Un blog creato da maggiedeiconsorti il 13/11/2007

IL DEMOATEO

Se desideri un paese laico, democratico e rispettoso della costituzione, scegli DEMOCRAZIA ATEA

 
 
 
 
 
 
SECOLARIZZAZIONE on Facebook
 
 
 
 
 
 
 

NEWS U.A.A.R.

Caricamento...
 
 
 
 
 
 
 
di CIRO VERRATI
Libro NARRATIVA 200 pagine
Copertina Cartonato - Formato 12x18 - bianco e nero
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FIRMA LA PETIZIONE

 
 
 
 
 
 
 

VENEZIA, INCONTRO CON IL SEGRETARIO NAZIONALE DA

Incontro con il segretario nazionale di Democrazia Atea.

Se vuoi partecipare attivamente alle iniziative di Democrazia Atea, questo evento ti riguarda.
Se abiti in provincia di Venezia, o se comunque abiti in una zona dalla quale puoi raggiungere Venezia in tempi ragionevolmente brevi, partecipa all'incontro con Carla Corsetti, Segretario Nazionale di Democrazia Atea www.democrazia-atea.it . Contatta i tuoi amici, i tuoi colleghi di studio e di lavoro e tutte le persone che sono interessate a conoscere il Programma Politico. Non aspettare, il Paese è già in ritardo e il tuo contributo è importante!

 

 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 

I PARLAMENTARI CONDANNATI

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 

IL VATICANO E LA SUA BANCA "PRIVATA"

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 

TAG

 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

gra.zia3giannimarzarinonsoloneroYaris167ninny90scardovi.sangelo.michelamaggiedeiconsortiMarquisDeLaPhoenixLess.is.moreperbereSoloLunaSenzaStellemariacatena6gcanossiwoopie1
 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 
 
 
 
 
 
 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

Statistiche

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 
 
 
 
 
 
 

 

 

Margherita Hack

Post n°161 pubblicato il 08 Luglio 2012 da maggiedeiconsorti

 

MARGHERITA HACK  E  DEMOCRAZIA ATEA

 

 

Anche per il 2012 l’eminente astrofisica ha rinnovato il suo impegno con Democrazia Atea.

 

Margherita Hack ha rinnovato la sua appartenenza a Democrazia Atea perché è il Partito che pone al centro della sua azione politica l’affermazione del principio di laicità.

 

E' il principio di laicità che rende libera la ricerca scientifica, che qualifica la scuola pubblica, che non ostacola il diritto alla salute.

 

La sua vita dedicata alla libertà dai condizionamenti religiosi, al rispetto per la Costituzione e per i Diritti Umani, sono state queste le questioni poste al centro di un incontro con il Segretario Nazionale di Democrazia Atea nel corso del quale la professoressa Hack ha dialogato sulle prospettive future del Partito e sulla sua candidatura alle prossime elezioni politiche.

 

Nel 2013 Democrazia Atea chiederà agli italiani di esprimersi su un progetto politico coerente con l’impegno personale di chi vorrà rappresentarlo.

 

Margherita Hack sarà con noi in prima linea.

 

 

La Segreteria Nazionale di Democrazia Atea

 
 
 

ASSOLUZIONE PER IL GIUDICE TOSTI 

Post n°160 pubblicato il 06 Luglio 2012 da maggiedeiconsorti

La Corte D’Appello de L’Aquila ha assolto il dr.Tosti, già condannato dal Tribunale de L’Aquila ad un anno di reclusione e all’interdizione dai pubblici uffici, perchè il fatto non sussiste.
Il dr.Tosti, Giudice presso il Tribunale di Camerino, si era rifiutato di celebrare le udienze sotto la tutela simbolica del crocifisso e ne aveva sollecitato la rimozione.
Nel corso dell’udienza che si è tenuta stamani davanti alla Corte d’Appello de L’Aquila, i difensori del dr.Tosti, gli avvocati Carla Corsetti e Dario Visconti hanno sollevato preliminarmente la questione della illegittima esposizione del crocifisso anche nell’aula ove si stava celebrando il processo d’appello. 
La Corte si è riunita e dopo circa un’ora di camera di consiglio, ritenendo fondata l’eccezione sollevata, ha disposto che il processo dovesse essere celebrato nell’Aula Magna priva di simboli religiosi.
La Corte quindi ha implicitamente confermato che l’esposizione del crocifisso viola i diritti fondamentali di libertà di coscienza ma la soluzione adottata ha materializzato una ennesima discriminazione in danno del Tosti e in danno dei suoi difensori perché è stato come sostenere che esiste un’aula per i cattolici e un’aula per i non cattolici, un po’ come gli autobus per i bianchi e gli autobus per i neri. 
La Corte depositerà le motivazioni entro il 15 settembre e sapremo se le ragioni che hanno adottato i Giudici dell’Appello faranno riferimento alla violazione dei diritti umani, le stesse violazioni denunciate dal dr.Tosti quando ha intrapreso questa battaglia di civiltà.
www.democrazia-atea.it

 
 
 

DA A MILANO - PRIMA PARTE

Post n°159 pubblicato il 05 Giugno 2012 da maggiedeiconsorti

 
 
 

SELEZIONE CANDIDATI

Post n°158 pubblicato il 30 Maggio 2012 da maggiedeiconsorti

Elezioni politiche - selezione candidati 
Cari demoatei,
è arrivato il momento di assumerci la responsabilità delle nostre idee. 
Con Democrazia Atea stiamo procedendo alla selezione dei candidati per le prossime elezioni politiche, alla Camera dei Deputati e al Senato.

Per essere candidati con DA non occorre essere atei, potranno essere candidati anche agnostici e credenti che però abbiano chiaro il concetto che le organizzazioni religiose devono essere lasciate fuori dalla vita politica del nostro Paese.

Questi sono i requisiti che noi richiediamo per essere candidati.

Innanzitutto occorre essere tesserati con DA e occorre avere un certificato penale privo di annotazioni.

L'ulteriore requisito che chiediamo è quello di essere in possesso del certificato di sbattezzo ossia quella certificazione che ci dà la certezza che i nostri candidati hanno già rescisso ogni legame con le organizzazioni religiose cui hanno aderito precedentemente. Se la religione praticata non prevede il rituale del battesimo, sarà sufficiente un'autodichiarazione.

Il certificato di sbattezzo e il certificato penale devono essere inviati presso la Segreteria di DA - Casella postale 21 - 03024 Ceprano Fr. Se invece riuscirete a scannerizzare i documenti, potrete inviarli al nostro indirizzo di posta elettronica info@democrazia-atea.it

Quello che vorremo anche chiedervi è di inviare insieme a questa documentazione anche una breve nota sulle vostre qualità, sui vostri percorsi di studio, sulle vostre esperienze politiche precedenti, qualora ce ne siano state, e anche un breve accenno sulle vostre esperienze lavorative.

Vorremo anche chiarire che con questa modalità vogliamo superare ciò cui abbiamo assistito in questi anni e cioè la formazione di liste nel chiuso delle Segreterie.

Vorremmo ripartire dal popolo, vorremmo che sia il popolo a candidarsi alla guida del Paese qualora sia in possesso dei requisiti che noi richiediamo.

Vogliamo quindi partire dal concetto che il popolo deve essere in grado di rinnovare la classe dirigente di questo paese.

I candidati di DA devono avere il massimo rispetto della nostra Costituzione, fatta eccezione dell'articolo n.7 che noi riteniamo debba essere abrogato.

Inoltre devono avere una adesione convinta e senza riserve dei 66 punti programmatici.

Si possono avere posizioni filosofiche o religiose differenti tra di loro, i nostri candidati non devono partire da un identica posizione di pensiero, l'importante è che la condivisione e l'unicità si crei attorno al programma: soltanto la condivisione dei 66 punti programmatici, non altro.

Detto questo auguro a voi e a noi buon lavoro.

Carla Corsetti
Segretario nazionale di Democrazia Atea
www.democrazia-atea.it 

 
 
 

I PRINCIPI ISPIRATORI DI DEMOCRAZIA ATEA

Post n°157 pubblicato il 28 Maggio 2012 da maggiedeiconsorti

Democrazia Atea si fonda su due assunti che sono la Costituzione (escluso l'art. 7) e la Dichiarazione universale dei diritti umani. Su questo assunto fondante abbiamo poggiato la nostra identità che prende forma nel nostro programma politico e nel nostro Statuto. In tutto ciò è evidente ormai a molti che non siamo un partito che propone il proselitismo ne ateo ne religioso ma unicamente una idea di Stato dove l'uomo può progredire a prescindere dalle condizioni personali del pensiero. La cultura, la condivisione ed il dibattito possono essere le uniche carte da giocare per ottenere l'emancipazione di cui abbiamo bisogno e nessuna negazione o violazione di diritto ci troverà mai concordi. Abbiamo individuato nelle lobby finanziarie e in quelle religiose il maggior ostacolo alla tutela del diritto e allo sviluppo del nostro Paese, siamo contrari alla democrazia diretta e a favore di quella partecipativa, siamo antifascisti e anticomunisti, e distinguiamo la fede personale dalla ingerenza delle chiese intese come gruppo di fedeli. Il progetto Democrazia Atea è prima culturale e solo dopo diventa politico e non percorre la strada del consenso a qualsiasi costo come la gran parte degli attuali partiti. DA non ha proprietari ma vive della volontà di chi vuole appropriarsene avendone individuato comunanza filosofica e d'azione. Il nostro obiettivo non è la fede o l'ateismo, verso le quali non abbiamo alcun interesse politico, ma quello di realizzare uno Stato che operi a mo di specchio per tutta la comunità dando esempio e opportunità nel solco della tutela del diritto. Oggi tutto questo è alquanto distante. 

La Segreteria nazionale

www.democrazia-atea.it

 
 
 
Successivi »
 
 
 
 
 
 
 

PROGRAMMA POLITICO DA

 
 
 
 
 
 
 

SBATTEZZO - 10 MOTIVI PER SBATTEZZARSI

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 

 

 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 

APPELLO AI CATTOLICI

 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova