Creato da: psicologiaforense il 14/01/2006
finchè vita non vi separi
 

Ultime visite al Blog

argento_giuseppemare.bosco2017nzinodgliogiampiero.colantoniGiuseppeLivioL2fagiolone73magabodigimaxidoda77fpat2017carmelanettiafef11tancrediamatofalco1941
 
Citazioni nei Blog Amici: 799
 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Ultimi commenti

L'8 luglio 2014 la rapper Iggy Azalea estrae come...
Inviato da: pat2017
il 26/03/2017 alle 19:55
 
Dopo aver recitato una piccola parte nella pellicola Fast...
Inviato da: pat2017
il 26/03/2017 alle 19:54
 
Rita Sahatçiu Ora, nata Rita Sahatçiu (Pristina, 26...
Inviato da: mare.bosco2017
il 26/03/2017 alle 19:52
 
Rita Ora possiede un'estensione vocale da...
Inviato da: mare.bosco2017
il 26/03/2017 alle 19:51
 
Buon weekend Giu' ;)
Inviato da: geishaxcaso
il 25/03/2017 alle 15:13
 
 

Contatta l'autore

Nickname: psicologiaforense
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 55
Prov: PD
 

umorismo e satira

 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 799
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Messaggi del 04/03/2017

 

LETTERA STRAZIANTE, CHI VUOLE SPOSARE MIO MARITO? POLEMICHE E COMMOZIONE

Post n°9028 pubblicato il 04 Marzo 2017 da psicologiaforense

L'amore per la vita e, soprattutto, per il marito, la tristezza per la vita che sta per andarsene. C'è tutto questo in una lettera, tenera, struggente e appassionata, che l'autrice per bambini americana Amy Krouse Rosenthal, malata terminale di cancro alle ovaia, scrive al New York Times.

E sente il dovere di raccontare il suo amore per il marito Jason Rosenthal, avvocato di Chicago, col quale, racconta, ha convissuto 9.490 giorni, «un uomo di cui è facile innamorarsi»: «A me - racconta - è successo in un solo giorno».

Lo scopo della lettera, intitolata "Potresti voler sposare mio marito", è di allestire per il suo amato Jason un profilo sui social perché possa presto trovare un'altra donna e magari risposarsi quando lei - che dice di sentire che è questione di poco tempo - non ci sarà più. «Si avvicina per me una scadenza, sempre più pressante. E devo dire tutto questo, e farlo finché ho la vostra attenzione e ho ancora delle pulsazioni», fra una morfina e l'altra.

E dopo un momento di rimpianto per la vita che se ne va, dei viaggi sognati con Jason in Asia e in Africa che non farà più - «è strano come le parole 'cancer' (cancro) e 'cancel' (disdire) si somiglino», scrive, fra l'altro - passa a descrivere il marito: il bell'aspetto, i capelli brizzolati, le attenzioni nei suoi confronti la passione per la musica dal vivo e le piccole idiosincrasie. E così via.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

MALEDETTA EVA, MISOGINIA, UNA MALATTIA MASCHILE CHE NASCONDE UN CONFLITTO OMOSESSUALE, GINOFOBIA, FANTASIE DI CASTRAZIONE

Post n°9027 pubblicato il 04 Marzo 2017 da psicologiaforense

Mentre la ginofobia è la "paura delle donne"  che, in psicoanalisi,  si riconduce alla fantasia maschile della castrazione che la donna non solo rappresenta, ma attivamente richiama, la misoginia è una avversione per il mondo femminile  che nasce da conflitti  omosessuali latenti.

 

NOTA INTEGRATIVA

 


Essere:  "contro la donna".

In pratica ci sono persone che, pur non essendo apertamente contro la donna per motivi di prudenza, si comportano e pensano in senso misogino. Per costoro la donna vale soltanto a letto, ma anche a letto la considerano come un essere senza intelligenza e senza volontà. Il più delle volte questi misogini accaniti sono degli impotenti "scottati", ossia uomini di scarsa efficienza erettile, e di ancora più scarso desiderio, che hanno avuto delle precedenti esperienze sessuali negative, tanto che al solo sentire il nome di una donna hanno reazioni di rigetto. Per costoro la donna è come il fumo negli occhi, ma, poiché non possono apertamente ammettere questa allergia, vanno a scovare tanti cavilli morali, filosofici, religiosi e sociali per demolire il sesso femminile. È il caso di alcuni datori di lavoro che, fino a poco tempo fa, non accettavano donne nell'azienda, adducendo i più strani pretesti fra i quali il timore della gravidanza. È il caso della Chiesa che esclude la donna dal sacerdozio, dalla confessione, dalla celebrazione della messa, perfino dall'amministrazione della estrema unzione. È il caso del moralista tutto d'un pezzo che censura, taglia scene di film dove la donna mostra la propria femminilità. Era il caso dei signorotti medioevali che amavano torturare le ragazze avendo come pretesto una disobbedienza. È il caso del sadico morale che richiede dalla donna servilismo.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso