Creato da sjones81 il 23/04/2006

Suonatore Jones

libertà, l'ho vista ...

 

 

ANGELUS NOVUS

Post n°118 pubblicato il 08 Gennaio 2013 da sjones81
 

    C'è un quadro di Klee che s'intitola 'Angelus Novus'. Vi si trova un angelo che sembra in atto di allontanarsi da qualcosa su cui fissa lo sguardo. Ha gli occhi spalancati, la bocca aperta, le ali distese. L'angelo della storia deve avere questo aspetto. Ha il viso rivolto al passato. Dove ci appare una catena di eventi, egli vede una sola catastrofe, che accumula senza tregua rovine su rovine e le rovescia ai suoi piedi. Egli vorrebbe ben trattenersi, destare i morti e ricomporre l'infranto. Ma una tempesta spira dal paradiso, che si è impigliata nelle sue ali, ed è così forte che egli non può più chiuderle. Questa tempesta lo spinge irresistibilmente nel futuro, a cui volge le spalle, mentre il cumulo delle rovine sale davanti a lui al cielo. Ciò che chiamiamo il progresso, è questa tempesta.

W. Benjamin.

 
 
 

COSTRUIRE SIGNIFICA...

Post n°117 pubblicato il 09 Marzo 2011 da sjones81

Costruire significa collaborare con la terra, imprimere il segno dell’uomo su un paesaggio che ne resterà modificato per sempre; contribuire inoltre a quella lenta trasformazione che è la vita stessa delle città. Quanta cura, per escogitare la collocazione esatta d’un ponte e d’una fontana, per dare a una strada di montagna la curva più economica che è al tempo stesso la più pura. Fondare biblioteche, è come costruire ancora granai pubblici, ammassare riserve contro un inverno dello spirito che da molti indizi, mio malgrado, vedo venire.

 M. Yourcenar,"Memorie di Adriano"

 
 
 

...

Post n°116 pubblicato il 23 Febbraio 2011 da sjones81

Il montaggio della bicicletta giapponese richiede una
grande pace mentale.

R. M. Pirsig

 
 
 

[atomi e vuoto sono in me]

Post n°115 pubblicato il 23 Aprile 2010 da sjones81

"Credo che anche tu ti sia accorta, in quei pochi momenti che ci siamo visti, quanto io sia divenuto paziente. Lo ero anche prima, ma solo in virtú di un grande sforzo su me stesso: era una certa qualità diplomatica, necessaria per entrare in rapporto con gli imbecilli e con la gente noiosa, della quale purtroppo non si può fare a meno. Ora, invece, non mi costa nessuna fatica: è diventata un’abitudine, è l’espressione necessaria della routine carceraria, ed è anche un elemento di autodifesa istintiva. Qualche volta però questa «pazienza» diventa una specie di apatia e di indifferenza, che non riesco a superare: credo che ti sia accorta anche di questo e che un po’ ti abbia addolorato."

A.G.

 
 
 

AQo9o4o6|3:32

Post n°114 pubblicato il 20 Maggio 2009 da sjones81

AQ2oo9o4o6

03:32



 

Riflettendo sui fatti,

sui modi e sui tempi

c'è da finire matti

a pensare che un attimo solo

bastò

adesso lo so.


Non è che rimpianga

nemmeno una volta

e non è la coscienza che brucia,

ma l'assenza che il buio portò

e che un giorno riavrò.

Non c'era nemmeno un segnale

o il tempo di avere terrore

soltanto l'odore bruciato

di plastica e un cielo

che ha sbagliato colore

e la luce che cambia,

che cresce,

che esplode,

e la rabbia che sale

e col sangue corrode

e intanto intuire

o persino sapere

che niente e nessuno

potrà mai spiegarmi perchè...


Ma tornando al presente,

c'è un rumore costante,

una nota stridente

che ancora la mente scordare non può.

NON DIMENTICHERO'.


E' il regalo che ho avuto:

da quel giorno per me

il mondo è muto

e non chiedo un aiuto, anzi,

evito. E' Meglio di dire di no

a chi cerca in quello che so.

 

Non c'era nemmeno un segnale

o il tempo di avere terrore

soltanto l'odore bruciato

di plastica e un cielo

che ha sbagliato colore

e macine immense

che gettano terra

e il vento

ed il fuoco

le feste

e la guerra

e intanto intuire,

o perfino sapere

che niente e nessuno

potrà mai spiegarmi

perchè...

 

La Bomba, D. Silvestri.

 

...

 
 
 

ascoltando "Rosa di Turi"

Post n°113 pubblicato il 23 Ottobre 2008 da sjones81

Osmosi

oltre la stanza,

lo sguardo filtra

fuori dalla scatola.

 

Si sofferma

a fantasticare

sull’epidermica sofferenza del soffitto,

fatta di umidità e fumo rappreso.

Penetra la fredda materia

 e,per un attimo,

è il buio.

 

Si divincola tra i coppi malmessi,

in un labirinto claustrofobico.

 

Da qui in là v’è l’etere,

come un parto.

 

si espande in sospiri,

bolla gonfia di nulla,

oltre le nuvole,

sale.

 

Anima mia,

incapace di soffocare

in un sepolcro organico,

dove vai a volare?

Da cosa ti separi?

 

Sei ciò che rifiuti.

Sei perché fuggi.


 

 

Esule asservito all’uscio

L’illusione di evadere

misura quanto la catena.

 

Da oltre le nuvole vedi casa,

oppure svernerai fluttuando?

 

 

Sjones81

 

 
 
 

Post N° 111

Post n°111 pubblicato il 27 Agosto 2007 da sjones81

...

 
 
 

Post N° 110

Post n°110 pubblicato il 16 Luglio 2007 da sjones81

 
 
 

Post N° 109

Post n°109 pubblicato il 02 Luglio 2007 da sjones81

 GEORGE GRAY

Ho esaminato bene tante volte

il marmo che hanno scolpito per me:

una nave in porto con le vele ammainate.

In realtà non rappresenta il mio approdo,

ma la mia vita intera.

Perché l'amore mi fu offerto

ed io lo rifuggii per non restarne deluso;

il dolore bussò alla mia porta, ma io ebbi paura.

Fui allettato dai richiami dell'ambizione,

ma tremavo al pensiero dei suoi rischi. 

Eppure, tutto il tempo, come un affamato,

cercavo un senso da dare alla mia vita

e ora so che bisogna alzare le vele

e abandonarsi ai venti del destino

ovunque essi portino la nave. 

Dare un significato alla propria vita

 può condurre alla follia,

ma una vita senza significato

è il tormento dell'inquietudine e del vano desiderio;

è una nave che brama il mare

e tuttavia ne ha paura.

E. Lee Master, "ANTOLOGIA DI SPOON RIVER"

 
 
 

INFERNO/PARADISO

Post n°108 pubblicato il 15 Maggio 2007 da sjones81


immagine


immagine

Otranto (Le), Località Orte, Ex Cava di Bauxite

 
 
 

AUDIORICORDI

Post n°107 pubblicato il 05 Maggio 2007 da sjones81

 
 
 

Appunti di viaggio (INFERNO/PARADISO)

Post n°106 pubblicato il 04 Maggio 2007 da sjones81

immagine

Otranto (Le), Località Orte, ex cava di bauxite



 
 
 

IN VIAGGIO

Post n°105 pubblicato il 15 Aprile 2007 da sjones81

immagine

 
 
 

Contrasto tra l'aristocratica e la plebea

Post n°104 pubblicato il 15 Aprile 2007 da sjones81

Plebea:

Da piccola bambina io ave' 'mparatoche c'era un solo Dio che ci comanda,

ora si vede il mondo s'è cambiatoperché si trova un Dio per ogni landa.


Così rimane il popolo ingannato dalla vostra fallace propaganda:

mentre Dio ci descriveva: " Non ammazzare " oggi vediam le gente macellare,

Aristocratica:

È sempre costumato guerreggiare e in oggi ce lo impone più che mai,

chi per voler le terre conquistare e chi per dar lavoro agli operai.


Intanto quei malvagi, piano piano, un po' di educazione la impareranno,

tralasceranno i rei costumi suoi, diverranno educati come noi.

Plebea:

Dici che civilizzare tu li vòi, pagherei a sapete come farai:

fammi i' piacere e dimmi come fai agli altri regali ciò che non hai.


Prima di tutto civilizza i tuoi, perché se una statistica tu fai

troverai tra gli italici abitanti il settanta per cento d'ignoranti.

Aristocratica:

Questo tu l'avrai letto sull'Avanti giornale socialista e temerario;

essere nun ci poi che lui fra tanti all'impresa di Tripoli contrario.


Mentre gli altri giornali, tutti quanti, rammentano d'un caso straordinario:

giornali fatti da' nazionalisti, e l'Avanti lo fanno i socialisti.

Plebea:

Chi ama la guerra sono òmini tristi, privi di scienza e di cuore cattivo;

fossero stati invece i socialisti, il mio figlio sarebbe ancora vivo.


La guerra è bella pe' capitalisti, perché ritrovan sempre il loro attivo:

dalle imposte che tengono impiegate dicono sempre: Armiamoci ed andate.

 
 
 

Post N° 103

Post n°103 pubblicato il 12 Aprile 2007 da sjones81

Desertificazione in atto.

Aridità.

immagine
























Giunga la pioggia
nel mio giardino.

 
 
 

Concerto a L'Aquila...  

Post n°102 pubblicato il 28 Marzo 2007 da sjones81

immagine
 

 
 
 
 
 

Post N° 100

Post n°100 pubblicato il 21 Marzo 2007 da sjones81

>>>> IL VIDEO <<<<

MAD WORLD

All around me are familiar faces
Worn out places
Worn out faces

Bright and early for their daily races
Going nowhere
Going nowhere

Their tears are filling up their glasses
No expression
No expression

Hide my head I want to drown my sorrow
No tomorrow
No tomorrow

And I find it kind of funny
I find it kind of sad
The dreams in which I’m dying
Are the best I’ve ever had
I find it hard to tell you
I find it hard to take
When people run in circles
It’s a very very
Mad world
Mad world

Children waiting for the day they feel good
Happy birthday
Happy birthday

Made to feel the way that every child should
Sit down and listen
Sit down and listen

Went to school and I was very nervous
No one knew me
No one knew me

Hello teacher tell me what’s my lesson
Look right through me
Look right through me

And I find it kind of funny
I find it kind of sad
The dreams in which I’m dying
Are the best I’ve ever had
I find it hard to tell you
I find it hard to take
When people run in circles
It’s a very very
Mad world
Mad world
enlarged in your world
Mad world

MONDO FOLLE

Tutto intorno a me ci sono volti familiari
Luoghi logori
Volti logori

Sveglio e brillante per le corse quotidiane
Senza meta
Senza meta

Le loro lacrime hanno riempito i loro bicchieri
Nessuna espressione
Nessuna espressione

Nascondo la testa voglio affogare il mio dolore
Nessun domani
Nessun domani

E trovo un pò buffo
e trovo un pò triste
che i sogni in cui muoio
sono i più belli che abbia mai fatto
E trovo difficile da dirti
E trovo difficile da sopportare
quando la gente corre in circolo
E' davvero
Un mondo folle
Un mondo folle

Bambini che aspettano il giorno in cui si sentiranno bene
Buon compleanno
Buon compleanno

Ti fanno sentire come ogni bambino dovrebbe
Seduto ad ascoltare
Seduto ad ascoltare

Sono andato a scuola ed ero molto nervoso
Nessuno mi conosceva
Nessuno mi conosceva

Salve, prof, dimmi qual è la mia lezione
Mi guardi attraverso
Mi guardi attraverso

E trovo un pò buffo
e trovo un pò triste
che i sogni in cui muoio
sono i più belli che abbia mai fatto
E trovo difficile da dirti
E trovo difficile da sopportare
quando la gente corre in circolo
E' davvero
Un mondo folle
Un mondo folle
Allargato nel tuo mondo
Un mondo folle

Tears For Fears - (la cover, quella del video linkato, è di gary jules e michael andrews, realizzata per la colonna sonora di DONNIE DARKO)

 
 
 

IT TEXTURE 

Post n°99 pubblicato il 05 Marzo 2007 da sjones81

immagine

 
 
 

Quistione meridionale

Post n°98 pubblicato il 01 Marzo 2007 da sjones81


Il nonno di mio padre era brigante
come Carmine Crocco e Ninco Nanco
è sua la testa mozza che financo
sopra i libri di storia hanno stampato
rubava ai ricchi per dare ai cafoni
per questo gli tagliarono i ........

Per lui la Quistione meridionale
non è stata certo un buon affare

Il nonno di mio padre era bracciante
disoccupato e morto di fame
un giorno fu preso a lavorare
nel tavoliere come stagionale
non sapeva che s'era scioperato
per questo si trovò morto ammazzato

Per lui la Quistione meridionale
non è stata davvero un buon affare

Il padre di mio padre non aveva
nemmeno terra dove lavorare
allora decise di occupare
un pò di terra incolta nell'Arneo
ma un poliziotto con la camionetta
gli fece a pezzi la sua bicicletta

Per lui la Quistione meridionale
non è stata davvero un buon affare

Mio padre infin è stato un emigrante
io dico è stato perchè non c'è più
non voglio ricordare come fu
a voi non interessa e a me fa male
non so neppure dov'è seppellito
perchè non scrisse più dopo partito

Per lui la Quistione meridionale
non è stata davvero un buon affare

Conosco invece un tizio un professore
che studiando con cura la Quistione
del Mezzogiorno in breve è diventato
un grosso personaggio, un deputato
dirige enti corsi e scuole d'arte
e gli entrano quattrini da ogni parte
per lui la Quistione meridionale
è stata certamente un buon affare

Rina Durante

il testo, una poesia di Rina Durante, fu messo in musica dal Canzoniere Grecanico Salentino, credo, negli anni 70. Pare che non ci siano in giro pubblicazioni che riportino tale brano musicale, nè degli autori, nè di eventuali ripropositori. gradirei fornirvi informazioni più dettagliate, ma non le ho. Qualsiasi contributo sull'argomento è gradito

 
 
 
Successivi »
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: sjones81
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 36
Prov: EE
 

***************

 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

kinogaciappelsjones81t.v.b.90nadia.abagnaleantipaticomasposatolatin_greek_loverFIORENZOMNTlorenzobenedettorosaria.ricchiutosusamiello5Jolly_Pilssailessaraelisa.rugoloerikilrosso1
 

APPUNTI IN ROSSO

NELLA MIA STANZA:


immagine
SHODO, lo stile libero. Calligrafia, tradizione e arte contemporanea
N.Nagayama, Ed. CasaDeiLibri.

- = oOo = -
immagineAppuntamento a Belliville
Regia:S. Chomet , 2003
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

ULTIMI COMMENTI

recentemente, nell'ultimo disco del Canzoniere,...
Inviato da: carlo
il 12/10/2011 alle 14:08
 
dopo averla montata questa bici devi anche...
Inviato da: io
il 03/03/2011 alle 16:48
 
e tu, chi sei?
Inviato da: sjones81
il 25/04/2010 alle 00:09
 
Chi è la tua Tania?
Inviato da: ...
il 24/04/2010 alle 23:51
 
la bomba che distrusse il rifugio più bello che esisteva e...
Inviato da: Ci9
il 11/07/2009 alle 00:14
 
 

FACEBOOK

 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.