Community
 
Passione_In...
   
 
Creato da Passione_Inebriante il 29/04/2014

Chiudere gli occhi

Desideri & Sogni

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

 

I miei "buongiorno"

Post n°26 pubblicato il 23 Luglio 2014 da Passione_Inebriante
 

Silenziosi, come la nebbia che avvolge il mio animo, saranno i miei "buongiorno".
Frenerò l'istinto... frenerò la forza... frenerò il desiderio e come parole strozzate, resteranno nel cuore.
Buongiorno a te... la mia rosa.

 
 
 

Il nulla

Post n°25 pubblicato il 21 Luglio 2014 da Passione_Inebriante
 

Dolcissima donna,

il mio carattere di sognatore è sempre alla ricerca d’utopie, da offrire all’animo per il mio vivere. Spesso, fa compiere alla mente viaggi, ove tutto diventa infinito spazio da modellare a secondo di quanto il mio animo richiede e vuol vivere.

Si aprono d’incanto immense distese di prati verdeggianti, punteggiati qua e la da rossi papaveri; incontaminate spiagge, ove l’unico rumore proviene dal continuo andare della risacca; il tramonto, dal color rosso ramato, che predomina sull’infinito orizzonte del mare; l’imperioso infrangersi, continuo e mai uguale, della maestosità delle onde su una scogliera.

Quanti momenti della mia vita, gioiosi o deludenti, passionali o indifferenti, sono stati scanditi da questo mio sognare.

Di certo, compagna di questi utopistici viaggi è stata la dolcezza che regna sovrana nel mio essere.

Dolcezza… parola cui si attribuiscono momenti particolari, semplici espressioni del parlare, o  a volte, più semplicemente trasformazione di una realtà che si fa fatica a vivere ed accettare.

…ma è il mio vivere ed oggi ne sono cosciente.

Stamani, nello svegliarmi, nel rendere omaggio al nuovo giorno che mi apprestavo a vivere, si affacciava nella mente l’immagine di un’imperiosa scogliera, ove le onde sembrava affrontare un’impari lotta, nell’infrangersi contro di essa.

A lungo gl’occhi della mente, hanno fissato la maestosità dello spettacolo, ricercando in esso spunti d’analogia con il mio vivere.

…mi è chiaro ciò che vedo!

È l’impari lotta che continuamente sostengo per far vivere ciò che l’animo desidera.

Nel profondo del mio essere c’è grandezza d’emozioni, create dall’animo nella spontaneità del momento cui vive, ma costrette ad essere represse ed ad infrangersi contro le abitudini, i luoghi comuni, le luci della ribalta, o semplicemente… contro gli errori da me commessi.

Maestosa, quanto mai inespugnabile scogliera, composta da una vita… la mia, creata sulla base d’anni d’arroganza e superbia, dove l’io regnava, anche su quella logica che oggi disprezzo.

…ma ancora sbaglio!

Ancora permetto che il mare d’emozioni, l’infinita grandezza che celo nel mio essere, s’infranga contro la scogliera da me costruita… ed è un conflitto!

Conflitto, tra quello che vorrei vivere e respirare e quanto, invece, continuo ad essere… sotto i riflettori della quotidianità, che annullano e distruggono i sogni e ciò che di bello è in me.

Questo non è un canto al narcisismo dei miei errori, ma la considerazione di quanta stupidità io viva.

Vigliacco… si, vigliacco!

D’improvviso scopro la mia vigliaccheria a lungo nascosta dietro quell’io che tanto decantavo e che, alla finire, m’era comodo.

Oggi non so, se il plagio, che per anni ha offuscato la spontaneità del mio vivere, serve ancora da scudo, o se il mio agire è semplicemente dettato dalla paura di mettere in gioco il mio “io”.

…ma a questo punto poco importa!

Nel perdere me stesso, perdo coloro che ho illuso e che, per un breve tratto del mio vivere, hanno creduto in me, dandomi l’illusione… l’utopia che potesse cambiare il mio vivere.

Non merito ciò che m’avete donato e che continuate a donarmi.

Vagherò, illudendomi ancora, di ricercare qualcosa che faccia respirare il mio essere, ma non creerò altre illusioni… a nessuno.

Attore… unico, in un copione da me scritto, interpreto il mio ruolo che oggi dico, non la vita mi ha imposto, ma che io ho scelto di recitare.

…ma permettimi ancora come ultima risorsa… di sognare.

 

 
 
 

Desiderio dell'anima

Post n°24 pubblicato il 18 Luglio 2014 da Passione_Inebriante
 

Non importa se dopo un incontro non ci sarà un domani… qualsiasi passione vissuta solo per delle forme di un corpo, non lascerà mai una traccia nel proprio animo, contrariamente di quanto resta… se la passione vissuta, è nata da un desiderio dell’anima.

 
 
 

Nudo

Post n°23 pubblicato il 16 Luglio 2014 da Passione_Inebriante
 

Si continuare a vivere… si guarda oltre… si volge il pensieri la dove si pensa di ritrovare se stessi.
È come cambiare di continuo abito, per poi accorgermi di essere ancora… nudi.

 
 
 

Chi sono oggi...

Post n°22 pubblicato il 14 Luglio 2014 da Passione_Inebriante
 

Chi sono oggi…
Difficile dirlo… di certo non colui che sono.
Emozioni e quant’altro nasce nel mio animo, restano imprigionati, quasi come avvolti in una busta di plastica trasparente… visibile, ma impossibilitati a prendere vita.
Sorrido e con un pizzico d’amarezza mi rendo conto che chi riesce a leggere nel mio animo, chi raccoglie le sole briciole di quanto riesco a donare, si dice meravigliato della gran dolcezza, sensibilità e passione che raccoglie in me.
…eppure ne conosce solo gli estremi, solo marginalmente vedono di quello che invece è racchiuso dentro di me.
Cosa direbbero se realmente riuscissero a vivere tutto di me?
Vorrei donarmi, vorrei far sentire loro quell’infinito che in ogni respiro sento espandersi sempre più in me.
Resto in silenzio e lascio che le lacrime righino il viso, quando seduto nella mia poltrona vedo la vita che vorrei e che non vivo.
I pensieri si sovrappongono, senza lasciare che i primi si disperdano, ecco giungerne altri… con sempre maggior intensità e voglia direspirare.
Chi sono oggi…
Difficile dirlo… di certo non colui che sono.
Non parlo dei ruoli che nella società svolgo e che ogni giorno assolvo… quelli, grazie alla mia gran perseveranza e professionalità, sono garanzia di stabilità, parlo di chi avrei voluto essere nel vivere i sogni dell’animo.
Quei sogni che si sono arenati tempo fa e che oggi restano tali, vivendo solo al margine di quanto invece vorrei concedere loro.
Amaramente sorrido all’ascoltare le lodi al mio animo e malinconicamente il pensiero si abbandona a quanto vorrei.
Figure e volti del passato si confrontano con quelli di oggi… con il mio di oggi, più rafforzato da quanto potrei vivere, cosciente che altro possodo nare.
Uno sguardo al futuro… per rispondere a te che chiedi del perché non vivo, lo farò… stanne certa che lo farò!
Quel futuro che sento spesso sfuggirmi e non riuscire a raggiungere…ma vorrei provarci.
Sarà quel giorno che raccoglierò le mie forze e restando vestito delle sole ricchezze dell’animo, ne farò dono a coloro che hanno creduto in me e che continuano a restarmi al fianco anche oggi, che non so…
Chi sono oggi…
Difficile dirlo… di certo non colui che sono.

 
 
 
Successivi »
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

MarquisDeLaPhoenixCinderella017Passione_Inebriantebelladinotte16Sky_Eaglebartriev1luce.ombra0adore1998virgola_dfoscardellestelleAVS.AntincendiLaLigneNoirlotus.houseblanche.f
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom