Creato da: sagredo58 il 03/01/2011
fibrillazioni, tentazioni, emozioni, provocazioni, sensazioni, cadute di stile e cazzeggi

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Ultime visite al Blog

augusto75bYaris167sagredo58chiaracomeilsole1lascrivanagrass_ochevolagiselle3vpsicologiaforensebubriskaelisa.r79g1b9arw3n63BacardiAndColakhenan
 

Ultimi commenti

Scusa, mi sono espressa male.. non era quello che intendevo...
Inviato da: lascrivana
il 20/10/2014 alle 21:18
 
le cazzate si rischia di farle sempre
Inviato da: sagredo58
il 20/10/2014 alle 19:49
 
e una grande resistenza
Inviato da: sagredo58
il 20/10/2014 alle 19:48
 
Una carezza non si rifiuta mai, grazie. Mi rimane la...
Inviato da: sagredo58
il 20/10/2014 alle 19:48
 
Si cosi analogamente solo che il lavoro in miniera era più...
Inviato da: sagredo58
il 20/10/2014 alle 19:45
 
 
 

Contatori e Contati

 
Citazioni nei Blog Amici: 73
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Mobile

Seguimi su Libero Mobile

 

Riconoscimenti

sito internet

 

Motori di ricerca

motori di ricerca

 

 

 
« Fede - Inutilità di una ...Fede - Chi ci parla di Dio? »

Fede - Pensiero

Post n°458 pubblicato il 04 Maggio 2012 da sagredo58
 

Se, come secondo la decima ed ultima definizione, la Fede esprime la capacità per conoscere di aprirsi a qualcosa di più, di oltre, di ulteriore, che travalichi il sentire ed il pensare, è evidente che i tre livelli cognitivi debbono essere assimilati in successione.

Questa idea di propedeuticità nell'acquisizione dei diversi livelli cognitivi mi viene anche suggerita dalla forte affermazione che la fede quindi non va accettata ma va pensata, esige di essere pensata dell'enciclica del 1998.

Il primo livello cognitivo del Sentire nello sviluppo del bambino è acquisito abbastanza rapidamente nei primi anni di vita.

Il secondo, relativo al Pensare, richiede nel mondo odierno 4 distinti livelli di istruzione per complessivi 18 anni di scuola che, sommati ai 6 anni di vita prescolare, ci restituiscono un adulto di 24 anni che dovrebbe possedere tutti gli strumenti del pensare per poter vivere, lavorare e forse anche occuparsi di scienza e religione.

Nascono spontanei quelli che ha mio avviso sono inquietanti interrogativi:

  • Perché mia figlia, senza differenziarsi in maniera significativa dagli altri bambini a lei coetanei, è stata battezzata incosciente a pochi giorni dalla nascita?
  • Perché dopo due anni di catechesi fatta dai 7 ai 9 anni mia figlia ha fatto la comunione che non aveva ancora 10 anni?
  • Perché dopo altri tre anni di catechesi più avanzata potrebbe cresimarsi verso i 12 anni?
  • Perché nella scuola, pubblica o privata che sia, si parla di Dio a partire dalla materna, a 3 anni di età, per finire alle delle superiori, a 19 anni, per complessivi 16 anni di indottrinamento?
  • Come può un essere umano, ancora in quella che ho definito l'età dell'incertezza, pensare la fede quando stenta ancora a pensare il razionale?
 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://gold.libero.it/sognidigitali/trackback.php?msg=11279839

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
lascrivana
lascrivana il 04/05/12 alle 08:31 via WEB
Forse in qualche tuo altro post lo hai specificato. Ma ora come una bimba che non ha capito un accidenti;ti chiedo di spiegarmi il reale significato della parola "Fede". Al di la delle religioni e quant'altro. In senso letterario cosa significa? Perché finora per me FEDE significa CREDERE al di la di tutto. Al di la dei dubbi e delle supposizioni.
(Rispondi)
 
 
sagredo58
sagredo58 il 04/05/12 alle 08:39 via WEB
Cara, nessuna pretesa di essere letto, ma di fede ho dato la definizione del vocabolario ed altre 19 diverse interpretazioni da fonti ecclesiali e non, devi solo tornare indietro tra gli ultimi 12 post per trovare la definizione che cerchi, non chiedermi ulteriori fatiche ne ho fatta abbastanza. Quella letteraria? Non saprei, quella del dizioario Devoto Oli suppongo che non parla di religione.
(Rispondi)
 
 
 
lascrivana
lascrivana il 04/05/12 alle 08:41 via WEB
Esatto non parlo di religione,ma della parola FEDE. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi? Cosa significa per te questa parola,senza dargli la proprietà che gliene danno gli altri e le loro religioni. Se trovi questa mia richiesta invadente e inopportuna;ti chiedo di scusarmi.
(Rispondi)
 
lascrivana
lascrivana il 04/05/12 alle 08:42 via WEB
E ti va di darmi una risposta,non darmi solo la definizione letteraria,ma anche quello che rappresenta per te ... al di la di tutto.
(Rispondi)
 
lascrivana
lascrivana il 04/05/12 alle 08:45 via WEB
Ah dimenticavo. Ti leggo per il piacere di leggerti,non perché qualcuno me lo impone e ne perché io desidero che tu ricambi la mia visita o commenti i miei post. Penso che il mio ultimo post chiarisca i tuoi dubbi. Sei sempre così analitico,non ti sarà difficile leggere tra le righe. Con stima Laura.
(Rispondi)
 
 
sagredo58
sagredo58 il 04/05/12 alle 09:39 via WEB
Scusami Laura, un'inopportuna ed impropria reazione la mia. Me ne sono reso conto quanto ti ho costretto a chiarire quello che già era chiaro. La tua domanda mi rimane comunque difficile. Il mio Nick è Sagredo perché sono un razionale scettico. Non faccio atti di fede, né verso un Dio che per me non esiste, figuriamoci verso un Uomo che, come me, un mio pari, non incarna la divinità. Io devo vedere le stimmate per credere. In altre parole se capisco credo, altrimenti non credo. Credere e capire divengono così per me sinonimi, il mio atto di fede è nella capacità del razionale e, per traslato, della scienza naturale (Fisica e Filosofia) Diverso con le persone, non ho fede in loro, ma ad alcune mi affido, di alcune mi fido, da esse accetto, non verità rivelate, ma profiqui consigli. Scusa ancora la mia iniziale brutalità, non sei tu la persona cui indirizzarla. Un sorriso Marco
(Rispondi)
 
 
sagredo58
sagredo58 il 04/05/12 alle 09:41 via WEB
Non ho capito la relazione con il tuo ultimo post, quello del Baule?
(Rispondi)
 
 
 
lascrivana
lascrivana il 04/05/12 alle 09:49 via WEB
1)Il mio ultimo post è riferito al piacere che provo nel leggervi,al di la di qualsiasi altra congettura. Mi FIDO talmente tanto di alcuni dei vostri post,da berne ogni parola. 2)FEDE al di la delle religioni. Fede come fiducia verso una persona,un azione di riferimento,verso la natura che ci circonda. La FEDE,intesa nel verso senso della parola,si propensa senza fare domande. Io ti seguirei ciecamente per FEDE. Perché quello che scrivi mi piace,mi rispecchia. Nella stessa identica maniera seguo il mio credo. Ho FEDE perché quello che leggo del mio vangelo mi piace. Perché quello che mi gira intorno mi piace. Perché amo la natura in tutte le sue forme.
(Rispondi)
 
 
sagredo58
sagredo58 il 04/05/12 alle 09:44 via WEB
Ti rinnovo la mia stima Laura e, veramente, ti prego di scusarmi.
(Rispondi)
 
 
 
lascrivana
lascrivana il 04/05/12 alle 10:01 via WEB
Non mi hai ancora risposto. Interpretami la tua reazione nella parola fiducia.
(Rispondi)
 
 
 
 
sagredo58
sagredo58 il 04/05/12 alle 10:08 via WEB
Interpreto fiducia come possibilità della persona verso cui la esprimo di insegnarmi qualcosa che non so. Non misura la sua volontà di farlo, solo l'efficacia della sua azione di insegnamento, ovvero se io apprendo. In altre parole do fiducia a chi da valore aggiunto al mio fare, al mio pensare. La mia reazione è sempre di fastidio, perché la fiducia si richiede ex-ante, io sono capace di riconoscerla solo ex-post. Ho un'interdizione verbale ad usare la parola e nemmeno la penso. Mi ci confronto solo perché la sento sulla bocca degli altri e riconosco la forza di chi ha fiducia in un Dio.
(Rispondi) (Vedi gli altri 1 commenti )
 
 
 
 
lascrivana
lascrivana il 04/05/12 alle 10:14 via WEB
Immaginavo la tua risposta,ecco perché te l'ho fatta. Si vive male senza fiducia,molto. Ho deciso di averne al di la di qualsiasi altra congettura,perché mi piace. Si sta da schifo senza di essa.
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.