Creato da sblog il 21/08/2013
Percorsi discontinui

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Area personale

 

Ultime visite al Blog

Fanny_Wilmotsblogfalsapiritearw3n63onlyemotions71estinetteemlr777falco1941Bacioio0oltreleparole_2010ellen_blueendchurchclaudie.mariemad1966
 

Ultimi commenti

Per la miseria, in questo post vai giù pesante...pensavo di...
Inviato da: Fanny_Wilmot
il 18/11/2017 alle 17:36
 
E di grazia, se posso chiedere, cosa studi?
Inviato da: Fanny_Wilmot
il 18/11/2017 alle 17:25
 
:)
Inviato da: sblog
il 14/11/2017 alle 15:49
 
L'essere umano infatti non è una pianta di piselli, è...
Inviato da: arw3n63
il 14/11/2017 alle 15:47
 
L'unicità dell'essere, cosa nota anche senza...
Inviato da: sblog
il 14/11/2017 alle 05:04
 
 

 

« Campanello d'allarmeRientr-(aumatizz)-ato »

Ultimi preparativi

Post n°241 pubblicato il 06 Luglio 2017 da sblog

Come oramai da molti anni, già nella prima decade di luglio parto. Ed è quasi un parto.

Piano abbigliamento. Vesto da giorni con abbinamenti che mettono in imbarazzo perfino chi incrocia la mia sagoma in metro per caso, per non parlare dei/delle miei/mie colleghi/e che convivono con me per molte ore al giorno, ma in questi giorni è così. I capi di abbigliamento disponibili restano sempre meno man mano che si riempie la mia valigia. Oddio, mi resterebbero disponibili molte possibilità tra maglioncini e maglioni, ma direi che con le temperature di questi giorni rischierei di rimanerci in metro, e la cosa mi preoccupa un po' di più di qualche sguardo che si sofferma sulle mie ardite composizioni cromatiche, tutte però rigorosamente in cotone 100%.

Piano alimentazione. E' da alcune settimane che sto provando a perdere quei 3/4 chili che sarebbe stato consigliabile non acquisire nell'ultimo anno, ma non è semplice. Bevi molto, mi dicono, mangia frutta e verdura, ovvio, ma poi come faccio a mantenermi calmo nei momenti topici delle mie giornate? Io ho bisogno di pane, non come nutriente, ma come psicofarmaco. Il pane mi ha aiutato sempre. Gli devo la laurea, il servizio militare superato con lode, il concorso vinto, il matrimonio salvato. Come faccio a non assumere pane? Vabbè, mi tengo i 3/4 chili, ho capito.

Piano sport. Le mie racchette sono già pronte nel borsone, insieme ad un paio di tubi di palline da tennis. Finalmente potrò giocare tutti i giorni, spero. Forse sarà l'anno che perderò il primo set con mio figlio, e sarà solo una grande gioia. A presto!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog