Creato da: sagredo58 il 03/01/2011
fibrillazioni, tentazioni, emozioni, provocazioni, sensazioni, cazzeggi, per celebrare parola, significato e conoscenza

Lista Nera

 

Artemide, nera, con coglioni al collo,

icona perfetta di uno svelato

mistero pagano

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Ultime visite al Blog

sagredo58halpertsekurpointparidetroisestudiomorcianomichele49mirellabauchieroarw3n63sabrina.aliverninianastomosidisabbiaSono44gattinfilax6.2ascensoritecnoliftpa.ro.lelab79
 

Ultimi commenti

I musicologi devono essere scappati.
Inviato da: sagredo58
il 18/01/2018 alle 21:13
 
Ok appena mi riesce :-)
Inviato da: arw3n63
il 18/01/2018 alle 15:41
 
Esplora i link che do nel post successivo, si trova di...
Inviato da: sagredo58
il 18/01/2018 alle 15:26
 
Questo sembra l'acqua, bolle d'acqua,...
Inviato da: arw3n63
il 18/01/2018 alle 15:04
 
Mi sarei aspettata qualcosa diciamo "di più...
Inviato da: arw3n63
il 18/01/2018 alle 14:48
 
 
 

Contatori e Contati

 
Citazioni nei Blog Amici: 90
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Riconoscimenti

sito internet

 

Motori di ricerca

motori di ricerca

 

 

 
« Idolatria – Teoria della...Idolatria – II grado di ... »

Idolatria – I grado di conoscenza: Percezione sensibile

Post n°8170 pubblicato il 11 Ottobre 2017 da sagredo58
 

 

La percezione sensibile, o immaginazione, è il primo grado di conoscenza, quello che:

  • è legato alle opinioni, al "sentito dire",
  • è frutto all'esperienza vaga e superficiale.

 

Si tratta della conoscenza pre-scientifica che coglie la realtà in maniera parziale:

  • che non connette causalmente le realtà ma le percepisce isolatamente, è quindi una conoscenza offuscata, perché inadeguata e confusa nel rappresentare le cose:
  • che non permette di ricollegare la molteplicità della vita all'unita di Dio/Natura.

 

A questa conoscenza sensibile e parziale corrisponde, dal punto di vista etico, la schiavitù delle passioni, da cui l'Uomo:

  • non avendo ancora compreso le leggi che lo governano,
  • si lascia tiranneggiare.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog