Creato da swala_simba il 20/09/2008

nel tempo...

E sarà sempre un nuovo gioco per tenere acceso il fuoco nel lungo tempo da venire, piccole pietre da trasportare e da seguire per ritornare.. (finardi)

 

 

La storia del “c’era una volta”….

Post n°1230 pubblicato il 25 Maggio 2017 da swala_simba

 

La cosa che più mi manca quando torno è il “filò africano” : quello stare insieme alla fine della giornata a “raccontare”, così come si faceva una volta dalle nostre parti quando  filossàr voleva dire stare insieme; discorrere, chiacchierare, ma soprattutto  raccontare per custodire e trasmettere le tradizioni….

E allora cerco di ricostruire quel prezioso momento con un poco di amici riuniti attorno al camino a raccontarcela….

Si parla lentamente con quella comunicazione circolare in cui ci si ascolta e ci si arricchisce ognuno dell’esperienza dell’altro e lentamente si ricrea quella magica atmosfera di quando, bambini, si ascoltavano le fiabe e si entrava in un magico mondo in cui tutto era possibile…

 

L'altra sera, quando è stato il mio turno, ho raccontato la storia del Kivuli Centre di Nairobi, un centro sociale alla periferia di Nairobi nato per accogliere i bambini di strada.

La parola kivuli vuol dire rifugio. Un rifugio per migliaia di bambini che vivono in stato d’abbandono sulle strade di Nairobi per un’infinità di motivi, ma tutti derivanti dall’estrema povertà delle loro famiglie.

Il Centro è diretto dalle donne e dagli uomini della Comunità di Koinonia, con la presenza del missionario comboniano Renato Kizito Sesana ed è sostenuto dall’ong  Amani.

 

 

Tra loro i Koinonia Children Team e Nafsi Africa (lo spirito dell’Africa), che si occupano di danze tradizionali, canti e teatro raccontando antiche fiabe africane, come quella di 
Simba Na Mende (il leone e lo scarafaggio).

C’era una volta un leone che, dopo aver sconfitto in duello una iena, decide di fare una festa. Chiede a tutti gli animali di portare cibo, legna per accendere il fuoco. Tutto è pronto, ma si accorgono che manca l’acqua per cucinare le pietanze. Tutti vanno al fiume per raccoglierla, ma tornano  indietro, compreso il leone, spaventati  da strani lamenti che provengono dai canneti.
Che fare? Tutti gli animali piangono disperati quando arriva un vecchio, carico di esperienza e di intelligenza. Sarà proprio la sua saggezza a risolvere la situazione restituendo l'acqua, la risorsa più preziosa.
Gli animali, grati,  lo eleggono Re.

 

 
 
 
Successivi »