Creato da queenfrancy il 02/02/2007

Presto con fuoco

pensieri e parole

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

 

quanto mi piace questo Papa

Post n°51 pubblicato il 02 Ottobre 2013 da queenfrancy

(dalla lettera del Papa a Scalfari)

Innanzi tutto, mi chiede se il Dio dei cristiani perdona chi non crede e non cerca la fede. Premesso che — ed è la cosa fondamentale — la misericordia di Dio non ha limiti se ci si rivolge a lui con cuore sincero e contrito, la questione per chi non crede in Dio sta nell’obbedire alla propria coscienza. Il peccato, anche per chi non ha la fede, c’è quando si va contro la coscienza. Ascoltare e obbedire ad essa significa, infatti, decidersi di fronte a ciò che viene percepito come bene o come male. E su questa decisione si gioca la bontà o la malvagità del nostro agire.

In secondo luogo, mi chiede se il pensiero secondo il quale non esiste alcun assoluto e quindi neppure una verità assoluta, ma solo una serie di verità relative e soggettive, sia un errore o un peccato. Per cominciare, io non parlerei, nemmeno per chi crede, di verità «assoluta», nel senso che assoluto è ciò che è slegato, ciò che è privo di ogni relazione. Ora, la verità, secondo la fede cristiana, è l’amore di Dio per noi in Gesù Cristo. Dunque, la verità è una relazione! Tant’è vero che anche ciascuno di noi la coglie, la verità, e la esprime a partire da sé: dalla sua storia e cultura, dalla situazione in cui vive, ecc. Ciò non significa che la verità sia variabile e soggettiva, tutt’altro. Ma significa che essa si dà a noi sempre e solo come un cammino e una vita. Non ha detto forse Gesù stesso: «Io sono la via, la verità, la vita»? In altri termini, la verità essendo in definitiva tutt’uno con l’amore, richiede l’umiltà e l’apertura per essere cercata, accolta ed espressa. Dunque, bisogna intendersi bene sui termini e, forse, per uscire dalle strettoie di una contrapposizione... assoluta, reimpostare in profondità la questione. Penso che questo sia oggi assolutamente necessario per intavolare quel dialogo sereno e costruttivo che auspicavo all’inizio di questo mio dire

 
 
 

attese

Post n°50 pubblicato il 29 Luglio 2013 da queenfrancy

Attese che restano lì per mesi, per anni.

Pensi come sarà quando accadrà.

Ti immedesimi e sperimenti quelle sensazioni, sai cosa ti sta arrivando lentamente incontro, lentamente ma inesorabilmente.

E attendi.

Poi improvvisamente il ciclo si chiude, le cose accadono, cadono, si rompono, squarciano e devastano...

...mi trovo divisa: una parte a guardare questa vita che scorre come un film già visto rivisto, di cui conosco la trama e il finale... l'altra invece confluisce, coinvolta suo malgrado in un moto ondoso che ribalta lo stomaco...

 

 
 
 

il terrazzo di cucina.

Post n°49 pubblicato il 12 Luglio 2013 da queenfrancy
 
Tag: queen

 

..dancing queen..

 

per scoprire e riscoprire
cicli e ricorsi
ancora e ancora...

 

 

 

 

 
 
 

io e me

Post n°48 pubblicato il 14 Giugno 2013 da queenfrancy

 

cicli e ricorsi.

ricicli e rincorse.

 

e poi i punti di stop. di non ritorno. 

f - r - a - t - t - u - r - e che rompono di colpo strutture di paziente costruzione.

..e inevitabilmente, quanto più mi lasciano sorpresa e incredula, sono sempre io a provocarle.

 

forse è questo a mantenermi perennemente appassionata di me stessa...?

 

..e sorpresa non è più,
che la bianca distesa
non sia neve... 

 
 
 

auguri

Post n°47 pubblicato il 18 Dicembre 2009 da queenfrancy

sarà che la neve a genova fa tanto natale.

sarà che coi bimbi di quest'età è natale un po' di più...

...non so se qualcuno dei blogger d'un tempo passa ancora di qui, ma capitasse, vorrei ci trovasse un pensiero, un po' come quelle letterine scritte in corsivo e nascoste sotto il piatto di papà, al pranzo di natale.

il periodo del blog, dal 2004 al 2006 è stato un momento di svolta per la mia esistenza, e chi con le sue esperienze, le sue parole, il suo scrivere, e raccontarsi ha contribuito ad arricchire quei due anni, fa parte della mia ossatura di oggi.
Un pensiero in penombra, tra le luci colorate del presepe e dell'albero, con la neve che scende sulla spiaggia e nel cuore il calore delle cose semplici...

un abbraccio a tutti voi, e ai vostri cari

Queen

 
 
 
Successivi »
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

pazza105Coulomb2003venere_privata.xmicia_della_neveSilentvoidnemoantinemoMAN_FLYIlGrandeSonnoqueenfrancymanu0906kleine_fischeocchiodivolpe2paolo.pasdanteh
 

ULTIMI COMMENTI

ciao ...
Inviato da: occhiodivolpe2
il 09/04/2014 alle 11:47
 
Corsi e ricorsi. Ormai lo sto ripetendo all'infinito.
Inviato da: Coulomb2003
il 10/09/2013 alle 16:23
 
ti feristi i piedi? eran solo sassi?
Inviato da: odisseando
il 15/06/2013 alle 00:38
 
mamma mia... sono tornato da un viaggio su Io (e non...
Inviato da: cippoquattro
il 24/05/2011 alle 15:02
 
un abbraccione da una vecchia blogger che passa di qua...
Inviato da: anna_sulle_nuvole
il 21/04/2011 alle 17:31
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom