Creato da: psicologiaforense il 14/01/2006
finchè vita non vi separi
 

Ultime visite al Blog

pat2017casadei.lisettadiogene51Stolen_wordstopinimpossibileAmadeus_1sagredo58ITALIANOinATTESAangi2010cara.callaPaoloZp74mare.bosco2017franca.dalsantocooperative_1980
 
Citazioni nei Blog Amici: 799
 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Ultimi commenti

Lo spero anche io, che sono anch'io assente da un...
Inviato da: diogene51
il 26/04/2017 alle 23:32
 
Ancora assente,...spero non sia per sempre..a presto
Inviato da: maraciccia
il 18/04/2017 alle 12:03
 
Buone festività <3
Inviato da: zanna1999
il 16/04/2017 alle 09:16
 
Giu', è Pasqua, dovremmo scambiarci gli auguri......
Inviato da: geishaxcaso
il 15/04/2017 alle 01:35
 
Tutto bene ? Buona domenica
Inviato da: zanna1999
il 09/04/2017 alle 19:27
 
 

Contatta l'autore

Nickname: psicologiaforense
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 55
Prov: PD
 

umorismo e satira

 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 799
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Messaggi del 04/03/2017

 

MALEDETTA EVA, MISOGINIA, UNA MALATTIA MASCHILE CHE NASCONDE UN CONFLITTO OMOSESSUALE, GINOFOBIA, FANTASIE DI CASTRAZIONE

Post n°9027 pubblicato il 04 Marzo 2017 da psicologiaforense

Mentre la ginofobia è la "paura delle donne"  che, in psicoanalisi,  si riconduce alla fantasia maschile della castrazione che la donna non solo rappresenta, ma attivamente richiama, la misoginia è una avversione per il mondo femminile  che nasce da conflitti  omosessuali latenti.

 

NOTA INTEGRATIVA

 


Essere:  "contro la donna".

In pratica ci sono persone che, pur non essendo apertamente contro la donna per motivi di prudenza, si comportano e pensano in senso misogino. Per costoro la donna vale soltanto a letto, ma anche a letto la considerano come un essere senza intelligenza e senza volontà. Il più delle volte questi misogini accaniti sono degli impotenti "scottati", ossia uomini di scarsa efficienza erettile, e di ancora più scarso desiderio, che hanno avuto delle precedenti esperienze sessuali negative, tanto che al solo sentire il nome di una donna hanno reazioni di rigetto. Per costoro la donna è come il fumo negli occhi, ma, poiché non possono apertamente ammettere questa allergia, vanno a scovare tanti cavilli morali, filosofici, religiosi e sociali per demolire il sesso femminile. È il caso di alcuni datori di lavoro che, fino a poco tempo fa, non accettavano donne nell'azienda, adducendo i più strani pretesti fra i quali il timore della gravidanza. È il caso della Chiesa che esclude la donna dal sacerdozio, dalla confessione, dalla celebrazione della messa, perfino dall'amministrazione della estrema unzione. È il caso del moralista tutto d'un pezzo che censura, taglia scene di film dove la donna mostra la propria femminilità. Era il caso dei signorotti medioevali che amavano torturare le ragazze avendo come pretesto una disobbedienza. È il caso del sadico morale che richiede dalla donna servilismo.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso