Filosofia&Esistenza

La filosofia è l'esser coscienti d'essere, d'esserci; è il continuo progettarsi per essere ciò che si è il più autenticamente possibile, scegliendosi sempre nella propria libertà, facendosi liberi, senza attendere di diventarlo.

 

LIBRO PARADE



MARX è morto?
Leggete questo libro e poi ne riparliamo!!!
 
 

COUNTER

website stats
 

TAG

 

CHI SARÀ IL PROSSIMO?

Ogni sistema ha cercato di mettere
a tacere chiunque abbia tentato
- in qualche modo - di cambiare
le cose. Da una croce o da dietro
le sbarre di una cella però,
la sua voce ci è giunta lo stesso.

... Chi sarà il prossimo?


immagine


immagine

immagine



 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 18
 

FACEBOOK

 
 

GUCCINI - AUSCHWITZ

Giornata della Memoria

 

GABER ... IO SE FOSSI DIO

 

« NOIBeat generation »

LAlienazione in Lavazza

Post n°121 pubblicato il 01 Gennaio 2010 da brokenheart74dgl

L'antica - ma non perciò desueta - caverna platonica mi ritorna in mente, pervade ogni più piccolo spazio quantico,  ed interrompendo, facendo collassare, anche la pù labile funzione d'onda, risveglia in me una coscienza mai sopita, ma solo autosoppressa e compressa sotto forma di sopportazione. E' necessrio sopportare, far finta di non vedere, di non sapere, per poter sopravvivere in questo sistema, perchè quando sai ciò che gli altri non vogliono sapere o non riescono a comprendere; quando, come lo schiavo liberatosi dalle catene della caverna platonica, rientri nella stessa per svelare agli altri ciò che hai visto, spesso gli altri ti derideranno o ti scambieranno per pazzo. Per loro, le catene che li soggiogano sono normali e le ombre che sono costretti a guardare, sono la vera realà: l'unica realtà possibile. Questo è ciò che mi accade ogniqualvolta assisto a una assemblea sindacale in una fabbrica, nella fabbrica in cui lavoro: da una parte l'azienda che cerca in tutti i modi di aumenare il proprio profitto, dall'altra i sindacati che - essi stessi alienati - danno per scontato il fatto che il profitto dell'azienda sia una cosa normale e, assieme agli operai,  intrappolati nella gabbia d'acciaio che il sistema ha costruito loro attorno rendendone le sbarre apparentemente invisibili, combattono una pseudolotta tesa a vender al miglior prezzo possibile la propria forza lavoro. E' come se, nell'epoca feudale, un  insieme di schiavi rappresntanti di altri schiavi, firmassero accordi con il padrone per ottenere non la libeazione dello stato di schiavitù (ottenibile solamente per via rivoluzionaria), ma una pozione maggiore di rancio o l'utilizzo del bastone invece che della frusta, per poter controllare meglio gli shiavi.

Io, operaio, me ne sto li seduto e ascolto la relazione delle rappresentanze sindacali: una ipotesi d'accordo dell'azienda richiede la nostra (degli operai) firma per poter divenire operativa.
Io leggo il testo di questa "ipotesi" dove si parla di un grande investimento dell'azienda (160 milioni di euro), di terzializzazione della logistica (magazzino), di svecchiamento e riorganizzazione del personale, ecc ecc. E sento anke i rappresentanti sindacali che spingono per un'accettazione di tale ipotesi, dicendo che ciò che si è ottenuto è il massimo possibile, bla bla bla ...

Ma come, dico io!?

Nessuno riesce a leggere ciò che realmente, ben celato da un linguaggio tecnico-sofistico, sta scritto su questi fogli?

Nessuno riesce a decifrare queste parole, pervenendo al loro significato reale?

Basterebbe aver letto Marx, almeno una volta, aver dato uno sguardo alle sue opere per ottenere gli strumenti necessari a leggere ciò che su questi fogli sta scrito: L'azienda padrona cerca un aumento del plusvalore relativo, del profitto.

 

continua...

 

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 
 
 

INFO


Un blog di: brokenheart74dgl
Data di creazione: 27/10/2005
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

PAGINE MARXISTE

NON DIRE: " E IO CHE POSSO FARE!!!"

UN GRAZIE A SONIA !!!

immagine


 

immagine

Il Blog di Tutti
che fa conoscere anche Te!

Visitalo

collabora e diffondi l'iniziativa.

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: brokenheart74dgl
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 43
Prov: TO
 

ULTIME VISITE AL BLOG

mariofiorenza.mcristinadomBrodidigiuggioleludendo.paolapdp.vrmarco.tavianobetty_790alogicolilia67ilsolstiziomusyononchattograzielucy19621stefanodgmbale2009
 

ULTIMI COMMENTI

beat
Inviato da: brokenheart74dgl
il 09/10/2012 alle 14:32
 
Ciao, è vero l'argomento mi appassiona molto, ma ciò...
Inviato da: brokenheart74dgl
il 09/10/2012 alle 14:28
 
generation
Inviato da: puzzle bubble
il 08/05/2012 alle 16:47
 
Leggo molta passione e sofferenza nel tuo post.Qualsiasi...
Inviato da: salamandraf
il 26/03/2011 alle 19:08
 
...un saluto con simpatia... Anton
Inviato da: alogico
il 29/01/2011 alle 19:14
 
 

QUESTA GRANDE UMANITÀ.

immagine

"La vera rivoluzione deve cominciare dentro di noi"

E.G.

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

PER UNA INFORMAZIONE LIBERA

Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

AMARE TUTTI UN'UTOPIA, RISPETTO UN PROGETTO

immagine

immagine

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom