Community
 
sagredo58
   
Creato da: sagredo58 il 03/01/2011
fibrillazioni, tentazioni, emozioni, provocazioni, sensazioni

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Ultime visite al Blog

una.melagufo2005lascrivanacandida.mordilloreginadellamore_200RendezVous_Rendysagredo58anthos13IlSilenzioDellAcquasalvogiuffrida1960bi075bbach1962silvia1996efran6319
 
 

Contatori e Contati

 
Citazioni nei Blog Amici: 59
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Mobile

Seguimi su Libero Mobile

 

Riconoscimenti

sito internet

 

Motori di ricerca

motori di ricerca

 

 

 

La panchina del Parco

Post n°3938 pubblicato il 25 Aprile 2014 da sagredo58
 
Tag: poesia

Seduto su questa panchina, 
nel parco, solo,
fumo un mezzo toscano, languidamente, in pace.

Distillo pensieri.
Guardo la gente passare, 
agitarsi intorno a me.

Lei arriva improvvisa, 
si siede, 
senza chiedere il permesso.

Le parlo. 
M'intima d'ascoltare.
Dopo il suo dire,

l'abbraccio con semplici parole.
Ride, 
me ne è grata. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Attenzione Blogger Pericoloso – Turpiloquio

Post n°3937 pubblicato il 24 Aprile 2014 da sagredo58
 

Infine, ed è quello che più mi costa ammettere, Biopresto ha ragione: il turpiloquio mi appartiene.

Ad Augusto ho detto, per di più pubblicamente, cose terribili:

  • Gli ho detto che gli scureggia il cervello, questa è in effetti la mia preferita delle sue descrizioni.
  • L'ho insultato definendolo un cazzone maschilista, dall'encefalogramma piatto, che mi piace perché rende bene graficamente la sua elevatissima intensità di pensiero.
  • L'ho apostrofato dichiarandolo coglione e pure tanto stronzo, cadendo, lo ammetto, nella sciatteria più totale, priva di qualsiasi inventiva; non ho alibi ma certo che la sintesi offerta dall'accoppiata stronzo e coglione m'appare ineguagliabile.

Chiedo tardivamente scusa a Biopresto, ravveduto dalle sue sagge parole.

Lo elevo a mio maestro di vita, a lui che, diversamente da me, non è un misogino devo la giusta considerazione da dare alla donne che frequentano il mio blog, che lui mi insegna essere delle povere:

  • ingenue
  • cicisbee
  • masochiste
  • umiliate
  • crocerossine,
  • assistenti sociali,
  • volontarie del terzo mondo.

Conscio che in psichiatria, il termine delirio indica una varietà di stati mentali confusionali in cui l'attenzione, la percezione e la cognizione del soggetto appaiono significativamente compromesse, ne rilevo la piena applicabilità ad Augusto.

Per questo sono sicuro che Biopresto sarà pienamente d'accordo con me nel lanciare un ultimo avvertimento alle donne:

Fate attenzione ai misantropi, ai misogini, soprattutto ai deliranti spermatozoi impazziti che abitano il Virtuale.

Sono sicuro che questa serie di post vi aiuterà a riconoscerli facilmente, così che grazie all'illuminato rigurgito cerebrale di Biopresto nel Virtuale non esista sporco impossibile!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Attenzione Blogger Pericoloso – Leggere con attenzione

Post n°3936 pubblicato il 24 Aprile 2014 da sagredo58
 

Riprendo per un'ultima volta le sagge e meditate parole di Biopresto:

Attenzione ai misantropi e misogini mascherati...

Le sue illuminanti parole le faccio mie e, stimolato dal suo elevato pensiero, dal suo esempio di rettitudine pluribannata, aggiungo che non sono in sintonia con gran parte della moltitudine che si aggira nel Virtuale.

Per questo stimolato da Biopresto, lo smacchiatore del Virtuale, verso cui paleso ancora una volta il mio debito  incolmabile, esplicito il mio modo d'essere allo scopo:

  • di evitare di far perdere tempo a qualcuno,
  • di far incazzare qualcun altro,
  • di farmi rompere i coglioni da qualcun altro ancora.

Mi si vorrebbe: educato, conciliante, gentile, disponibile, paziente, tollerante, buono.

Invece ...

SONO MALEDUCATO perché uso anche le parolacce e insulto, anche se nella maggior parte dei casi prediligo e sono attrezzato ad usare l'ironia come una lama affilata, innanzitutto su me stesso, poi per rispondere/commentare senza mai offrire l'altra guancia.

NON SONO CONCILIANTE, GENTILE, DISPONIBILE, PAZIENTE, TOLLERANTE, BUONO, perché non sono disponibile a tollerare stupidaggini, futilità, inutilità, senza reagire. Che significa parlare schiettamente e dire come la penso con crudele realismo evitando edulcorazioni, perifrasi, o altro tipo di ammortizzatori verbali.

INTERAGISCO CON PERSONE. Inutile che mi spieghiate che dietro ogni nick c'è una persona, lo so! E' evidente che a questa persona, che non conosco, non devo assolutamente nulla oltre all'educazione di cui sopra.

RISPONDO SEMPRE ad una domanda che mi è posta ma non è detto che la risposta voglia o possa piacere.

MI RITENGO LIBERO DI ESPRIMERE GIUDIZI sulla base della limitata interazione con altri nicknane, ovviamente sono sempre disponibile a cambiare questi giudizi sulla base di successive maggiori informazioni.

CONOSCO VERAMENTE UNA PERSONA SOLO NEL REALE, non certo nel Virtuale solo per una serie di messaggi scambiati. Do valore al termine amicizia solo se ci si conosce nel Reale. Finché si rimane nel Virtuale usare la parola AMICO è pura finzione. Trovo ridicoli i link ai Blog amici  e lo spazio amici dove accetto chiunque si proponga tale ma non propongo mai a nessuno di entrare. Si può diventare amici solo se ci si conosce nel Reale, magari dopo essersi sfiorati nel Virtuale.

MI RISERVO DI UTILIZZARE MESSAGGI PRIVATI NEI MIEI POST, nel caso li trovassi interessanti, ovviamente nel rispetto della privacy, ovvero senza fornire indicazione sull'autore o dettagli a lui inerenti. Se la cosa turba qualcuno basta che si astenga dal mandarmi messaggi privati.

NON VOGLIO FAR INCAZZARE NESSUNO, se qualcuno è border line o psicolabile, già incazzato di suo o ipersensibile, frustrato o depresso, segnato da drammi epocali, è meglio che tiri dritto e non si fermi ad interagire o, addirittura a leggere, rischierebbe di trovarsi nella condizione di dovermi palesare che si è incazzato con me. Questo sarebbe assurdo, nel Virtuale non m'incazzo mai, non serve. Non sono interessato a far incazzare nessuno, ancora meno sono disponibile a sentirmi raccontare da uno sconosciuto che l'ho fatto incazzare. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Attenzione Blogger Pericoloso – Confesso la mia misoginia

Post n°3935 pubblicato il 24 Aprile 2014 da sagredo58
 

Quello che dice il mio castigatore Biopresto è tutto assolutamente vero:

  • Verissimo che non mi piace ricevere un messaggio con scritto abbracci o baci, perché do all'abbraccio il valore che merita di ricordarlo, fatto di consistenza tattile, di calore della pelle, di odore animale (e non intendo il profumo che può nasconderlo), del momento e del contesto, oltre che ovviamente della persona che mi ritrovo ad avvolgere in virtù di una mole spropositata.
  • Vero che, diversamente da Biopresto, non so cosa sia un bacio alla francese perché non sono più un ragazzino interessato a imparare a baciare, e che un bacio distratto, frutto del torpore delle abitudini, non mi dice nulla.
  • Vero che reputo difficile avvicinarmi alla sua bocca e rimanere a sfiorare le sue labbra con le mie. Più facile precipitarsi in un inutile bacio vorticoso, condito da un abbraccio fremente. Più facile, usueto, banale. Meno appagante. Vero che elogio la lentezza dello struscio delle labbra appena divaricate. Labbra ancora asciutte che tastano la compattezza delle sue labbra. Labbra che si esplorano senza lingua, senza fretta ma con premeditazione.
  • Vero che ho goduto quando ho avuto il privilegio di essere sedotto da una donna moderna che abbia scalcato la atavica e obsoleta consuetudine che relega la seduzione all'uomo.
  • Vero che non associo il sesso all'amore, ritenendo il primo ancora coperto e instradato da sovrastrutture culturali che possono attenuare una sana passione erotica.
  • Verissimo che non provo nessuna riconoscenza per le donne con cui faccio sesso, pensando che una buona intesa sessuale sia frutto dell'incontro di due persone adulte, disinibite e, soprattutto, curiose di esplorarsi.
  • Altrettanto vero che rimarrei inorridito da una donna che mi confessasse riconoscenza per essermela scopata, perché il sesso, come l'amore, è incontro non regalo unilaterale di cui essere riconoscenti.
  • Vero che sono un provocatore che può anche giocare senza ritegno alcuno con il dogma maschilista per eccellenza che afferma "un buco è sempre un buco".
  • Vero che non m'innamoro se non ho prima verificato una buona intesa sessuale, e non verifico l'intesa sessuale se di fronte mi trovo una donna eccezionale come Biopresto, ovvero, come lui, dotata di un encefalogramma piatto.
 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Attenzione Blogger Pericoloso – Sintomatologia della misoginia

Post n°3934 pubblicato il 24 Aprile 2014 da sagredo58
 

 

L’analisi di Biopresto sulla mia misoginia è impietosa e, soprattutto, attenta:

Come gli riconosciamo la misoginia?

Ha affermato, con turpiloquio, che non gli piacciono né gli abbracci, né i baci, alla persona amata, soprattutto la mattina quando si esce di casa …

Non vuole corteggiare le donne, gli pesa l’onere della seduzione …

Non vuole associare il sesso e amore, nemmeno come riconoscenza.

Pretende che le donne gli si concedano, affermando che prima assaggia il buco, poi gli fa il test dell’intelligenza, se supera il quoziente minimo gradito a lui, continua a frequentarla se no la manda a quel paese …

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Attenzione Blogger Pericoloso – Misogino

Post n°3933 pubblicato il 24 Aprile 2014 da sagredo58
 

Purtroppo la mia colpa più grave non è la misantropia, ho una aggravante: la misoginia.

Ancora le lucide parole di Biopresto mi sferzano la coscienza nel palesarmi l'essere ignobile che sono.

Non solo è misantropo, ha anche l'aggravante della misoginia - SONO SEMPRE IO.

Grazie Augusto:

  • Ti prego continua a fustigarmi.
  • Migliorami!
  • Salvami dalla perdizione!

Sempre rifacendomi a Wikipedia rper permettere una migliore comprensione ricordo che:

Il termine misoginia indica un sentimento ed un conseguente atteggiamento d'odio o avversione nei confronti delle donne, generalmente da parte di uomini, più raramente da parte di altre donne.

Spesso è usato come sinonimo o rafforzativo di maschilismo; i due concetti sono in realtà differenti considerando la misoginia come un atteggiamento individuale e il maschilismo (da quale la misoginia può, in alcuni casi, derivare) come un atteggiamento culturale, non necessariamente accompagnato da odio, manifestatosi nel recente passato, che considerava gli uomini superiori alle donne ed a cui pertanto venne attribuito il significato di essere una convinzione preconcetta, come anche il razzismo, dannosa per il genere femminile.

La misoginia è diretta verso le donne considerate come gruppo: un misogino/a può intrattenere comunque delle relazioni affettuose di amicizia e amorevoli con singole donne; di converso, avere relazioni negative con un gran numero di donne prese singolarmente non significa necessariamente essere misogini/e.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Attenzione Blogger Pericoloso – Confesso la mia misantropia

Post n°3932 pubblicato il 24 Aprile 2014 da sagredo58
 

Che dire, Biopresto mi ha letto dentro come un libro aperto, lui è una persona veramente superiore e speciale, mentre da Orso - ma che dico! - da Orco che sono:

  • so ben gestire la mia solitudine e non mi dispiace avere una giornata per me dichiarandolo apertamente;
  • come aggravante ammetto che amo perdermi da solo, in moto, nel vento, su strade che si fanno giostre;
  • verissimo che per Pasqua sono stato solo dalle 12.30 alle 17.00, impedito da un ginocchio appena operato;
  • peggio di sposato con figli, molto peggio, ho la terribile colpa di essere separato dalla madre di mia figlia;
  • abbandonato dalla ex moglie, che m'ha telefonato per sentire come andava il ginocchio e per ringraziarmi dei due massaggi che gli ho regalato per ricompensare la dedizione mostrata nell'aiutarmi a gestire la mia temporanea inabilità;
  • abbandonato anche dalla mia compagna, che ha raggiunto la sua anziana mamma ed i suoi fratelli al pranzo pasquale cui ero stato invitato, cui ho dovuto rinunciare muovendomi con difficoltà;
  • abbandonato finanche da mia figlia, in vacanza in base al motto "Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi", di cui ammirato vedo sbocciare ed incentivo l'inevitabile ambita presa di possesso di indipendenza e libertà;
  • veramente non mi s'è filato nessuno, soprattutto tutti quelli che, appena esauriti gli impegni familiari verso genitori anziani e malandati, m'hanno invaso casa, fumato i mie sigari, trangugiato il mio Calvados o sorseggiato il mio tè e portato gli ovetti di cioccolato.
 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Attenzione Blogger Pericoloso – Sintomatologia della misantropia

Post n°3931 pubblicato il 24 Aprile 2014 da sagredo58
 

 

Biopresto è eccezionalmente lucido nell’individuare la sintomatologia che mi smaschera come misantropo, non posso che riverenzialmente lasciargli la parola:

Del misantropo bisogna capire gli indizi e i segnali che da …

Voi mi direte, ma quali sono?

Incominciamo col dire che gli piace la solitudine,

ha ammesso che ha trascorso la Pasqua da solo …

Pur essendo sposato con figli,

non se l’è filato nessuno, neanche amici e parenti…

O per scelta, quindi asociale …

O perché scartato, quindi carattere da Orso …

Fin qui la misantropia è classificabile al 100% ...

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Attenzione Blogger Pericoloso – Motivi alla base del mio outing

Post n°3930 pubblicato il 24 Aprile 2014 da sagredo58
 

Facile capire il motivo di questo mio outing:

  • incitare le donne a non essere ingenue,
  • esortarle ad acquisire piena coscienza di chi io sia ,
  • istruirle sulla persona riprovevole con cui hanno a che fare su questo blog.

Questo perché come Biopresto ci ricorda:

I misantropi usano la violenza ...

da cui se ne trae che Sagredo è un blogger pericoloso!

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Attenzione Blogger Pericoloso - Misantropo

Post n°3929 pubblicato il 24 Aprile 2014 da sagredo58
 

 

Per l’esattezza ho scoperto di essere un misantropo, di cui sempre grazie a Biopresto, il nettatore del Virtuale, mi è ricordato il significato:

La misantropia può essere motivata da sentimenti di isolamento  o alienazione. 

La misantropia può assumere forma di arroganza culturale, quando una persona prova avversione verso l'umanità per una percezione di superiorità mentale sugli altri, specialmente in persone con disturbi psichici gravi.

Specialmente in individui affetti da forti depressioni o da altri disturbi; ha carattere poco socievole, chiuso ai contatti umani:  l'aspetto più comune è classificabile come un desiderio di solitudine, alienazione o anche sentimenti estremi, come il distruggere le altre persone, spesso attraverso la violenza.

In realtà il suo dire m’appare confuso per cui preferisco riportare la definizione di misantropo tratta da Wikipedia:

La misantropia è un sentimento ed un conseguente atteggiamento d'odio totale o sfiducia nei confronti del genere umano ovvero l'attitudine all'antipatia e alla sfiducia verso le altre persone.

Un misantropo è una persona che odia o non si fida dell'umanità. La misantropia comunque non implica necessariamente sadismo o masochismo, o una disposizione antisociale e sociopatica verso l'umanità.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »