la creativita'

spazio di riflessione sul mondo interiore creativo e spirituale delle persone e la relazione con la societa' ed i problemi della vita

 

 

« Cultura sociale e libert...Istruzione e mentalità p... »

Empietà e felicità nell'educazione.

Post n°153 pubblicato il 14 Gennaio 2016 da relavita
 
Foto di relavita

L'educazione familiare o l'istruzione scolastica ed i rapporti sociali possono negare la felicità alle persone e favorirne così l'empietà. La persona giovane può essere indotta a credere che la ricerca di una propria felicità interiore è inutile od illusoria ed è conveniente agire secondo uno stile di vita razionale, disciplinato o dettato da norme e regole lecite o illecite. La negazione della spiritualità intrinseca ad ogni essere umano appare conveniente in una società spesso sottomessa agli ideali o meglio ai numerosi idoli proposti dall'economia, dalla politica, dalle istituzioni o da aziende pubbliche e private. Il sacro di ciascuna persona viene spesso deriso, ferito, stritolato e frustrato nei propri diritti di manifestarsi sul lavoro, in famiglia o nell'ambito sociale, giudiziario ed istituzionale. L'empietà è anche un atteggiamento di ostilità, odio, cattiveria e stigmatizzazione nei confronti delle persone che liberamente scelgono di ascoltare il proprio mondo interiore e diventare creative, umane e connesse alla spiritualità pur mantenendo una retta relazione con il mondo materiale e la società. Nell'educazione familiare ma anche a scuola o nell'ambito sociale le persone dovrebbero perciò imparare anche a rispettare la spiritualità altrui, l'atteggiamento creativo ed umano e la ricerca di un senso da assegnare alla propria vita. Nell'educazione ridotta a mera ricerca di dati oggettivi e che favorisce sovente l'applicazione della scienza o tecnica nelle attività quotidiane i giovani possono rimanere senza un senso da dare alla vita e nell'incapacità di riconoscere sè stessi, altre persone e le proprie attitudini reali e di sfuggire alle deviazioni della società. L'educazione può contribuire a scollegare la vitalità interiore dell'essere umano ed a sottomettere la persona alla malvagità presente nella società. La persona divenuta razionale che nega la propria natura transpersonale può diventare un inabile psico-spirituale e distruggere o disprezzare le varie forme di creatività, intuizione, affettività ed umanità espresse dagli esseri viventi spesso per invidia, incompetenza, ignoranza ed ottusità. L'empietà è anche una sorta di indurimento interiore delle persone che limita la felicità ed il progresso sano, creativo ed umano della collettività.  

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: relavita
Data di creazione: 01/04/2012
 

sito internet

 

CONTATTA L'AUTORE

 

INFORMATIVA SULLA PRIVACY

 

TRADUTTORE

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

LA CREATIVITA' - DOMANDE E RISPOSTE

GLI ARGOMENTI DEL BLOG

 

DOMANDE E RISPOSTE SUL COUNSELING TRANSPERSONALE

 

SEGUI CREATIVITA` IN TWITT

 

ULTIME VISITE AL BLOG

tobias_shuffleRavvedutiIn2ScarpaPaola73street.hassleg1b9relavitapsicologiaforensevirgola_dfmarlow17Nues.slacey_munroio_brinaundolceintrigo24frale_V
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
forum
 

sito

 

centro assistenza

 

Blogstreet - dove il blog è di casa

 

 
 

Blogarama - Relationships Blogs