Creato da rioerepo1 il 17/01/2010
..è una realtà che sempre esisterà, come un amore dell'anima!

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Ultime visite al Blog

acrilsanremesesexydamilleeunanotteoceano4658acronlusdifatto19fenormone0IrrequietaDsparpa1962DJ_Ponhzirioerepo1oceano58Vittoria_Vitale_newsVolo_di_porporapsicologiaforensebelladigiorno_mbravaragazza1956
 

Ultimi commenti

ciao da...
Inviato da: acrilsanremese
il 06/10/2016 alle 11:29
 
ciao da...
Inviato da: acrilsanremese
il 06/10/2016 alle 11:28
 
ho letto molto volentieri questo articolo.Ciao da Artecreo
Inviato da: sexydamilleeunanotte
il 13/09/2016 alle 13:22
 
http://www.acraccademia.it/Il%20Triangolo%20Lariano%20pag%202.html
Inviato da: oceano4658
il 31/07/2016 alle 16:22
 
Vi aspettiamo sabato prossimo 5/12 ... in via cascina...
Inviato da: acronlusdifatto19
il 29/11/2015 alle 20:09
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

crv-acr con Acs

Post n°68 pubblicato il 28 Marzo 2016 da rioerepo1
Foto di rioerepo1

Notizie da Crv-AcrOcchio alla truffa della ruota bucata: come riconoscerlaUna vecchia truffa con lo scopo di rapinare le persone

La truffa della gomma bucata, è un altro raggiro da cui bisogna stare in guardia. La finalità è solitamente il tentativo di realizzare un furto al povero malcapitato, che oltre a ritrovarsi una gomma da sostituire subisce pure una rapina.

Ma come funziona questo tipo di truffa? Esistono due versioni. Nel primo caso si tratta di una tecnica rodata, messa in atto una volta che la vittima scende dalla propria vettura per controllare la ruota a terra segnalatagli dal truffatore di turno da un’altra vettura. Una volta sceso dalla macchina i ladri ne approfittano per rubare la borsa ed in alcuni casi la stessa automobile lasciata con le chiavi attaccate al cruscotto.

Come ricorda anche la Polizia Stradale quando una ruota è bucata lo sterzo ‘tira’ verso un lato e anche abbastanza decisamente. Se invece non sentite questa sensazione ringraziate semplicemente chi vi ha segnalato la cosa e proseguite.

Esiste anche una seconda versione. Il truffatore si avvicina all’auto che ha precedentemente puntato mentre il suo proprietario si è allontanato (spesso per prelevare al bancomat) e buca la gomma. Nel frattempo il proprietario torna, si accorge di avere la ruota a terra e inizia a sostituirla.

A quel punto si avvicina il ladro e mentre si offre di aiutarlo, approfittando del momentaneo turbamento della vittima, gli sfila il portafoglio pieno di denaro appena prelevato, durante la sostituzione.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 
 

acr e CRV.. e il Museo di ERBA!!

Post n°65 pubblicato il 18 Settembre 2014 da rioerepo1

Ciao .. Vuoi sapere com'è composta l'Amministrazione Comunale di Bellagio con Civenna?.. Assolutamente Sì! ..-allora clicca quì:

http://www.acraccademia.it/Il%20Triangolo%20Lariano%20pag%206.html

.. e dal Museo:

... a cura di acr e CRV= Centro Ricerche Vallassinesi 

 

 

 

 

1944/2014  - 70° anniversario dei bombardamenti su ERBA

 

 

 

 

 

Domenica 21 settembre 2014 – ore 15,30

 

Sala Camino di Ca’ Prina.

 

 

 

Inaugurazione della mostra

I documenti e le immagini dei bombardamenti del ’44 su Incino

 

 

Verranno esposti documenti originali, tratti da archivi pubblici e privati locali, illustrati da suggestivi scatti fotografici dell’epoca che ripercorrono i luoghi martoriati dalle incursioni del settembre 1944.

 

 

 

L’esposizione si articola in fasi successive, così disposte:

 

- Erba prima  delle incursioni aeree: il clima di guerra e di apprensione;

- i bombardamenti ed i loro effetti sui luoghi e sugli uomini;

 

- le attività di aiuto e soccorso successive, la solidarietà;

 

- la memoria da allora ad oggi.

 

 

 

Un parte significativa della mostra è costituita da registrazioni video di confidenze e ricordi dei testimoni superstiti, in buona parte ospiti di Ca’ Prina, che ripercorrono quei tragici momenti con  gli occhi e il cuore dei bambini e dei giovani di allora.

 

 

 

 

 

 

Martedì 30 settembre 2014

 

 

 

dopo la S. Messa in suffragio per le vittime dei bombardamenti

 

 

 

Chiesa S. Eufemia di Incino – ore 21,00

 

Settembre 1944 – I bombardamenti aerei su Incino nel ricordo dei testimoni

 

 

Durante la serata saranno presentate testimonianze dirette alternate a letture di documenti inediti e alla proiezione di immagini che si propongono di evocare le emozioni della gente comune in quel doloroso frangente. 

Si porrà particolare attenzione alla memoria ed ai ricordi di coloro che vissero in prima persona la tragedia.

 

Non sarà una relazione storica, tecnica o militare, ma esclusivamente un contributo per cercare di ricostruire il lato umano della vicenda.

 

 

 

 

 

Gli eventi sono stati curati e realizzati da Francesco Andreoni e Luca Mancardi.

Con il patrocinio e la collaborazione di

 

Parrocchia Prepositurale Santa Maria Nascente di Erba

 

Assessorato alla Cultura del Comune di Erba

 

Civico Museo di Erba

 

Fondazione Ca’ Prina di Erba.

 

 

 

 

 

Si ringraziano i tanti testimoni che volentieri hanno affidato i loro ricordi e offerto le loro confidenze con spontanea ed affettuosa collaborazione

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 
« Precedenti Successivi »