Creato da ranocchia56 il 02/09/2013

Gocce di .....

momenti, emozioni, fatti, semplicità, mistero e altro..

 

Ancora cani

Post n°184 pubblicato il 17 Settembre 2017 da ranocchia56
 

cane

 

Lo so, ho appena fatto un post che parlava di cani e ora eccone un altro, ma è un fatto realmente accaduto  che ho letto nel web e credo valga la pena di condividerlo.

Shannon ha avuto un brutto incidente, ma proprio quando credeva che sarebbe morta in un burrone, un cane randagio le ha salvato la vita

Credeva di morire in un terribile incidente, ma è stata salvata in extremis da un randagio. Accade negli Stati Uniti, dove Shannon Lorio ha ricevuto l’aiuto inaspettato di Hero, un cane che l’ha soccorsa dopo che la sua macchina era finita fuori strada.

La donna stava viaggiando su una via di campagna a Pavo, in Georgia, quando la vettura ha sbandato. La macchina è finita in un fosso e la 36enne è rimasta intrappolata all’interno. Dopo essere svenuta si è risvegliata coperta di sangue e con le gambe paralizzate, senza riuscire a muoversi. “Avevo il viso sporco di sangue, ero terrorizzata” ha raccontato. L’area era poco trafficata e dopo diverse ore in solitudine, Shannon ha temuto di essere perduta. La donna ha pensato che nessuno sarebbe mai riuscito a salvarla e che  sarebbe morta in quel burrone. Proprio in quel momento dal nulla è spuntato Hero. Il cane ha ascoltato le richieste d’aiuto della donna e in pochi minuti l’ha aiutata ad uscire dall’auto. “Mi ha trascinata mordendo la maglia al di là di una collinetta ha raccontato la donna – fino a quando non abbiamo raggiunto l’autostrada”. – Anche dopo, quando Shannon era ormai in salvo, il cane è rimasto al suo fianco: “Poi sono finalmente riuscita ad attirare l’attenzione di un passante, che mi ha accompagnata in città. Ero finalmente salva, grazie a un cane che non avevo mai visto prima – ha svelato la donna, che ha deciso di chiamare il suo salvatore Hero, anche se purtroppo non l’ha adottato -. Avrei voluto adottarlo ma non posso: ho già 6 cani. Lui però resterà sempre nel mio cuore”. Nonostante ciò anche la storia di Hero è finita bene. L’animale infatti è stato portato in un rifugio dove Heidy Drawdy, il suo addestratore, si prende cura di lui. Il suo obiettivo è di farlo diventare un cane da salvataggio. “Lo iscriverò a un corso -ha spiegato -, così in futuro potrà salvare anche altre vite. Lui è davvero speciale”.

La prima cosa che viene da pensare è che anche se ha sei cani, poteva tenerlo, chi non l'avrebbe fatto? Ma non possiamo giudicare gli altri senza conoscerli, può aver avuto dei problemi e non averlo potuto fare, sta di fatto che il povero cane è stato comunque salvato e per svolgere un compito importante: continuare a essere un angelo nella terra. Non si può non amarli quelli come lui, è impossibile.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 
 
 

Ma io cercavo solo.....

Post n°183 pubblicato il 10 Settembre 2017 da ranocchia56
 

cane

 

Due storie curiose di animali, si quelli che a volte, anzi spesso, sono molto migliori degli esseri umani. Da poco nel condominio dove abito è arrivata una cagnolina, piccola e molto diffidente, non ho potuto fare a meno di accarezzarla e lei girava la testa, poi visto che insistevo con la sua zampetta ha delicatamente allontanato la mia mano come a dire: “ma lo vuoi capire che voglio essere lasciata in pace?”, hai capito la tipa, decisa fin da piccola eh? Vabbè ho pensato, scusa non l'avevo capito e non mi sono più avvicinata, un giorno mentre lei entrata ed io uscivo dal portone voleva leccarmi i piedi, ma sei peggio delle donne ho pensato! Volubile, imprevedibile, ma cosa vuoi farmi capire? Ho sorriso, come si fa a non farlo quando si vede una tipa così?

La seconda storia merita davvero attenzione, ero al lavoro e nella pausa caffè che io non bevo, per caso con il telefono, che lo sapete “non fa per me”, sono finita nel blog della figlia della proprietaria della panetteria vicino casa, c'era un appello per trovare il proprietario di un cane che si era sicuramente perso con tanto di foto. Un pelosetto non più tanto giovane, pelo arruffato, espressione decisamente seccata, la ragazza ha un amore sconfinato per i cani, anche lei ne ha uno meraviglioso, ha notato che era mezzora che passeggiava avanti e indietro davanti alla panetteria dove alla fine è entrato da solo e poi uscito, a quel punto lo ha tenuto fuori con lei, sperando che arrivasse il proprietario o che qualcuno via internet lo riconoscesse, non aveva niente, solo un vecchio collare, impossibile sapere di chi era. Non sono tardate le segnalazioni di chi lo aveva riconosciuto e ha contattato il proprietario ignaro di tutto. Hanno offerto al cane dell'acqua ma non l'ha voluta, sempre con quell'espressione seccata, perfino all'arrivo del proprietario non ha mostrato un eccessivo entusiasmo e si è allontanato continuando a guardare il marciapiede, la sera quando sono passata ad assicurami che tutto fosse finito bene e ho appreso quanto ho appena scritto ho detto: “ma non avete capito proprio niente! La sua è stata solo una fuga per bisogno di trovare una fidanzata è così chiaro! Avrà visto una “tipa” che gli piaceva in quella strada ed è andato a cercarla disperatamente, sarà entrato nel negozio sperando di trovarla li e non c'era e se ne stava tranquillamente andando, e dovevate proprio trattenerlo con il cuore a pezzi fuori, deluso e seccato perchè si sa che quando ci sono pene di amore si compensa con i dolci, nemmeno uno gliene avete dato? Ma che gente siete, povero cane!”Esplosione di risate da parte di molti, altri mi hanno guardato come se fossi una scema, ma qui è “normale”. E almeno una nota di allegria quando tutto finisce bene la vogliamo fare? Eh se i cani parlassero..... ahahahahahahah!



 

 
 
 

Lavorare

Post n°182 pubblicato il 04 Settembre 2017 da ranocchia56
 

ragazza

 

Il lavoro manca, non se ne trova, è precario, è in nero, è discontinuo, è mal pagato, quante volte si è parlato di questo argomento. E' tutto vero, nessuno lo nega, ma è altrettanto vero che la situazione è stagnante perchè ci sono troppe persone che non fanno niente per cambiarla. Se ci pensiamo bene, anche se il posto fisso non esiste quasi più, anche se il lavoratore viene sfruttato e mal pagato non è solo da imputare al datore di lavoro, ma sia allo Stato in primo luogo e ai lavoratori, che cosa? Direte voi.. Il fatto è che i giovani sono tutti abituati a non fare sacrifici fin da bambini, non hanno il senso della conquista, tutti vogliono fare un lavoro bello e pronto a seconda degli studi che hanno fatto e ben retribuito, chiaro che se si studia per fare una determinata cosa si vorrebbe fare quella, ma non tutti ce la fanno e allora ci si adatta a fare altro, invece no, si parla e si parla ancora con i giovani e nessuno si dichiara disposto a cominciare dal niente cioè adattarsi a iniziare a fare piccoli lavori anche se faticosi. Ma lo sanno questi giovani che era così anche ai miei tempi e a quelli ancora più lontani? Lo sanno che io e tanti altri abbiamo studiato per fare un lavoro e facciamo tutt'altro? Lo sanno che siamo stati disoccupati per anni, che abbiamo fatto tutti i lavori che trovavamo, pagati malissimo, in nero, che facevamo molte ore di lavoro e che ci lasciavano a casa da un giorno all'altro quando non servivamo più? Lo sanno di tutti gli infiniti concorsi che abbiamo fatto spendendo soldi perchè allora ci volevano i documenti in carta da bollo e non ne vincevamo nemmeno uno? Credono che ai nostri tempi i raccomandati non esistevano? Altro che se esistevano e sempre prendevano il posto i più sfaticati e incompetenti perchè erano raccomandati, però non ci perdevamo d'animo, continuavamo a cercare ad accontentarci di quei piccoli lavori che si trovavano, che fosse lavare le scale, pulire locali, fare i fattorini, camminare tutto il giorno per delle consegne e tante altre cose faticose, avevamo il senso di responsabilità, dignità e capivamo che ci dovevamo sacrificare per noi stessi e per la famiglia che ci aveva cresciuto e fatto studiare. Invece sembra che tutto il peso del mondo li schiacci, ogni lavoro è faticoso, che se ne fanno di un lavoro di pochi mesi, di due o di uno solo? Chi glielo fa fare di lavorare con impegno se tanto poi verranno mandati via e sono pagati poco? Anche quelli che vengono presi a tempo determinato per un periodo un pò più lungo, lavorano male e sono sempre scontenti, arrabbiati, chiaro che se chi da lavoro ha dei prodotti o servizi scadenti è più facile che licenzi per scarso rendimento o addirittura chiuda per mancanza di clienti visto la produzione o il servizio scadente, non capiscono che si danneggiano da soli così? C'è anche il fatto che dicono che danno lavoro agli stranieri perchè li pagano poco e li sfruttano, motivo di più per darsi da fare e lavorare al posto degli stranieri anche essendo pagati poco, facendosi "largo" e conquistando il giusto compenso al momento giusto, in tanti tutti insieme, qualcosa potrebbero fare per migliorare la situazione. Invece no, dovunque si vada che siano negozi, ditte, uffici o altro si trovano giovani maleducati che fanno capire chiaramente che se vuoi un vestito te lo cerchi che non ti danno consigli ma purchè tu te ne vada via ti vendono una taglia XL al posto di una S facendo in modo che poi in quel negozio non ci torni più. Capisco tutto sia perchè sono stata giovane anch'io, sia perchè so quanto è dura lavorare tanto e sottopagati, ma manca lo spirito di sacrificio, la responsabilità, la dignità come prima cosa, la voglia di conquista, ma che ne sanno di come è bello arrivare a conquistare qualcosa da soli? Giovani che sono vecchi e vuoti dentro e in gran parte la colpa è dei genitori, che non hanno impartito ne insegnamenti di vita, ne valori morali ne voglia di fare qualcosa da soli, tutto bello e fatto per i figli e questa società ne  è il frutto, il degrado che dilaga da tutte le parti.

 
 
 

Indagine.....

Post n°181 pubblicato il 21 Agosto 2017 da ranocchia56
 

donna arrabbiata

 

Mi è venuto spontaneo farvi una domanda a seguito di quanto sto per descrivervi. Non pensate però che capitino tutte a me perchè è una cosa ricorrente in questo luogo dove vivo. Si resta senza una signora indispensabile per fare le pulizie di casa, la stessa durante la sua assenza presenta una sostituta con la quale vengono anticipatamente concordati giorni, ore e importo da percepire. Viene il primo giorno e dopo averle spiegato tutto con pazienza, spolvera il modem (nessuno le ha detto di farlo) e scollega la connessione la quale poi è stata da me ripristinata ma solo nel pc, lo smarphone, strumento per me di lavoro non si connette più a internet con il wi-fi di casa, poi sposta il forno al massimo ed io non accorgendome inforno il cibo che si carbonizza immediatamente e per poco non "salta" il forno intero, infine stende degli indumenti con almeno cinque mollette per capo nel centro e stesi piegati doppi e dice anche, solo perchè le ho chiesto di lavare una tavola con un detersivo invece che con un altro, che io non sono normale. Io????? due giorni dopo chiama e dice che non viene più, a parte che non l'avrei voluta, c'è da sottolineare la scorrettezza per l'impegno preso e il negare di aver scollegato il modem. E poi dicono che non c'è lavoro? Ma la voglia di lavorare e guadagnare dov'è? Come mai io se i miei Capi di dicono di fare un lavoro che  farei in altro modo lo faccio e basta? Come mai se a volte dico solo una mia opinione mi dicono di fare come hanno detto e basta? E non solo io, anche i miei colleghi. Va bene che tanto chi non fa niente prenderà la pensione sociale identica a quella che prenderemo noi semmai riusciremo ad andare in pensione.. Problema smartphone grande, visto che mi serve, nessuno che voglia sistemarlo, tranne un negozio dove mi prendono nome e appunti mandandomi via dicendomi che chiudono per un pò e quando tornano hanno già tanto lavoro prima, dire di no subito era così difficile? Poi vado in banca a chiedere spiegazioni di alcune irregolarità che sono state fatte, mi rispondono di cambare banca perchè c'è poco personale e poco qualificato, questa non l'avevo ancora sentita! Inutile aggiungere maleducazione e indifferenza dappertutto perchè lo sapete già. Ecco l'indagine: ma anche da voi succedono coì spesso queste cose? No, perchè se è così vado in un'isola deserta, almeno li so già che non c'è niente di niente.....

 
 
 

Dopo.....

Post n°180 pubblicato il 14 Agosto 2017 da ranocchia56

gabbiano

 

Dopo questo periodo di assenza da qui, non voluta ma obbligata, dopo aver passato dei momenti drammatici, dopo aver trovato non so dove il coraggio di cercare di andare avanti, mi affaccio di nuovo in mezzo a chi mi è stato sempre vicino a chi non ha mai interrotto i contatti con me. E' grazie anche a voi se ce l'ho fatta, il pensiero costante di chi mi ha dimostrato affetto e amicizia vera mi ha dato un motivo in più per andare avanti. Non so se la mia presenza qui sarà costante anche perchè gli impegni di lavoro sono di più e il tempo che ho non è molto e sono ancora in fase di ripresa, ma più che posso sarò qui e passerò nei vostri splendidi blog. GRAZIE DI CUORE a tutti voi amici miei carissimi, grazie a chi non mi ha lasciato mai sola, elenco senza ordine di preferenza ma solo alfabetico quelli hanno un posto grande nel cuore: Carlo, Carmen, Diana, Francesca, Grazia, Salvatore. Vi abbraccio amici miei, vorrei farlo di persona ma spero vi arrivi lo stesso il desiderio che ho di farlo, vi voglio bene!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

E per non lasciare così "nudo" questo post, vi trascrivo qualche "scenetta" divertente accaduta realmente in due panifici dove io acquisto di solito:

Entra signora turista: che cos'è quel dolce? - Crostata di frutti di bosco - Ah.. vabbè non era quello che cercavo ma le la dia, paga ed esce. Tre ore dopo chiama il panificio: ma scusate ho acquistato tre ore fa una crostata di frutti di bosco ed è diventata molla, ma andava in frigo? - Signora mi sembra evidente che i dolci vadano in frigo sia per la stagione sia per il tipo di dolce - E perchè non me lo avete detto? Ma che gente siete? Inconcepibile! - Ha riattaccato.

Entra altra signora: scusate in quella brioche alla crema cosa c'è dentro? ............ nessuna risposta chiaramente..

Entra signore molto ansioso, chiede se il giorno x sono aperti, esendo un giorno feriale e molto lontano dalla data di quel giorno si sono guardati tutti interrogativamente, il tipo intanto ordina: kg. 50 di focaccia e.. - quanta focaccia? kg. 50? Ma guardi che è troppa! Forse voleva dire kg. 5 che sono già tanti.. - Dite? e quanti sono kg. 5? - Almeno 5 o 6 teglie - E come sono le teglie? - Guardi ci vengono almeno più di 11 pezzi - Si ma come sono? E poi vorrei anche dell'altro ma non so più cosa, cosa avete di altro come focacce? Si ma poi ho detto bene? Focacce o meglio altro? - La commessa non ce la fa più e chiama la titolare che fatica a non parlare in "turco" (parolacce) scrive non so cosa e il signore esce per niente contento e ancora più ansioso di prima. Esco poco dopo anch'io e lo trovo che passeggia avanti e indietro dicendo a voce bassa: ma avrò ordinato quello che dovevo? Non lo so proprio o almeno ho paura di aver sbagliato.. Era un uomo giovane fra l'altro.....

E con queste battute sciocche ma che spero vi abbiano concesso un minuto di relax, ancora vi ringrazio e sono davvero contenta di essere qui. Splendida giornata a tutti!

 
 
 
Successivi »
 

Non pensare mai di aver trovato tutto quello che cerchi, perchè presto ti accorgerai di avere ancora molto da cercare e trovare..

Non pensare mai di essere così disperato da non credere più in niente, perchè all'improvviso ci sarà qualcosa che ti dimostrerà il contrario..

Vivi ogni momento con un pò di pazzia e di buon senso, troverai quella piccola luce in fondo al cuore che diventerà sempre più grande se sarai sincero, amico vero, se saprai amare, se sarai generoso, semplice, se avrai una grande dolcezza, se saprai far sorridere e accendere una luce negli occhi di chi è ormai "spento". La tua voglia di vivere deve essere sempre grande, non è difficile, devi solo essere sempre te stesso..

fumetto

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 70
 

ULTIME VISITE AL BLOG

fugadallanimagabbiano642014licsi35peranocchia56woodenshipStolen_wordsmolto.personaleba.vi60divinacreatura59Sky_Eaglemonellaccio19nina.monamourNuvola_voladolcesettembre.1
 

ULTIMI COMMENTI

Grazie a te W. di averla apprezzata, sono poche le persone...
Inviato da: ranocchia56
il 21/09/2017 alle 09:02
 
Io anche ma evidentemente il suo destino era quello di...
Inviato da: ranocchia56
il 21/09/2017 alle 09:01
 
Buona giornata a te cara Patty
Inviato da: ranocchia56
il 21/09/2017 alle 09:00
 
Parole giuste e profonde come sempre, grazie
Inviato da: ranocchia56
il 21/09/2017 alle 09:00
 
Lo contraccambio per oggi, grazie!
Inviato da: ranocchia56
il 21/09/2017 alle 08:59
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Non pensare mai di aver trovato tutto quello che cerchi, perchè presto ti accorgerai di avere ancora molto da cercare e trovare..

Non pensare mai di essere così disperato da non credere più in niente, perchè all'improvviso ci sarà qualcosa che ti dimostrerà il contrario..

Vivi ogni momento con un pò di pazzia e di buon senso, troverai quella piccola luce in fondo al cuore che diventerà sempre più grande se sarai sincero, amico vero, se saprai amare, se sarai generoso, semplice, se avrai una grande dolcezza, se saprai far sorridere e accendere una luce negli occhi di chi è ormai "spento". La tua voglia di vivere deve essere sempre grande, non è difficile, devi solo essere sempre te stesso..

fumetto