Blog
Un blog creato da sara_1971 il 13/07/2007

S_CAROGNE

Avvertenze: questo è un blog, bipolare come i più comuni disturbi dell'umore

 
 

Sara

 

AREA PERSONALE

 
 

Vecchio Paz

Esistono persone al mondo, poche per fortuna, che credono di poter barattare una intera Via Crucis con una semplice stretta di mano, o una visita ad un museo, e che si approfittano della vostra confusione per passare un colpo di spugna su un milione di frasi, e miliardi di parole d'amore...

 

Cuor di Carogna

[01] ... [02] ... [03] ... [04]
[05] ... [06] ... [07] ... [08]
[09] ... [10] ... [11] ... [12]
[13] ... [14] ... [15] ... [16]
[17]
... [18] ... [19] ... [20]
[21] ... [22] ... [23] ... [24]
[25] ... [26] ... [27] ... [28]
[29] ... [30] ... [31] 
... [32]

 

Diario di una gravida

[01] ... [02] ... [03] ... [04]
[05] ... [06] ... [07] ... [08]
[09] ... [10] ... [11] ... [12]
[13] ... [14] ... [15] ... [16]
[17] ... [18] ... [19] ... [20]
[21] ... [22] ... [23] ... [24]
[25] ... [26] ... [27] ... [28]
[29] ... [30] ... [31] ... [32]
[33] ... [34] ... Il parto

 
Citazioni nei Blog Amici: 219
 

 

« Così fan tuttePartire è un po' morire »

Il lungo addio

Post n°478 pubblicato il 08 Marzo 2009 da sara_1971

(La notte era finita ma ti sentivo ancora)

 

Ho odiato per motivi assai complessi e amato per cause molto semplici: il familiare tepore delle abitudini, la mitezza del conosciuto o la rassicurante filigrana di due ricami che si intessono fino a diventare indistinguibili.

Anche adesso che con paziente caparbietà ripercorro ogni giorno lo stesso ordito, mi sembra di stringere ancora la mano che ne ha retto il filo: esistono intrecci imprescindibili, e tu continui ad essere il più forte.

Dovresti essere ricordo, a cui tornare con la calma di un momento prezioso, ed invece sostanzi con inequivocabile trivialità le mie giornate: un sempre nel mai, ma non so se – per questo – sentirmi meglio o peggio.

Dovresti semmai guidarmi, se non nella direzione giusta, almeno verso qualcos’altro ed invece ogni volta che ti parlo torno a riscoprire l’appartenenza di me stessa a te, per chiara gemmazione di un amore che tuttora si ostina a non voler finire in polvere.

Dovresti esser qui, a ricucire lo strappo del destino moltiplicato in giorni, ma forse vicino mi sei lo stesso perché, nonostante questa solitudine che ancora duole, qualcosa di te rimane ancora, qualcosa di così forte da chiedermi se sia tu quello che sento o solo l’orma del vuoto che hai lasciato.

Quando mi tormento le croste alla ricerca dell’assetto più logico, del disegno più armonico, mi scalda il cuore conservarti come una reliquia nel drappo: si diventa gelosi del proprio dolore, a furia di crederlo diverso da quello di qualsiasi altro.

Avevi ragione tu: le parole non restano mai senza conseguenze. Persino attraverso la nebbia delle emozioni grossolane e la burrasca degli smarrimenti le tue hanno ritrovato la rotta. Per loro, sappi, son approdata qui.

E adesso aspetto.

Cosa non so.

Mi accontento, ci provo, ma vivere come se lo slancio della primavera potesse prima o poi riportare il fermento non è poi un così gran bel vivere in confronto all’amore assoluto, quello che non vuol trattare, l’amore estremo che eleva le anime in cielo e trascina i corpi sottoterra.  

Mi hai amato nell’unico modo che avevi capito essere possibile: per questo non meravigliarti se adesso proseguo questa tua predilezione, quel sentimento strano di cui divento, saltuariamente, strumento.

E come vedi continuo a prestarti ascolto: forse perché non posso fare altro, pur non sapendo fare nemmeno questo. Non c’è nulla di sorprendente: le tue parole sono quel che resta per raccontare un viaggio che si ferma giusto il tempo di ripartire e al cui ricordo il freddo della notte si fa tiepido al confronto.

Ti avrei amato ancora.

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

 

Erba

erba_blog

 

Istruzioni per l'uso

Prima di scrivere minchiate a caso leggi

 

ULTIME VISITE AL BLOG

archetyponorazio_dimauroBinxusperla755sagredo58phoenix_182kevinarnold0Drakkar77Elemento.Scostantehedo66mariotti.diegomaxicontemaxfasten.1sfizio65Danes0
 

NAUFRAGHI SPIAGGIATI

counter
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

FACEBOOK

 
 

C'è post@ per me

[01] ... [02] ... [03] ... [04]
[05] ... [06] ... [07] ... [08]
[09] ... [10] ... [11] ... [12]
[13] ... [14] ... [15] ... [16]
[17] ... [18] ... [19] ... [20]

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom