Creato da Rita5675 il 22/05/2009

ilgiardino dellavita

il senso dell'essere

 

Auguri a me

Post n°1040 pubblicato il 26 Maggio 2016 da Rita5675

Dalle finestre, l’aria di gelsomino accarezzò il viso sudato della

mamma. Le donne della famiglia sentirono sciogliersi  il  nodo

dell’attesa. Le vicine si accostarono alla porta, timide, felici.

Passò la voce portata dal vento - una femminuccia, grazia del

Signore, pane caldo e profumato-

L’ha portata la primavera e come la primavera avrà sogni verdi e

soffi d’inverno.

Così dissero. Così è stato.

Punte  ghiacciate di vento  fermano il cuore.  Rose lo infiammano.

Ogni amore una primavera. 

Da sessanta anni la primavera bussa alla mia porta. Primavera di 

aria tersa, di nuvole nere, di amori, di inganni, di  dolori.

 Primavera di figli, di marito, di mamma , di nipoti, di fratelli. Primavera di amici.

Così com’è, l’accolgo.

 Così com’è, le sorrido.


 
 
 

A..............

Post n°1039 pubblicato il 24 Maggio 2016 da Rita5675

L'Amicizia è il Valore che sconfigge la solitudine.
Il Vero Amico è colui che rispetta i tuoi momenti: belli, brutti e "strampalati" che siano...
L'Amicizia è un brivido di calore che attraversa il Cuore...
e dal cuore non si allontana mai troppo!

 

 
 
 

IO LEGGO!!!!

Post n°1038 pubblicato il 22 Aprile 2015 da Rita5675

Dalla mia ultima lettura:

L’attrasse a sé e le cercò le labbra.

Fu un bacio casto, tiepido, lieve tuttavia ebbe l’effetto di una scossa tellurica nei loro sensi. Entrambi percepirono la pelle dell’altro prima mai così precisa e vicina, la pressione delle loro mani, l’intimità di un contatto anelato fin dagli inizi del tempo. Li invase un calore palpitante nelle ossa nelle vene nell’anima, qualcosa che non conoscevano o che avevano del tutto scordato, perché la memoria della carne è fragile. Tutto scomparve intorno ed ebbero coscienza solo delle labbra unite che prendevano e ricevevano. […] L’ardore di quel bacio non li abbandonò per molti giorni e riempì di fantasmi delicati le loro notti, lasciando il ricordo sulla pelle, come una bruciatura. La gioia di quell’incontro li rapiva, facendoli levitare per strada, li spingeva a ridere senza motivo apparente, li risvegliava concitati nel mezzo di un sonno. Si toccavano le labbra con la punta delle dita ed evocavano esattamente la forma della bocca dell’altro.

Isabel Allende – D’amore e ombra


 
 
 

GIOIA

Post n°1037 pubblicato il 24 Marzo 2015 da Rita5675

 "Due monaci pregano senza sosta, uno è corrucciato, l'altro sorride. Il primo domanda: "Com'è possibile che io viva nell'angoscia e tu nella gioia se entrambi pr...eghiamo per lo stesso numero di ore?".
L'altro risponde: "Perché tu preghi sempre per chiedere, e io prego solo per ringraziare". (A. Jodorowsky)


 
 
 

21 03 2015

Post n°1036 pubblicato il 21 Marzo 2015 da Rita5675

Sul calendario è primavera, e primavera sia!

 

Si ritempra la mente ai nuovi colori,si riscaldi il cuore al divenire!

 

 
 
 
Successivi »
 

BOLERO RAVEL

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

 

POST IN EVIDENZA 27.06.2010

 

POST IN EVIDENZA19 05 2010

 

POST IN EVIDENZA 9 APRILE2010

 

POST IN EVIDENZA 20FEBBBRAIO 2010

 

POST IN EVIDENZA19012010

 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

giuliocrugliano32amoon_rha_gaiozelda.57PetaloRosa2017soliinmezzoallagentestefano.morganITALIANOinATTESARita5675vulnerabile14Prof_Luigi_Oreficegiovanniantinigiramondo595Mario939apungi1950palamar20
 
 

 
Citazioni nei Blog Amici: 100