Creato da atapo il 15/09/2007
Once I was a teacher

NOVEMBRE


 
 E viene il tempo degli alberi
che lasciano cadere foglie d’oro.
E viene il tempo
dei giorni che si accorciano.
Le notti sono lunghe
e ogni sera ha un nome.
sempre nuovo di fiabe.
Nel vano della finestra
una stellina si ferma ad ascoltare
.

E. Borches
 

ça c' est tout




musica per l'amicizia




 

Ultimi libri letti...

R. L. Stevenson

"Viaggio nelle Cévennes
in compagnia
di un asino"

avventure,
storie e incontri
tra i monti




Elena Stancanelli

"Firenze da piccola"

un po' guida turistica,
un po' autobiografia


ci sono i libri precedenti
 

ASCOLTA...

 

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 1

 

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 2

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 3

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 4

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 5

GATTI DI FAMIGLIA

 



BETO


 
CHILLY

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 73
 

Ultimi commenti

effettivamente è una buona idea :)
Inviato da: elyrav
il 22/11/2017 alle 08:47
 
A volte io cominciavo d'estate... Cioè: quando...
Inviato da: atapo
il 21/11/2017 alle 23:34
 
Proprio così :(((
Inviato da: atapo
il 21/11/2017 alle 23:32
 
Bene dai sono contenta che stai iniziando a curiosare case....
Inviato da: elyrav
il 20/11/2017 alle 08:37
 
Mi sa che per raggiungere la Lunigiana ci vuole più di un...
Inviato da: artemisia_gent
il 20/11/2017 alle 08:18
 
 

Ultime visite al Blog

elyravatapoannamatrigianodaniela_elaartemisia_gentmassimocoppaexiettomascia_agostinopiteregulliver.99yaris49davv.lanzellottogioavvocatogrimaldiraimondo.sarto
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Tag

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
 

Contatta l'autore

Nickname: atapo
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 66
Prov: FI
 

ARRIVEDERCI




 

 

« MISSINGLA' »

FERRAGOSTO

Post n°1458 pubblicato il 15 Agosto 2017 da atapo
 

SILENZIO

 


 

Me ne sto qui, a casa mia.

Ad inanellare un altro di quei Ferragosti RINTANATI che piacciono tanto a mio marito, lontano dalla folla che si vede sulle spiagge in televisione, quando ti viene da pensare che effettivamente, a parte il mare, non c'è nulla di attraente in una simile situazione... ma lo pensi quando sai di avere altre occasioni e possibilità vacanziere, prima o dopo di questo giorno...

Invece quando di occasioni non se ne sono godute nè si intravedono... beh, a me sale un po' di nervoso...

Qui è tutto silenzio: negozi chiusi, per strada quasi solo Cinesi, ma soprattutto SILENZIO dalle ditte che ci hanno "perso" la lavatrice: più nessun contatto da mercoledì scorso, tra il weekend e il ponte: domani dovremo ripartire all'attacco.

Invece domani dovevamo partire per la Francia: ripongo nella libreria le guide turistiche già aperte e in via di consultazione, in attesa di miglior fortuna.

La macchina ha sempre l'aria condizionata rotta ("ormai aspettiamo dopo Ferragosto, ora è tutto chiuso", ha sentenziato LUI). Questo fatto, unito al dover programmarsi i bicchieri di vino e birra per la recente proibizione medica del connubio alcool/volante, ha dato il colpo di grazia anche ad eventuali uscite per diletto, per sfuggire il caldo che sta aumentando di nuovo dopo pochi giorni di tregua, lui non ama programmare e una decisione di guidare presa lì per lì ora è improponibile.

E' d'obbligo solo la programmazione per portare alla lavanderia pubblica i sacconi di biancheria sudicia e questo va fatto al mattino di buon'ora, per avere il tempo poi di stendere all'aperto e asciugare in giornata.

Stasera andremo a cena a Montelupo da mio figlio: dobbiamo ritirare da loro un sacco di biancheria che hanno messo a lavare nella loro lavatrice. L'avevano preso, mossi a compassione, sabato scorso quando erano venuti a pranzo da noi. Ecco l'unica soddisfazione di questi giorni grigi, stare quanche ora col nipotino che vedo così raramente. Avevo previsto a pranzo il PESCE FINTO, quell'impasto di base patate-tonno che l'estate scorsa gli era piaciuto un sacco. Stavolta l'abbiamo preparato insieme, lui ha impastato, dato la forma, infine decorato con grande impegno... e naturalmente è stato molto ammirato e apprezzato! Il poco che ne era rimasto se l'è portato a casa per la cena.


il pesce finto in via di lavorazione

L'unica cosa intelligente e piacevole da fare in questi giorni è leggere, immergersi nelle storie: "Chi legge vive mille vite", disse Umberto Eco, magari qualcuna è anche meglio di quella reale...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/ricomincioda7/trackback.php?msg=13547077

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
NonnoRenzo0
NonnoRenzo0 il 15/08/17 alle 21:47 via WEB
Passare le giornata di ferragosto con la mia famiglia riunita a casa mia è una regola che mi sono imposto da molto tempo...la vita caotica non mi è mai piaciuta, per me è una fonte di stress. Lieta serata Renata ciao Renzo
(Rispondi)
 
atapo
atapo il 16/08/17 alle 09:49 via WEB
I nostri familiari di solito per ferragosto sono partiti e noi siamo sempre restati da soli (a controllare le loro case e i gatti). Quest'anno è stata una novità: una bella serata quasi al fresco, perchè mio figlio vive a Montelupo,un po' in collina.
(Rispondi)
massimocoppa
massimocoppa il 16/08/17 alle 12:11 via WEB
hai mai valutato l'ipotesi del... divorzio? :-)))
(Rispondi)
 
atapo
atapo il 16/08/17 alle 22:16 via WEB
Può essere un'idea :)))
(Rispondi)
arw3n63
arw3n63 il 16/08/17 alle 15:15 via WEB
Dai però in Francia ci puoi sempre andare magari fra qualche settimana passata l'alta stagione e il boom dei vacanzieri sarà anche più bello e meno caotico viaggiare.:-) A sto punto potevate andarci ugualmente e rinviare la soluzione del problema al rientro, tanto non cambia molto mi sa che ritrovate la lavatrice sarà una storia lunga.La lettura di un libro è sempre un'ottima compagnia e svaghi con la mente.
(Rispondi)
 
atapo
atapo il 16/08/17 alle 22:20 via WEB
La Francia non scappa certo, ma il punto è che dopo 4 anni di casini ho veramente bisogno di una VERA vacanza e di aria di mare per la salute, da qualsiasi parte. Ma da metà settembre saremo impegnati tra visite mediche, nipotini, le riprese della mia attività teatrale: non resta più molto tempo... Con certe rogne è meglio non mollare e stargli col fiato sul collo, altrimenti insabbiano, già successo...
(Rispondi)
 
 
arw3n63
arw3n63 il 19/08/17 alle 20:45 via WEB
Ti capisco, quando capitano dei brutti periodi e stressanti si ha questa voglia di vacanza, di fuga da tutto...qualunque posto pur di uscire dalla quotidianità opprimente.Speriamo che risolvi almeno sta rogna.
(Rispondi)
 
 
 
atapo
atapo il 20/08/17 alle 17:30 via WEB
La ROGNA è risolta, ma non si parte lo stesso...
(Rispondi)
la.cozza
la.cozza il 16/08/17 alle 19:28 via WEB
Sono anni che passo il giorno di Ferragosto a casa perchè non mi piace muovermi quando c'è tanta gente in giro, amo la tranquillità e nonostante abbia una famiglia numerosa sono un tipo abbastanza solitario. Non so come fai senza lavatrice, io quando la mia ha avuto un fermo per riparazione mi sono ritrovata sommersa di panni da lavare in pochissimo tempo. Ci sono elettrodomestici di cui ormai non possiamo più fare a meno e mi chiedo a volte come facevano nei tempi passati.
(Rispondi)
 
atapo
atapo il 16/08/17 alle 22:22 via WEB
Ci sono qui da me borsoni di biancheria sporca che vengono portati alla lavanderia pubblica a pagamento, due bucati li ho fatti da mio figlio che però abita a 30 chilometri da me... Qualcosa di più delicato l'ho lavato a mano per sicurezza, perchè le lavatrici pubbliche non sono tanto "delicate".
(Rispondi)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
ospite il 18/08/17 alle 09:44 via WEB
...come facevano? Mastello, tavola di legno, lisciva e olio di gomito! un po' pesantuccio ma il risultato certamente migliore di quello ottenuto oggi con le lavatrici che, tra l'altro, elettrizzano tutti gli indumenti....ma va bene così..Buon fine settimana a tutti!.;)
(Rispondi)
 
 
atapo
atapo il 18/08/17 alle 18:00 via WEB
Elettrizzano gli indumenti??? Questa non la sapevo! Ma chi sei? Forse sei Trampolino? Lo stile pare quello... :)))
(Rispondi)
artemisia_gent
artemisia_gent il 18/08/17 alle 12:29 via WEB
inizio a pensare che ci sia una congiuntura astrale che porta una sfiga tremenda a noi nate di maggio e che dura da anni.... riusciremo mai a scrollarci di dosso questa infinita serie di cattivi eventi? Ti penso spesso, ancora più spesso quando mi accade qualcosa di buono, perchè spero che accada anche a te
(Rispondi)
 
atapo
atapo il 18/08/17 alle 18:02 via WEB
Sì, anche a me pare da anni... Grazie dei pensieri, anch'io ti ho spesso in mente... e avrei anche voglia di conoscerti di persona: ci riusciremo?
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.