Creato da: sagredo58 il 03/01/2011
fibrillazioni, tentazioni, emozioni, provocazioni, sensazioni, cazzeggi, per celebrare parola, significato e conoscenza

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Ultime visite al Blog

piroetta59elxtuvvsagredo58Butturfly66GM7158estinetteeplanetwalkerStolen_wordsfagiolone73brunopescarasalvatore.24lascrivanaLutero_Paganoguamarc
 
 

Contatori e Contati

 
Citazioni nei Blog Amici: 89
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Mobile

Seguimi su Libero Mobile

 

Riconoscimenti

sito internet

 

Motori di ricerca

motori di ricerca

 

 

 
« La Fleur - SuggerimentiLa Fleur Sagredo, Impr... »

La Fleur - Approccio

Post n°8010 pubblicato il 10 Agosto 2017 da sagredo58
 

 

L'esperienza immersiva può inizialmente frastornare, a seconda che si preferisca o meno seguire una storia ben definita e univoca.

 

Probabilmente l'approccio migliore è quello di seguire, almeno inizialmente, per la prima ora (all'incirca corrispondete alla prima andata in scena di tutte le storie che s'aggrovigliano), un unico personaggio:

  • seguendo le sue interazioni con tutti gli altri protagonisti si procede lungo un percorso delineato (o almeno così appare);
  • al tempo stesso si assaggia tutto il contesto, gli ambienti del Club, le attività, i protagonisti, gli altri spettatori.

 

Poi si potrà scegliere cosa approfondire:

  • non è funzionale crogiolarsi nel dubbio, molto meglio essere sicuri delle scelte fatte;
  • cosi ogni passaggio della narrazione percepita sarà vissuto come un traguardo raggiunto.

 

Quanto al finale, che ovviamente non svelo, mi limito a dichiarare che m'è apparso doppio, anche perché svolto in due luoghi distinti:

  • sul terrazzo (quello che ho seguito io) al terzo livello;
  • alla reception del Club al secondo livello (la prossima volta mi piazzo qui).

Ho avuto l'intuizione di dover rapidamente scendere dalla terrazza per centrare anche il secondo finale (che in quel momento non sapevo esistere) ma la calca sulle scalette mi ha fatto arrivare tardi ...

Difficile riuscire a vedere tutti e due i finali, forse avvertiti come sto facendo ci riuscirete, però consiglio di compiere una scelta prima.

 

Quanto a come godersi la performance è tutta un'altra storia:

  • ognuno deve trovare la sua via,
  • i suggerimenti diventano inutili,

 

Per questo, in termini di godimento, di seguito mi limiterò ad evidenziare quello che m'ha intrigato, che ho provato:

  • l'imprevedibile incipit da spettatore Premium;
  • l'immersione che genera ipnotica alternanza tra visibilità e trasparenza dello spettatore;
  • le trasgressioni possibili dal ruolo di "bravo spettatore",
  • i piaceri diretti e quelli indiretti.

Ovviamente, senza che tutto ciò costituisca suggerimento, solo mera testimonianza.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://gold.libero.it/sognidigitali/trackback.php?msg=13546202

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun Commento