Creato da ranocchia56 il 02/09/2013

Gocce di .....

momenti, emozioni, fatti, semplicità, mistero e altro..

 

Tristezza

Post n°189 pubblicato il 12 Novembre 2017 da ranocchia56
 

immagine astratta

 

La fiducia è una cosa fragile

Facile da rompere, semplice da perdere

e molto difficile da recuperare

                                                                                       dal Web

 

A volte prendono dei momenti no, ecco sono stata attratta da questa frase trovata per caso, mi sono chiesta di quante persone nel reale mi sono potuta fidare, ebbene il bilancio è triste, solo dei miei genitori, di qualche membro della mia famiglia e di altre quattro o cinque persone o forse anche meno. Oggi poi non ci si può fidare neppure delle cose evidenti, perchè c'è sempre chi in un attimo le cambia, che "bella" che è la razza umana, che desolazione.. Si ma non mi va di chiudere il post così, ringrazio, tutti gli amici veri che ho qui nei quali ho risposto la mia fiducia e che non l'hanno mai tradita, grazie di esserci e di esistere!

 
 
 

La moda nuova (?)

Post n°188 pubblicato il 06 Novembre 2017 da ranocchia56
 
Tag: moda

cardiganstivaletti

Anche quest'anno come quasi sempre, la moda riprende quella dell'anno scorso, magari con qualche aggiunta in più o in meno, qualche variante di colore ma simile a quella precedente, ormai ci siamo abituati, ma...... Eh si c'è stata una bella o meglio brutta sorpresa, a fine stagione l'anno scorso molta gente cercava ansiosamente taglie e numeri di scarpe di un determinato modello e si è sentita dire come sempre che la merce era finita che neppure sarebbe più arrivata, fine della stagione e fino qui tutto normale. Inizia la nuova stagione quest'anno e in mezzo ai nuovi arrivi compaiono gli stessi articoli dell'anno precedente allo stesso prezzo ma identici in tutto e per tutto, si, proprio quelli che erano finiti, subito non se ne è accorto nessuno ma poi quelli come me che hanno buona memoria si sono accorti della stranezza e abbiamo avuto come risposta che li hanno fatti di nuovo, seeeeeeeee identici? E mica finisce li, altri articoli, stivali al esempio, identici a quelli dell'anno scorso, anzi con qualche colore smorto in più, sempre stesso prezzo, ma cavolo quelli li ho già comprati l'anno scorso e più di un modello, come è possibile che siano comparsi di nuovo se erano finiti? Chiaramente le commesse erano molto imbarazzate perchè non avevano una spiegazione convincente, al che hanno abbassato il prezzo, ancora peggio tutti imbestialiti compresa me perchè siamo stati fregati ben bene! Ecco, siamu a questi punti le ditte comprano all'ingrosso un numero esagerato di merce, sapendo di non venderla tutta, ne mettono via un pò e poi la sbattono in vendita l'anno successivo, tutto guadagno e niente spese in poche parole. Detta merce è però scomparsa nel giro di pochi giorni, che abbiano dovuto ritirarla per non essere aggrediti dalla gente e finire nei guai? Non è stata una mossa intelligente comunque, chi è quello sciocco che compra una cosa che ha già? E la cosa che più non ha senso è che questo trucco lo hanno fatto in una città piccola come questa dove i negozi sono pochi ed era impossibile non accorgersene, mentre nella grandi città, della roba dell'anno scorso neanche l'ombra. Da voi è capitato per caso? Credo di no visto che questa città è sempre piena di "strane sorprese". Vabbè no ma scusate, ora guardo bene se ho qualcosa di nuovo dell'anno scorso che non ho ancora indossato e lo metto in vendita qui e pure io ci potrei guadagnare qualcosa no? Si accettano prenotazioni anticipate ahahahahahahah! Aiutooooo voglio una città normale, si lo so non c'è ahahahahah!

 

 
 
 

and why?

Post n°187 pubblicato il 24 Ottobre 2017 da ranocchia56
 

coppia

Divorzi e separazioni ormai sono all’ordine del giorno, la legge già da molti anni è stata introdotta in Italia e, come è giusto fare, si è cercato di accelerare i lunghi tempi che intercorrevano fra separazione e divorzio. Sarebbe perfetto se si arrivasse a fare tutto contestualmente come in America, questo naturalmente per quanto concerne le azioni legali. La domanda che mi pongo sempre invece è un’altra: perché quando due persone si separano dimostrando quindi di non voler più vivere insieme, non arrivano poi al divorzio? Non può esserci sempre l’attenuante delle spese perché tutti sanno bene che ci sono e se si decide di tagliare fuori una persona dalla vita si dovrebbe farlo il più velocemente possibile. C’è chi dice che conviene restare separati per interessi economici, tipo per determinate cose cointestate oppure perché tanto non gliene frega niente di costruire un nuovo rapporto mentre magari convivono già con un altro/a. Io prima di fare questo lavoro ho lavorato per qualche mese in un Tribunale dove seguivano le cause di separazione-divorzio e non c’entra proprio niente la condivisione, è il giudice a stabilire come vengono divise le varie cose specialmente se ci sono dei figli, nella seconda ipotesi mi sembra una grande cavolata, ma se uno non vuole più costruire un rapporto che differenza fa essere separati o divorziati? Non lo so, io non lo capirò mai, se voglio chiudere con un/una partner chiudo definitivamente con il divorzio, non mi sarei sentita libera solo con la separazione, magari mentalmente si, ma perché non essere regolare anche con la legge? C’è ancora che chi dice che il matrimonio è un pezzo di carta (legalmente è un contratto) e si può strappare, appunto, allora perché non eliminarlo?  Alla fine come sempre ci sono interessi economici in tutto, se due persone sono serie e consapevoli stanno insieme legalmente o no, è tutta una questione di sentimenti che ahimè si sono estinti.


 

 
 
 

Non farlo

Post n°186 pubblicato il 17 Ottobre 2017 da ranocchia56
 

donna

 

Non relagare mai, anche solo una parte del tuo corpo se percepisci di non essere amata. Anche se ami con tutta te stessa lo senti che dall'altra parte non c'è amore, anche se sei disperatamente sola ed hai bisogno di un contatto fisico, di amore, non lo fare. Regalandoti è come se volessi "comprare" ciò che non esiste, amore, affetto, interesse, attrazione non sono cose che si possono avere se non vengono dal cuore, non lo fare. Perchè quando finalmente ti renderai conto di quello che hai fatto, resterà indelebile lo sdegno e il dolore di aver perso la tua dignità, anche se poi la ritroverai e per sempre, NON FARLO MAI!!!!!

 

                                                                                   dal web

 
 
 

Si va in scena.....

Post n°185 pubblicato il 05 Ottobre 2017 da ranocchia56
 
Tag: lavoro

fumetto

Ecco, io non so se si tratti di un caso che si verifica solo qui o a livello nazionale, ma la realtà lavorativa è questa: sapete tutti che il dipendente pubblico è considerato una persona che non ha voglia di far niente, che prende lo stipendio a discapito di quelli che si ammazzano di lavoro ecc. A parte che in molti casi purtroppo è vero, ci sono quelli che il proprio lavoro lo fanno anche se mal pagati, ora che sta succedendo? Che i grandi vertici a Roma hanno deciso che il personale dipendente deve rendere di più e hanno pensato bene di cambiare le qualifiche "allargandole" cioè, quello che era definito ad esempio "muratore", ora è diventato "muratore, pittore, coloritore, elettricista, idraulico, manutentore" il che significa che a seconda delle esigenze del proprio capo può fare una di queste cose e qui subito ci si chiede: ma se uno sa fare il muratore come cavolo fa da un giorno all'altro a saper fare tutte le altre cose? Altro esempio: impiegato definito "addetto al settore amministrativo" (si intende uno che svolge pratiche di genere non contabile), ora è: "addetto al settore amministrativo, giuridico, contabile, storico, culturale" e che cavolo ne sa uno di contabilità, giurisprudenza, archivi storici e manifestazioni culturali? Almeno avessero fatto dei corsi lampo per insegnarci qualcosa! No, tutti in scena a peggiorare la situazione già precaria, i primi risultati già si vedono, lavori manuali che restano incompiuti perchè manca la competenza di chi li svolge, atti amministrativi che vagano da una parte all'altra e si perdono e vengono compilati in modo errato. E poi, e poi mica è finita qui, seeeeeeeee, hanno pensato bene anche di fare manutenzioni delle reti internet continuativamente, il che significa che restiamo giorni o ore isolati e come cavolo si fa a lavorare che tutto ormai si fa via telematica, ora che la "carta" è sparita? Eh ma mica ci lasciano li a far niente, giusto, ma all'improvviso si viene chiamati per mettere a posto archivi, documenti vecchissimi  dove ci si può fare un'abbondante doccia di polvere.., un'ora in un uffcio, due in un altro, lavori lasciati a metà e poi all'improvviso una voce da lontano: "funziona la rete, tutti al vostro posto e mi raccomando finite il lavoro prima che si scolleghi di nuovo!" Impossibile naturalmente.. così ci ritroviamo in un "circo" dove la scena cambia completamente più volte in una giornata di lavoro. Con la speranza che qualcuno si renda conto di quello che ha combinato con queste "geniali" idee, si va avanti con confusione e stress, ma io voglio prenderla ironicamente come sempre visto che per il momento non ci sono alternative: dunque, cerco di collegarmi per fare il mio lavoro e non funziona niente, passo alla polvere dei fascicoli, poi vengo chiamata di nuovo al mio posto.. bene vuol dire che invierò documenti vecchi di venti anni fa scannerizzandoli e archivierò i documenti da inviare nei fascicoli di venti anni fa, qual'è il problema? ahahahahahah aiutoooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Cercasi posto piccolo per topolina che da brava se ne vuole stare lontano da qui per una vacanza, va bene anche una casetta al mare, con il riscaldamento in inverno, arredi semplici, tanto formaggio, patate fritte, torte di verdura, pasta, verdura, frutta, dolci ..... ah ma quelli che vivono così sono i diddl.. va bè dai potreste fare un'eccezione..... ahahahahahah!!!!!!!!!!

 
 
 
Successivi »
 

Non pensare mai di aver trovato tutto quello che cerchi, perchè presto ti accorgerai di avere ancora molto da cercare e trovare..

Non pensare mai di essere così disperato da non credere più in niente, perchè all'improvviso ci sarà qualcosa che ti dimostrerà il contrario..

Vivi ogni momento con un pò di pazzia e di buon senso, troverai quella piccola luce in fondo al cuore che diventerà sempre più grande se sarai sincero, amico vero, se saprai amare, se sarai generoso, semplice, se avrai una grande dolcezza, se saprai far sorridere e accendere una luce negli occhi di chi è ormai "spento". La tua voglia di vivere deve essere sempre grande, non è difficile, devi solo essere sempre te stesso..

fumetto

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 70
 

ULTIME VISITE AL BLOG

nina.monamourgabbiano642014bagninosalinaroDarkMylaVampiremonellaccio19gianor1ranocchia56divinacreatura59Elemento.ScostanteNuvola_volaba.vi60solosorrisomolto.personaleciaobettina0
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Non pensare mai di aver trovato tutto quello che cerchi, perchè presto ti accorgerai di avere ancora molto da cercare e trovare..

Non pensare mai di essere così disperato da non credere più in niente, perchè all'improvviso ci sarà qualcosa che ti dimostrerà il contrario..

Vivi ogni momento con un pò di pazzia e di buon senso, troverai quella piccola luce in fondo al cuore che diventerà sempre più grande se sarai sincero, amico vero, se saprai amare, se sarai generoso, semplice, se avrai una grande dolcezza, se saprai far sorridere e accendere una luce negli occhi di chi è ormai "spento". La tua voglia di vivere deve essere sempre grande, non è difficile, devi solo essere sempre te stesso..

fumetto