Archivio messaggi

 
 << Aprile 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

 
Citazioni nei Blog Amici: 22
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Creato da: puntocosmico il 20/07/2009
Arte,e nature indefinite

 

 

mio lavoro

Post n°1275 pubblicato il 16 Settembre 2016 da puntocosmico

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

in linea cosmica..

Post n°1274 pubblicato il 12 Maggio 2015 da puntocosmico
 

Caravaggio Rielaborato in linea cosmica.........in un ambiente virutale....allo scopo di ...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

in linea cosmica.

Post n°1273 pubblicato il 12 Maggio 2015 da puntocosmico
 

52-modernmaster1-586x439

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Limite alla..

Post n°1272 pubblicato il 14 Giugno 2014 da puntocosmico
 
Tag: .

I limiti dello sviluppo: quarant'anni dopo
Da uno degli autori del celebre studio degli Anni '70, il nuovo punto della situazione sul "sistema Terra": risorse, ambiente, economia. E prospettive, per i prossimi quarant'anni.
di: Marco Ferrari
Nel 1972 uscì un libro considerato da alcuni profetico, da altri catastrofista. Il titolo italiano era I limiti dello sviluppo, traduzione del volume The limits to growth, un rapporto al Club di Roma, un'associazione di industriali, scienziati e giornalisti che commissionò il libro agli autori (i coniugi Meadows, Jørgen Randers e William W. Behrens III). Basandosi su (primitive, al tempo) simulazioni al computer, il libro raccontava lo stato del pianeta e delle risorse, della popolazione umana e dei sistemi naturali. Non era un libro di previsioni, ma solo di idee, suggerimenti e allarmi su come affrontare i problemi che, presumibilmente, si sarebbe trovato di fronte il nostro pianeta nel giro di pochi anni. «Badate», dicevano gli autori, «che il pianeta è limitato, e lo sviluppo economico e soprattutto sociale non può proseguire molto a lungo senza andare a scontrarsi con i confini fisici del pianeta.» Il libro diede il via a una serie di altre analisi della situazione della Terra basate su "mondi" costruiti al computer, via via più sofisticati.
22 aprile - La Giornata della Terra su Focus.it.
Parecchie altre opere hanno esaminato lo stato del pianeta (a partire dall'annuale State of the world, edito dal Worldwatch Institute). E molti altri volumi hanno scrutato nel lavoro originale per vedere quanto le analisi fossero corrette, come I nuovi limiti dello sviluppo, scritto da alcuni degli autori del volume originale. All'andamento delle risorse e della popolazione si sono aggiunti i dati che riguardavano soprattutto il cambiamento climatico e le modifiche della superficie planetaria. Quarant'anni dopo si può dire che gran parte delle idee del profetico volume siano ancora vive. L'ultima analisi su questo tema, che guarda avanti di altri quarant'anni, si intitola 2052, scenari globali per i prossimi quarant'anni (Edizioni Ambiente).
2052
I sistemi analizzati
# la crescita economica
# la democrazia
# l'equità intergenerazionale
# il clima globale
A differenza dei Limiti dello sviluppo, questo nuovo lavoro azzarda previsioni per il futuro dell'umanità per i prossimi quarant'anni; sono una serie di saggi basati su estrapolazioni di quanto è accaduto finora, su probabili scenari futuri e sulle analisi di una serie di sistemi e soprattutto le loro interazioni. Per arrivare infine a quella che molti ritengono la soluzione al problema della convivenza del pianeta con l'uomo, cioè la sostenibilità ambientale: ossia la possibilità di usare le risorse della Terra in modo che anche le prossime generazioni possano goderne.
La crescita economica
Le due visioni del mondo
# non si può crescere all'infinito, il pianeta non ha risorse sufficienti

# scienza e tecnologia troveranno sempre il modo per farci crescere all'infinito
Come nel lavoro del 1972 (e in tutti gli altri libri, articoli e discussioni che hanno animato gli anni Settanta e Ottanta del secolo scorso), le analisi che prendono in esame la crescita partono da due punti di vista diametralmente opposti. Da una parte chi afferma l'impossibilità della crescita infinita, perché le risorse del pianeta (specie i combustibili fossili) sono limitate; dall'altra chi dice che la tecnologia troverà i mezzi per ovviare alla mancanza di risorse, come ha sempre fatto. I dati dicono però che se anche solo gli abitanti dell'Asia dovessero raggiungere lo standard degli statunitensi, non basterebbero tre pianeti per mantenere l'umanità.

L'autore di 2052 ha un approccio critico alla crescita infinita e afferma che la crescita economica non può proseguire come è accaduto negli ultimi decenni, a causa dell'inerzia del sistema e delle idee degli economisti e dei politici: a livello globale non rallenterà ancora per qualche hanno, ma sarà molto più lenta di quanto non sia stata prima della crisi. Dagli anni '70 del secolo scorso la produttività e il numero di lavoratori è aumentato, trascinando con sé una crescita mondiale del 3,5% l'anno. Nel mondo sviluppato però la popolazione e quindi la forza lavoro non aumenta più, e di conseguenza la crescita economica rallenterà. Con indubbi svantaggi per una parte della popolazione e vantaggi per l'ambiente.
Il grafico qui sopra illustra il contesto nel quale Randers sviluppa il suo discorso: in questo scenario sono inclusi la crescita della popolazione (1), la produzione alimentare (2), la produzione industriale (3), il livello di inquinamento (4) e le risorse non rinnovabili (5)
La democrazia e il capitalismo
La democrazia è il sistema di governo adatto per risolvere i problemi dell'ambiente?
I sistemi democratici sono gli unici in grado di assicurare giustizia e distribuzione equa delle ricchezze. Purtroppo, secondo Randers, la democrazia risponde troppo agli interessi a breve termine dell'intera popolazione e contemporaneamente ha un sistema decisionale troppo lento per rispondere alle esigenze ambientali. Decidere di non decidere, o decidere di cedere alle spinte di chi ritiene le scelte volte al futuro troppo azzardate è, secondo Randers, il metodo meno "costoso" di fare politica.

Un altro problema sono i trattati internazionali, che non sono mai riusciti (come si vede nel caso del clima o della protezione della biodiversità) a risolvere i problemi globali del pianeta. Inoltre la maggior parte delle democrazie sono in paesi capitalistici; e il capitalismo stesso tende a utilizzare le risorse finanziarie per le soluzioni più semplici. L'approccio definito business as usual (proseguire come se non ci fossero problemi) è incapace di offrire uno sviluppo sostenibile. Ora invece sono necessarie soluzioni più costose, ma che guardano al futuro, e meno inquinanti. In breve, il capitalismo è incapace di risolvere i problemi ambientali e il sistema democratico si affida solo al sistema capitalistico. La transizione potrebbe dunque partire da una nazione non democratica, come la Cina, in cui le politiche con approccio ambientale sono decise e imposte dall'alto.
L'equità intergenerazionale
A differenza di quanto è accaduto finora, le prossime generazioni affronteranno un pianeta con un "peso ambientale" elevato, con un debito nazionale più alto e con una crescente disoccupazione. Per questo i prossimi decenni vedranno le generazioni più giovani in grosse difficoltà; sia perché vivranno (se le cose procedono come ora) in un mondo più inquinato, sia perché dovranno pagare alle generazioni precedenti le pensioni che loro stesse si sono stabilite.
Il clima
I cambiamenti climatici sono irreversibili? Due scienziati spiegano che il global warming è ormai irreversibile, ma anche che i suoi effetti sono ancora contenibili. A patto di agire.
Nonostante le voci degli scettici, tutti i climatologi sono d'accordo che la temperatura globale del pianeta è in aumento, e che se non si penderanno provvedimenti immediati si avranno nel 2052 2 °C in più, per arrivare ai 4 °C nel 2100. Le conseguenze di questo aumento di temperatura sono note da anni, dallo spostamento delle zone climatiche allo sconvolgimento dei regimi pluviometrici alla perdita di vaste aree di terre coltivate e di foreste.

L'aumento di CO2 in atmosfera porterà inoltre a una ancora maggiore acidificazione dei mari (vedi), con conseguente perdita di vaste popolazioni di crostacei e la scomparsa delle barriere coralline, grazie alle quali sopravvivono decine di milioni di persone. In generale, molti ecosistemi terrestri non saranno in grado di adattarsi alle mutate condizioni climatiche. Gli accordi internazionali tendono a stabilire in 2 °C l'aumento massimo che il mondo può sopportare, mantenendo la concentrazione della CO2 in atmosfera al di sotto delle 450 parti per milione (ppm). Purtroppo, fa notare Randers, per arrivare al valore "ideale" le misure devono essere prese adesso o nel giro di pochi anni.
""""Edizioni Ambiente (marzo 2013)." id="m5d33fcebee654eeaa87f8a6a004456e5_ctl00_repParagraphs_ctl10_imgPicture" alt="Jorgen Randers, 2052 - Scenari globali per i prossimi quarant'anni, Edizioni Ambiente (marzo 2013)." src="/Allegati/2013/4/jorgen-randers-2052_1148928.jpg"
Jorgen Randers, 2052 - Scenari globali per i prossimi quarant'anni, Edizioni Ambiente (marzo 2013).
Soluzioni? Difficili ma possibili
Come si esce da questo impasse climatico ed economico? Randers ha qualche suggerimento; alcuni devono essere messi in atto nel giro di pochi anni, altri necessitano di una mutazione globale anche della politica. Il sistema Terra infatti secondo l'autore, e altri esperti, non può sopportare a lungo il sovrasfruttamento delle risorse. Già adesso gran parte delle grandi zone da pesca sono quasi totalmente prive di pesce, una risorsa che veniva considerata inesauribile fino a un secolo fa. Le soluzioni echeggiano quello che si diceva negli anni Settanta/Ottanta, in parte, ma questa volta il senso di urgenza è superiore. Le proposte di Randers sono a volte fattibili anche nel futuro prossimo, a volte sembrano troppo utopistiche e lontane nel tempo.

Tra le proposte importante e realizzabili, che anzi si stanno verificando in molte nazioni, ci sono:

1. Diminuire (ancora) la crescita della popolazione. Specialmente nel cosiddetto primo mondo, dove i bambini hanno un impatto sul pianeta molto maggiore di quello dei nuovi nati del Terzo Mondo. Già adesso molte nazioni hanno una crescita zero o negativa, e l'Italia è tra queste, ma anche altre devono aggiungersi fino ad avere un picco di popolazione e cominciare il declino. La bassa crescita si ottiene quasi automaticamente con la maggiore urbanizzazione e l'educazione femminile.

2. Ridurre l'impronta ecologica. I primi provvedimenti sarebbero quelli di diminuire o addirittura abolire l'uso dei combustibili fossili, dal carbone al petrolio al metano, perché hanno un grosso impatto sul clima del pianeta. Questo però significherebbe anche far capire alle democrazie che un rallentamento della crescita adesso significa un mondo più giusto e pulito per le prossime generazioni.

Una proposta che, nonostante l'indubbia utilità, fa fatica a realizzarsi riguarda la produzione di energia:

3. Aiutare i Paesi non sviluppati a fare una transizione verso le energia pulite. I Paesi sviluppati dovrebbero spingere anche finanziariamente la transizione verso energie pulite nei Paesi in via di sviluppo. In questo modo la maggior parte delle nazioni salterebbero la fase dell'energia a basso costo (ma ad alto impatto ambientale) ottenuta dai combustibili fossili, anche se la transizione sarebbe costosa per i Paesi del Primo Mondo. Nonostante la spinta verso le energie pulite, però, alcune nazioni in rapida industrializzazione come la Cina non rinunciano al carbone e al nucleare.

Altre prospettive sembrano invece molto utopistiche e necessitano di cambiare la politica internazionale. Non si sa quanto siano realistiche.

4. Cercare di ridurre gli interessi a breve termine. Temperare le esigenze delle democrazie e del capitalismo con il futuro delle prossime generazioni è probabilmente la sfida più grande, perché va contro all'attitudine umana più radicata, quella del guadagno a breve termine. Secondo Randers, l'unico sistema per superarla è la creazione di autorità sovranazionali con la capacità di imporre scelte rapide e a volte dolorose, un po' come le banche centrali o il Fondo monetario internazionale impongono obiettivi specifici per il risanamento dei bilanci delle singole nazioni. I problemi sarebbero risolti non più dalla democrazia e del mercato, ma da un istituto centrale sovranazionale.

5. Stabilire nuovi obiettivi per le società ricche. In un mondo in cui la crescita dev'essere rallentata, il benessere delle società avanzate non deve essere più rappresentato solo dalla ricchezza in sé. Far cioè comprendere alle società più ricche che un aumento della ricchezza non rappresenta un aumento del benessere.  
 
stampa
Caraere
- +  
 
Login with Facebook
Tags:
ambiente ,
cambiamenti climatici ,
earth day ,
ecologia ,
effetto serra ,
giornata della terra ,
inquinamento ,
limiti dello sviluppo ,
l'ora della terra ,
riscaldamento globale ,
the face of climate change
Riduci

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Virago Penitente

Post n°1271 pubblicato il 05 Giugno 2014 da puntocosmico

Virago Penitente

Sua Eccellenza.

------------------
...
Oggi a differenza di Ieri Me sembrata un Soldato Americano....
Ha dato un taglio netto alla sua vita ....ed ha deciso di cominciare con la sua bella chioma... .Taglio di capelli Stile soldato da combattimento..
Passo deciso... .aria di rimprovero, pugni chiusi ed anticipatori......Dialettica molto caustica e Urticante.....
Oggi mancavo di slancio ....anzi al dire il vero....ho tentennato...prima di incrociare il Soldato.. ma ciaooooooooo ma guardaaa chi si rivedeeee..!!!!!
...Classiche frasette di chi ha un qualcosina di ridire.....
ma guarda un po'?!!!!!!!!!! Sento che mi vuole accusare di qualcosa E' anche vero che e' da un po' che non parliamo...anzi al dire il vero non abbiamo parlato mai veramente.......
Ricordo ancora quel Giorno che l'assecondai..........e con Molta generosita' trasformai il salone di casa mia in una Sala Vaticanizzia.....
Quel Giorno mi porto' a casa Un' Eccellenza../ un Vescovo Siriano...../
Io di mio sono sempre stato Selvaggio... non tanto propenso alle regole Vaticanizzie ..Cosa contraria per Lei..........

quel giorno lei appariva agitata....eccitata..come una Sposa che deve convolare a nozze.... .Era Troppo presa..... .Fino a sconfinare con il perfezionismo .. Fino a voler ostentare pur di fare bella figura...
Sull'ostentamento sono stato sempre contrario..perche' dico sempre che le cose migliori si fanno con semplicità... e con cuore..
le cose forzate no..!! Optai..per le cose semplici.....e il pranzo alla fine fu molto apprezzato...
ogni piatto sembrava una piccola opera d'arte... .Giocavo molto con i colori... .Cottura separata... .Insalatine di Mare.... Tutto a base di Pesce...Fino ad arrivare alle cose locali.
insomma un po' di tutto... . adagiato su piatti belli e colorti......
Sua Eccellenza Gradi.. .ed ad ogni boccone chiedeva ....la tipologia del piatto....
La Serata svolse a buon termine... Mia Madre sorrideva e il suo sorriso in qualche modo mi dava forza. ..Mia Nonna i era completamente imbambolata ..presa dall'estasi Divina..
Mia Nonna non pronuncio' mai una parola. .fu rapita...dall'assoluto..
La Virago sembrava una penitente come se stesse espiando qualcosa...e mantenne quel suo modo d' essere fino alla fine...
Alla fine del Pranzo... . alla fine di tutto dopo una bella chiaccherata.... e dopo un bel caffè............. dico alla fine di tutto...ritrovai in cucina una montagna di piatti..... .una casa sottosopra.....Avrei in qualche modo gradito volentieri un aiutino dopo il lavoraccio......dopo l'inventiva... ... Andai a letto alle cinque del Mattino.......misi a posto tutto.......
alle 8 del mattino squillo' il telefono Era lei...ancora invasata da sua Eccellenza... mi chiedeva dove poter portare in giro sua Eccellenza
a quel punto la prima cosa che mi venne alla Mente fu' una cosa non bella..
.
Andate a Monreale.......e poi alla cattedrale.....

Mi invito' ad andare...Non andai.....AVREI CERTAMENTE GUIDATO LA MACCHINA E FATTO DA CICERONE...........Continuava ad essere agitata.....nervosa....e la cosa mi infastidiva....
Un'altra cosa che ricordo molto bene Non Baciai la Mano a sua Eccellenza....e al dire il vero Non mi fece poi tanta Simpatia.....ma questa e' un qualcosa che riguarda il mio pregiudizio vaticani zio..a
Altro...

 

 Virago penitente

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Le TRe maestranze

Post n°1270 pubblicato il 03 Giugno 2014 da puntocosmico
 

Le Tre Maestranze....-----
-------------
---------------------
--------------------
----------------------------


E chi se li scorda più ?!!!!!
Le Tre Maestranze....che messe uno accanto all'altro.....diventavano una forza vIVA
Mia Nonna. Mia Madre e La Sorella di Mia Nonna.../Concetta/
L'ultima era' una vera e propria Madre Badessa. custode di tutti i segreti culinari...e custode di antiche formule magiche, per curare ogni malattia....
Da bambino scrutavo molto
e scrutavo anche le Maestranze messe davanti ai fornelli.....
Mia Nonna quando cucinava il sugo muoveva un fianco........
Mia Madre era frettolosa e in qualche modo andava in competizione con la Nonna..

Lei ....invece ....ovvero La Madre badessa....Se me stava Ferma come una Roccia con tutte due mani ai fianchi e con l'aria di rimprovero....
Era sempre l'ultima ad assaggiare il sugo....e trovava sempre da ridire in qualcosa..
Madre Badessa Rideva raramente......ma quando rideva...il suo viso si illuminava e il suo cuore metteva a nudo tutto il suo amore genuino... .....

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

pensieri..

Post n°1269 pubblicato il 27 Maggio 2014 da puntocosmico
 

Reminiscenze

Ancora oggi a distanza di anni alcuni anziani.. piangono
L'ultima guerra ha tolto loro la giovinezza...
ha lasciato loro una piaga insanabile
.
Ho avuto modo di guardare dentro gli occhi di alcuni di loro
Occhioni da bambini a volte impauriti....smarriti....luminosi ed umidi.
Molti di loro conservano un antico amore profondo..
Amore per la vita.........
Amore...innocente.. genuino
Amore Verginale.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Il normopoide superiore

Post n°1268 pubblicato il 19 Maggio 2014 da puntocosmico
 

Una societa' che resta a lungo MALATA Finisce con il Generare

 

Mostri e Mostruosita'.

 

 

 

( sette e discepolato.)

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

2014....Graffio

Post n°1267 pubblicato il 13 Maggio 2014 da puntocosmico

So riconoscere la grandezza ..
.la pochezza..
e .la povertà.. di Spirito...
e quindi quando vedo dico...e quando sento dico.....con umiltà...
Ci provo...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Rottami dell'umanita'.

Post n°1266 pubblicato il 12 Maggio 2014 da puntocosmico
 

Depredati...

Regione inadempiente./ ( Uomini inadempienti ed incompetenti. corrotti.)


Calpestati e depredati da logiche Politiche e criminali...

Ad offendere la coscienza Non sono Gli ospedali G...
Ad offendere la coscienza ...e' la persistenza...della illegalità...della corruzione... della incapacità di giudizio..
...
Non e' più sopportabile questo andazzo.
/
i Corrotti......sono considerati soggetti non pericolosi....
Tuttavia andrebbero internati... o quanto meno tolti....la dove c'è e si necessità di legalità..
Questi soggetti hanno solo uno scopo................Depredare

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Normopoide superiore.

Post n°1265 pubblicato il 05 Maggio 2014 da puntocosmico
 

Normopoide superiore..continua

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

.

Post n°1264 pubblicato il 21 Aprile 2014 da puntocosmico
 
Tag: k

Buona Pasquetta a tutti.....

con l'auspicio che qualcuno legge....:)

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

LUCE Riflessa Angolazione Mio Lavoro..2014.

Post n°1263 pubblicato il 09 Aprile 2014 da puntocosmico

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

.

Post n°1262 pubblicato il 31 Dicembre 2013 da puntocosmico
 
Tag: .

BUON TUTTO...AUGURI...A TUTTI...TUTTI TUTTI NESSUNO ESCLUSO

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Mio Lavoro...Onirico...MICHELE ARCANGELO

Post n°1261 pubblicato il 13 Ottobre 2013 da puntocosmico
 
Tag: ONIRICO

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

-

Post n°1259 pubblicato il 10 Settembre 2013 da puntocosmico
 
Tag: -

Live a ratio excluding instances ofbeing means renounce depth ' of being and all those inner needs.

 

Who doesn't love itself and dislikesothers and is capable of all The deep regions of the loss I ... marksthe beginning of spiritual and psychic suffering ...

Basically who has lost direct contactwith their inner Centre .... tends ...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Fantasia.Mio Lavoro..creato..30.agosto

Post n°1257 pubblicato il 02 Settembre 2013 da puntocosmico

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

L'abbandono all'essere amato

Post n°1256 pubblicato il 20 Agosto 2013 da puntocosmico
 
Tag: pdfxx

 

Vivere un rapporto escludendo le istanze dell'essere significa rinunciare

 

 

alle profondità' dell'essere.e a tutte quelle necessita' interiore.

 

Chi non ama se stesso e non ama gli altri e' capace di tutto

 

La perdita delle regioni profonde dell'Io...segna l'inizio di sofferenze spirituali e psichiche...

Tendenzialmente chi ha perso il contatto diretto con proprio centro interiore ….tende..

a ricercare attraverso mete..il proprio nucleo il proprio centro interiore...

 

Sono mete spietate..e illusorie..poiche danno seppur per poco una falsa compensazione...

 

Chi segue la superficie ed esclude le istanze dell'essere...tende a seguire quelle che considero mete spietate...e per certi versi senza ritorno...

 

Un essere Privato del proprio centro interiore....

 

e' in balia ad ogni forza....Un essere che non Ama se stesso ne gli altri

e' capace di tutto.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Viaggio all'interno della coscienza

Post n°1252 pubblicato il 10 Agosto 2013 da puntocosmico
 
Tag: .

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

verso la consapevolezza Bipolare

Post n°1251 pubblicato il 09 Agosto 2013 da puntocosmico

 

 

 

 

Un folle quando ama ….Ama davvero..

Sono parole che qualcuno ha detto ...ma non ricordo chi.. ha partorito ste parole..

 

Fa' molto caldo ...In montagna si sta meglio...in citta' torna l'umore alterno......

Ultimamente l'anima e' colorata...e i colori che prevalgono sono colori estremi..

 

Ho ripreso seppur a fatica...a scrutare la dove le anime hanno colore...

A volte mi capita di soffermarmi in un essenza..per capirne..le armonie...Con presunzione lascio libero sfogo a quelle che sono le percezioni

 

Anche le anime hanno colore...

 

L'artista del blu.....poi l'artista del rosso..e poi l'artista..che ha il suo giallo..

Cosi anche l'anima si veste di un colore dominante.....Certo..

a volte il colore ..e ' raffinato.,..a volte il colore e' aggressivo,...e molto marcato...

Tuttavia di quel colore l'anima si nutre e si veste....

 

 

Il Nero per un bel po' a vestito la mia di Anima..fino a renderla..oscura e impenetrabile...

Nelle notti che ho vagato cosi a zonzo mi sono sentito tutt'uno con L'Oscurità'..

 

/Dall'Oscurità' si apprende..il valore della vita..e la ricerca delle armonie del creato./

 

Quando la anima si veste di colori estremi...e' per coprirete camuffare..la tristezza...

 

Ricordo...le mie passeggiate Notturne a Firenze...Camminavo con la morte nel cuore..

perche' uno strano senso di smarrimento m'era preso all'improvviso...E' paradossale..a dirsi..

ma la mia Dama ne era affascinata...quasi rapita da quella tenebra..

 

Nell'oggi la mia anima ha colori estremi...

ma c'e' un colore in piu' che mai prima avevo percepito ne visto attentamente..

e questo colore e' dato ...da un frammento di vita....

Dico un piccolo frammento di vita...a caso...cosi ...anche per certi versi irreali...

 

Di QUESTO piccolo frammento ne ho percepito una vita..un anima e un tutto...

Un colore simile al rosa...che porta il bianco...e porta il rosso...

 ...... e' .un colore che sento molto

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »

 

 

 

 

.