Creato da: psicologiaforense il 14/01/2006
finchè vita non vi separi
 

Ultime visite al Blog

pat2017franca.dalsantocooperative_1980marcella.988mark_marchimare.bosco2017mar.pi2017liberato77.lkarin20job1111villari1980cas.liester.mi00casadei.lisetta
 
Citazioni nei Blog Amici: 799
 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Ultimi commenti

Ancora assente,...spero non sia per sempre..a presto
Inviato da: maraciccia
il 18/04/2017 alle 12:03
 
Buone festività <3
Inviato da: zanna1999
il 16/04/2017 alle 09:16
 
Giu', è Pasqua, dovremmo scambiarci gli auguri......
Inviato da: geishaxcaso
il 15/04/2017 alle 01:35
 
Tutto bene ? Buona domenica
Inviato da: zanna1999
il 09/04/2017 alle 19:27
 
Ciao Giulianina
Inviato da: maraciccia
il 07/04/2017 alle 00:35
 
 

Contatta l'autore

Nickname: psicologiaforense
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 55
Prov: PD
 

umorismo e satira

 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 799
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Messaggi del 03/03/2017

 

BERGAMO, SERIAL KILLER DI GATTI, UN SADICO COMPULSIVO CON TRAUMI EMOTIVI E SESSUALI

Post n°9022 pubblicato il 03 Marzo 2017 da psicologiaforense

Una sentenza clamorosa. Bergamo, il serial killer dei gatti condannato a 3 anni e 6 mesi di carcere. Si tratta della condanna più severa mai inflitta in Italia per questi reati. L'individuo  si procurava gattini attraverso annunci per poi  torturarli  e ucciderli. Infine, informava del tragico destino toccato alle bestiole chi gliele aveva affidate o fatte adottare. Per questo, come ho sopra riportato,   è stato condannato a 3 anni e sei mesi di reclusione M.F., un 43enne di Trescore Balneario (Bergamo). Una pena destinata a fare giurisprudenza: più del doppio degli anni chiesti dalla Procura, che si era fermata a un anno e 4 mesi, per il reato, con la recidiva, di maltrattamento e uccisione di animali. Non è tutto. Il giudice ha disposto che, a pena espiata, sia applicata al condannato una misura di sicurezza che prevede due anni di libertà vigilata. 
«Da Bergamo viene lanciato un segnale importantissimo - spiega Carla Rocchi, presidente dell’Ente nazionale protezione animali (Enpa) -. Dall’entità della pena mi sembra vi sia finalmente una piena valutazione della reale portata e gravità di questo tipo di delitti. Mi auguro che si inneschi un effetto domino, che coinvolga tutti gli altri procedimenti giudiziari che abbiano ad oggetto reati in danno agli animali».

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso