Community
 
rinox18
   
 
Creato da rinox18 il 27/06/2007

SHOOTING STAR

Cinema, Serie TV, Anime, Manga, Comics, Musica & Altro by rinox18

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

 

« Berserk AMVDEATH NOTE AMV & GALLERY »

DEATH NOTE

Post n°64 pubblicato il 06 Gennaio 2008 da rinox18
 
Tag: Anime, Manga



« \mathfrak{L}'umano il cui nome sarà scritto in questo quaderno morirà. »

Cosa faresti se trovassi un quaderno che ha il potere di uccidere? Cosa faresti se avessi tra le mani il potere di un Dio? Avresti il coraggio di usarlo?



Quello che segue è il racconto del Quaderno della Morte, il DEATH NOTE, e di un ragazzo che ne entra in possesso. Non ho mai letto il manga, ma pochi giorni fa un mio amico mi ha dato la serie completa dell'anime, devo dire che all'inizio ero un pò scettico, ma con i proseguire della storia ed il susseguirsi degli avvenimenti, DEATH NOTE è un'opera bellissima. Sempre con il fiato sospeso, in equilibrio perfetto tra un thriller, un giallo e un horror.
Qui di seguito parlerò sia del manga che dell'anime, quindi verrà svelata completamente la trama dell'opera, quindi per chiunque sia prima curioso di saggiare di persona la qualità di questo anime, consiglio vivamemente di NON LEGGERE QUANTO SEGUIRA' e di cercare di recuperare i 37 episodi della serie animata.




DEATH NOTE (デスノート Desu Nōto) è un fumetto gipponese  ideato e scritto da Tsugumi Ohba e disegnato da Takeshi Obata, incentrato su un ragazzo che decide di liberare il mondo dal male con l'aiuto di un quaderno dai poteri soprannaturali: il Death Note.

Il manga è stato pubblicato originariamente sul settimanale Weekly Shonen Jump da Dicembre 2003 a Maggio 2006, con un totale di 108 capitoli. La serie, in Giappone, è stata raccolta in 12 book, in corso di pubblicazione in Italia, per la casa editrice Planet Manga della Panini Comics . Oltre ai volumi della serie regolare, è stato pubblicato anche un tredicesimo volume, chiamato DEATH NOTE 13: How to Read, nel quale viene spiegato tutto ciò di cui non si viene a conoscenza nei 12 volumi precedenti, compreso il vero nome di L. In seguito al successo del manga sono stati creati una serie anime di 37 episodi e due film in live action.

TRAMA:
Light Yagami è uno studente modello, annoiato dal suo stile di vita e stanco di essere circondato da crimini e corruzione. La sua vita prende una svolta decisiva quando, nel 2003, trova per terra un misterioso quaderno con la scritta "Death Note". Le istruzioni del Death Note asseriscono che qualsiasi persona il cui nome venga scritto sul quaderno morirà. Inizialmente scettico sull'autenticità del Death Note, credendolo uno scherzo, Light si ricrede quando assiste alla morte di due criminali di cui aveva scritto il nome sul quaderno. Dopo aver incontrato il vero proprietario del Death Note, uno Shinigami (Dio della morte) di nome Ryuk, Light cercherà di diventare il "Dio del nuovo mondo", mondo di cui lui stesso decide leggi e punizioni.
In breve, il grande numero di morti inspiegabili cattura l'attenzione dell'Interpol e di un misterioso detective conosciuto solo come "L". L scopre in breve tempo che il serial killer, soprannominato dai media Kira (dalla pronuncia giapponese della parola inglese Killer), si trova in Giappone. L conclude anche che Kira può uccidere solo conoscendo la faccia e il nome delle persone che vuole eliminare. Light capisce subito che L sarà il suo più grande nemico, e da qui ha inizio una sfida fra i due per provare la propria superiorità mentale.

I PERSONAGGI PRINCIPALI:

I Protagonisti

LIGHT YAGAMI (KIRA): Il protagonista di DEATH NOTE, uno studente modello che conduce una vita tranquilla, ma noiosa. Quando trova il Death Note, fatto cadere sulla Terra da Ryuk, uno Shinigami, decide di usarlo per uccidere i criminali con l'obiettivo utopico di purificare il mondo e diventarne il nuovo Dio: da questo momento si trasforma in Kira, spietato assassino di chi viene giudicato indegno nonché nemico giurato di L.
Light possiede alcuni tratti caratteristici del disturbo antisociale di personalità, con assenza totale di pietà per gli umani che uccide con il Death Note.

L: L è il miglior detective al mondo, a cui è stato affidato il compito di rintracciare e catturare Kira. Malgrado non venga specificato nell'opera, è intuibile che L fosse uno degli orfani che vivevano nell'istituto per bambini con doti speciali di Watari. Il suo aspetto disordinato e scompigliato nasconde le sue grandi doti deduttive e intuitive. Ha diversi atteggiamenti singolari, come l'abitudine di sedersi in modo strano e di mangiare dolci nel mezzo di una conversazione. La sua intelligenza è superiore a quella di Light Yagami. Nonostante sia sicuro che Light sia Kira, a L mancano prove sufficienti per assicurarlo alla giustizia. Prende spesso decisioni drastiche per confondere e far fare scelte forzate al suo avversario. In diverse occasioni, rischiando la vita, rivela delle proprie debolezze, con il preciso intento di far cadere Kira in trappola per catturarlo. Per tutelare la propria incolumità sceglie gli pseudonimi di Ryuga Hideki e Ryuzaki.

MISA AMANE: Una ragazza dal comportamento infantile con una cotta per Kira. È una famosa modella e ama vestirsi in stile gothic lolita. È immatura e ha la tendenza a riferirsi a se stessa in terza persona (chiamandosi "Misa-Misa") per sembrare più kawaii. Misa è del tutto devota a Light, di cui, secondo quanto detto da lei stessa, si è innamorata a prima vista. Light, tuttavia, la vede solamente come una risorsa per i suoi piani, grazie al Death Note che anch'essa possiede e agli "occhi di shinigami", ottenuti a costo di sacrificare metà della vita che le restava da vivere (durante la storia li sacrificherà due volte in totale,riducendo ad un quarto la sua vita, sempre per devozione a Light). Questi "occhi di shinigami" danno a Misa l'abilità di sapere il nome di qualsiasi persona di cui veda il viso, garantendo a Kira un vantaggio non indifferente. Misa è in oltre una dei pochissimi umani ad essere stata amata dagli shinigami, prima da Jealous e poi da Rem (entrambi hanno infatti sacrificato la propria vita pur di salvarla).

MELLO: Mello è un orfano cresciuto insieme a Near nell'istituto di Watari per bambini superdotati. Era uno dei candidati più accreditati per diventare il successore di L (Subito dopo Near, a cui e' secondo), con cui condivideva la passione per i dolci, in questo caso per la cioccolata. Al contrario di Near, Mello, benché molto intelligente, si lascia spesso controllare dalle emozioni.


NEAR:
 
Near era il candidato più accreditato per diventare il successore di L, con cui convidideva anch'egli alcune particolarità: così come L amava giocare ad esempio con cubetti di zucchero e forchette, Near ha la passione per i pupazzi e per i castelli di carte, con cui gioca per tutta la serie. Inizialmente, Watari propone a Near e Mello di unire le forze per catturare Kira, ma Mello rifiuta. Near ha il pieno sostegno del governo americano con cui forma la SPK (Special Provision for KIRA) allo scopo di catturare Kira.

Gli Shinigami (Dei della Morte)

Gli Shinigami, o "Dei della Morte", sono creature simili a demoni che vivono in un mondo a parte rispetto a quello terreno. Per aumentare la durata della loro vita, gli Shinigami scrivono i nomi degli esseri umani sul loro Death Note. Tuttavia, poiché il loro mondo è incredibilmente noioso, lo scrivere sul proprio quaderno è considerato imbarazzante, e viene quindi fatto nel privato. Gli Shinigami non possono essere uccisi in alcun modo convenzionale, come per esempio tramite pistole o coltelli.

RYUK: Lo Shinigami che fa cadere il Death Note che Light raccoglie. È Ryuk che, per passare il tempo, dà inizio alla storia. Neutrale per natura, Ryuk si rifiuta spesso di aiutare Light e si diverte invece ad osservarlo affannarsi per raggiungere i suoi obiettivi. Bisogna sottolineare che Ryuk non è in alcun modo amico di Light: agisce solamente per il suo interesse e per il suo personale divertimento, e spesso non riesce a dare a Light dettagli chiave sul Death Note. È particolarmente goloso di mele umane,anzi ne è talmente assuefatto che l'astinenza lo costringe a strani comportamenti quali fare la verticale.

REM: Lo Shinigami femmina che consegna per prima il Death Note e gli "occhi" a Misa. Compare principalmente durante la saga di "L", e scompare poco dopo la sua conclusione. Come Ryuk, Rem possiede due Death Note; tuttavia, ne consegna uno di sua spontanea volontà a Misa Amane. Rem eredita il secondo quaderno da Jealous, uno Shinigami sacrificatosi per salvare Misa, alla quale lo consegna ritenendola l'azione più giusta da fare. Alla fine, Rem, oltre al quaderno, erediterà anche l'amore di Jealous per la ragazza, che difenderà anche a costo della sua vita.


JEALOUS:
 
Jealous, Jelas nella versione italiana del manga, appare solo in un flashback del volume 4, durante un discorso di Rem. Nel flashback si vede Jealous vegliare su una Misa più giovane rispetto a quella della storia. Infatuatone, lo Shinigami, vedendo Misa in pericolo, decide di usare il suo Death Note per uccidere gli assassini della ragazza prima che questi compiano l'omicidio. Subito dopo aver scritto i nomi, Jealous si trasforma in un mucchio di sabbia e ruggine come punizione per avere allungato la vita di un essere umano.

SHIDOH: Shidoh è uno Shinigami giunto sulla Terra per recuperare il Death Note che Ryuk gli rubò. Dopo aver scoperto dove si trova il suo quaderno, Shidoh si manifesta nel mondo degli umani, disposto anche a rivelare i segreti del Note pur di recuperarlo. Famoso fra gli altri Shinigami per la sua stupidità, Shidoh si dimostra all'altezza della sua fama.

Gruppo d'Indagine

Un gruppo di poliziotti giapponesi guidati da Soichiro Yagami, impegnati nel rintracciare Kira insieme ad L.

SOICHIRO YAGAMI: Padre di Light e capo del gruppo d'indagine, determinato a catturare Kira ad ogni costo. Si preoccupa molto della sua famiglia.
TOTA MATSUDA:
 
Il membro più schietto ed ingenuo del gruppo d'indagine. Nonostante il resto del gruppo sia fermamente convinto che ciò che Kira fa è sbagliato, Matsuda è molto combattuto sulla questione, e spesso si chiede se le azioni di Kira non siano in realtà giuste. È anche il membro che Light riesce a ingannare più facilmente, riuscendo a guadagnare la sua totale fiducia.
KANZO MOGI:
Mogi è uno dei membri più attivi del gruppo d'indagine. Per la maggior parte del tempo resta in silenzio, al punto che quasi non si nota la sua presenza. Raccoglie dati in maniera veloce e precisa, e dimostra di essere anche un ottimo attore, simulando alla perfezione agitazione e buon umore, tratti completamente estranei al suo solito comportamento.
SHUIKI AIZAWA:
Aizawa è il membro piú diligente del gruppo d'indagine su Kira, il che a volte lo rende dubbioso sul seguire L dati i suoi modi "non convenzionali". Rimane tuttavia fedele al suo lavoro, e continuerá ad essere il piú determinato e sospettoso nell´indagare su Kira.
WATARI:
Un uomo anziano assistente di L. Si occupa della logistica del gruppo d'indagine. È anche il fondatore di un istituto per bambini geniali e di diversi orfanotrofi pagati con i soldi ricavati dalla sue invenzioni. È inoltre un abile cecchino.

IL DEATH NOTE:



I Death Note sono dei quaderni, solitamente in possesso degli Shinigami, in grado di uccidere qualunque persona a patto che si verifichino certe condizioni. Attraverso l'utilizzo del death note si può anche specificare la causa della morte entro 40 secondi, dopo aver scritto la cusa della morte si hanno a disposizione 6 minuti e 40 secondi per scriverne i dettagli.



LE REGOLE DEL DEATH NOTE: Prima dell'inizio della storia, Ryuk scrisse sul suo Death Note alcune delle regole in inglese, la lingua che lui credeva la più parlata al mondo. Le regole che scrisse sono le seguenti:
- L'umano il cui nome sarà scritto su questo quaderno morirà.
- Questo quaderno non farà effetto a meno che chi scrive non abbia in mente il viso della persona mentre scrive il suo nome. Quindi, persone che condividono lo stesso nome non verranno colpite.
- Se la causa della morte viene scritta entro 40 secondi dopo aver scritto il nome della persona, si verificherà.
- Se la causa della morte non è scritta, la persona morirà semplicemente di infarto.
- Dopo aver scritto la causa della morte, i dettagli della morte dovranno essere scritti nei seguenti 6 minuti e 40 secondi.
Inoltre, ogni volume del manga ha una pagina contenente nuove regole o possibili usi del Death Note. In ogni episodio dell'anime compaiono, come intermezzo, due frame in cui sono elencate due regole o spiegazioni sul Death Note. Qui di seguito se ne elencano alcune tratte dai primi 8 episodi dell'anime:
- Questo quaderno diventerà parte del mondo degli umani non appena vi entrerà in contatto.
- Il proprietario di questo quaderno potrà vedere il proprietario originale (ad esempio un dio della morte) e sentirne la voce.
- L'umano che toccherà il quaderno potrà vedere il proprietario originale (ad esempio un dio della morte) e sentirne la voce, anche se non è il proprietario.
- L'umano che usa questo quaderno non potrà andare né in Paradiso né all'inferno.
- Scegliendo come causa della morte l'infarto, si può scrivere la causa e la data prima del nome della vittima, aggiungendola successivamente.
- Se un umano usa il quaderno, in genere gli si manifesterà un dio della morte entro 39 giorni da quell'utilizzo.
- In via di principio, gli dei della morte non intervengono in alcun modo in relazione alle morti combinate per via del quaderno.
- Un dio della morte non ha obblighi nel fornire spiegazioni esaurienti riguardo l'utilizzo del quaderno, e le sue regole, all'umano che l'utilizzerà.
- Un dio della morte allunga la sua vita quando uccide un umano, di tanti anni quanti quelli che restavano da vivere all'umano nel momento della sua uccisione. Un umano non può fare altrettanto uccidendo suoi simili.
- Un umano può accorciare la sua vita usando il quaderno.
- L'umano possessore del quaderno può barattare metà del tempo che gli resta da vivere con gli occhi di un dio della morte, che consentono di conoscere il vero nome e il tempo di vita rimanente di altri umani semplicemente guardandoli.

LE FALSE REGOLE: Oltre alle regole originali, Light nel corso del manga convince Ryuk a scriverne alcune false per sviare e confondere L:
- Se il possessore del Death Note non uccide entro 13 giorni dall'ultima annotazione, lui o lei morirà.
- Se il Death Note viene bruciato, distrutto o altrimenti danneggiato in qualsiasi modo, tutti quelli che hanno toccato quel Death Note moriranno.

IL MANGA: Il manga di DEATH NOTE fu serializzato per la prima volta nel settimanale Weekly Shonen Jump, prodotto da Shueisha , nel Dicembre 2003 .
La serie in Giappone terminò con un totale di 108 capitoli. In seguito, i singoli capitoli furono raccolti in dodici volumi separati. In aggiunta a questi dodici è stato pubblicato un tredicesimo volume dal titolo "DEATH NOTE - How to Read", contenente dettagli e informazioni necessarie per risolvere alcuni misteri lasciati irrisolti alla fine della serie, come il destino di alcuni personaggi. Il manga è stato pubblicato in diverse lingue, comprese inglese, tedesco, e cinese. Inoltre è in pubblicazione bimestrale in italia ed è al suo ottavo volume.


I FILM: DEATH NOTE è stato adattato per il grande schermo in forma di due film live action . Il primo film, DEATH NOTE, è stato proiettato per la prima volta in Giappone il 17 Giugno 2006 , restando in cima alla vetta del botteghino per due settimane. È in gran parte fedele al manga (con alcune differenze come l'aggiunta di Shiori, la ragazza di Light), ed ha inizio con Light che frequenta l'università e ha flashback sul ritrovamento del Death Note qualche anno prima. Il secondo film,  DEATH NOTE: The Last Name, è stato proiettato per la prima volta in Giappone il 3 Novembre 2006, raggiungendo subito la cima delle classifiche del botteghino. Il 9 Febbraio 2008 uscirà nelle sale giapponesi L movie, uno spin-off dedicato al passato del detective L.



L'ANIME: L'anime di DEATH NOTE, composto da 37 episodi, ha avuto inizio in Giappone il 3 Ottobre 2006. Al contrario dei film, l'anime segue fedelmente il manga, con solo alcune piccole differenze nel design dei protagonisti e nell'ordine degli avvenimenti. La serie è stata trasmessa su Nippon Television  ogni Martedì alle 00:56.

SPECIAL: Il 31 Agosto 2007 è stato rilasciato uno special della durata di circa 2 ore, una sorta di riassunto dei primi 26 episodi raccontati anni dopo lo svolgersi della vicenda dallo Shinigami Ryuk.

Fonte:
 Wikipedia. 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/shootingstar/trackback.php?msg=3869355

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
imp.bianco
imp.bianco il 06/01/08 alle 12:37 via WEB
Ciao! buona domenica e buona befana! X-Bye
 
 
rinox18
rinox18 il 06/01/08 alle 17:23 via WEB
Ricambio! Bye bye!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
debby emostilosa il 30/12/10 alle 00:52 via WEB
Io lo seguivo su mtv e non mi sn mai persa una puntata.Ho anche i due film,davvero belli!!La mia preferita è Misa Misa!Vorrei che esistesse davvero il death note per uccidere le persone ingiuste,gli assassini,gli stupratori... almeno così esisterebbe il mondo perfetto,se lo avessi io lo userei pur di diventare un'assasina...almeno non ci sarebbe più crudeltà!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.