Creato da io_ribelle il 04/07/2012

sempre ribelle

questo blog è dedicato alle persone che mi seguono da sempre...

 

stavo camminando...

Post n°49 pubblicato il 20 Dicembre 2012 da io_ribelle

Stavo camminando per una via del centro quando su un muro ho letto “A forza di stringere i denti non sappiamo più aprir bocca”.
Poche parole che raccontano la realtà attuale di molte persone.
Non bisogna andare molto lontano per rendersi conto della disperazione della gente, la stessa che  sino a qualche tempo fa viveva se non felice almeno  serena e che oggi è seriamente preoccupata per il proprio avvenire.

Ultimamente mi sono allontanata da questo contesto per far fronte ai tanti problemi aziendali, fra questi anche la difficoltà di incassare..fra una marea di insoluti si cerca di tirare avanti.
Si sollecitano i pagamenti e per risposta ti ritrovi ad ascoltare storie che lasciano poco spazio alla speranza di vedere saldato il loro debito.
Alla fine  della conversazione, per la gran pena, viene da chiedere pure scusa per l’insistenza.

E intanto il Natale si avvicina e le tasche sono sempre più vuote….sempre meno si pensa ai regali.
I poveri non hanno più un euro e i ricchi non spendono per paura di trovarsi senza soldi, il ceto medio sta  scomparendo.
L’Imu e le tasse  hanno bruciato la tredicesima che un tempo era dedicata allo shopping natalizio.
I commercianti vedono il viavai di gente indaffarata  a sbirciare le vetrine ma non a comperare.
Insomma le premesse per trascorrere un Natale da dimenticare sembrano esserci tutte.

Ma come in tutte le cose  anche questa situazione ha un lato positivo:  in periodi come questi si affacciano altri valori che, in altri tempi,  presi dal consumismo più sfrenato non avevamo mai prestato attenzione.
Si cerca forza nella famiglia, energia nell’affetto dei propri cari, rifugio nella propria casa, calore fra le cose che già si posseggono senza pensare a quelle che giacciono nei propri desideri.

Si riscopre il piacere della semplicità,che non è  cosa da poco.
Mangiare con gli amici senza tavola imbandita per le grandi occasioni, giocare a carte, oppure restare  seduti su un divano a fare una piacevole conversazione.
Magari mancherà lo champagne di marca nel frigo, ma si è avvolti dal calore e dalla gioia dello stare insieme e almeno in quei momenti si dimenticano le angosce che sempre più spesso affliggono.


Non credo di riuscire a scrivere per un po’ di tempo nel mio blog per questo colgo l’occasione per augurare a tutti voi un Buon Natale… e che lo sia veramente!!
Trascorrete le feste imminenti con la serenità nel cuore…
Vi abbraccio tutti con tanto affetto!

 
 
 

ieri..

Post n°48 pubblicato il 03 Dicembre 2012 da io_ribelle

Ieri seguivo un programma in tv dove una donna delusa si confessava raccontando delle sue relazioni d’amore finite male.
Sosteneva che l’aspetto estetico non ha nessuna importanza in un rapporto d’amore.
Lei che si ritiene bella, piacente e colta in quanto avvocato, è stata ugualmente tradita durante le storie più importanti: due per l’esattezza.
La cosa che secondo lei non rende giustizia è che le sue rivali erano decisamente bruttine.
Rassegnata dei suoi  fallimenti sentimentali e smaltito  il rancore iniziale ha poi  dedotto che gli uomini in generale preferiscono avere un rapporto con chi non li fa sentire inferiori, come se si volessero vendicare di una donna “culturalmente più in alto” di loro..

Non sono completamente d’accordo con il concetto che sostiene  la signora:  esistono donne poco appariscenti ma dotate di una bella personalità, affascinanti almeno come le donne avvenenti o di successo.
Le donne troppo sicure di sè stesse e che sempre più spesso si trovano su un piedistallo, possono intimorire o umiliare perdendo le attenzioni del partner.
L’uomo non teme il confronto ma l’assenza di umiltà e semplicità..a parer mio.
Voi cosa ne pensate?

 
 
 

una cara amica..

Post n°47 pubblicato il 28 Novembre 2012 da io_ribelle

Una mia cara amica si è sfogata con me confessandomi un problema che la tormenta e che sta mettendo a dura prova la relazione con il suo convivente.
Ha scoperto che preleva regolarmente denaro dal suo portafogli a sua insaputa.
Il fatto è che lei fa magre figure ogni qualvolta  si trova nei  negozi.
 Arriva alla cassa  pensando  di avere dei contanti che invece  di fatto non ci sono.
Una sera prima di coricarsi ha tolto dal portamonete i soldi e ha messo un biglietto con scritto “ i soldi si chiedono e non si rubano”
La mattina dopo quando si è alzata lui l’ha aggredita dicendole che essendo loro una coppia di fatto tutto è lecito e che lui non è un ladro, ha poi aggiunto che si è sentito offeso.

 


Sono rimasta allibita a tal punto che nell’immediato non ho saputo che dirle.
Come dice mia nonna “fra moglie e marito non mettere il dito”, non è semplice convincerla  che il suo compagno è un disonesto, gli occhi dell'amore glielo fanno vedere diversamente.
Credo che il suo problema non abbia mai fine..quello del suo compagno  è un vizio.

 
 
 

non ho mai..

Post n°46 pubblicato il 26 Novembre 2012 da io_ribelle

Non ho mai seguito la politica e, sono sincera, sono poco edotta in materia.
Però mi consolo, perché attorno a me vedo persone che navigano nella più totale confusione.
I giovani poi..non ne parliamo!
Mio padre che cerca di spiegarmi un po’ la situazione si lascia spesso andare nello sconforto più completo. Sostiene che nonostante abbia vissuto tempi grigi, non erano mai bui come questi che stiamo passando negli ultimi anni.
Ora va tanto di moda la “Renzi mania”…e domani?..chissà!
Una domanda mi sorge spontanea: dove andremo a finire?

 
 
 

sabato pomeriggio...

Post n°45 pubblicato il 23 Novembre 2012 da io_ribelle

Sabato pomeriggio mi trovavo in un negozio in centro.
Ero in coda alla cassa quando le grida di un bambino hanno catturato la mia attenzione.
Strattonava la madre e cercava di avvicinarla allo scaffale dove era appoggiato un gioco  che voleva.
La madre visibilmente imbarazzata cercava di convincerlo che l’articolo costava troppo e che non poteva accontentarlo. Il bambino è scoppiato in un pianto disperato e ha cominciato ad insultare la madre a gran voce. Tutte le persone presenti si sono fermate a guardare la scena.
La madre, con dolcezza, ha tentato  di trascinarlo fuori dal negozio ma  il bambino ha iniziato a darle calci e pugni.
Paonazza  e per mettere fine alla piazzata ha preso il gioco, si è recata alla cassa e lo ha dato al   bambino che ha poi  smesso di frignare.
Aveva Vinto!
Al posto di quella madre non avrei assecondato il bambino, non tanto per la poca disponibilità economica ma per il suo  brutto comportamento.



Mentre uscivo pensavo che al giorno d’oggi circola l’idea un po’ ottusa che, per essere felici, i bambini devono avere tutto e subito.
Il più delle volte non  fanno in tempo a desiderare una cosa che già la posseggono. Così facendo si sentono autorizzati  a fare scenate come quelle nel negozio quando non è possibile comprare nell’immediato ciò che vogliono.
I bambini viziati hanno un’unica strada davanti quella del loro ego.

 
 
 
Successivi »
 

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 40
 

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: io_ribelle
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 48
Prov: EE
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ROSSA.LUNA40io_ribellemy_way70sols.kjaergoldrake1979_2009lucreziamussiemyljdellorussoSignoreGianGiordano48george_1964honda1000rr1alberto9monellaccio19venereblu.a
 
 
 

 

"...Si , è vero, qui nascono amicizie che a volte durano anni, in alcuni casi ci si scontra, in altri ci si incontra, altre volte ancora si rimane appesi a pensieri, sensazioni, immagini che bastano a se stessi e si ha quasi paura a dar loro forma e sostanza... "

 

ULTIMI COMMENTI

Gesti e parole.
Inviato da: ROSSA.LUNA40
il 27/06/2017 alle 21:43
 
Silenzi che parlano ... ciao Ale.
Inviato da: ROSSA.LUNA40
il 26/06/2017 alle 22:06
 
La dolcezza del vivere, ciao Ale.
Inviato da: ROSSA.LUNA40
il 24/06/2017 alle 21:28
 
Ogni passo da vivere, ciao Ale.
Inviato da: ROSSA.LUNA40
il 23/06/2017 alle 21:33
 
Gioie e vivere, ciao Ale.
Inviato da: ROSSA.LUNA40
il 22/06/2017 alle 21:42
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.