Creato da sentierodisole il 01/10/2007
blog di letteratura asiatica e non solo...

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

sentierodisoleMistik_girlbonfychiaraMariaCovinoWIDE_REDgiulio100Baudelaire79benigniiveanoannabelladibiancogiosca_itshanti171161ilopottocola007alex_dingeccosonia.so_s
 

Ultimi commenti

6 un'ora di corsa continua a ritmo libero b 80 minuti...
Inviato da: kizi
il 06/09/2014 alle 05:26
 
grandi codardi che ti possono ferire il più...
Inviato da: chat
il 06/09/2014 alle 03:56
 
thanks.
Inviato da: plaket
il 11/08/2014 alle 23:12
 
Very rightly said "Only love can be the cure for...
Inviato da: nitin
il 28/07/2014 alle 13:54
 
Appreciate it, I am really impressed with your writing...
Inviato da: adam
il 24/07/2014 alle 13:35
 
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Suggerimenti per tornare in forma

Post n°40 pubblicato il 16 Aprile 2010 da sentierodisole

La primavera è la stagione migliore per rimettersi in forma e il triathlon è forse lo sport migliore per farlo...ma come fare per spendere poco? lo sport più importante dei tre per tornare per farlo a livello amatoriale è la corsa (per gli agonisti è il ciclismo perchè influenza maggiormente i tempi finali).
La corsa è uno sport fantastico perchè correre ha un influsso benefico anche sulla lucidità mentale sotto stress e sui riflessi (infatti provate a  correre su terreno accidentato o saltellando su vecchi copertoni - dipende anche dalla velocità e dalla ampiezza dei passi). Una buona tecnica di allenamento per tornare in forma è la seguente:
(se avete dubbi sulle tecniche di nuoto chiedetemi pure - ho il brevetto di istruttore di nuoto  e diversi brevetti di apnea - in particolare posso darvi informazioni su acquaticità - provate a fare apnea a polmoni vuoti, capriole orizzontali, verticali a polmoni vuoti etc...)

(per ogni settimana si intende tre allenamenti a settimana per ogni sport - quando volete - NATURALMENTE LA MAGGIOR PARTE DELLE PERSONE HA TEMPO LIMITATO, QUINDI ANDARE A CORRERE DUE O TRE VOLTE LA SETTIMANA E' SUFFICIENTE TENENDO PRESENTE CHE LA CORSA ATTIVA I MUSCOLI CAPACI DI BRUCIARE OSSIGENO, I GLUTEI,  E QUINDI DI ALZARE IL METABOLISMO BASALE e più di tutti fa bruciare grassi), se avete poco tempo, magari correte portando a spasso il cane (IN TEORIA SONO SUFFICIENTI ANCHE VENTI MINUTI DI CORSA DUE O TRE VOLTE A SETTIMANA), se avete bambini che sanno andare in bici, fatevi accompagnare da loro - voi correte e loro pedalano - ho degli amici che fanno anche tre giri di mura (13 km) con i loro figli di cinque o sei anni in bici - CON IL CASCO!!).
PRENDETE UN CARDIOFREQUENZIMETRO, o se non potete permettervelo in base ai vostri obiettivi di fitness è comunque possibile fare senza USATE LA RPE - scala dello sforzo percepito - vedi in fondo)
(Il nuoto ha effetti positivi anche di stretching - anzi è lo sport che più di ogni altro allunga i muscoli - la lunghezza dei muscoli e l'esteticità ha comunque caratteristiche genetiche).
Lo so che può sembrare strano, ma la probabilità di infortuni (oltre che dal riscaldamento - streching etc..) dipende principalmente dall'allenamento del cuore - muscolo cardiaco - la maggior parte degli infortuni (stiramenti muscolari etc..) avvengono oltre la soglia anaerobica di produzione dell'acido lattico.
Il salto con la corda è un pessimo esercizio da fare soprattutto se siete sovrappeso e avete le ginocchia deboli (potreste vanificare il risultato del vostro allenamento).
I muscoli addominali sono i muscoli più grandi del corpo umano, ed entrano in azione in una miriade di movimenti (perfino quando siete immobili al volante della vostra auto usate i muscoli addominali per girare il volante), sono fondamentali per le prestazioni, ma non bruciano ossigeno e grassi (QUINDI ANCHE SE FATE UN MILIONE DI ADDOMINALI AL GIORNO E SIETE A DIETA POTRESTE NON DIMAGRIRE).
Se effettuate esercizi addominali state attenti alla posizione del collo, effettuate il movimento in maniera corretta, respirando e soprattutto LENTAMENTE.
Il nuoto a stile libero tonifica i muscoli addominali!!!

1 - la prima settimana fate un'ora di cammino alternando 1 minuto di corsa con un minuto di cammino (per chi è già in forma può fare un minuto di corsa ad un ritmo veloce o riducendo l'ampiezza dei passi - facendo passettini e correndo sullo sterrato - una specie di allenamento saltellando con la corda ma più efficace e più divertente perchè meno monotono)
LA COSA PIU IMPORTANTE E' LA GIOIA DI CORRERE, (sorridete, guardate il panorama primaverile, parlate con gli amici, portate a spasso il cane), che riguarda gli aspetti motivazionali, non concentratevi tanto sui risultati - e se non volete controllare ogni momento l'orologio, contate da 1000 a 1100 che grossomodo corrisponde ad un minuto.
b un ora continua di nuoto a ritmo libero anche lentissimo (stessa cosa - la cosa importante sono è la joie de vivre, altrimenti potete scordarvi i risultati - alternate gli stili di nuoto - fondamentalmente ogni stile mette in funzione muscoli diversi, quindi quando siete stanchi di fare stile libero, passate a rana, dorso etc..o semplicemente galleggiate)
Nello stile libero il corpo dovrebbe essere il più possibile orizzontale (per fare questo oltre alla tecnica, la posizione del mento, entrata in acqua delle braccia etc... è fondamentale il modo di respirare - invece di espirare velocemente ed subito dopo inspirare - cominciate l'espirazione gradualmente quando avete la testa sott'acqua)
Gli aspetti emozionali e di acquaticità sono fondamentali - quindi il consiglio è di fare qualche breve apnea a polmoni vuoti prima di cominciare l'allenamento)

c novanta minuti di cyclette o bici a ritmo libero

2 settimana due - un'ora di cammino alternando due minuti di corsa con uno di cammino
un'ora continua di nuoto a ritmo libero, con una vasca ogni cinque ad un ritmo più sostenuto -  90 minuti di bicicletta a ritmo libero con tre minuti a passo spedito ogni dieci lenti

3 settimana tre - un'ora di cammino alternando tre minuti di corsa con uno di cammino
b un'ora continua di nuoto a ritmo libero, con una vasca ogni quattro a ritmo più sostenuto
c 120 minuti di bici o cyclette a ritmo libero

4 un'ora di cammino alternando cinque minuti di corsa con uno di riposo
(arrivati a questo punto ce l'abbiamo quasi fatta)
un'ora di nuoto alternando due vasche lente e una veloce.
(a questo punto cominciate a preferire lo stile libero - che tonifica principalmente palle e muscoli addominali - concentratevi sulla fluidità del movimento - non lavorate eccessivamente di gambe - cercate di ridurre il numero di bracciate per vasca - lo stile a rana lavora principalmente su GAMBE e muscolo trapezio - il muscolo trapezio se sviluppato in maniera sproporzionata rispetto ai muscoli deltoidi conferisce una sensazione estetica di spalle cadenti.)
A questo punto cominciano a vedersi i risultati - in termini di fluidità, capacità di concentrazione mentale etc..) e anche in termini tecnici - minor numero di bracciate per vasca, capacità di nuotare a stile libero per 30 vasche di fila etc..)

5 un'ora di cammino alternando 10 minuti di corsa e uno di cammino
b un'ora continua di nuoto alternando una vasca veloce e una di recupero
c 120 minuti di bicicletta con tre minuti a passo spedito ogni dieci minuti lenti

6 un'ora di corsa continua a ritmo libero
b 80 minuti di nuoto continuo a ritmo libero
c 120 minuti di bicicletta con cinque minuti a passo spedito ogni dieci lenti

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

You got the love - Tu sei l'amore

Post n°39 pubblicato il 27 Marzo 2010 da sentierodisole

Traduzione trovata su internet
http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20091108100418AA2FiqJ

Sometimes I feel like throwing my hands up in the air
I know I can count on you
Sometimes I feel like saying "Lord I just don't care"
But you've got the love I need To see me through

Sometimes it seems that the going is just too rough
And things go wrong no matter what I do
Now and then it seems that life is just too much
But you've got the love I need to see me through

When food is gone you are my daily meal
When friends are gone I know my savior's love is real
Your love is real

You got the love
You got the love
You got the love
You got the love
You got the love
You got the love

Time after time I think "Oh Lord what's the use?"
Time after time I think it's just no good
Sooner or later in life, the things you love you loose
But you got the love I need to see me through

You got the love
You got the love
You got the love
You got the love
You got the love
You got the love

Sometimes I feel like throwing my hands up in the air
I know I can count on you
Sometimes I feel like saying "Lord I just don't care"
But you've got the love I need to see me through

You got the love
You got the love
You got the love
You got the love
You got the love
You got the love

TRADUZIONE

A volte mi viene voglia di gettare le braccia al cielo
so che posso contare su di te
a volte mi viene voglia di dire "Signore non m'importa"
ma tu hai l'amore di cui ho bisogno per andare avanti

A volte sembra che la situazione sia troppo dura da affrontare
e che le cose vadano storte qualsiasi cosa faccia
ogni tanto sembra che la vita sia sempre in salita
ma tu hai l'amore di cui ho bisogno per andare avanti

Quando non c'è cibo tu se il mio pasto quotidiano
quando gli amici se ne vanno so che l'amore del mio salvatore è sincero
il tuo amore è vero

Tu sei l'amore
Tu sei l'amore
Tu sei l'amore
Tu sei l'amore
Tu sei l'amore
Tu sei l'amore

Giorno dopo giorno penso "Signore a cosa serve?"
giorno dopo giorno penso che non va bene
prima o dopo nella vita perdi le cose che ami
ma tu hai l'amore di cui ho bisogno per andare avanti

Tu sei l'amore
Tu sei l'amore
Tu sei l'amore
Tu sei l'amore
Tu sei l'amore
Tu sei l'amore

A volte mi viene voglia di gettare le braccia al cielo
so che posso contare su di te
a volte mi viene voglia di dire "Signore non m'importa"
ma tu hai l'amore di cui ho bisogno per andare avanti

Tu sei l'amore
Tu sei l'amore
Tu sei l'amore
Tu sei l'amore
Tu sei l'amore
Tu sei l'amore

 

Sul significato della canzone :
http://www.songmeanings.net/songs/view/3530822107858568637/

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Come parlare fluentemente giapponese senza dire una sola parola

Post n°38 pubblicato il 26 Marzo 2010 da sentierodisole

Girando per internet ho trovato questo filmato veramente divertente.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Diventiamo tutti assaggiatori di frutta per un mondo più colorato

Post n°37 pubblicato il 04 Marzo 2010 da sentierodisole

questi sono alcuni siti in cui è possibile scaricare del materiale gratuito sull'analisi sensoriale della frutta.

http://www.disa.unibo.it/ScienzeDegliAlimenti/Ricerca/Attivita+editoriale/PresentazioniFrutta.htm

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Genti di Iran e immagini del Khorasan

Post n°35 pubblicato il 21 Febbraio 2010 da sentierodisole

Dalla pagina di YouTube in cui c'è il video :

"The Iranian peoples are a collection of ethnic groups, defined along linguistic lines as speaking Iranian languages. They are spread across the Iranian plateau, stretching from the Hindu Kush to central Anatolia and from Central Asia to the Persian Gulf - a region that is sometimes termed Greater Iran. Speakers of Iranian languages, however, were once found throughout Eurasia, from the Balkans to western China. As Iranian peoples are not confined to the borders of the current state of Iran, the term Iranic peoples is sometimes used to avoid confusion with the citizens of Iran.

The series of ethnic groups which comprise the Iranian peoples are traced to a branch of the ancient Indo-European Aryans known as the Iranians or Proto-Iranians. Archaeological finds in Russia, Central Asia and the Middle East have elucidated some scant information about the way of life of these early peoples. The Iranian peoples have played an important role throughout history: the Achaemenid Persians established one of the world's first multi-national states and the Scythian-Sarmatian nomads dominated the vast expanses of Russia and western Siberia for centuries with a group of Sarmatian warrior women possibly being the inspiration for the Greek legend of the Amazons. In addition, the various religions of the Iranian peoples, including Zoroastrianism and Manichaeism, are believed by some scholars to be important early philosophical influences on Judeo-Christianity. Early Iranian tribes are the ancestors of many modern peoples, including Persians, Kurds, Pashtuns and many other groups.

The term Iranian is derived from Iran (from Aryānām, (lit: "Land of the Aryans"). The old Proto-Indo-Iranian term Arya, per Thieme meaning "hospitable", is believed to have been one of the self-referential terms used by the Aryans, at least in the areas populated by Aryans who migrated south from Central Asia and/or southern Russia. In the late part of the Avesta (Vendidad 1) one of their homelands was referred to as Airyanem Vaejah. Te homeland varied in its geographic range, sometimes referring to Fars (according to Eratosthenes), the area around Herat (Pliny's view) and even the entire expanse of the Iranian plateau (Strabo's designation).

From a linguistic standpoint, the term Iranian peoples is similar in its usage to the term Germanic peoples, which includes various peoples who speak Germanic languages such as German, English and Dutch, Norwegian, or the term Slavic peoples, which includes various speakers of Slavic languages including Russians, Poles, Bosniaks or Serbs. Thus, along similar lines, the Iranian peoples include not only the Persians and Tajiks (or eastern Persians) of Iran, Afghanistan and Tajikistan, but also the Pashtuns, Kurds, Ossetians, Zazas, Baloch and others. The academic usage of the term Iranian peoples or Iranic peoples is distinct from the state of Iran and its various citizens (who are all Iranian by nationality and thus popularly referred to as Iranians) in the same way that Germanic peoples is distinct from Germans. Many citizens of Iran are not necessarily "Iranian peoples" by virtue of not being speakers of Iranian languages and may not have discernible ties to ancient Iranian tribes."

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »