Creato da perdendomineisensi il 07/09/2008

Sogni liberi

emozioni

AREA PERSONALE

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

I MIEI LINK PREFERITI

Citazioni nei Blog Amici: 54
 

ULTIME VISITE AL BLOG

navarromundobrasilperdendomineisensivolaminelcuore6mimosa.66Sky_Eaglecostanzatorrelli46soniaren77danieceruo77ccomenta_menteseveral1simona_77rmGiuseppeLivioL2il_pablo
 

ULTIMI COMMENTI

RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

NO AD OGNI FORMA DI VIOLENZA

 

 

 

 

 

 

 

enigma

Post n°2445 pubblicato il 06 Novembre 2017 da perdendomineisensi

vi è in noi

un enigma

che si dipana

nelle azioni

incolsapevoli

distanti dai pensieri

che vorremmo convogliare

nella ragione

nella razionalità

esso

come nebbia sospesa

ci conduce

nei meandri segreti

delle pulsioni

ove tutto è egoismo

allo stato puro

ed in questo enigma

che

perdiamo

la nostra purezza

ossimoro

dei valori

assoluti

specchia la vera nostra essenza

nella luce impura

dell'essere nudo

che siamo

 
 
 

voli

Post n°2444 pubblicato il 05 Novembre 2017 da perdendomineisensi

 
 
 

Trame

Post n°2443 pubblicato il 05 Novembre 2017 da perdendomineisensi

 
 
 

amore

Post n°2442 pubblicato il 05 Novembre 2017 da perdendomineisensi

 
 
 

RealtÓ

Post n°2441 pubblicato il 29 Ottobre 2017 da perdendomineisensi

 

 

 

 

 

Salva

Salva

 
 
 

Nei miei sogni

Post n°2440 pubblicato il 29 Ottobre 2017 da perdendomineisensi

Non so più amare veramente,

Tuffarmi in quella stanza dei sogni dove tutto è perfetto.

E dove il cuore si nutre di nuova vita,

Senza pensare , solo vivere.

Troppa fatica rinunciare all'egoismo per risalire gli abissi dell’opportunismo.

Hai già scoperto ingenuamente tutte le tue carte, ma non ne approfitterò.

Però ti conosco., ed un freddo cinismo mi fa già vedere dietro al tuo sguardo

accogliente, il momento in cui sarai stanca di me.

Ma la tua indole mi attira, men

Tu i bianchi, io i neri.

Dimostrami che non mi vuoi vincere.

Ed io non sconfiggerò te.

Una prova di forza interiore e di equilibri.

In cui la soluzione è il pareggio.

Il gioco, è nell’incastro perfetto.

La ricompensa, sta nella complicità, in un fuoco lento e forte, non vogio definirlo niente, nessun aggettivo, nessun vincolo

se non il darci, il viverci, il prenderci, a parole, sul serio e con il faceto,

il ridersi, nel confronto e se occorre nello scontro

nella condivisione, seppur distinti, ma mai distanti

sarebbe , un modo superiore, forse inumano

per non perdersi

per non cadere

una maniera nuova

per riscaldare la vita

a volte , vuota e fredda

e senza specchi

senza echi

sarebbe rinascere

senza pretese

e senza confini

un infinito universale

che attento

adesso

nei miei sogni.


 

Salva

Salva

 
 
 

Memoria

Post n°2439 pubblicato il 29 Ottobre 2017 da perdendomineisensi

 

Come proiettili , conficcati nella mente i ricordi, sparati dalla memoria, senza nulla potere, veli persistenti, che come nebbia impediscono il cammino sicuro, e ti lasciano nel vento della melanconia. Memoria imprevista, incontrollata, che riemerge, nel mare delle emozioni, come relitti alla deriva nel mare dell'anima, memoria inconscia, imprevista , infelice, che ti rende inerme e naufrago nel mare emotivo, in solitudine.

 


 
 
 

Provocazione

Post n°2438 pubblicato il 28 Ottobre 2017 da perdendomineisensi

 

 

 

 

Scrivo questo post dopo un’osservazione di lunga data del mondo maschile rispetto al tema del sesso e dell’avere una relazione sessuale con una donna . Sono certo che in molte donne si ritroveranno in questo quadro. Che, purtroppo, è desolante, pur con le dovute e abbondanti eccezioni.
Il dato di partenza è la libertà, sicuramente nuova, nell’intrecciare relazioni sessuali. Oggi, uomini e donne si sentono autorizzati a cercare avventure anche se sposati o fidanzati. Su questo finalmente c’è parità, perché era aberrante che l’adulterio fosse consentito, moralmente e anche a livello legislativo fino a poco tempo fa, solo agli uomini. La facilità con cui si trovano persone, manco a dirlo, è legata alle app come Tinder e simili, ma anche agli stessi social, attraverso i quali è facile entrare in contatto con decine e decine di persone.
E infatti la prima fase delle relazioni di oggi è facilissima. Entrare in contatto con una persona, esserne incuriositi, invitarla a chattare, cominciare a scambiarsi messaggini sempre più spinti. Su questo versante, gli uomini sono bravissimi. Capaci di scrivere centinaia e centinaia di messaggi whatsapp con le cose più ardite, estreme, rispolverano l’intero kamasutra andando persino oltre.
I problemi nascono successivamente, quando si dovrebbe passare dal virtuale alla realtà, ai corpi concreti, alle emozioni meno digitali e piu' vere. Una buona parte di uomini a questa fase non ci arrivano proprio, fuggono a gambe levate per paura. Altri se ne vanno dopo il primo incontro, sempre per incapacità di gestire una relazione con una persona reale, in carne e ossa. Quelli che rimangono, però, non sempre sono i migliori. Perché anche se iniziano una “relazione” sessuale, lo fanno con modi e criteri che spesso sono totalmente lontani dai desideri reali di una donna. E non perché le donne, come vuole uno stereotipo, puntino più sulle emozioni e meno sul sesso, ma perché – e questo invece sembra un luogo comune ma non lo è – desiderano il sesso esattamente come gli uomini, però riescono ad arrivarci solo attraverso certe emozioni.
Anche se il contatto è avvenuto “digitalmente”, l’altra metà del cielo ovvero la donna si aspetta un corteggiamento più tradizionale, o meglio, più romantico. Che non significa andare a letto dopo sei mesi, oppure ricevere un anello (ridicolo, perché spesso anche le donne vivono relazioni clandestine o hanno più amanti). Significa, invece, sentirsi profondamente desiderate, entrare in una relazione fatta di dialoghi, ascolti e confronti mentali e tempi dilatati, dove le emozioni possano manifestarsi lentamente, dove ci si possa lasciare andare sapendo che si troverà dall’altra parte qualcuno che ti sostenga e non solo un buco dove cadere e farsi male.
Non importa che le donne siano sposate o no, che la relazione non sia la sola, per le donne quello che conta è sentirsi unica e sentire che questa unicità si manifesta ogni giorno nelle parole, ma anche  nei gesti, dell’uomo. Relazioni ovviamente anche di parole, di  carezze, ma anche di concretezza, di aiuto “materiale”, perché no, in questi tempi difficili non c’è niente di scandaloso a trovare consigli e appoggi. Pensare l’altro significa pensarlo in tutta la sua esistenza concreta.  E dunque, per fare un esempio, se la tua amante ha un bambino e poco lavoro, e non ha i soldi per comprargli i pennarelli, è giusto e bello darle una mano. In fondo, gli amanti di un tempo così facevano.
Ma se esiste una minoranza di uomini che tutto questo lo capisce e lo mette in pratica, la maggioranza non si comporta affatto così. Totalmente autocentranti sulle loro esistenze, certamente spesso complesse, gli uomini chiedono solo poche scocciature e molto piacere. Alle donne domandano di incontrarsi nei ritagli di tempo, ma quelli loro per lo più, non di lei, e di passare subito al concreto, perché – anche questo sembra un cliché eppure è vero – la loro capacità di eccitarsi è rapida, prendere scopare, finire, andarsene, esattamente il contrario di una donna che di tempo ha bisogno. A dir la verità, neanche di relazione si può parlare in questi casi, perché per questi uomini una relazione – sia pure segreta e quindi limitata a pochi incontri – è già qualcosa di eccessivo. Semplicemente vogliono sesso veloce, quando possono loro, e come dicono loro, con qualche variante sul tema.
Anche dal punto di vista economico, l’impegno è pochissimo. Ho sempre pensato che non sia del tutto giusto che un uomo, specie se giovane ma soprattutto non benestante, si senta costretto a offrire un pranzo o un caffè, ma qui credo, siamo arrivati al grado zero del galateo, uomini che dicono “ho i soldi interi, paga tu”. L’investimento sull’altro, anzi l’altra, è minimo, il tempo è poco e se la donna alza pretese è facile troncare e iniziare con un’altra (succede, molto spesso questi uomini semplicemente abbandonano la donna senza più scrivere né rispondere ai messaggi, una forma di violenza che andrebbe punita dal codice penale). Perché in fondo, sempre con il beneficio del dubbio, una vale quasi l’altra, e vince la scopata non tanto la più giovane o più carina ma semplicemente quella più remissiva, capace di accettare che le regole del gioco le decida lui. Ma allora, scusate la provocazione, sarebbe quasi meglio che queste donne si facessero pagare. Sì, perché in definitiva assomigliano pericolosamente alle donne che docili devono essere per contratto.
Parlando con amiche e conoscenti, ho potuto constatare l‘enorme disagio – e delusione e frustrazione – che provocano queste relazioni usa e getta. le donne chiedono poco, mica pretendono che lasci la moglie né di aver una relazione esclusiva, ma almeno un po’ di galanteria, una continuità almeno mentale se non fisica, e un caffè offerto”, dicono. Molte hanno deciso di troncare. Altre continuano, tra nuove eccitazioni e nuove delusioni, ma è un tira e molla logorante. Insomma, mancano forse gli uomini di una volta?
C’è da chiedersi se anche le donne si comportano così, da predatrici del sesso usa e getta, sempre in cerca di uomini con cui scopare senza emozioni né impegno. Aspetto commenti e pareri da te che leggi.
Le donne di oggi continuano a voler nutrire una relazione, anche se fatta di poche ore, mettendoci continuità sentimentale e mentale, desiderio di amore, voglia di un sesso che parta dalla testa e non (solo) dalla zona genitale. Un tempo, il desiderio di questo sesso (e amore) sarebbe stato il minimo. Oggi persino questo, invece, sembra essere diventato un’irraggiungibile utopia.


L'immagine può contenere: sMS

Salva

Salva

 
 
 

io sono

Post n°2437 pubblicato il 06 Ottobre 2017 da perdendomineisensi

 
 
 

tu

Post n°2436 pubblicato il 05 Ottobre 2017 da perdendomineisensi

 
 
 

Buio

Post n°2435 pubblicato il 04 Ottobre 2017 da perdendomineisensi

I love black cats. I have 3 and would take more but I would lose my hubby so  happy with the 3 I have!!

Non so come hai fatto

hai dipinto il buio

"I'm not what they think, I'm not what you say, I'm not who I'm expected to be, I'm not what you want me to be either. My whole life people have been trying to change me, everybody but you. That's why it's you, thats why it's always you".

Salva

 
 
 

viaggiare

Post n°2434 pubblicato il 03 Ottobre 2017 da perdendomineisensi

 
 
 

eleganza

Post n°2433 pubblicato il 03 Ottobre 2017 da perdendomineisensi

L'immagine può contenere: 1 persona

 
 
 

attesa

Post n°2432 pubblicato il 03 Ottobre 2017 da perdendomineisensi

 
 
 

ama

Post n°2431 pubblicato il 02 Ottobre 2017 da perdendomineisensi

 
 
 

istanti infiniti

Post n°2430 pubblicato il 02 Ottobre 2017 da perdendomineisensi

 
 
 

odio

Post n°2429 pubblicato il 02 Ottobre 2017 da perdendomineisensi

;) pensiero d'amore?

 
 
 

se ..

Post n°2428 pubblicato il 30 Settembre 2017 da perdendomineisensi

L'immagine può contenere: sMS

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

 
 
 

autunno

Post n°2427 pubblicato il 23 Settembre 2017 da perdendomineisensi

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

L'immagine può contenere: montagna, spazio all'aperto, natura e acqua

L'immagine può contenere: montagna, cielo, spazio all'aperto, natura e acqua

L'immagine può contenere: sMS

L'immagine può contenere: spazio all'aperto, natura e acqua

 

 
 
 

indistruttibile

Post n°2426 pubblicato il 23 Settembre 2017 da perdendomineisensi

L'immagine può contenere: una o più persone e primo piano

 
 
 
Successivi »