Creato da: sagredo58 il 03/01/2011
fibrillazioni, tentazioni, emozioni, provocazioni, sensazioni, cazzeggi, per celebrare parola, significato e conoscenza

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Ultime visite al Blog

sagredo58lascrivanalab79arw3n63edocostruzioniicavallidirossalogicoNarciso_AlebyboyestinetteeStolen_wordsloredanafranceschinimizzi41lialalaila
 

Ultimi commenti

S prevedibile come gli avevo risposto anch'io :-) e...
Inviato da: arw3n63
il 25/07/2017 alle 15:40
 
Di sensuale ci trovo poco anch'io, si questo molto...
Inviato da: sagredo58
il 25/07/2017 alle 15:05
 
S rende meglio l'idea.
Inviato da: arw3n63
il 25/07/2017 alle 14:59
 
Quindi ci che vede il visitatore-osservatore dalle fessure...
Inviato da: arw3n63
il 25/07/2017 alle 14:58
 
Quella precedente con il portone sopra ci si avvicina
Inviato da: sagredo58
il 25/07/2017 alle 14:57
 
 
 

Contatori e Contati

 
Citazioni nei Blog Amici: 88
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Mobile

Seguimi su Libero Mobile

 

Riconoscimenti

sito internet

 

Motori di ricerca

motori di ricerca

 

 

 
« Ex Machina 1969-1989 ...Ex Machina 1996 Robo... »

Ex Machina 1996 - Corpi Biologici/Menti Artificiali

Post n°7468 pubblicato il 15 Febbraio 2017 da sagredo58
 

 

Paradossale che la migliore conoscenza dei meccanismi biologici non abbia offerto ai costruttori di macchine pensanti innovativi suggerimenti.

Ovvio il netto rifiuto della clonazione associata all'ingegneria genetica, la preclusione al robot biologico alla Capek che nel 1920 per far pensare i robot ritiene che bisogna realizzarli con materiale biologico costruito in laboratorio.

Diversamente non esiste alcun rifiuto aprioristico per l'utilizzo di materiali di natura organica per la costruzione di esseri artificiali.

Eppure questi tentativi rimangono episodi isolati e marginali nella cultura prevalente della robotica avanzata:

  • forse perché l'innesto di segmenti biologici in strutture non biologiche dà luogo a organismi destinati a degradare nel giro di poche ore, o al massimo di pochi giorni;
  • a meno che non si escogiti qualche modo di tenere in vita la parte biologica innestata.

 

Un esempio interessante è l'innesto di antenne di un maschio di farfalla su un minirobot, per creare un Robot Biologizzato indotto a seguire la scia della corrispondente farfalla femmina. 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://gold.libero.it/sognidigitali/trackback.php?msg=13502950

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun Commento