Creato da poison.dee il 09/11/2005
fotografie di vacanze andate, recensioni cinematografiche approssimative, varie & eventuali. Senza MAI prendersi troppo sul serio

 

 

 

 

Per i vostri viaggi

 

Area personale

 
 

Archivio messaggi

 
 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Tag

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 139
 

Ultime visite al Blog

 
ciaolaurachiaraf3CarloAlberto12345bal_zaclacilentanaolivieri.lorellaSolema1Universo.Bloggerlidermax.mvPerturbabiIeroberth_milanoluce_e_ombrekilltherichminos62casallineri
 

al cinema

 

non mi dite niente...
è pur sempre agosto.

 

in viaggio con me

 

 

aNobii

 

Ultimi commenti

 
Carissima, sono Antonio Mancinelli, l'originale dop e...
Inviato da: Antonio Mancinelli
il 24/08/2014 alle 02:07
 
Auguri anche oggi (dopo 24 mesi non potevo avere ancora lo...
Inviato da: sblog
il 07/08/2014 alle 19:22
 
Mi piace molto questo articolo
Inviato da: barbie giydirme
il 23/04/2014 alle 19:12
 
Salve complimentissimi per il blog tantissimi saluti da una...
Inviato da: Anna.maria.90
il 24/02/2014 alle 23:00
 
Grazie!
Inviato da: Gastronomie
il 23/08/2013 alle 08:56
 
 
 

 
 

 

 

► ► ► ► ►

Post n°1707 pubblicato il 25 Settembre 2012 da poison.dee
 

 
 
 

ci sono, eh?

Post n°1706 pubblicato il 04 Settembre 2012 da poison.dee

ma non sono qui.

 
 
 

The expendables 2 (e/o I mercenari. 2)

Post n°1705 pubblicato il 24 Agosto 2012 da poison.dee
 
Tag: cinema

"Chi manca, Rambo?"

Ovvero, l'estrema sintesi.

Quello che non manca di sicuro è il botox, in quantità tali che per portarlo in giro serve un permesso di quelli che le autostrade rilasciano ai transiti eccezionali. Che se vedere Stallone e Schwarzenegger incapaci di contrarre uno degli innumerevoli muscoli facciali, dal corrugatore del sopracciglio al buccinatore, ti lascia abbastanza indifferente (perchè, diciamocelo, anche nell'era pre-botox i nostri lasciavano alquanto a desiderare, in fatto di espressività), quando Jean Claude Van Damme si toglie gli occhiali, tu ci rimani male.
Perchè tu Van Damme te lo ricordi ancora, in una bellissima foto in bianco e nero su una rivista glamour di una ...ntina di anni fa, dove, in perfetta spaccata, appoggiato a dei mobili, indossando un pantalone bianco talmente aderente che non avevi bisogno nemmeno dell'immaginazione, a dorso nudo mangiava una banana. Inutile dire che quella foto rimase appesa per mesi sui muri della mia cameretta. Ma forse sto divagando.
Veniamo al film.
Ecco.
Insomma.
Cioè.
No, niente. Il film. Eh.
Oh. A me sti baracconi in fondo in fondo piacciono.
Che ogni tanto sento proprio il bisogno di un film tamarro a questi livelli. Dove se spareno, se meneno, se corcano de mazzate. Ah, dimenticavo. Io so che questo è il n.2 della saga. E il finale lascia intendere che probabilmente, se l'ospizio darà loro il permesso, c'è la possibilità che ci sia anche il terzo. Quello che davvero non capisco è come mai io non conservi memoria alcuna del primo. Che so essere uscito nel 2010. E, nel 2010, io vivevo già qui, sul pianeta terra. Ma niente, il buio totale. Boh. Comunque. La scena che apre il film è così eccessiva e splatter che io già ridevo. Poi inizia il film. Mr.Church (B.Willis) ingaggia il gruppo per recuperare il contenuto di una cassaforte che stava viaggiando su un aereo precipitato nei monti di Albania. Sembra un lavoro facile ma ovviamente no, e, durante l'operazione, Billy, l'ultimo acquisto del gruppo (oltre ad essere l'unico ancora non passato sotto le mani di un chirurgo plastico, non avendone fra l'altro alcuna necessità) viene ucciso. E quindi parte l'operazione vendetta. Ecc.ecc.ecc. Se volete una recensione più professionale, la trovate qui. O qui. Se vi accontentate della versione cialtrona, questo è il posto giusto.
Prevedibile finchè vuoi, ma con la giusta dose di ironia che è quello che serve per farmi piacere filmacci del genere. Quando Chuck Norris entra in scena, con la musica di il buono il brutto il cattivo in sottofondo ho rischiato le convulsioni, mentre il combattimento di Statham travestito da prete era esteticamente perfetto. Peccato che Jet Li si veda pochissimo, per il resto che dire? Che nessuno steroide è stato maltrattato durante la lavorazione del film, credo.
E comunque credo che mi farò tatuare "Bad Attitude" da qualche parte, prossimamente.
Un'ultima cosa. A quelli che erano in sala con me e la Paola: ma come cazzo fate a non ridere mai?
(Ironia, portami via).

 
 
 

Ops. I did it again!

Post n°1704 pubblicato il 22 Agosto 2012 da poison.dee
 

Casa.
Cena.
Divano.
CSI New York.
Ricordo la faccia dell'agente Flack.
Vuoto.
Riapro gli occhi.
Sono sudata come nemmeno Zidane a ferragosto.
Ho i capelli come Gloria Gaynor.
Adesso dentro la mia TV c'è Tom Cruise.
Cazzo.
Mi sono di nuovo addormentata sul divano.

 
 
 

so crumbled

Post n°1703 pubblicato il 21 Agosto 2012 da poison.dee
 

E poi apri gli occhi.
La tv è (ancora) accesa. Schermo blu. True Romance è finito da un pezzo. Prima avevi visto L'ultimo boy scout, in un tuo personalissimo tributo a Tony Scott.
La luce in cucina è (ancora) accesa.
La porta di casa è socchiusa, come ogni volta che sei in casa e aspetti che rientri il gatto.
Guardi l'ora. Le 0.30.
Sei un po' stropicciata.
Come se avessi dormito tutta la notte sul divano.
Riguardi l'ora.
Realizzi che alle 0.30 eri ancora sveglia.
E, se adesso si risvegliasse anche la coppia di neuroni claudicanti che vaga negli spazi sterminati della tua mente, realizzeresti che non sono le 0.30, ma le 6.00.
Di mattina.
La conferma te la dà la sveglia, che, come ogni giorno, inizia a fare il suo porco lavoro.
E tu, grandissima idiota, hai dormito sul divano.

 
 
 

dov'eravamo rimasti?

Post n°1702 pubblicato il 20 Agosto 2012 da poison.dee
 

Sempre qua, più o meno.
Con la sottoscritta che cercava di sopravvivere alla convivenza forzata con la bionda collega surfista dalle tette rifatte, se non erro.
Ecco.
Siamo di nuovo qua, in ufficio.
Io e lei.
A dire il vero lei mi ha avvisato con uazzapp che entrava per le 10.00.
Certo, fai un po' quel cazzo che ti pare, ci mancherebbe.
Nel frattempo è partito il mio personalissimo conto alla rovescia, che se le voci di corridoio sono vere, questa dovrebbe essere la sua ultima settimana di lavoro, poi va in ferie.
Già godo.
Comunque, questa settimana di ferie inaspettata, alla fine l'ho apprezzata.
Ho fatto cose, visto gente...
Andando indietro nel tempo, domenica scorsa sono stata portata a cena in un ristorante delizioso. A Mondovì, non proprio comodo, ma certo notevole. Non so se presentarsi al ristorante già mediamente ubriachi valga o meno, ma è stata una gran bella serata.
Poi martedì pomeriggio ho recuperato sua bionditudine dopo il lavoro e siamo salite in montagna.
Anche se io, in quanto cazzara in sæcula sæculorum, sarei più una tipa da spiaggia. In tutti i sensi.
Ma non è ancora il momento di andare in spiaggia, evidentemente. Per quanto, ad Embrun il 15 di agosto, attorno a quel lago, sembrava quasi di essere a Rimini.
Ma senza i gavettoni.
Che poi. Si fanno ancora i gavettoni in riviera a ferragosto? che sono anni che manco.
Comunque, oltre ad aver visto l'Embrunman, ci siamo anche fatte un giro per il paesino, non sia mai che una si fa 60 km di curve tanto per. E il paesino ha una cattedrale (Notre Dame du Réal) del XII secolo che ci ha quasi lasciate a bocca aperta da quanto è bella.
Poi ci siamo ricomposte. E siamo entrate in un bar a farci una Leffe.
E quest'anno mi sono anche comprata un paio di scarpette più o meno tecniche per andare in montagna. Che se vai in montagna vuoi non camminare? Anche no, per dire.
Io ad esempio ho letto, preso il sole, mi son fatta massaggiare i piedi, partecipato ai campionati indoor di sollevamento posate, fumato un sacco, bevuto un po' meno, ma ho camminato davvero poco. Però adesso se mi dicono andiamo in montagna a camminare, c'ho pure le scarpe.
In ogni modo.
Son tornata a valle, sabato sera. E ad accogliermi ho trovato un plotone di zanzare a cui di sicuro sono mancata parecchio. Domenica avrei dovuto stirare.
Ma, nel dubbio, ho preferito andare in piscina.
E, non so come sia potuto accadere, sono tornata a casa vagamente ubriaca.
La devo smettere.
Ma poi apro il frigo e mi accorgo di non essere (molto) credibile.

 
 
 

E io lo ricordo così.

Post n°1701 pubblicato il 20 Agosto 2012 da poison.dee
 

e stasera, in suo onore, mi riguarderò "l'ultimo boy scout".
Che non sarà un capolavoro della cinematografia mondiale, siamo tutti d'accordo. Ma è quel genere di film sufficientemente tamarro che impari a memoria tuo malgrado. E, anche se lo conosci a memoria, e potresti doppiarlo in scioltezza, ogni volta ti strappa una risata.
Rest In Peace, Tony Scott.

 
 
 

Carlo Rambaldi (1925-2012)

Post n°1700 pubblicato il 10 Agosto 2012 da poison.dee
 
Tag: r.i.p.

 
 
 

giro a vuoto. e nemmeno troppo in fretta

Post n°1699 pubblicato il 10 Agosto 2012 da poison.dee
 

Ieri sera mi sono addormentata sul divano dopo aver visto qualche puntata di "killer instinct" e di "medical investigation". Alle tre mi sono svegliata, ho dato da mangiare al gatto, sono uscita in veranda a fumarmi una sigaretta e sono andata a letto.
E non sono riuscita a dormire.
Così stamattina ero di nuovo in lotta con la sveglia.
Ma per fortuna oggi è' l'ultimo giorno.
Non in senso assoluto.
Di lavoro.
La settimana prossima scatta la settimana di ferie forzata.
Che, dopo lo smarrimento iniziale, mi sono abituata in fretta all'idea. E mi sto organizzando per riempire le giornate.
Anche perchè questi 3 giorni a stretto contatto con la bionda collega surfista dalle tette rifatte mi stanno mettendo a dura prova. Perchè, abbandonato lo skateboard, adesso è alle prese con un problema di proporzioni bibliche. Gli anticoncezionali.
E sono due giorni che mi spappola le ovaie, tanto per restare in tema, con lo scibile della prevenzione.
Ha esordito parlando di sesso fantastico col preservativo. Le ho fatto notare che, sempre secondo il mio modestissimo parere, le due cose sono in conflitto. O è col preservativo, o è fantastico. Che poi il preservativo vada usato e bla bla bla siam tutti d'accordo, ma questa è un'altra storia.
Ma, se il tuo fantastico fidanzato 55enne, colui che ti ha pagato almeno una tetta, che su FB clicca mi piace a tutte le foto succinte di figliole under30, ti ama tantissimo e stravede solo per te, direi che il condom lo puoi anche bypassare, no?
Ma la pillola no, che mica voglio assumere ormoni (metti mai che ti crescano le tette), che ne dici della spirale?
Guarda, BCSdTR, che la spirale è indicata principalmente per le donne che hanno già avuto delle gravidanze.
Ma tu non usavi il cerotto?
Hai detto bene, usaVO. Ma d'estate è una palla, in acqua si stacca, lo devi rimettere, a me l'adesivo dava un po' di irritazione, e sono passata all'anello.
L'anello? Ma rilascia estrogeni? E te lo mette il ginecologo?
BCSdTR, qualcosa deve rilasciare per forza, non è che funziona a guardarlo e basta. E no, non te lo mette il ginecologo. Tu vai dal ginecologo a farti infilare gli assorbenti interni per caso?
Ah, no, ma che ne so? E poi? Se non riesci più a toglierlo?
No, vabbè, a meno che tu non abbia un utero che ricorda l'orrido di chianocco, in genere ci si riesce...
Dopo aver stampato tutte le info, telefonato al numero verde, chiamato N farmacie, sempre dichiarandosi "ragazza", stamattina è arrivata in ufficio con il metodo "Persona".
E mi sta sfrancicando i maroni con fuso orario, funzionamento, dubbi, domande e perplessità.
BCSdTR, tutto quello che posso fare io, personalmente, è mandarti a stendere.

 
 
 

capisco tutto

Post n°1698 pubblicato il 09 Agosto 2012 da poison.dee
 

e solitamente non rompo nemmeno il cazzo.
Vivi e lascia vivere è una delle mie regole base.
Ma, cara bionda collega surfista dalle tette rifatte, il fatto che sia "quasi ferragosto" non ti dà diritto di aggirarti in skateboard per i corridoi dell'ufficio.
Che io capisco anche che ti hanno installato gli airbag, che ti sono costati 9000 euro.
Novemilaeuro. No, così, per dire.
Novemilaeuro. Ma ti pare normale?
Ok, non sono cazzi miei. Vero.
Ma.

In skate lungo i corridoi dell'ufficio anche no, ecco.
Che anche se telefoni in giro presentandoti come "la ragazza bionda", c'hai 43 anni.
E in skate in ufficio non ci puoi andare.
A prescindere.

 
 
 
Successivi »