/11 alle 00:03 via WEB
io sono a favore, la applicherei ai pedofili ai mafiosi e a chi si macchia di reati particolarmente atroci, nessuna pietà nei confronti di chi non ne ha ...
 
pilonedepd
pilonedepd il 12/09/11 alle 11:33 via WEB
Ciao ! Ho ricevuto la tua richiesta. ho anch'io dei blocchi che non capisco. se ti va mandami un mess in privato. ciao !
 
lesfleur_s
lesfleur_s il 12/09/11 alle 19:35 via WEB
grazie,Lachy*;*
 
eloiserose
eloiserose il 12/09/11 alle 21:39 via WEB
Homo homini lupus purtroppo!
 
ambretta2009
ambretta2009 il 13/09/11 alle 00:16 via WEB
Non credo che la pena di morte risolva il problema della criminalità e della ingiustizia, visti anche i rusultati che abbiamo nei luoghi dove la praticano. Perchè invece non si mettono in pratica le leggi che già ci sono? Non è con il togliere la vita che punisci una persona, ma lasciando che nello sconto della pena "vera" rielabori in sé stesso l'errore. Infatti il perdono non esclude la pena e la violenza che paga con la violenza, soddisfa la rabbia che brucia dentro, ma non ottiene la giustizia vera.
 
geremia_di_Oz
geremia_di_Oz il 13/09/11 alle 09:06 via WEB
Se uccido un uomo che ha ucciso...divento suo pari! Ed a mia volta dovrei esser ucciso ;)
 
vittorio00610
vittorio00610 il 13/09/11 alle 09:29 via WEB
Buongiorno Lachy, sono assolutamente contrario alla pene di morte, però in certi casi bisognerebbe davvero applicarla, buona giornata...(^___^)
 
paolo.bra_1934
paolo.bra_1934 il 13/09/11 alle 18:11 via WEB
Nemmeno lo stato ha diritto di uccidere chi sbaglia. Magari sbaglio anche io a dire ma questo è mio parere. Paolo
 
saverio.ancona
saverio.ancona il 13/09/11 alle 19:02 via WEB
Non ti leggevo da molto, ciao, tutto bene? Un post difficile, un argomento scottate che in coscienza rigetta, nei fatti accredita. Buona serata, Saverio
 
linaladu
linaladu il 13/09/11 alle 19:28 via WEB
sono e' lo saro' sempre ,contro la pena di morte,uno ci ha dato l'alito vitale ,ed e' dio,nessuno deve giudicare o assassinare,spetta al SIGNORE DECIDERE DELLA NOSTRA VITA.UN CARO BACIO ED UN ABRACCIO LINUCCIA TVB CIAOOOOOOOOO
 
salfer2012b
salfer2012b il 14/09/11 alle 10:51 via WEB
L'amicizia, la vera amicizia è quell'attenzione constante che permette di anticipare e dare senza calcolare. Nella vita, tante e tante persone ti deluderanno e ti faranno male... ma la forza sta nel riconoscere tra queste quali siano i veri amici, e continuare a perdonarli giorno dopo giorno... Con un sorriso ti auguro una serena giornata. Sal
 
DeLiZioSa00
DeLiZioSa00 il 14/09/11 alle 12:21 via WEB
Eri sul mio blog con una tipo di nick sempre procino ti cancellata ora e ti ho fatto l'invito ? se vuoi accetta se non vuoi non accetta di avevo scritto per via messaggeria , e' bloccata ok ciao sery questo blog non lo uso piu'
 
vasc02
vasc02 il 15/09/11 alle 13:24 via WEB
Ciao... io sono contrario alla pena di morte in quanto sarebbe troppo semplice x loro finire l'esistenza senza sofferenza, purtroppo il nostro stato non permette tutto ciò, anzi gli fornisce computer ed altri generi di supporti, anzi al carcere di cassino hanno inagurato la sala cyclette...grrrrrrrrrrrrr palla al piede e lavori forzatiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
 
anvivian
anvivian il 15/09/11 alle 18:08 via WEB
CARA LACKY, MENO MALE CHE HO UN LUOGO DOVE SCRIVERTI!!!! HO LA MAIL-BOX BLOCATA!!! VORREI SALUTARTI E AUGURARTI UNA SPLENDIDA GIORNATA!!!! TONY
 
tanyact
tanyact il 16/09/11 alle 13:52 via WEB
la penso anch'io come te anche se però è difficile mettersi nei panni di chi magari ha un caro ucciso, assassinato o che ne sò sciolto nell'acido dalla mafia (ti faccio un esempio..). E' DIFFICILE provare di esser vedovo di una moglie uccisa da un semplice scippo...e non riuscire a non voler fare la stessa cosa a chi ha fatto parte dell'omicidio. Chi sono loro per uccidere e chi siamo noi per non farlo?..
 
anvivian
anvivian il 18/09/11 alle 19:46 via WEB
CARA LACKY, POSSO DIRTI UNA COSA? NEL TUO PROFILO C'E' SCRITTO: TU CHE NON SAI NIENTE DI ME E MI GIUDICHI...SPARATI!!!! HAI RAGIONE!!! AL MONDO C'E' UN SACCO DI GENTE CHE GIUDICA SENZA NEMMENO DISTURBARSI A CONOSCERTI!!! A ME E' SUCCESSO PROPRIO IERI: SONO STATO GIUDICATO DA CHI NON SA NIENTE DI ME!!! E CI SONO RIMASTO MALE!!!! ABREI FATTO MEGLIO A RISPONDERE COME HAI RISPOSTO TU!!! SI VEDE CHE IL MIO POST NON E' PIACIUTO!!!! CIAO CARA LACKY!!!! SERENA DOMENICA PER TEEEEE!!!!! TONY
 
santobertino
santobertino il 19/09/11 alle 09:52 via WEB
brava!! un pensiero molto provondo. ma in questo mondo,la maggior parte delle persone si crea' un alibi mascherato di giustizia per poter commettere le piu' atroci nefandezze in nome della legalita'
 
kiss_Nino
kiss_Nino il 19/09/11 alle 17:49 via WEB
Si alla pena di morte ... specie per alcuni crimini efferati : occhio per occhio, dente per dente ...
 
nadir13l
nadir13l il 19/09/11 alle 17:53 via WEB
kissssss
 
tempestadamore_1967
tempestadamore_1967 il 21/09/11 alle 18:57 via WEB
ciao io sono contrario alla pena di morte perchè non può secondo me lo stato uccidere legalmente quando a nessun cittadino è permesso farlo legalmente o illegalmente. Solo che ci fosse la certezza della pena sarebbe possibile non desiderare la reintroduzione della pena capitale. Per quanto riguarda il perdono: io sarei a favore se c'è il pentimento specialmente quando non a parole ma a fatti uno chiede perdono dimostrando di essersi emendato. Ma si può capire chi non ha fiducia nella giustizia dello Stato. Teniamo però conto che è giustizia umana e terrena e quindi non perfetta come quella divina ciao
 
ago.templare
ago.templare il 22/09/11 alle 02:17 via WEB
Un comandamento dice:NON UCCIDERE..non c'è d'aggiungere... ha un solo significato..Non UCCIDERE..by Samuel
 
 
tempestadamore_1967
tempestadamore_1967 il 23/09/11 alle 19:09 via WEB
anche per questo lo stato non deve uccidere ciao
 
Del_Mattino
Del_Mattino il 22/09/11 alle 21:15 via WEB
Eccomi finalmente qui dopo tanto, troppo tempo a commentare un tuo blog. Avevo già detto qcosa a proposito delle condanne per gli omicidi e non mi rimangio nulla. Penso che la pena di morte certe volte non sia necessaria, tante volte ci sono tribunali che condannano e non conosciamo, basta vedere la morte di un pilota a Ramstein indagato dalla corte militare, e di cui adesso mi sfugge il nome, per altre morti; o dei pedofili e stupratori morti l'11 settembre (mi scuso con i famigliari, parenti o amici di altre vittime di quegli attentati); potrei continuare con i militari stupratori e pedofoli che muoiono e che sono morti nelle varie guerre in Africa passando poi a quelli morti in passato nelle nostre guerre e poi osannati come a esempio Hitler, Stalin o lo stesso Truman (le 2 bombette atomiche le aveva fatte sganciare lui), e continuando con le tigri di arkan o con i serial killer più moderni ma penso sarebbe superficiale. La morte prende quando vuole, non è fatalismo, può essere soltanto giusta o sbagliata, stà a noi deciderlo, di darla io non me la sentirei mai, e cmq nn avrei paura di riceverla, sono per la via del perdono, la morte però del nostro spirito delle nostre idee quella mi preoccuperebbe più di qualunque altra ma la darei volentieri a quelli che stuprano piccoli e grandi, agli omicida di massa e a tutti quelli che fanno cose simili anche solo a parole. Spero di non aver esagerato, anche se potrei dilungarmi in questa discussione e ampliare alcuni argomenti toccati; molte volte preferisco non giudicare, ma necessità ne faceva virtù, spero inoltre di non aver detto cose blasfeme o offeso alcuno. Un saluto a tutti e soprattutto a te. Ciao :-)
 
manuela.fraboni
manuela.fraboni il 24/09/11 alle 06:27 via WEB
non voglio esprimere le mie opinioni precise ma vorrei commentare una parte. il carcere a vita significa sofferenza e paura delle vittime. ma cos'è la pena di morte? la morte forse non è quello spettro che crediamo. se vittime auspicano la morte pur di liberarsi della sofferenza i colpevoli dovrebbero sentirsi liberati da tanta sofferenza con la pena di morte. detto questo ormai ci sono molte piu' vittime di quando lavittima si confondeva con il carnefice. uno sforzo comune può far andare la società verso soluzioni alternative. senza omertà.
 
farfallanarrante
farfallanarrante il 24/09/11 alle 15:12 via WEB
Ti auguro un sereno fine settimana Farfalla
 
fulviomonti531959
fulviomonti531959 il 25/09/11 alle 07:36 via WEB
Sinceri auguri Daniela!
 
roberto60t
roberto60t il 25/09/11 alle 10:01 via WEB
Buon compleanno da Roberto...
 
gattoselavatico
gattoselavatico il 25/09/11 alle 11:33 via WEB
Tanti Auguri di Buon COMPLEANNO Baci Pietro
 
mekiusuper
mekiusuper il 25/09/11 alle 13:08 via WEB
auguri di un buon compleanno ciao marco---------
 
turturrio
turturrio il 25/09/11 alle 15:21 via WEB
ciao. io x mille problemi, qui ci sono stato veramente poco ma appena ho 5 minuti mi spieghi perche, sei stata costretta a creare qst blocco totale.. cmq ero passato perche mi e arrivato il messagio. un tuo amico fa il compl.di solito li ignoro ma con te siamo amici, almeno io ti considero un amica io x te che sono non lo so e forse non lo sapro' mai... cmq auguri e un bacio grande il bacio e qll che danno le persone vere (come me)...
 
umbertolazio
umbertolazio il 25/09/11 alle 20:39 via WEB
Ciao laky, tanti tanti auguri di buon compleanno. Un bacio ps vorrei conoscerti di persona.... E possibile ?
 
a_virtual_lady
a_virtual_lady il 27/09/11 alle 17:10 via WEB
Leggo molto volentieri questo tuo post (anche se con un po' di ritardo, visto che sono appena arrivata) perchè condivido tutto quello che hai scritto.
 
karldgl15
karldgl15 il 24/10/11 alle 18:02 via WEB
Sono assolutamente contrario alla pena di morte per qualsiasi individuo. La considero una barabarie. Ricordiamoci di Sacco e Vanzetti, italiani giustiziati in America e poi risultati innocenti Quanti prima o dopo Sacco e Vanzetti sono stati giustiziati innocenti? Nessuno tocchi Caino!
 
sforzo
sforzo il 01/11/11 alle 20:28 via WEB
D'accordo con la pena di morte: è qualcosa di etico di cui un paese civile non può fare a meno(leggete Max Weber, filosofo/sociologo tedesco) ma non penso che basti uccidere un individuo per meritare la pena di morte (ci sono omicidi e omicidi). Mi scandalizza il fatto che l'A-B-U-S-O della pena capitale in tutto il mondo offuschi e denigri l'uso positivo di quest'ultima e rimango allibito di fronte a certe associazioni che tentano di influenzare a torto l'opinione pubblica su un tema così importante("nessuni tokki kaino"!!!!)Ultima cosa: la certezza della pena non farebbe diminuire la percentuale di chi crede nella pena di morte.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.