Community
 
non.sono.io
   
 
Creato da non.sono.io il 10/11/2005

NON E' UN BLOG

IL CUORE DEL PORCO E' L'UNICO CHE PUO' ESSERE TRAPIANTATO NEL CORPO DELL'UOMO

 

 

« GRAZIE AL CAZZOUN BUCO NEL CIELO - CAP. II »

UN BUCO NEL CIELO - CAP. I

Post n°1348 pubblicato il 04 Luglio 2012 da non.sono.io

Leonora aprì gli occhi di colpo ma ci mise un po’ a capire dove si trovasse. Il primo pensiero fu: “sono viva”, ma non si mosse. Si guardò intorno ancora incerta, e con le mani tastò vicino il suo corpo per cercare indizi. La mano destra toccò qualcosa di morbido, e capì che era il suo letto. La sinistra invece sfiorò una cosa fredda e sudaticcia. Era la gamba di un uomo. Allora si voltò ad osservare. Una persona giaceva al suo fianco russando. Non aveva idea chi fosse quell’uomo che dormiva sul suo letto a bocca aperta. Provò a concentrarsi, ma un velo opaco e pesante le impediva di pensare senza provare delle forti fitte alla tempia. Poi mano mano quella nebbia inizò lentamente a diradarsi e qualche ricordo iniziò a farsi largo tra i ronzii che le tormentavano la testa. “La festa di Chiara”, fu il primo suggerimento che gli giunse. Alzò un poco lo sguardo per dare un’occhiata in giro. La sua stanza era piena di vestiti sparsi un po’ ovunque. I suoi slip giacevano scomposti su una sedia, un paio di jeans che sicuramente non gli appartenevano stavano mezzo arrotolati accanto alla porta, e poi una maglietta un poco più là, però era buio e non distinse bene il resto della scena. Si mise seduta aiutandosi con i gomiti e osservò meglio quell’estraneo che ancora riposava rumorosamente. Niente, non si ricordava proprio nulla di come fosse arrivato lì sul suo letto.
Aveva le fauci secche, così con notevole sforzo si rizzò in piedi traballando e scalza si diresse verso il bagno dove bevve dal lavandino. Si lavò il viso, poi le forze per un attimo l’abbandonarono e dovette aggrapparsi al lavabo per non cadere. “Ma quanto ho bevuto ieri?”, si chiese nel silenzio della casa. Naturalmente a quella domanda non seppe rispondere. Era come se un pezzo della sua vita fosse sfuggito alla registrazione naturale che il cervello compie degli atti che compiamo, come se qualcosa avesse strappato la pagina dove era stata scritta la cronaca della notte appena trascorsa. Più provava a concentrarsi, più si scopriva a cercare di mettere a fuoco un baratro vuoto e profondissimo. Gli venne di nuovo sede, e si chinò ancora a bere direttamente dal rubinetto. Poi tornò nella sua stanza.
Quell’uomo sembrava più grande di lei. Aveva i capelli ricci brizzolati e una barba incolta anch’essa striata di grigio. Quei tratti non gli ricordavano niente. Proprio non sapeva come e quando l’aveva conosciuto. Rimase indecisa qualche istante su quello che doveva fare, poi pensò che prima di tutto era meglio cercare di rimettersi in sesto e scese al piano di sotto dove c’era la cucina. A stento riuscì a trovare la caffettiera dove pose una dose di caffè e dell’acqua. L’appoggiò sulla macchina del gas ma si scordò di accenderla e si gettò a peso morto su una sedia. La casa era completamente oscura. Passò qualche minuto prima che ebbe la forza sufficiente di riprendersi dalla fatica di essersi trascinata fino in cucina. All’improvviso, come colpita da un fulmine, si rimise in piedi e si avvicinò alla finestra aprendola. Era giorno. Dalla luce doveva essere circa mezzogiorno o primo pomeriggio. Un’aria afosa si intrufolò subito dentro la cucina non facendo altro che aumentare la sua sete. Serrò gli occhi per abituarsi alla luminosità eccessiva di quella giornata e poi ancora un po’ intontita osservò il cielo orfano di qualsiasi nuvola. Guardava ma in verità la sua mente non assimilò subito il paesaggio. Quando finalmente riuscì a concentrarsi abbastanza per permettere alle informazioni di giungergli al cervello, notò subito una cosa strana. In alto nel cielo terso di quel pomeriggio qualunque di un’estate qualunque, sopra i palazzi che lambivano l’azzurro, sembrava galleggiasse una cosa immensa e nera, anche se Leonora non percepì subito cosa fosse. Al principio, con i sensi ancora spossati dall’alcool, credette di vedere un dirigibile volare flaccido sopra la città. Ma era troppo vicino e troppo grande per essere un qualsiasi oggetto volante conosciuto. Si sporse dalla finestra con tutto il busto stando attenta a non mostrare i seni nudi ai passanti e strinse gli occhi per cercare di mettere a fuoco. Quella cosa sembrava un buco, un buco enorme, perfettamente circolare.
Si portò una mano in fronte come per controllare di stare bene. Girò la testa e la scosse violentemente, si diresse verso il lavandino, bevve ancora dal rubinetto e si riportò a guardare fuori la finestra. Non si era sbagliata: il cielo era bucato. Leonora si spaventò. Fece qualche passo allontanandosi dal davanzale, ma inciampò sul tavolo urtando un dito del piede contro la gamba di una sedia. Il dolore gli fece di colpo riattivare tutti i sensi, tutti insieme. Non stava sognando, ora poteva capirlo anche da sola. L’ubriacatura non c’entrava nulla, era chiaro: anche da quella distanza poteva ammirare una gigantesca macchia scura stagliarsi nitida nell’azzurro di quel cielo estivo. Solo che non era una macchia, era un buco.
Un buco nel cielo. 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/radamantis/trackback.php?msg=11427349

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
blimund.a
blimund.a il 04/07/12 alle 14:28 via WEB
e il riccio brizzolo barbuto cos'è? un angelo?
 
 
non.sono.io
non.sono.io il 04/07/12 alle 14:29 via WEB
Ma che schifo di angeli conosci tu?
 
   
blimund.a
blimund.a il 04/07/12 alle 14:32 via WEB
scusa, ma hai fatto una descrizione molto striminzita del tipo. ci posso mettere dentro quello che mi pare? (non fa affatto schifo, anzi...)
 
     
non.sono.io
non.sono.io il 04/07/12 alle 14:40 via WEB
Vabbè sto solo al capitolo uno. Mettiti l'anima in pace perché credo che sto racconto lo faccio durare fino a quando vado in ferie. Ai voglia a descrivere... :)
 
     
blimund.a
blimund.a il 04/07/12 alle 14:46 via WEB
ammiro la tua costanza. e leggo. però posso sapere di più sul brizzolo?
 
     
non.sono.io
non.sono.io il 04/07/12 alle 14:51 via WEB
338 5572123. Chiedilo direttamente a lui. E non serve che mi ringrazi.
 
     
blimund.a
blimund.a il 04/07/12 alle 14:59 via WEB
nono, preferisco immaginare.
 
     
non.sono.io
non.sono.io il 04/07/12 alle 15:13 via WEB
Sei proprio la donna...
 
     
blimund.a
blimund.a il 04/07/12 alle 22:50 via WEB
in che senso?
 
     
non.sono.io
non.sono.io il 05/07/12 alle 09:27 via WEB
In realtà avrei dovuto scrivere "una" e non "la". Nel senso che le donne amano immaginare... Tranquilla, niente di grave :)
 
beside_me
beside_me il 04/07/12 alle 14:34 via WEB
le immagini descritte sono così nitide,nonostante l'ubriacatura della protagonista :)aspetto il seguito ,forse scopriremo qualcosa in più sul "buco nel cielo".
 
 
non.sono.io
non.sono.io il 04/07/12 alle 14:40 via WEB
Sono nitide perché hemm... diciamo che l'autore ha abbastanza esperienza nel campo... :)
 
cloudonmyhead
cloudonmyhead il 04/07/12 alle 14:39 via WEB
Occhio. Sei in zona pericolosa, potrebbero venirti dei buchi ai piedi!
 
 
non.sono.io
non.sono.io il 04/07/12 alle 14:41 via WEB
Nel mio caso speriamo che i buchi non vengano riempiti... hem...
 
EasyTouch
EasyTouch il 04/07/12 alle 14:58 via WEB
si sa che i buchi più clamorosi sono nelle mani di qualcuno. saremo nelle mani di dio?
 
 
non.sono.io
non.sono.io il 04/07/12 alle 15:00 via WEB
E' ufficiale: dio è stato sostituito da un bosone. Da domani i cristiani dovranno provare a crocifiggere gli atomi...
 
   
EasyTouch
EasyTouch il 04/07/12 alle 15:56 via WEB
E scusa quando hanno sacrificato Cristo non hanno crocifisso anche degli atomi?
 
     
EasyTouch
EasyTouch il 04/07/12 alle 16:16 via WEB
Non è che poiuna cosa diventa legge se è il sito direpubblica che lo dice, la sezione scienze poi, è quella meno certa di tutte....:D [bravo, ti pensavo più ignorante]
 
     
EasyTouch
EasyTouch il 05/07/12 alle 14:21 via WEB
Firmato: Pandora:D
 
     
non.sono.io
non.sono.io il 06/07/12 alle 14:34 via WEB
A Pandò sei arrivata tardi. I mali so già tutti usciti.
 
poison.dee
poison.dee il 04/07/12 alle 15:13 via WEB
Ma Leonora non li ha i bicchieri?
 
 
non.sono.io
non.sono.io il 04/07/12 alle 15:24 via WEB
E se adesso gli dico che cazzo c'entrano i bicchieri, come reagirà? :)
 
   
poison.dee
poison.dee il 04/07/12 alle 15:29 via WEB
Adesso ti spiego: ogni volta che sta povera donna beve si attacca al rubinetto. A me viene da pensare che non abbia i bicchieri.
 
     
non.sono.io
non.sono.io il 04/07/12 alle 15:45 via WEB
Hum. E ne hai parlato con l'analista? :)))
 
     
poison.dee
poison.dee il 04/07/12 alle 16:10 via WEB
ma figurati! faccio prima a comprarle una confezione di bicchieri Svalka all'ikea. O dici che Leonora preferisce i Brukbar?
 
     
non.sono.io
non.sono.io il 04/07/12 alle 21:07 via WEB
Cecov diceva che se in un racconto compare una pistola prima o poi dovrà sparare. Chissà, forse questa teoria è applicabile anche ai bicchieri di Ikea...
 
birramoretti_m
birramoretti_m il 04/07/12 alle 15:36 via WEB
Annamoce piano co 'sti buchi...che poi dice che li ggiovini si drogheno...
 
 
non.sono.io
non.sono.io il 04/07/12 alle 15:46 via WEB
"A signò, co milleducento euro lorde ar mese è difficile drogasse. Comunque è un esperienza che non ci interessa..."
 
   
birramoretti_m
birramoretti_m il 04/07/12 alle 16:22 via WEB
:D Adattamento da "Un Sacco Bello"?
 
     
non.sono.io
non.sono.io il 04/07/12 alle 21:08 via WEB
Lasciala e mettiti come. Bacio anche meglio di lei.
 
retrogustoamaro1
retrogustoamaro1 il 05/07/12 alle 11:10 via WEB
secondo me la donna è il tuo subconscio e il buco un tuo desiderio mancato.Vabbè vado a lavorare và:))
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

chim_chimumamau0Pitagora_Stonatola.cozzacard.napellusrosswerkSinikamino27giorgino41lascrivanalaformadellessereNewgrange.KellsLed_61thasnake
 

QUESTO BLOG RISPETTA LE NOSTRE TRADIZIONI

 

NO SOY YO TAMPOCO EN ESPAÑA....

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

I MIEI BLOG AMICI

- BLOG FOR SALE
- MORRIGAN
- NIDO DI CORVA
- L'AMICIZIA
- NIENTE DA DIRE DISSI
- FATTERELLI-SECRETI
- LIKE A STORM AGAIN
- LA TORRE
- L'ACUME DI UN AGRUME
- RACCONTI DI ROMA
- IL CARDIOPATICO
- IKAROS
- LAUREANDA
- VOLARE.. ESSERE VERI
- CLAUDIA'S WORLD
- COME LE NUVOLE
- SONO VIVO
- GIRA SE LA VOI GIRA'
- SOFISMI RIDICOLI
- LOLITA A 360°
- VOMITO SUBITO
- IL MONDO DI PANDINA
- LO SGUARDO ALTROVE
- COME TI VORREI
- BAUHAUS
- ESTINZIONE
- PENSO QUELLO CHE DICO
- I'M LAZY
- PUNTO SUL ROSSO
- IGNORANTE CONSAPEVOLE
- SOTTO ZERO
- TE LO DO IO GRILLO
- WHAT'S HAPPEN?
- PENSIERO LIBERO
- LA NERA SIGNORA
- ANTISTATICA
- IL RIFONDINO
- GRAFFITI GUERRIERI
- MILIONI DI EURO
- ALLEGRI BEDUINI
- LA VITA IN SPAGNA
- CIELO!
- ESPERIMENTI
- EL PUEBLO UNIDO
- NAKED CAFE'
- DIO E' UN VIOLENTO
- MONDO PUFFO
- MUSICA SPAGNOLA
- ANCORA PEZZETTINI
- FALLO
- ARABESQUE
- LA MORBIDA PARATA
- COUNTRY FEEDBACK
- DASEIN
- L'ECO DELLE PAROLE
- S_CAROGNE
- LA FATA IGNORANTE
- LA GIUSTIZIA
- PREPARIAMOCI
- AREJAR
- UOMINI
- GOZERDAMMERUNG 2
- MEDIASETFREE
- JAZZANDO
- VIAGGIANDO... (MENO)
- NON SO CHE CAZZO
- RESPIRI E PAROLE
- R.O.A.R.
- OXALA'
- SOPRAVVIVERE
- DE HONESTA VOLUPTADE
- CHIUSO PER FURIA
- QUESTA MATTINA
- CAZZATE PENSATE
- DALLA TRINCEA
- IL NABISCODONTE
- KILL CUPIDO
- PENSIERI... LIBERI
- BOOKS ETC.
- L'ATRABILIOSO
- END(OR)FINE
- RESISTENZA
- IL TROVAPOLLI
- CORPO IN FRAMMENTI
- NON SONO 1 SCRITTORE
- EPAGOGICO
- PUNTO E A CAPO
- ESCORT BBW
- RICOMINCIO DA QUI
- IO CE L'HO PROFUMATO
- FACCIA DI NIENTE
- PAROLA DI CIALTRONE
- I MESS PIU' ASSURDI
- MEGLIO TACERE
- KREMUZIO
- EREMO MISANTROPO
- FORSE
- BISIDE ME
- NOI DUE
- PARTO DA PAPA'
 
Citazioni nei Blog Amici: 202
 

ULTIMI COMMENTI

articolo molto bello
Inviato da: flappy bird
il 21/03/2014 alle 21:38
 
E certo che esisto :) Adesso vivo qui:...
Inviato da: nonsonoio
il 19/03/2014 alle 17:27
 
esisti ancora..buona serata
Inviato da: morganael
il 18/03/2014 alle 21:41
 
Ma ciaooo! In verità non sono tornato, sono solo tornato un...
Inviato da: non.sono.io
il 11/03/2014 alle 19:57
 
Grazie. abbracci
Inviato da: non.sono.io
il 11/03/2014 alle 19:55
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: non.sono.io
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 41
Prov: RM
 

 

AIUTATE I QUARANTENNI POVERI

 

IN VENDITA SU WWW.OPPOSTO.NET

 
 

TESTAMENTO

Io erro lungo le rotte delle stelle, la gente mi chiama Capitan Harlock. Nell'oscuro mare stellare, nello spazio infinito e senza domani, finché ci sarà anche un unico sole che arde nel cosmo, io vivrò il libertà sotto il mio vessillo. Io vago per i confini dello spazio il blackjak é issato sulla mia nave, e con questa bandiera che sventola tra le stelle, io vivrò in libertà. L'universo é la mia casa. La voce sommessa di questo mare infinito mi invoca, e mi invita a vivere senza catene. La mia bandiera é un simblo di libertà. (Leiji Matsumoto, "Capitan Harlock", Planet Manga, 2001)
 
 

BlogItalia - La directory italiana dei blog

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova