Creato da: sagredo58 il 03/01/2011
fibrillazioni, tentazioni, emozioni, provocazioni, sensazioni, cazzeggi, per celebrare parola, significato e conoscenza

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

Ultime visite al Blog

marino.pasqualettoestinetteesagredo58pa.ro.learw3n63lorenzobortoneroberto.rafficharlyd1pap1971vetriautocherchivecmazztiffanplRavvedutiIn2armando.benuzzisocillo
 

Ultimi commenti

Verissimo, siamo del tutto ininfluenti
Inviato da: sagredo58
il 25/09/2017 alle 14:59
 
Be' noi non ci saremo per il prossimo appuntamento col...
Inviato da: arw3n63
il 25/09/2017 alle 14:41
 
Si ipotizza un alternanza di big bang (espansione) e big...
Inviato da: sagredo58
il 25/09/2017 alle 14:29
 
l'Uomo bisognoso di certezze apodittiche
Inviato da: sagredo58
il 25/09/2017 alle 14:25
 
Quindi l'Universo non statico ma continua ad...
Inviato da: arw3n63
il 25/09/2017 alle 10:33
 
 
 

Contatori e Contati

 
Citazioni nei Blog Amici: 88
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Mobile

Seguimi su Libero Mobile

 

Riconoscimenti

sito internet

 

Motori di ricerca

motori di ricerca

 

 

 
« Interazioni - TransfertInterazioni - Amore di Coppia »

Interazioni - Amore genitoriale

Post n°8094 pubblicato il 12 Settembre 2017 da sagredo58
 

 

Quando nella propria infanzia e adolescenza si vive un dolore in una relazione, soprattutto in quella con i genitori, si hanno varie possibilità di reazione, una tra queste è quella di cercare nelle relazioni successive di rivivere la stessa dinamica per poter finalmente capovolgere il risultato, da perdente a vincente. 

 

L'amore che si riceve dai genitori è quello:

  • disgiunto dal merito,
  • gratis,
  • che mai nessun altro al mondo, nemmeno un partner, ti può dare.

 

Quindi:

  • o lo si cerca ben riposto nei propri meandri psichici, rimanendo disponibili ad andare molto nel profondo, con una buona analisi;
  • o si sarà sempre insoddisfatti.

 

L'analisi, serve a scavare come ossessi, da soli non si riesce a fare.

Si deve scavare:

  • per se stessi,
  • per i propri transfert, che altro non sono che la propria proiezione su altre persone.

 

Lo si deve fare perché, come scrive Henri Bergson:

Il nostro passato ci segue e s'ingrossa senza posa col presente che raccoglie lungo la strada".

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://gold.libero.it/sognidigitali/trackback.php?msg=13554264

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun Commento