Creato da: sagredo58 il 03/01/2011
fibrillazioni, tentazioni, emozioni, provocazioni, sensazioni, cazzeggi, per celebrare parola, significato e conoscenza

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Ultime visite al Blog

lascrivanasagredo58idro.fmsurfinia60lab79estinetteefran6319giorgiojuveStolen_wordsBloggernick10orsobianco.amstudio_albrizioSono44gattinfilax6.2anastomosidisabbia
 

Ultimi commenti

:))
Inviato da: lascrivana
il 19/11/2017 alle 09:58
 
Ommmmmmmmmmmm
Inviato da: sagredo58
il 19/11/2017 alle 09:34
 
Il mio credo non m'impedisce di gustare le buone...
Inviato da: lascrivana
il 19/11/2017 alle 09:22
 
Essere bersaglio mi del tutto indifferente, se poi lo...
Inviato da: sagredo58
il 19/11/2017 alle 09:06
 
Se ne ritorna a casa dopo pranzo. Io penso che chi ti...
Inviato da: lascrivana
il 19/11/2017 alle 07:21
 
 
 

Contatori e Contati

 
Citazioni nei Blog Amici: 89
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Mobile

Seguimi su Libero Mobile

 

Riconoscimenti

sito internet

 

Motori di ricerca

motori di ricerca

 

 

 
« 2008 - Compagni di Scuol...2008 - Compagni di Scuol... »

2008 - Compagni di Scuola Reunion Virtuale

Post n°8249 pubblicato il 13 Novembre 2017 da sagredo58
 

Innanzitutto per ricercare coordinate virtuali che, quando ancora ci conoscevamo, non esistevano.

A queste coordinate elettroniche si affida il non conoscersi attuale.

Splendida contraddizione in termini, ricca di simmetrie temporali e dicotomie spaziali Reale/Virtuale.

 

In questo modo ci si riunisce prima nel Virtuale, dove gli organizzatori di turno (i compagni di classe più proattivi), come pastori nel Virtuale, cercano di costringere all’interno di uno stesso “stazzo” la raccolta degli Avatar dei compagni di classe.

Persone, dirà qualcuno!

Persone, ci sono dietro agli avatar.

Non che io ne dubiti, le persone ci saranno ma chi le conosce!

 

Non siamo più i ragazzi che si sono separati diciottenni, siamo adulti martoriati dalla vita, nel fisico e, soprattutto, nei sogni, come i protagonisti dei film che ho innanzi citato.

 

Il bello è che ce ne rendiamo anche conto, lo chiarisce a scanso di equivoci Stefano …

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog