Creato da SandaliAlSole il 29/07/2005

Sconfinando

casualmente

Messaggi di Dicembre 2005

Pensierini di fine d'anno

Post n°282 pubblicato il 30 Dicembre 2005 da SandaliAlSole
 
Tag: parole
Foto di SandaliAlSole

Con l'anno ormai agli sgoccioli, manciate di ore che inevitabilmente si sgraneranno in un attimo, mi vedo circondata da bilanci, riassunti, riepiloghi, classifiche e rassegne.
E  finisco per domandarmi quali sono gli auguri che davvero voglio fare.
Agli altri, a chi mi è vicino, ma anche a me stessa.

Serenità, senza dubbio.
Per prima cosa e sopra tutto.

Gli oroscopi scrivono amore, salute, lavoro, denaro.
Mah.
Tradotto in parole semplice, forse voglion dire poche preoccupazioni e pochi pensieri.
Potrebbe essere davvero un auspicio?

In realtà c'è un augurio che nessuno fa mai.
E che io stasera faccio a me stessa e a chi lo vuol prender per sè.
Di avere sempre la capacità, la voglia, il desiderio di pensare, di indignarsi, di arrabbiarsi, di reagire.

Ce ne sarà bisogno, credo.

 
 
 

Sindrome di Kaori

Post n°281 pubblicato il 29 Dicembre 2005 da SandaliAlSole
Foto di SandaliAlSole

Sbizzarrite in cucina, io e Silvia questa sera.
A metà strada tra le lezioni di Sabrina a Parigi (rottura dell'uovo con una mano sola inclusa) e la mitica Sora Lella, dimostrazioni viventi che anche l'occhio vuole la sua parte.

Bello, divertente, una marea di piatti, piattini, ciotoline, cucchiai e spatoline da lavare e rimettere a posto.
Dopo.

Ma è vacanza
E anche l'occhio la vuole, la sua famosa parte.


 
 
 

Film di Natale?

Post n°280 pubblicato il 28 Dicembre 2005 da SandaliAlSole
 
Tag: parole
Foto di SandaliAlSole

Nel pomeriggio, con Laura, abbiamo portato i bambini al cinema a vedere "Cronache di Narnia".

Mi trovo abbastanza d'accordo sulle lettura che Roberto ne ha dato in "Luci della città":
"[...]Sul piano visivo, il film è certamente molto spettacolare. L’interazione fra umani e creature della fantasia è pressoché perfetta e le ambientazioni (guardacaso neozelandesi, come quelle scelte da Jackson) contribuscono al generale senso di meraviglia. Il leone Aslan, capo dell’esercito anti-Strega, ha tratti di realismo impressionanti e le scene di battaglia sono persino migliori di quelle già notevoli viste in film come "Troy". A non funzionare, tuttavia, sono i significati primari della storia. I bambini vengono allontanati dagli orrori di una guerra solo per finire in un’altra, dove vigono gli stessi principi e le stesse simbologie. Il coraggio e la lealtà di gruppo battono le trappole del male, il sacrificio è parte integrante della vittoria, i lupi sono sempre e comunque cattivi, il destino superiore detta il percorso di tutti e persino Babbo Natale (che ricompare in una terra che non lo ha visto per cent’anni) è lì per consegnare ai bambini le armi per combattere.Nessuna sorpresa, insomma, e nessuna scorrettezza. Dal regista di "Shrek 1 e 2" era lecito attendersi qualcosa di meglio".

Aggiungo: comprendo le polemiche sorte intorno a questo film, forse un po' troppo esaltato dalla destra ultraconservatrice americana. Nel leone Aslan non è difficile vedere il Cristo che guida le sue truppe in una guerra giusta ancorchè divina, con tanto di morte e risurrezione (sic!).

Silvia e Giulia, che stanno leggendo i racconti, mi dicono però che di questi riferimenti l'intera opera (che io non conosco) è piena: albero dei frutti proibiti incluso.

Ne abbiamo parlato un po'.
Loro vedono in questo film il più classico degli impianti fantasy: la lotta fra il bene e il male, nient'altro.
Sui libri mi pronuncerò solo quando li avrò letti.

 
 
 

Ieri sera

Post n°279 pubblicato il 28 Dicembre 2005 da SandaliAlSole
 
Foto di SandaliAlSole

Non stava bene. Ce ne siamo accorti subito.
Nell'angolino, si trascinava, senza la solita vivacità.
L'abbiamo presa in mano, scaldata, pulita, rendendoci conto che qualcosa era successo e che qualcosa doveva ancora succedere.
L'abbiamo rimessa al caldo, sotto un piccolo panno di lana, già sicuri che da lì non si sarebbe mossa.
E così l'abbiamo trovata stamane.
Giulia non piange; l'ha avvolta con infinita tenerezza nel suo panno, cercando di scaldarla un'ultima volta.
Silvia, due lacrimoni che rotolano sulle guance e le unghie rosicchiate.
Elena, il pianto sconsolato.
Ora è qui, vicino a me.
Disegna Moon, che riposa sotto il pino in giardino.

 
 
 

Giro-giro-tondo

Post n°278 pubblicato il 27 Dicembre 2005 da SandaliAlSole
 
Foto di SandaliAlSole

"I piccoli provenienti dalle scuole non statali possono andare in seconda elementare a cinque anni. Sì, a 5 anni e pochi mesi, non è un errore. Si tratta del vecchio meccanismo della primina che nell'era Moratti è stato portato alle estreme conseguenze. Prima dell'anticipo introdotto dalla riforma del governo Berlusconi, i bambini che compivano sei anni entro il 31 agosto dell'anno in questione, e che nella maggior parte dei casi avevano frequentato la primina in una scuola non statale, due mesi prima (a giugno) potevano sostenere gli esami di idoneità per la promozione in seconda classe. A cambiare le regole una nota ministeriale dello scorso mese di gennaio confermata dalla circolare sulle iscrizioni di qualche giorno fa. Il provvedimento consente ai bambini provenienti dalle private che compiranno sei anni entro il 31 marzo 2007 (data che probabilmente slitterà al 30 aprile) di sostenere, a giugno 2006, gli esami di idoneità ed essere ammessi in seconda, a poco più di 5 anni, già a partire dal prossimo mese di settembre".
Dal sito di Repubblica

Ora mi domando, lasciando perdere qualsiasi valutazione di ordine didattico, se l'anticipo scolastico, questo anticipo scolastico in particolare, non cancelli di botto un momento fondamentale nella crescita del bambino.  
Banalmente, me ne rendo conto, mi sembra la negazione dell'infanzia.
A beneficio di chi o di cosa non lo so.

 
 
 
 
 

Succede che

Post n°276 pubblicato il 27 Dicembre 2005 da SandaliAlSole
 
Foto di SandaliAlSole

Può capitare, come è capitato, che la notte di Natale, più o meno verso l'1.30 di notte, suoni il telefono.
Difficile che sia il buontempone di turno che vuole farti gli auguri, in genere uno fa un certo affidamento sulla sanità mentale dei suoi amici.
Per cui, in quei 10 nanosecondi che ti separano dal letto alla cornetta, cominci a passare in rassegna tutti i parenti in ordine di età, per capire chi può essersi sentito male.
Può capitare, come è capitato, di sentire la voce di tuo padre dall'altro capo del filo che ti dice che sono rimasti chiusi fuori casa, che si è rotta la serratura, che non riescono a trovar nessuno, e se puoi ospitare lui, tua madre e tuo fratello per la notte.
Può capitare, come è capitato, che prepari al volo tre letti, tre pigiami, coperte e cuscini per ospitare la sacra famiglia in arrivo.
Si sa mai che proprio quella notte qualcuno possa dire che non c'era posto per loro nell'albergo :)
Può capitare che nel cuore della notte tuo marito e tuo fratello siano folgorati contemporaneamente dallo stesso pensiero e si mettano con seria convinzione a cercare un fabbro che riapra la porta di casa. E che lo trovino.

Ma non può capitare, dico, non può capitare, che due uomini e un fabbro si trovino alle 4 di notte in un condominio ad aprire con trapano e flessibile una porta ostinata, senza che nessuno apra la porta e chieda che sta succedendo.

Se rinasco faccio il ladro d'appartamento.
Cominciando da quel condominio.

 
 
 

Il bene che ti voglio

Post n°275 pubblicato il 23 Dicembre 2005 da SandaliAlSole
 
Foto di SandaliAlSole

Elide ha 85 anni. Gli occhi stanchi. La cataratta.
Elide saluta con la cadenza  e la cantilena che non l'hanno mai abbandonata, da quando è arrivata qui, fuggendo da un Polesine troppo pieno d'acqua per poter restare.
Elide è la mamma del mio migliore amico.
La vicemamma dell'adolescenza, con tutto il bene e tutto il male che questo voleva dire.
Elide mi ha sgridato, rimbrottato, festeggiato, come mia madre, e come mia madre ha sempre fatto con suo figlio.
Elide ha stirato la camicia a G. il mattino prima che ci sposassimo e gli ha preparato il caffè.
Elide mi ha preparato il baccalà e il pollo come solo lei sapeva fare.
Stasera Elide mi prepara il tè di Natale, come ogni anno.
E guarda le mie figlie con l'ammirazione che solo i vecchi sanno ancora avere.
Prima di uscire mi abbraccia stretta.
"Ti ho sempre voluto bene, ricordalo".

Anche io.
Anche
io.

 
 
 

Come ti intorto, again

Post n°274 pubblicato il 23 Dicembre 2005 da SandaliAlSole
 
Foto di SandaliAlSole

Convocata dal G.C.
L'ultimo giorno prima delle ferie ha in sè qualcosa di inquietante.
Si sa mai che mi dica che con il 2006 posso evitare di farmi la tangenziale quotidie eh.
Entro, chiudo la porta.

Siediti.
(ecco)
Volevo dirti
(dita incrociate)
Volevo ringraziarti. So di non essermi comportato molto bene con te, ultimamente, di averti messo sotto pressione
(ma va?)
di averti affidato compiti che non erano di tua pertinenza, di aveti messo in mano patate bollenti
(ho le bolle sulle mani se non te ne sei accorto)
Ma l'ho fatto perchè di te mi posso fidare
(rieccolo)
Perchè so che non ti perdi in questioni inutili ma vai dritta al sodo
(in genere è perchè non vedo l'ora di uscire di qui per tornare a casa)
Perchè so che lavori in fretta e bene
(quasi quasi...)
Perchè so che non dobbiamo ritornare tremila volte sulle stesse cose
(... la prossima volta ci infilo qualche strafalcione)

E perchè nello stress dell'ultimo anno, tu sei l'unica che non mi ha caricato anche delle sue tensioni. E questo è importante per me, non solo a livello professionale, ma anche e soprattutto a livello umano.

Ecco, mi hai fregato di nuovo.
Al solito.
Buon Natale anche a te G.C.

 
 
 

Per radio, stamane, in macchina

Post n°273 pubblicato il 23 Dicembre 2005 da SandaliAlSole
 
Tag: parole
Foto di SandaliAlSole


"I cuochi tagliano tutto a julienne, ora. Si taglierebbero a julienne anche l'anima, se ne avessero una".

Ridevo da sola.

 
 
 

View my FriendFeed

 

ANOBIIMANIAC

 

AREA PERSONALE

 

Sconfinando

 

ULTIME VISITE AL BLOG

liberanteansa007tekilalrita.aquiloneannisexantaTina_Modotti1986jeanlouis_delisleIlGrandeSonnoillettodellikeaziryabbthai1000la.cozzagps59marco.dirosagenerazioneottanta
 

ULTIMI COMMENTI

Thank you.
Inviato da: coloring pages
il 25/12/2014 alle 14:29
 
Cheap Flights to World Wide
Inviato da: Cheap Flights
il 29/10/2014 alle 07:28
 
magnifico informazioni
Inviato da: koş fred koş
il 13/03/2014 alle 14:30
 
Grazzie!
Inviato da: Blog enfance
il 11/08/2013 alle 09:52
 
Thanks for sharing these useful information! Hope that you...
Inviato da:  Cheap Flights to Ne
il 08/07/2013 alle 06:21
 
 

I MIEI BLOG AMICI

- Giovani Holden
- parzialmentescremato
- dagherrotipi
- antonia nella notte
- AllieMcBeal
- Skizotonic
- Lilith
- EvolutionMoka
- Appunti di un taoista per caso
- casalingapercaso
- Mente e cuore
- moska&mrBrad
- giant
- Espressioni
- Abbandonare Tara
- Oceano Irrazionale
- lo sguardo altrove
- Writer
- Camera Obscura
- Il diario di Nancy
- La vita come viene
- MerMayTayDea
- Autoestinguente
- Il ritmo del cuore - aruki
- Pensieri in libertà
- She goes away.
- elaborando
- Cartavetro
- La Torre
- come le nuvole
- lakonikos
- FAJR
- albatros
- nani e ballerine
- Crepuscolando
- Around my heart...
- Golb-Plupart
- lorenzopellegrini
- Mondo Pensato
- what my soul sings!
- Gloriosa spazzatura
- IL FUMO GIALLO
- Juke-Blog
- Lollapalooza
- Il Cantastorie
- ERRATA CORRIGE
- nuvola viola
- niente da dire
- ECCHIME
- NEURONI
- Mise en abyme
- Preferirei di no
- Desperate Gay Guy
- Sud Est donna
- Ombre di Luce
- FRATTAGLIE
- LACUME DI UN AGRUME
- Lupo
- Relative
- city pass
- Village Blues
- GoldKampa
- casa delle parole
- Kosmos
- I colori del mondo
- come ti vorrei
- Grugniti
- Elsewhere Perhaps
- luna gialla blu
- Scintille
- Penna&Calamaio
- bonta mia
- Impronte di sabbia
- Fallo Alato
- Prokpektijva Bimixin
- Nightswimming
- altrochemela
- ILIKE
- Psyke62
- RadioBlogAustralia
- LA BAIA DEI SORCI
- dramatis personae
- Portobello Road
- BARRIQUES
- Coureaux_le_bateaux
- Scherzo o Follia?
- luglio
- mi querido
- Appuntanate
- Rosa Luxemburg
- IL FEMMINISMO OGGI
- Deliri in Chat
- Laccento grave
- LA QUARTA SETTIMANA
- viaggiando... meno
- saturnalia
- odyssey
- Massimo Minerva
 
Citazioni nei Blog Amici: 114
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Italian Blogs for Darfur

Per Carlo Parlanti si legge qui e si firma qui

 

 

Googlerank, pagerank di Google

 

Blogarama - The Blog Directory

Statistiche





Add to Technorati Favorites

Votami su Recensito

Feed XML offerto da BlogItalia.it

Society Blogs - Blog Catalog Blog Directory

 

 

 

 

 

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG