Creato da: sagredo58 il 03/01/2011
fibrillazioni, tentazioni, emozioni, provocazioni, sensazioni, cazzeggi, per celebrare parola, significato e conoscenza

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

Ultime visite al Blog

piermariapilirosche1968arw3n63la.conventicoladei25sagredo58tiffanplestinetteegiuseppe.crabiamdecastroayceduLA_CONVENTICOLAmagid1vanerliviadisabantonio
 

Ultimi commenti

 

Contatori e Contati

 
Citazioni nei Blog Amici: 88
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Mobile

Seguimi su Libero Mobile

 

Riconoscimenti

sito internet

 

Motori di ricerca

motori di ricerca

 

 

 
« Ex Machina – 1996 – Robo...Ex Machina – 1980-2016 –... »

Ex Machina – 1960-1980 - Menti Naturali/Stimolatori cerebrali

Post n°7470 pubblicato il 15 Febbraio 2017 da sagredo58
 

 

Il Robot Biologizzato rappresenta la controparte dei cyber-insetti o cyber-animali, organismi biologici come scarafaggi o pesci, nel cui sistema nervoso sono inserite strutture tecnologiche che li trasformano in una sorta di cyborg animali.

 

A proposito del controllo di menti biologiche mediante innesti tecnologici impossibiloe non citare uno degli scienziati più controversi del XX, il neuroscienziato spagnolo José Delgado (1915 - 2011).

Negli anni sessanta, all'università di Yale, negli USA, mette a punto lo stimoceiver, un microchip radiocomandato, in grado di stimolare la corteccia motoria del cervello, monitorando al tempo stesso le onde cerebrali mediante elettroencefalogramma.

Impiantando lo stimoceiver nei cervelli di gatti, scimmie, tori, perfino esseri umani, Delgado può controllare a distanza i movimenti degli animali, indipendentemente dalla loro volontà, cyber-animali dunque.

Due spettacolari dimostrazioni di Delgado catalizzano su di lui l'attenzione dei media, che presto lo etichettano come scienziato pazzo suscitando l'indignazione e la condanna pubblica, tanto che nel 1975 torna in Spagna dove si ritira a vita privata pur continuando i suoi studi sulla stimolazione cerebrale:

  • Impianta lo stimoceiver nel cervello di un gibbone dominante e aggressivo collegandone l'attivazione ad una leva, ogni volta che la leva è azionata, lo stimolo elettrico induce nel gibbone un'immediata quiete; pone la leva all'interno di una gabbia che oltre al Gibbone contiene anche alcune femmine della stessa specie; in poco tempo le femmine imparano a tirare la leva ogniqualvolta il comportamento del gibbone maschio è minaccioso.
  • S'improvvisa torero nell'arena di un allevamento di tori a Cordoba, per sfidare un toro cui era stato impiantato lo stimoceiver; quando il toro lo carica, all'ultimo istante, immobile di fronte al toro che carica, preme il pulsante del suo radiocomando, il toro interrompe la corsa, e si allontana confuso.

 

Delgado immagina una società futura "psicocivilizzata", in cui istinti sovversivi e criminali possono essere inibiti con la semplice pressione di un bottone.

In un mondo in cui ogni mente è controllata, nessuna ribellione è possibile.

Inevitabile che gli scrittori di fantascienza traggano sa Delgado fonte d'ispirazione.

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://gold.libero.it/sognidigitali/trackback.php?msg=13503058

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Lutero_Pagano
Lutero_Pagano il 15/02/17 alle 22:23 via WEB
Il grande Manara aveva squisitamente anticipato qualcosa del genere. Ricordi?
(Rispondi)
 
 
sagredo58
sagredo58 il 15/02/17 alle 22:51 via WEB
Le declic uno dei miei fumetti preferiti
(Rispondi)
 
arw3n63
arw3n63 il 16/02/17 alle 10:44 via WEB
Be'un progetto simile usato per creare robot telecomandati sia su tratti di animali e soprattutto uomini è mostruoso. Mi viene in mente un film visto qualche anno fa, Equilibrium,che s'ispira ad un futuro di civiltà psicocivilizzata e controllata ma in quel caso da farmaci che inibiscono qualunque emozione, quindi un popolo privo di istinti aggressivi, di ribellione ma anche di qualunque sentimento oltre che emozione. Certo poi c'è sempre qualcuno che si ribella al sistema e smette il farmaco che inibisce, ma se si innesta nel cervello la cosa diventa difficile se non impossibile. Si creerebbero davvero robot perfetti.
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.