Creato da: sagredo58 il 03/01/2011
fibrillazioni, tentazioni, emozioni, provocazioni, sensazioni, cazzeggi, per celebrare parola, significato e conoscenza

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Ultime visite al Blog

sagredo58anastomosidisabbiamagid1acerbonigiov65ooarw3n63bozzimassimomartinflypilastr1enosnas3a3383237660eleonora312glodestsilvioapNIKONMAN
 

Ultimi commenti

Uuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu
Inviato da: sagredo58
il 21/07/2017 alle 13:34
 
Ho scritto invece un programma che genera frasi compiute...
Inviato da: sagredo58
il 20/07/2017 alle 20:57
 
Una cosa simile la feci in Red Mutation, pubblicai un post...
Inviato da: WIDE.RED
il 20/07/2017 alle 20:36
 
ciauuu
Inviato da: paperinopa_1974
il 20/07/2017 alle 20:33
 
Ok ci proverò, grazie :-)
Inviato da: arw3n63
il 20/07/2017 alle 19:31
 
 
 

Contatori e Contati

 
Citazioni nei Blog Amici: 88
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Mobile

Seguimi su Libero Mobile

 

Riconoscimenti

sito internet

 

Motori di ricerca

motori di ricerca

 

 

 
« IDV - Dadaismo, Rapprese...IDV - Dadaismo, Poetica del Caso »

IDV - Dadaismo, Arte contro l’Arte

Post n°7955 pubblicato il 17 Luglio 2017 da sagredo58
 

 

Non a caso la parola Dada, che identifica il movimento dadaista, non significa assolutamente nulla, già in questo palesando una prima caratteristica del movimento: rifiutare ogni atteggiamento razionalistico.

Il rifiuto della razionalità, ovviamente provocatorio, e gli atteggiamento dissacratorio, per cui tutti i mezzi sono idonei, sono usati per per giungere al fine ultimo dei dadaisti

  • distruggere l'arte,
  • o meglio, abbattere le convenzioni borghesi intorno all'arte.

Distruzione necessaria per ripartire con una nuova arte:

  • non più messa sul piedistallo dei valori borghesi;
  • fatta coincidere con la vita stessa, non separata da essa.

 

Dopo il suo esordio, il movimento dadaista si diffonde ben presto in Europa, soprattutto in Germania, quindi a Parigi, la sia funzione principale è distruggere una concezione oramai vecchia e desueta dell'arte.

 

La vita del movimento è abbastanza breve, non può essere diversamente:

  • operata egregiamente la distruzione;
  • è successivamente richiesta una trasformazione.

 

Tra il 1922 e il 1924 il dadaismo scompare e nasce il surrealismo.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog