Creato da le_corps il 27/02/2007

punto sul rosso

il teatro il delirio l'oblio

 

 

« Esercitazione da MalerbaEsercitazione da Balestrini »

Se tra le tue gambe.

Post n°199 pubblicato il 25 Settembre 2008 da le_corps

Se tra le tue gambe si aprisse una fica, io saprei cosa fare; se tra le tue gambe si aprisse una fica, io potrei anche morire, con la bocca caduta nella tua fica, a inghiottire umori a leccare sapori, con la lingua perduta nella tua fica, voragine filamentosa e calda, voragine improvvisa tra le tue gambe spaccate e magre, e le tue cosce sode tese pelose. Peli morbidi e soffici, peli di uomo, di uomo delicato che sei, tu e le tue cosce tese, e soffici, che si spalancano lente e in mezzo hanno un risucchio, un risucchio di carne molle e bagnata, bagnata da un mare profondo e scuro un mare spumoso con al centro un vortice. Se tra le tue gambe di uomo che sei, si aprisse una fica, io saprei come fare. Ti farei ricordare di quand’eri donna, quella donna che eri e che sei: aperta e liquida, con la fica protesa e i pugni stretti, stretti su di me, da donna a donna, da donna che mi fa sua e mi possiede, da uomo che si ricorda e si allarga e si allaga, con quella sua fica piantata al centro delle gambe con quella sua fica conficcatagli nel pube dalla notte. Questa notte che ti schiude le labbra queste labbra insalivate e sfatte da troppo desiderare, ora, ora che l’oblio s’è ritirato e il ricordo s’è piantato lì tra le tue gambe, e ti è colato a fondo sempre più a fondo, dentro questa meraviglia di fica che hai che sei che ansima ed esala un lamento, un lamento di uomo, di uomo che sei, con le tue cosce sode e i peli soffici e i fianchi morbidi, ma stretti, perché tu sei uomo ed io non posso ingravidarti ma leccarti leccarti sì e inzuppare la mia lingua nella tua fica notturna e delicata, nella tua fica di uomo che si apre solo per me. Solo per te, e nell’aria scura risuona il tuo lamento come canto, e promessa, e turbamento del creato. E così io ti genero, con la faccia sprofondata nel tuo ventre allagato, e così tu mi generi, con la tua fica di uomo che mi divora.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: le_corps
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 39
Prov: EE
 

CON TE E CONTRO DI TE

"lo non ho alle mie spalle nessuna autorevolezza: se non quella che mi proviene paradossalmente dal non averla o dal non averla voluta; dall'essermi messo in condizione di non aver niente da perdere, e quindi di non esser fedele a nessun patto che non sia quello con un lettore che io del resto considero degno di ogni più scandalosa ricerca." 

 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

hyerogliphicaumamau0LaFrylaformadellessereenjamberil_ramo_rubatoradiobirdmanWIDE_REDbvbtendepa.ro.leMaryReaddaunfiorezichica1gioh87psicologiaforense
 

ULTIMI COMMENTI

incantata
Inviato da: gioh87
il 29/05/2012 alle 09:44
 
le parole possono essere delle alleate..bellissimo come e...
Inviato da: biancoelefante
il 24/05/2012 alle 15:22
 
bello.
Inviato da: biancoelefante
il 07/04/2012 alle 08:37
 
credo che sia autobiografico tutto quello che scriviamo,...
Inviato da: le_corps
il 19/03/2012 alle 19:44
 
bello, autobiografico...o cosa?
Inviato da: tessa.t
il 27/02/2012 alle 11:05
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 27